Skip to main content

Full text of "Win Magazine 101"

See other formats


VERSIONE BASE VERSIONE PLUS VERSIONE DVD VERSIONE DVD PLUS VERSIONE GOLD 

H*Rivista+CD □ Rivista+DVD □ Rivista+DVD DL □ Rivista+DVD +Gadget □ Rivista+2DVD 

€2,90 anziché $3&$ €4,90 €5,90 €8,90 €9,90 

■ Rivista + 1 DVD di Win Magazine N. 17 a € 5,90 in più ■ Rivista + 1 Tecnoplus di Win Magazinc N. 8 a € 14,90 in pi 



lNFORKuXriCA 
PW VENDUTA 

INJWÀ) 



O VERSIONE BASE VERSIONE PLUS VERSIONI 

H^Rivista+CD □ Rivista+DVD □ Rivis 

€2,90 anziché $3&$ €4,90 €5 

■ Rivista + 1 DVD di Win Magazine N. 17 a € 5,90 in pi 
u. 



I Internet 



Periodicità mensile 
Giugno 2007 

AnnoX, n.ro 6(101) 




Magazine 



Semplicemente, 

Windows' 



CELLULARI ■ VIDEOCAMERE ■ DIGICAM 



CIAK VIDEO 



;\ 




SENZA LIMITI 




W I 



i 



GUIDA i 

AU'ACQUISro 



Videoamatore occasionale, 

appassionato o maniaco? 

Scegli « dispositivo 

che fa per te 



</ Migliora i filmati del tuo 
cellulare e masterizza 
un DVD di qualità 

V Converti in alta definizione 
le clip della miniDV 

e riproducile su PC Xbox 
360 e player HD da tavolo 

V Crea il tuo primo Blu-ray 
da 25 GB con tanto 

di menu personalizzati 



Notebook ad espansione rapida 

- ^m Con l'interfaccia PCMCIA aggiungi al portatile le funzionalità 
o^^ multimediali dei moderni PC. Vediamo cos'è e come si usa 



TunerTV, FireWire, schede audio e Wi-Fi 



i modelli a partire da 33 euro 



Bill 



EDIZIONI 

MASTER 

www.edmaster.it 



LA SCELTA GIUSTA 



STOP ALLE 
DISCARICHE ABUSIVE! 

Provati gli antispam più in voga 
tra gli internauti. Il vincitore blocca 
persino la posta spazzatura 
che si camuffa da immagine 



PARLIAMO DI. 



LE LIBRERIE 
DELLE MERAVIGLIE 

Come fanno i videogiochi 
di nuova generazione ad avere 
una grafica così realistica? 
Merito delle DirectX 10 



Microsoft" 

meglio di GoOgk 




Con la funzione f 

Bird's Eye di Live 

Locai voli basso e 

spii il mondo a 27 

metri dal suolo 



PER LE TUE VACANZE, 
PARTI DA INTERNET! 

Località, alberghi, biglietti e itinerari. 
Con noi, la villeggiatura perfetta 
è a portata di clic 

■ Mobile 

BANDA LARGA 
DA PASSEGGIO 

L'ADSL non ce l'hai? Usa il telefonino 
per sfrecciare sul Web, più veloce 
dell'UMTS 

IL VOIP DIVENTA 
UNIVERSALE 

Installi un solo software sul cellulare 
e chiami tutti i tuoi contatti MSN, 
Skype e Google Talk 



I SPECIALE FOTOWTOCCOl 

:li!AIJi]lli! 



DI CASA ADOBE 

11 idee da mettere in pratica con 
le nuove e rivoluzionarie funzioni 
di Photoshop CS3 



KARAOKE 

DA COMPETIZIONE 

SUL CD Sfida gli amici sulle canzoni 
che ami di più. Arbitra il PC 
e vince chi ha l'ugola d'oro 

Office 

AGENDA IN ORDINE 
CON WEB E PC 

Scopri come sincronizzare Outlook 
e Google Calendar per non perdere 
nemmeno un appuntamento 

■ Antivirus&Sicurezza 

VISTA: PERICOLO 
IN AGGUATO 

mmnwb || nuovo sistema operativo 
'" ^l'Ji^'.l Microsoft è già nel mirino 
di Virus&Co. Proteggilo così! 



Sommario 




■ CELLULARI ■ VIDEOCAMERE ■ DIGICAM 

CIAK VIDEO 
SENZA LIMITI 



S Migliora i filmati del tuo 
cellulare e masterizza 
un DVD di qualità 

S Converti in alta 
definizione 
le clip della miniDV 
e riproducile su PC Xbox 
360 e player HD da 
tavolo 

</ Crea il tuo primo Blu-ray 
da 25 GB con tanto di 
menu personalizzati 



pag. 70 

Notebook ad espansione rapida 

Con l'interfaccia PCMCIA aggiungi al portatile le funzionalità 
multimediali dei moderni PC. Vediamo cos'è e come si usa 

pag. 86 



In questo numero.. 



VISTA: PERICOLO 
IN AGGUATO 



Il nuovo sistema operativo 

Microsoft è già nel mirino 

di Virus&Co. Proteggilo così 

pag. 148 



LE LIBRERIE DELLE 
MERAVIGLIE 



Come fanno i videogiochi di 

nuova generazione ad avere 

una grafica così realistica? 

Merito delle DirectX 10 

pag. 140 



DIRE STOP ALLE 
DISCARICHE ABUSIVE 



Provati gli antispam più in 
voga. Il vincitore blocca per- 
sino la posta spazzatura che 
si camuffa da immagine 

pag. 149 







— -^.Microsoft* 

JL*^ 1 (HtllHH 



itfoftiftKnu 

ffUOMf*. 

Pi" - 



■ CZUUUUUb 



Magatine 



CIAK VIDEO 
SENZA LIMITI 




Migliora i filmati del tuo 
cellulare e mastsnjza 
un DVD di qualità 

temerti m /fa dehmnorw 
I» clip delta miniDV 

e riproducile su PC, Xbox 
>6U e ola ver KD da tavolo 

Crea il tuo primo Blu -i^ 
da 25GB con tanto di 
menu persona luiati 







UXZ 



RUBRICHE 



News 14 

Le novità hardware e software 
del mese 

Mailbox 22 

Le risposte ai tuoi quesiti 

Una risposta a tutto 30 

Una selezione dei problemi 
più comuni risolti dagli esperti 

I prodotti del mese 34 

I dispositivi hardware 

e software testati e recensiti 
per facilitarti nell'acquisto 

Win CD/DVD-Rom 49 

Quali sono e come utilizzare 
i contenuti delle varie versioni 
di Win Magazine 

Block Notes 126 

Località, alberghi, biglietti 
d'imbarco e itinerari turistici. 
Con i nostri consigli, la 
villeggiatura perfetta è a 
portata di clic 

Dizionario 

di Informatica 152 

II glossario indispensabile da 
tenere sempre vicino al PC con 
tutti i termini di uso comune 
spiegati in maniera semplice . . 




MICROSOFT: 
MEGLIO DI GOOGLE 



Con la funzione Bird's Eye di 
Live Locai voli basso e spii il 
mondo a 27 metri dal suolo 

pag. 122 



IL RAMPOLLO 
DI CASA ADOBE 



11 idee da mettere 
in pratica con le nuove 
e rivoluzionarie funzioni 
di Photoshop CS3 

pag. 108 



KARAOKE 
DA COMPETIZIONE 



Sfida gli amici sulle canzoni 
che ami di più. Arbitra il PC 
e vince chi ha l'ugola d'oro 

pag. 136 



l :\ l ]i ][ i ! :Vi |ì77T 

Ad ognuno il suo ciak 70 

Telefonino, digicam o videocamera? Dicci come vuoi ri- 
prendere e ti diremo cosa ti serve e come fare 

Piccole riprese, maxi spettacolo 74 

Miglioriamo la qualità dei filmati catturati con cellulari e 
fotocamere, per masterizzare tutto in DVD Video. 



rmsTT, 



TTTJm 



Maniaci dell'alta definizione 80 

Realizziamo un perfetto studio di registrazione 
con la videocamera HD e il masterizzatore Blu-ray 

Sapevi che 84 

• Con Roxio Quick DVD possiamo creare, alla velocità 
della luce, splendidi DVD Video 

• Pinnacle Studio permette di comprimere le dimen- 
sioni dei nostri film per liberare spazio prezioso 

PCMCIA: e il notebook è aggiornato! .... 86 

Uno sguardo alla tecnologia che consente di aggiun- 
gere al nostro portatile qualsiasi periferica 

Un notebook in espansione 90 

TunerTV USB 2.0, FireWire, Wi-FL Ecco le schede giu- 
ste per aggiungere nuove porte al tuo portatile 

Rifai il lookal tuo notebook 92 

Utilizzando la porta PCMCIA e la scheda adatta possia- 
mo espandere le funzionalità del nostro "vecchio" por- 
tatile configurarlo per gli usi più disparati 

Documenti come in tipografia 95 

I file DOC possono contenere testo, immagini e tabelle. 
Per crearli e modificarli si usa Word, ma non solo! 

Dattilografi dal fronte 96 

Acqua, sabbia, caffè, briciole ed alcool. Nulla è in grado 
di scalfire la tua prossima tastiera per PC 



Dimmi perché non parli 

Cosa manca al nostro cartone animato tridimensionale 
per essere davvero completo? La parola! 

Una stampante da viaggio 102 

Come avere un piccolo laboratorio fotografico sempre 
a portata di mano per immortalare i tuoi scatti più belli 

Le mie foto... hanno carattere 107 

Basta un semplice trucco per trasformare qualsiasi im- 
magine in un poster stravagante e tutto da... leggere! 

L'evoluzione del fotoritocco 108 

Dal controllo dell'esposizione alla cucitura di foto pa- 
noramiche. Ecco le novità di Photoshop CS3 

Sapevi che Ili 

• Grazie a CorelDRAW puoi realizzare un divertente ef- 
fetto fumetto per le tue foto 

• Con Illustrata; bastano pochi clic per trasformare una 
semplice spirale in un bellissimo fiore 



Banda larga da passeggio 114 

L'ADSL non ce l'hai? Utilizza il telefonino per sfrecciare 
sul Web, più veloce dell'UMTS 



PDF sul PDA? Leggili così! 117 

Documenti, manuali, riviste, e-book: sfogliali sul di- 
splay di palmari e smartphone Windows Mobile. 
Ecco come fare 

Il telefonino diventa GPS 118 

Trasforma il cellulare in un completo sistema di naviga- 
zione satellitare. E se non legge le memory card... 
fai così! 

MultiVolP dal cellulare 120 

Hai un abbonamento fiat per navigare col telefonino? 
Sfruttalo per telefonare gratis su MSN, Skype e Google 
Talk 

Sapevi che 121 

• Windows Mobile: configuriamo la posta elettronica 
in uscita e rimediamo alle cattive installazioni ri- 
creando manualmente i collegamenti agli applicativi 



Microsoft: meglio di Google 122 

Con la funzione Bird's Eye di Live Locai voli basso e spii 
il mondo a 27 metri dal suolo 

Saluti e baci da Internet 128 

Dalle spiagge di Rio alle dune del Sahara... sei sempre 
nel mio cuore. Lo dice la cartolina! 

Sapeviche 129 

• Con MailEmotion spediamo video agli amici, senza 
appesantire la loro casella di posta 

• Scambiamo quattro chiacchiere in chat con il contat- 
to virtuale di Windows Live Messenger 



Gestisci gli impegni dal Web e dal PC . . . 130 

Con un solo clic sincronizzi Outlook e Google Calendar 
per non perdere neanche un appuntamento 

Presentazioni più vive che mai 132 

Vediamo come inserire qualche animazione al punto 
giusto per rendere più gradevoli e comprensibili le no- 
stre diapositive 

llìilli^J:MH;l:T7^Mim^^M 
Gli esami non finiscono mai 134 

Pensi che il tuo inglese abbia bisogno di un perfezio- 
namento? Continua a studiare con noi! 



Karaoke da competizione 136 

Sfida gli amici sulle canzoni che ami di più. Arbitra il PC 
e vince chi ha l'ugola d'oro 

Le librerie delle meraviglie 140 

Le DirectX hanno contribuito a rendere unica e "reale" 
la nostra esperienza di gioco sul computer. Vediamole 
da vicino 

A caccia di tesori 142 

Segui i consigli dello spirito Fondatore e troverai gli ar- 
tefatti delle antiche civiltà perdute. Ma sul tuo cammi- 
no i pericoli incombono... 



In Rete, sul filo della sicurezza 144 

Preoccupato che qualcuno possa accedere di nascosto 
alla tua rete Wi-Fi? Ecco come proteggerti 



Diversi... ma tutti uguali! 

Cellulari, digicam, videocamere e smartphone. Dispo- 
sitivi sicuramente diversi ma che hanno in comune il 
"Grande Fratello". Non Pietro Taricone & Company, per 
intenderci, ma un piccolo "occhio spione" che per- 
mette a chiunque di scattare foto e riprendere filmati. 
Basta puntare l'obiettivo, premere un pulsante e im- 
mortalare così tramonti mozzafiato, i nostri pargoli 
che giocano sulla spiaggia con paletta e secchiello... 
la tipa che passeggia in bikini in riva al mare. Mo- 
menti, questi, che non vanno assolutamente persi di 
vista... moglie permettendo. 
Ritornati a casa ci precipitiamo a riversare su PC i 
contenuti di memory card e minicasette da assem- 
blare e masterizzare su un unico supporto. In questa 
fase nascono i problemi. 

Il nostro hard disk sarà popolato di file video che 
"parlano" lingue diverse: AVI, MOV, 3GP MP4. 
Come possiamo mettere assieme tutte le clip salvate 
e creare un unico filmato con le scene di famiglia e 
non solo? A pagina 70 trovi la soluzione a questo 
problema. Vedremo in dettaglio come "ripulire" i fil- 
mati dal cosiddetto "effetto a blocchi", causato dai li- 
velli di compressione video "troppo spinti", effettuare 
le varie conversioni e, infine, masterizzare i nostri ri- 
cordi in DVD Video o in Alta Definizione, pronti per es- 
sere rivisti su grande schermo. 
Buona ripresa a tutti. 

Carmelo Ramundo 



Indovinelli Lateral Thinking 



Una spia cerca di scoprire la parola d'ordi- 
ne per accedere in un centro segreto. Si 
nasconde vicino l'entrata e osserva.Arriva 
un uomo e bussa alla porta. Da dentro una 
voce dice " 12", l'uomo risponde "6" e gli 
viene aperto. Poco dopo bussa un altra 
persona, gli viene detto "8", lui risponde 
"4" ed entra. Un terzo uomo entra dopo 
avere risposto "5" alla parola " 1 0".A que- 
sto punto la spia, credendo di aver capito 
tutto, si avvicina e bussa. La voce dice "4", 
lui risponde "2" e gli sparano. Come mai? 



SOLUZIONE DEL NUMERO SCORSO 

La lumaca impiegherà a superare il muro quattro giorni. Do- 
po aver percorso complessivamente un metro (tra salite e 
discese) in ognuna delle tre giornate precedenti, il quarto 
giorno farà gli ultimi quattro metri e avrà raggiunto la cima. 



Il trojan ruba le password 146 

Una nuova insidia minaccia la nostra privacy. TheRat.b 
si nasconde nel PC e si impossessa dei dati di accesso 
al sistema e ai servizi on-line 

Nel mio PC non entra nessuno 148 

Windows Vista è appena uscito, ma è già bersaglio 
continuo di Virus&C. Scopriamo assieme come proteg- 
gerlo al meglio 

Stop alle discariche abusive di e-mail . . 149 

Provati gli antispam più in voga tra gli internauti. Il vinci- 
tore blocca persino la posta spazzatura che si camuffa 
da immagine 



I prezzi di tutti i prodotti riportati all'interno della rivista potrebbero subire variazioni e sono da intendersi IVA inclusa 



Win Magazine Giugno 2007 I 



Alimentatori da auto per notebook I Speaker portatili 



acquisti 




Gli alimentatori universali per utilizzare il notebook 
anche in auto. Gli speaker portatili per ascoltare 
la propria musica preferita ovunque 



Alimentatori da auto per notebook da 32 a 71 euro 



HAMLET XPW150 POWER INVERTER ▼ 

Questo alimentatore universale trasforma la tensione a 12 Volt 
dell'accendisigari in corrente elettrica a 220 Volt, in modo da po- 
tervi collegare qualsiasi apparecchio elettrico. 
È perfetto per utilizzare il notebook du- 
rante i viaggi in auto ed è anche dotato di 
un depuratore d'aria che emana ioni nega- 
tivi e ozono, per eliminare il fumo di siga- 
retta e farci respirare aria pulita. 
HAMLET 
www.hamlelcom.com 



▼ MANHATTAN ALIMENTATORE 
DA AUTO UNIVERSALE 

razie ai sei connettori separati, questo alimentatore da 
auto può essere utilizzato con i notebook prodotti dalle prin- 
cipali aziende del settore come Compaq, Dell, HR Sharp 
e Acer. È provvisto di un sistema di protezione con- 
tro sovraccarichi e cortocircuiti, in modo da sal- 
vaguardare l'integrità del portatile in caso 
di malfunzionamenti. 

MANHATTAN 
www.manhattanshop.it 





TARGUS ALIMENTATORE UNIVERSALE 

La caratteristica principale di questo alimentatore per notebook è che 
può essere usato non solo in auto, ma anche sulla rete elettrica fissa, 
rendendolo di fatto universale. È provvisto del sistema Power 
Tip che si occupa di controllare automaticamente l'ero 
gazione della corrente al dispositivo. L'alimentatore — > 
è compatibile con tutti i modelli di note- f "V 

book delle marche più famose. ^^j -^ 

TARGUS r €_/jM_!!!, 

www.targus.com/it 




Compralo su: www.ciccomputer.it 



»',> 





< GR ELECTRONICS HB182AP 

Caratterizzato da dimensioni estremamente compatte, in 
modo da occupare meno spazio possibile durante il tra- 
sporto, assicura un'elevata compatibilità con i notebook 
prodotti dalle marche più diffuse, grazie ai sei adattatori in- 
tercambiabili di cui è dotato. Non manca neppure un si- 
stema di protezione per prevenire pericolosi sbalzi 
elettrici. 

GR ELECTRONICS 
€ nlfcf"® J www.grelectronics.it 




Speaker portatili da 15 a 75 euro 





FUJITSU SIEMENS MINI SPEAKER USB ► 

Ideali per ascoltare sempre nel migliore dei modi, la pro- 
pria musica preferita. Si collegano mediante connessione 
USB in modo semplice e rapido e non richiedono alcu- 
na configurazione. Il design è studiato per fornire un 
suono privo di difetti e, allo stesso tempo, ridur- 
re l'ingombro in modo da facilitarne il trasporto. 
FUJITSU SIEMENS 
www.fujitsu-siemens.it 



ALLSTARAPAD500-256 
LETTORE MP3 

Piccolo ed estremamente manegge- 
vole, questo kit sostituisce al meglio le 
cuffiette stereo e assicura una buona 
qualità d'ascolto, riproducendo fedelmen- 
te le nostre compilation MP3/WMA. La memoria interna da 
256 MB può essere aumentata utilizzando una memory card 
SD/MMC. Integra una pratica funzione repeat mode e un utile equalizzatore. 
ALLSTAR 
www.efo.it 



LOGITECH V1(U 

Pensate per essere l'abbinamento ideale dei note- 
book, queste casse sono leggere e comode da tra- 
sportare. La connessione avviene mediante inter- 
faccia USB, che provvede anche ad alimentarle. 
controlli sono posizionati in modo da risultare 
facilmente accessibili ed è anche prevista una 
custodia da viaggio dove riporre le cas- 
se e i cavi di collegamento. 
LOGITECH 
www.logitech.com 





4 ALTEC LANSING INMOTION IM4 

Un kit audio portatile davvero particolare, pensa- 
to per adattarsi a tutte le principali sorgenti sono- 
re, come lettori MP3, CD, palmari, console porta- 
tili e notebook. Funziona tramite batterie op- 
pure mediante l'alimentatore presente nel- 
la confezione. È presente anche il siste- 
ma MaxxBass che assicura una qualità 
di ascolto eccellente in ogni situazione. 
ALTEC LANSING 
www.alteclansing.com 



Win Maqazine Giugno 2007 1 



Gadget MP3 I Pendrive ReadyBoost 



3m?!i 



acquisti 




I gadget più sfiziosi e alla moda per ascoltare i brani 
MP3 in maniera originale. Le pendrive USB per usare 
Windows Vista alla massima velocità 



Gadget MP3 da 39 a 80 euro 



PES-SYSTEM LUMIDOME MP3 ► 

Una lampada da salotto che cela al suo interno un sistema di 
riproduzione audio MP3 con tanto di casse integrate. La for- 
ma a cono, liscia ed elegante, è provvista al suo apice di 
una punta luminosa che emana una colorazione diver- 
sa e personalizzabile in base ai propri gusti. La me- 
moria interna è di 256 MB ed è previsto uno slot per 
schede di memoria SD. ^^^^^^ 

PES-SYSTEM ^7900 

www.pixmania.com ^ # Jf 






NIKEMEN'SGRAPHIC 
HATPHONES ► 

Nonostante l'aspetto faccia pensare ad 
un semplice cappello sportivo, al- 
l'interno di questo particolare gad- 
get si nasconde una custodia in 
cui collocare il nostro iPod. Co- 
struito con un tessuto particolar- 
mente fresco e resistente, è il gad- 
get giusto per chi ama trascorrere 
le proprie giornate all'aria aperta. 
NIKE 
www.nike.com 




«- 



<AMSTRADMP3WATCH 

Questo orologio dallo stile tipicamente sportivo si trasfor- 
ma, all'occorrenza, in un lettore MP3 con memoria interna 
da 256 MB. Permette di riprodurre anche i brani in for- 
mato WMA ed è dotato di interfaccia USB per il colle- 
gamento al PC. È dotato anche di un equaliz- 
zatore con cinque regolazioni predefinite. 
AMSTRAD 
www.amstraditalia.it 



€49 f °° 




4 AMSTRAD OCCHIALI DA SOLE MP3 

Non c'è niente di più rilassante che prendere il sole sdraia- 
ti sulla spiaggia, ascoltando un po' di buona musica. 
E per coniugare al meglio le due cose, non possia- 
mo rinunciare a questi occhiali oscurati dolati di 
Flash mamory da 256 MB incorporata su cui 
memorizzare brani in formato MP3/WMA 
equalizzatali con sette programmi predefiniti. 
AMSTRAD 
www.amstraditalia.it 



Pendrive ReadyBoost da 13 a 48 euro 




< KINGSTON 1GB DATATRAVELER 
READYBOOST FOR VISTA 

Unità flash con capacità di archiviazione di 1 GB pensata per 
poter essere sfruttata al meglio con Windows Vista. Preve- 
de, infatti, il supporto alla funzione ReadyBoost, inte- 
grata nel nuovo sistema operativo Microsoft. La connes- 
sione di tipo USB 2.0 assicura elevate prestazioni sia in 
lettura e sia in scrittura. 

KINGSTON 
www.kingston.com/italy 



SANDISK CRUZER MICRO U3 ▼ 

Oltre ad essere estremamente piccola e capiente, la Cruzer Micro 
è una pendrive che offre di serie alcune caratteri- 
stiche davvero interessanti. È compatibile con la 
modalità ReadyBoost di Windows Vista e sup- 
porta la tecnologia U3 Smart. Al suo interno si 
trovano quattro software (Skype, Avast! Antivirus, 
SignUp Shield, CruzerSync) pronti da usare. 

SANDISK 
www.sandisk.com 



€l2,<* 

Compralo su: www.monclick.it 




▼ KINGMAX SUPER STICK 

Sono molte le caratteristiche che rendono questa pendrive 
davvero interessante. Ha una capacità di 2 GB, 
utile per avere uno spazio abbastanza eleva- 
to da consentire di memorizzare file di di- 
mensioni consistenti ed è provvista del sup- 
porto ReadyBoost previsto da Vista. Inoltre, 
è impermeabile in modo da garantire 
integrità dei dati da incidenti esterni. 

KINGMAX 
www.kingmaxdigi.com 



CORSAIR FLASH VOYAGER GT 4GB ▼ 

La sicurezza dei dati è la principale caratteristica di questa 
pendrive. Del resto con 4 GB di spazio a disposizione, 
non si può rischiare di perdere un tale quantitati- 
vo d'informazioni in modo banale. È stata 
realizzata in modo da resistere agli 
urti, alle cadute e ai liquidi, grazie al- 
la superficie esterna in gomma. 

CORSAIR 
www.corsairmemory.com 





Win Maqazine Giugno 2007 1 



News 




in attesa del primo Service Pack 



Il nuovo sistema operativo non funziona ancora 

al meglio su tutti i PC. Microsoft rilascia le prime 

patch che lo rendono più stabile e compatibile 




he Windows Vista, come 
-successo per qualsiasi al- 
tro sistema operativo in pas- 
sato, non potesse essere per- 
fetto fin dal suo primo rilascio 
era facile prevederlo. Infatti, 
secondo una ricerca curata 
dall'Osservatorio di Pavia e da 
eXtrapola, i principali proble- 
mi rilevati dagli tutti coloro che 
hanno usato Windows Vista 
mettono in luce un meccanismo 
di sicurezza ancora im- 
perfetto, requisiti 
hardware 



molto elevati, difficoltà nel- 
l'installazione e scarsa com- 
patibilità con applicazioni svi- 
luppate da aziende diverse da 
Microsoft. I risultati sono venuti 
fuori dall'analisi di 506 arti- 



coli pubblicati sul Web da riviste 
specializzate e blogger. E men- 
tre gli utenti di mezzo mon- 
do attendono con ansia l'an- 
nuncio, per il momento man- 
cato, del primo Service Pack 







Sul sito Microsoft sono disponibili gli aggiornamenti di Vista: 
la patch KB934266 (foto in alto) aumenta la compatibilità del sistema 
con giochi e programmi. A sinistra Bill Gates, il fondatore di Microsoft. 



La carica dei WebOs 

Si moltiplicano i sistemi operativi on-line eseguibili nel browser. 
In futuro potranno essere avviati direttamente dal PC 



Desktoptwo è uno dei tanti WebOs disponibili su Internet. Mette a 
disposizione un vero e proprio desktop, varie applicazioni e 1 GB di spazio 
libero. 



Sono sempre più numerosi i 
WebOs, cioè i sistemi ope- 
rativi con cui l'utente può lavorare 
senza doverli installare sul PC. 
Funzionano completamente on- 
line, caricandosi all'interno del 
browser. In pratica ci si connette 
a un sito e ci si ritrova in un am- 
biente informatico dove aprire fi- 



nestre e lanciare applicazioni. Tra 
i WebOs più noti, c'è Desktoptwo, 
tra i più recenti, invece, OpenLa- 
szlo ed XIOS (di Xcerion). Per 
esempio, su Desktoptwo è pos- 
sibile creare documenti e ascol- 
tare la musica presente sul com- 
puter, leggere la posta, all'interno 
di 1 GB di spazio gratuito. Ogni 



volta che ci si connette a Desk- 
toptwo, da qualsiasi PC, si ritro- 
va il proprio desktop virtuale co- 
me lo si aveva lasciato. Per ac- 
cedere ai WebOs oggi è neces- 
sario utilizzare un altro sistema 
operativo, ma secondo gli esper- 
ti già dal 2008 ci saranno i primi 
sistemi on-line autosufficienti. 



I Win Magazine Giugno 2007 



News 



OThe file V/inSelupdl codd noi be loaded or is campi Selup 
canno* continue Erro* code is [1 1 1 4] 




Un tipico errore di installazione di Windows Vista, riportato da 
alcuni utenti. Microsoft sta rilasciando periodicamente patch per 
correggere i problemi del sistema operativo. 



di Vista, su un sito Internet 
(www.thehotfix.net) ne è sta- 
ta persino pubblicata un'an- 
teprima non autorizzata da 
Microsoft. In realtà si tratta 
soltanto di una selezione di 
patch che Microsoft sta an- 
cora testando in segreto e 
delle quali, pertanto, ne scon- 
siglia l'installazione. Per for- 
tuna la casa di Redmond sta 
già rimediando ai problemi 
più gravi: ha pubblicato nu- 



merose patch per corregge- 
re i buchi di sicurezza di Vi- 
sta e per aumentare di vol- 
ta in volta la compatibilità 
con software di terze parti. In 
effetti, anche noi abbiamo 
riscontrato qualche proble- 
ma in Vista e non possiamo 
che sperare che Microsoft ri- 
solva presto ogni malfun- 
zionamento. Che l'autunno 
porti consiglio... e anche un 
Service Pack! 



I DELL TORNA A WINDOWS XP I 



Molti grandi produttori di 
computer, Dell in testa, stan- 
no tornando sui propri pas- 
si e hanno deciso di tenere 
in vita XP ancora per un po'. 
In un primo tempo, aveva- 
no dichiarato che avrebbe- 
ro prodotto solo computer 
con Windows Vista prein- 
stallato, sospendendo l'a- 
dozione di XP sulle nuove 
macchine. Decine di migliaia 
di richieste da parte dei dien- 
ti hanno fatto cambiare lo- 
ro idea: su alcuni modelli di 
computer offriranno in op- 



zione anche Windows XP 
(Home o Professional). La 
scelta tra Vista e XP saia pos- 
sibile, nel caso di Dell, sui 
laptop Inspiron 1405, 1705, 
1505 e 1501 e sui desktop 
E520 e E521. Si allunga co- 
sì la vita di XR anche se Mi- 
crosoft ha già dichiarato che 
non fornirà più supporto a 
XP dal 2008 in poi. Ma an- 
che lei potrebbe cambiare 
idea e concedere un altro 
po' di respiro a quello che è 
stato finora il suo sistema 
operativo più longevo. 



Steve Jobs sfida 
Bill Gates: Boot 
Camp adesso 
supporta 
l'ultima creatura 
di casa Microsoft 



Vista su ** 
Maclntel ■ 



La versione 1.2 del software Apple Boot Camp ades- 
so supporta Vista (a 32 bit). Questo significa che è 
possibile installare il nuovo sistema operativo Microsoft 
su un computer Maclntel (Macintosh ad architettura In- 
tel) e far convivere due sistemi operativi, cioè Vista (o XP) 
con il Mac Os X di Apple. In questo modo l'utente potrà 
scegliere con quale sistema riavviare il computer. È sta- 
to inoltre semplificato il processo di installazione dei dri- 
ver perTrackpad, AppleTime, Apple Remote, iSight e mo- 
dem. Infine driver e software Apple ora possono esse- 
re aggiornati sotto Windows, con la nuova funzione Ap- 
ple Software Update. 







6— 

e — - 

a 

* — 


ai- 





■ Boot Camp consente di eseguire sistemi Windows su 
computer Maclntel. Dalla versione 1.2 supporta anche 
Windows Vista. 




Non attivate quella copia! 




e a quella di Windows, 
il Trojan Kardphisher avvisa l'utente che bisogna procedere 
ad una nuova attivazione usando la carta di credito. 



Un trojan blocca ravvio di Windows 
per rubare i codici della carta di credito 



Ci cascheranno solo gli utenti 
più ingenui, ma è stato sco- 
perto un curioso trojan in grado di 
carpire i codici delle carte di cre- 
dito. Si chiama Kardphisher ed è 
stato segnalato da Symantec. In- 
fettato il PC, al riavvio una scher- 
mata avverte che Windows è 
stato attivato da un'altra persona 



e che bisogna eseguire una nuo- 
va attivazione fornendo i dati del- 
la carta di credito. Se l'utente de- 
clina l'invito, il PC viene riavviato. 
L'inganno è evidente: la proce- 
dura di attivazione non richiede 
questo tipo di informazioni. Per 
saperne di più visita il sito Inter- 
net www.symantec.com. 



VUOI 
VEDERCI 
CHIARO? 



europe.creative.com 



News 



►► 



Il Grande Fratello da casa tua 



Con Fisgonia puoi visitare tutto il mondo attraverso una fitta rete di Webcam 




Pirateria alle strette 

Le major affilano le armi e ricorrono a nuove 
tecniche per invalidare il download di file protetti 



Amali estremi, estremi rimedi. Le 
major hanno deciso di contrasta- 
re la pirateria musicale e cinemato- 
grafica sui canali peerto peer. Per non 
dare tregua agli scaricatori illegali, co- 
stantemente alla ricerca di titoli di film 
appena usciti nelle sale o in videote- 
ca e di album in testa alle hit parade di 
mezzo mondo, hanno pensato bene 
di intervenire sulle reti P2P in modo 
da impedire o rallentare il download del- 



le opere protette. Succede quindi che, 
una volta connessi ai canali P2Ri down- 
load vanno a rilento e i pirati finiscono 
per scaricare finti file con nomi sba- 
gliati. Per raggiungere questi risultati 
le major si avvalgono tipicamente di 
tecniche come lo "spoofing", che con- 
siste nel vanificare le ricerche di de- 
terminati file facendo comparire risul- 
tati fuorviarti, e il "decoying", che con- 
siste nel diffondere sui canali P2P file- 



Vogliamo dare una sbir- 
ciatina a decine di luo- 
ghi sparsi per il mondo 
senza muovere un passo 
dal nostro PC? Facciamo 
allora un salto su Fisgonia 
(www.fisgonia.com), un si- 
to Internet collegato ad una 
rete di Webcam dislocate 
su tutti e cinque i conti- 
nenti. Una volta scelta sul- 
la mappa del globo una 
delle cam disponibili è pos- 



sibile visualizzare rapida- 
mente quanto ripreso dal 
dispositivo: strade, piazze, 
persone, animali, paesag- 
gi, spiagge, ecc. Basato sul- 
le mappe di Google Maps, 
il sito consente di visitare (vir- 
tualmente) tutto il globo 
terrestre utilizzando Web- 
cam private, pubbliche o 
universitarie offrendo però 
una vista decisamente più 
attraente e accattivante del 



servizio offerto dal moto- 
re di ricerca più famoso al 
mondo. Ora tutto sta ad 
avere pazienza e aspetta- 
re che il progetto cresca e 
aumenti il numero di Web- 
cam dislocate e sempre 
on-line. Al momento, in- 
fatti, non tutte le cam tra- 
smettono immagini in tem- 
po reale: alcune sono sta- 
tiche e si aggiornano so- 
lo di tanto in tanto. 



■ Dall'home page di Fisgonia basta scegliere una delle Webcam già attive indicate sulla 
cartina geografica e cliccare su di essa per cominciare a dare un'occhiata in giro! 



J9L ? J*JL£JLSL 



m * g> 



.**» 








tmm 












■ITI J».r*j«-D 












• . H 


v*MJ!nr.TjuHK<D 

Hi mrnii ìw «"* 


IVIt.WKH 






1*1- c« *> 






i*- 






— 



■ Sui canali P2P i pirati ricercano e scaricano illegalmente le ultime novità musicali 
e cinematografiche, ma molti di questi file sono fasulli. Uno a zero per le major! 



esca, cioè fasulli. In questo caso il pi- 
rata si accorge che il contenuto del fi- 
le non corrisponde a quanto descritto 
nel nome, solo dopo averne termina- 
to il download. Tutto tempo e banda 



sprecata: chiunque abbia un pò di buon 
senso capisce che è meglio andare in 
negozio ed acquistare il supporto ori- 
ginale! Inoltre, così facendo si rimane 
nella legalità e non si rischia nulla. 



E-MAIL 

SENZA LIMITI... 
DA YAHOO! 

La posta gratuita di Yahoo! ha var- 
cato l'ultima barriera: da maggio 
avrà una capienza illimitata. Vince 
così sui 2 GB di MSN Hotmail e sui 
2,8 GB di Gmail. Attenzione, però: il 
limite per inviare e ricevere allega- 
ti resta comunque di 10 MB, con 
Yahoo! e con la maggior parte del- 
le e-mail gratis. La versione a pa- 
gamento, dell'e-mail Yahoo!, sup- 
porta invece allegati più pesanti e 
ha protezioni antivirus e antispam 
migliori. Per maggiori informazioni 
visita il sito www.yahoo.com. 



Il VolP ovunque, anche sulle console 

Nuovi modi per effettuare chiamate via Internet senza usare il computer 



4*u <***. i^wm *h*#« : 


> «JlUm-uWtewaa-«.«i«* 




J 3)311 R VOICE 


iVFB i" ri 1 1 H JÉTI JfUiHI WWB CMNM JAJnH 


SK5» 


.ISSoZuwnj»» ' SI'*™"*" 


Mjrwinf un 




? 1 1 


B 



■ Collegandosi al sito di Jajah è possibile usare il VolP da qualsiasi 
dispositivo cellulare dotato di browser e anche da alcune console. 



Periodo d'oro per il VolP Que- 
sta tecnologia adesso sbar- 
ca su tanti terminali e arriva pu- 
re sulle console. Per chi non ha 
un cellulare smartphone evolu- 
to, ma dotato di browser Wap c'è 
il VolP di jajah, raggiungibile dal si- 
to http://mobile.jajah.com. Non 
solo, il sito di jajah, dove inseri- 
re il numero del destinatario e 
del chiamante, è accessibile an- 
che da PSP e in futuro, lo sarà 



anche su Playstation 2 e 3, su 
Xbox360 e su console Wii. Mol- 
ti sono i software per chiamare 
in VolP tramite cellulare (tra que- 
sti Fring e il client preinstallato 
nei nuovi Nokia serie N). Sono 
arrivati inoltre in commercio nuo- 
vi telefoni VolP di Philips e di Net- 
gear, che funzionano sia con la 
linea normale (come i cordless) 
sia con Skype, senza bisogno di 
computer. 



I Win Magazine Giugno 2007 



News 



►► 



Il Grande Fratello da casa tua 



Con Fisgonia puoi visitare tutto il mondo attraverso una fitta rete di Webcam 



-3-.*-r 



a csgn—jr— 



'**• L*J. 






■■'■- ^»;«.f% 



»80 O...B 



Tjbi. o 




Vociamo dare una sbir- 
ciatina a decine di luo- 
ghi sparsi per il mondo 
senza muovere un passo 
dal nostro PC? Facciamo 
allora un salto su Fisgonia 
(www.fisgonia.com), un si- 
to Internet collegato ad una 
rete di Webcam dislocate 
su tutti e cinque i conti- 
nenti. Una volta scelta sul- 
la mappa del globo una 
delle cam disponibili è pos- 



sibile visualizzare rapida- 
mente quanto ripreso dal 
dispositivo: strade, piazze, 
persone, animali, paesag- 
gi, spiagge, ecc. Basato sul- 
le mappe di Google Maps, 
il sito consente di visitare (vir- 
tualmente) tutto il globo 
terrestre utilizzando Web- 
cam private, pubbliche o 
universitarie offrendo però 
una vista decisamente più 
attraente e accattivante del 



servizio offerto dal moto- 
re di ricerca più famoso al 
mondo. Ora tutto sta ad 
avere pazienza e aspetta- 
re che il progetto cresca e 
aumenti il numero di Web- 
cam dislocate e sempre 
on-line. Al momento, in- 
fatti, non tutte le cam tra- 
smettono immagini in tem- 
po reale: alcune sono sta- 
tiche e si aggiornano so- 
lo di tanto in tanto. 



■ Dall'home page di Fisgonia basta scegliere una delle Webcam già attive indicate sulla 
cartina geografica e cliccare su di essa per cominciare a dare un'occhiata in giro! 



P2P: attenti ai falsi 

Le major ricorrono a tecniche sofisticate per 
invalidare la ricerca e il download di file protetti 



Perché è così diffìcile scaricare alcuni 
film appena usciti e album in te- 
sta alle classifiche? Succede sovente 
che, una volta connessi ai canali P2R i 
download vanno a rilento e si finisce 
per scaricare finti file con nomi sba- 
gliati. La causa di questi inconvenien- 
ti è da ricercare nelle major, che, deci- 
se a non dare tregua agli "scaricatori" 
più incalliti, inquinano le reti peer to 
peer, impedendo o rallentando il down- 



load delle nuove opere appena pub- 
blicate. Tra le tecniche attualmente più 
utilizzate c'è lo spoofing, che consiste 
nel vanificare le ricerche di determi- 
nati file, facendo comparire risultati 
fuorviami. Un'altra tecnica è il decoying: 
i canali P2P vengono disseminati da 
file- esca, fasulli. In questo caso l'u- 
tente si accorge che il contenuto non 
corrisponde a quanto descritto nel no- 
me solo dopo aver terminato il down- 



'3 4 W 3 fi * » 

r«r«w«h t«J 1— I lì I I GM »C-*w M.II 1 BP 



m -x g> 




Un film appena usato nelle sale cercato sul file sharing. Molti di questi file sono fasulli, 
come si nota dalle dimensioni anomale. 



Ioad. Per scoraggiare il download di 
opere protette da diritto d'autore si ri- 
corre inoltre ad altri stratagemmi co- 
me l'interdiction, cioè saturando (con 
tante richieste) la banda dell'utente 



colto a condividere un'opera appena 
uscita in commercio, e lo swarming, 
ossia l'alterazione dei file torrent con fram- 
menti vuoti e corrotti, rendendone lun- 
go e difficile il download. 



E-MAIL 

SENZA LIMITI... 
DA YAHOO! 

La posta gratuita di Yahoo! ha var- 
cato l'ultima barriera: da maggio 
avrà una capienza illimitata. Vince 
così sui 2 GB di MSN Hotmail e sui 
2,8 GB di Gmail. Attenzione, però: il 
limite per inviare e ricevere allega- 
ti resta comunque di 10 MB, con 
Yahoo! e con la maggior parte del- 
le e-mail gratis. La versione a pa- 
gamento, dell'e-mail Yahoo!, sup- 
porta invece allegati più pesanti e 
ha protezioni antivirus e antispam 
migliori. Per maggiori informazioni 
visita il sito www.yahoo.com. 



Il VolP ovunque, anche sulle console 

Nuovi modi per effettuare chiamate via Internet senza usare il computer 



Periodo d'oro per il VolP Que- 
sta tecnologia adesso sbar- 
ca su tanti terminali e arriva pu- 
re sulle console. Per chi non ha 
un cellulare smartphone evolu- 
to, ma dotato di browser Wap c'è 
il VolP di jajah, raggiungibile dal 
sito http://mobile.jajah.com. Non 
solo, il sito di Jajah, dove inseri- 
re il numero del destinatario e 
del chiamante, è accessibile an- 
che da PSP e in futuro, lo sarà 



anche su Playstation 2 e 3, su 
Xbox360 e su console Wii. Mol- 
ti sono i software per chiamare 
in VolP tramite cellulare (tra que- 
sti Fring e il client preinstallato 
nei nuovi Nokia serie N). Sono 
arrivati inoltre in commercio nuo- 
vi telefoni VolP di Philips e di Net- 
gear, che funzionano sia con la 
linea normale (come i cordless) 
sia con Skype, senza bisogno di 
computer. 



jajah 



» ; «kftm . «UtMiffiMna 



MEBtELLUUHIJVMI 



lauto» »i Art» ■*■ 






■ Collegandosi al sito di Jajah è possibile usare il VolP da qualsiasi 
dispositivo cellulare dotato di browser e anche da alcune console. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



News 



►►GIOCHI 



Sono tornati i pirati! 



Ecco il terzo episodio della saga 
dei Pirati dei Caraibi. A turno do- 
vremo guidare il capitano jackSpar- 
row, Will Turner ed Elizabeth Swann 
e dimostrare tutta la nostra abilità 
nel maneggiare la spada. La nostra 
avventura ha inizio nella cittadina 
di Port Royale, dove dovremo inte- 
ragire con gli abitanti del luogo; pro- 
seguendo nel gioco ci troveremo 
nel bel mezzo di duelli e combatti- 
menti all'ultimo sangue con nemi- 
ci e battaglie navali. La storia com- 
prende anche una caccia al tesoro: 
dovremo trovare il cuore del leg- 
gendario comandante della nave 
fantasma l'Olandese Volante. Nella 
seconda parte, invece, avremo il 
compito di liberare jack Sparrow da 
una dimensione di limbo in cui è 
precipitato. 



I PIRATI DEI CARAIBI 
Al CONFINI DEL MONDO 

TIPOLOGIA: Azione/Avventura 
DISPONIBILITÀ: Immediata 
SITO INTERNET: http://disney.go.com/ 
disneypictures/pirates 






I pirati sono sempre 
pronti a tenderà un agguato: 
affiliamo le armi e facciamo 
attenzione alle donne. 



Unreal: non c'è due senza tre 



Live!" Cam Optia^F 

Live! Cam Optia AF è la prima web- 
cam al mondo con auto focus, sen- 
sore da 2.0 megapixel reali, lente di 
precisione e doppio microfono per 
conversare senza rumori di fondo. 



rriva sui nostri PC la terza puntata ti in assalitori e difensori, e Survival, 
di Unreal. Nella nuova awentu- con scontri uno contro uno, con tan- 
ra scompariranno le modalità Domi- to di arena dove gli spettatori posso- 
nation e Assault. In compenso ci sa- no chattare tra di loro. In più ci sa- 
ranno Conquest, che dividerà gli uten- ranno nuove armi spettacolari. 



UNREAL T0URNAMENT3 

I TIPOLOGIA: Sparatutto on-line 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2007 
SITO INTERNET: 

I www.unrealtournament.com 




Live!" Cam Optia 

Live! Cam Optia offre una qualità 
video imbattibile grazie alla lente 
multi-elemento di grande precisio- 
ne e alla tecnologia Smart Face 
Tracking che consente di seguire gli 
spostamenti del viso mantenendo 
il soggetto sempre al centro della 
ripresa. 



News 



►►AUDIO&VIDEO 



Le mie vacanze 
in alta definizione 

Da Panasonic due videocamere HD con Dolby Digital 5.1 



LF estate è ormai alle porte e allora non 
■ c'è niente di meglio che munirsi di 
una videocamera HD e immortalare i mo- 
menti migliori delle nostre vacanze. Arriva- 
no per l'appunto da Panasonic due video- 
camere ad alta definizione: dotate di pie- 
no supporto per il formato H.264, la HDC-SD3 
utilizza una scheda SDHC per archiviare i 
video (quella fornita ha una capacità da 4 
GB), mentre la HDC-DX3 impiega un DVD 



da 8 cm. Le nuove videocamere dispon- 
gono di uno zoom ottico 12x e cinque mi- 
crofoni in grado di registrare in Dolby Digi- 
tal 5.1. Unitamente al rilascio dei nuovi mo- 
delli, che migliorano le caratteristiche dei 
precedenti pur mantenendo dimensioni si- 
mili, Panasonic ha annunciato anche l'ag- 
giornamento del software "HD Writer", co- 
sì da garantire il pieno supporto delle pel- 
licole digitali ad alta definizione. 




PANASONIC HDC-SD3 - HDC-SX3 

QUANTO COSTA: n.d. 
DISPONIBILITÀ: Estate 2007 
SITO INTERNET: www.panasonic.it 
CONTATTA: Tel. 02 67881 



■ Dedicate ai videoamatori 

più esigenti, ma non solo, 

le nuove videocamere HD 

di Panasonic dispongono di zoom 

ottico 12x e registrazione audio in 

Dolby Digital 5.1. 



Player HD: ibrido è meglio! 

Dopo LG anche Samsung è pronta a lanciare un lettore compatibile con HD-DVD e Blu-ray 




llSa 
BD-UP5000 è compatibile 
con HD-DVD e Blu-ray. Sup 
i formati HDi e BD-Java per i contenuti 
interattivi. 



etterà finalmente d'accordo i due 
ci- 
nologia HD il lettore BD-UP5000 di Sam- 
ung, in grado di leggere sia dischi HD- 
iVD sia Blu-ray. Al contrario del dispo- 
itivo immesso sul mercato da LG, in- 
atti, il lettore di Samsung sarà in grado 
di supportare anche i formati HDi and 
BD-java, piattaforme utilizzate soprat- 
tutto nella creazione di contenuti inte- 
rattivi. Pur basandosi sulla medesima 
tecnologia, il "laser blu", i supporti ma- 
gnetici utilizzati dai due standard esistenti 



hanno una struttura fisica diversa, ri- 
chiedendo così lettori ottici differenti (o 
"ibridi", come appunto il BD-UP5000). 
Non si conoscono ulteriori dettagli, ma 
sembra certo che la commercializza- 
zione sia destinata a cominciare nel 
periodo estivo su tutti i mercati. 



SAMSUNG BD-UP5000 

QUANTO COSTA: n.d. 
DISPONIBILITÀ: Estate 2007 
I SITO INTERNET: www.samsung.com 
CONTATTA: Tel. 800 7267864 



SUPPORTI 
BLU-RAY A 4X 

Panasonic ha annunciato che en- 
tro l'estate inizierà la produzione di 
supporti ottici di registrazione Blu- 
ray con tecnologia a singolo (25 GB) 
e a doppio strato (50 GB) che po- 
tranno essere masterizzati fino al- 
la velocità di 4x. Più affidabili dei 
precedenti supporti messi in com- 
mercio e caratterizzati da una mi- 
gliore compatibilità, secondo la ca- 
sa giapponese i nuovi dischi do- 
vrebbero inoltre consentire una ri- 
duzione del 10% della percentua- 
le di errore introdotta durante la fa- 
se di masterizzazione. Per maggiori 
informazioni visita il sito Internet 
www.panasonic.it. 



La fotocamera corazzata 

Arriva da Benq una digicam realizzata in acciaio che non teme graffi e piccoli urti 



Le digicam, si sa, sono di- 
spositivi particolarmente de- 
licati. Ce chi ha pensato allora di 
ricorrere ad una corazza protet- 
ta La DC X725, ultima fotocamera 
firmata BenQ, è rivestita di me- 
tallo e, più precisamente, di ac- 
ciaio inossidabile. Tra le altre ca- 
ratteristiche interessanti da se- 
gnalare anche la risoluzione, 
pari a 7,2 Megapixel, l'efficiente 
sistema S.S.F (Super Shake-Free), 
capace di ridurre al minimo le 
immagini "mosse" e 29 scene 



di scatto preimpostate. La ca- 
mera possiede inoltre un buon 
livello di sensibilità, pari a ISO 
1600 per le immagini statiche e 
ISO 4000 per i filmati, facilitan- 
do così le riprese in ambienti 
poco illuminati o con soggetti 
in movimento. 



BENQDCX725 

QUANTO COSTA: n.d. 
DISPONIBILITÀ: n.d. 
SITO INTERNET: www.benq.it 
CONTATTA: Tel. 199 797797 




■ Rivestita tutta in acciaio e dotata di risoluzione da 7,2 Mpixel, la d 
Benq DC X725 offre ben 29 "scene" preimpostate, per disporre della giusta 
modalità di ripresa in ogni situazione. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



» MOBILE 



Il telefonino che 
sprinta su Internet 

Ecco il nuovo Nokia 6120 con supporto HSDPA 
e fotocamera digitale da 2 M pixel 



Lf appellativo "Cassie" non ci de- 
i ve trarre in inganno: il nuovo 
cellulare Nokia 6120 ha contenuti 
tutt altro che vecchi. A cominciare dal 
supporto per l'HSDPA di seconda ge- 
nerazione, che in linea teorica può por- 
tare la velocità di download fino a 
3,6 Mbps. Per non parlare poi del si- 
stema Symbian S60 Terza Edizione e 
dal display che, grazie alla risoluzio- 
ne QVGA, consente la riproduzione fe- 
dele, per quanto miniaturizzata, di 
filmati e fotografie. La digicamera, 
infine, è da 2 Megapixel. 



NOKIA 6120 CLASSIC 

QUANTO COSTA: €321,00 
DISPONIBILITÀ: 2° Trimestre 2007 
SITO INTERNET: www.nokia.it 
CONTATTA: Tel. 06 520801 





Immagini di vita in movimento. 
Intensamente tue. 



■ Il Nokia 6120 non è solo tecnologia, 
ma anche design: proposto in due 
colori, pesa 90 gr ed è spesso 15 mm. 



Il GPS su due ruote 

TomTom lancia Rider 2nd Edition, un sistema 
satellitare dedicato ai centauri 




Abbiamo messo a lucido la nostra 
moto? È in arrivo Rider 2nd Edi- 
tion, un sistema di navigazione GPS 
realizzato da TomTom. Completo di staf- 
fe da serrare al manubrio della moto e 
sistema wireless per trasferire al casco 
del pilota le indicazioni della guida vo- 
cale, è dotato di auricolari Bluetooth 
con sistema di soppressione dei ru- 
mori. Il sistema si affida alla cartografia 



elaborata dall'azienda olandese, forni- 
ta su CD e su memory card. Usando 
un set di accessori venduto a parte, 
può essere montato anche in auto. 



TOMTOM RIDER 2ND EDITION 

TIPOLOGIA: € 499,00 (Mappe Italia) 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2007 
SITO INTERNET: www.tomtom.com 
CONTATTA: Tel. 02 45281004 



Pinnacle studio plus 

version 1 1 



Novità 



Acquisisci. Edita. Masterizza. Completamente in alta definizione (HD). 
Sfrutta tutta la potenza delle più recenti tecnologie - HD, Windows Vista™, 
condivisione su WEB e dispositivi mobili - senza rinunciare alla facilità d'uso. 

Trai vantaggio dalla ricca gamma di funzioni avanzate e automatizzate 
per soddisfare tutte le tue esigenze di video editing estremo. 





Disponibile anche 
Pinnacle Studio 
& Pinnacle 
Studio Ultimate 



Ulteriori informazioni su www.pinnaclesys.com/studio 



IG35É3Ì 



* Fonte: dati Retail Panel GfK, Italy (IT Software, Gen-Dic 06) 

©2007 Pinnacle Systems, Inc. Tutti i diritti riservati. Pinnacle Systems, Pin 



» MOBILE 



Il telefonino che 
sprinta su Internet 

Ecco il nuovo Nokia 6120 con supporto HSDPA 
e fotocamera digitale da 2 Mpixel 



Lf appellativo "Cassie" non ci de- 
i ve trarre in inganno: il nuovo 
cellulare Nokia 6120 ha contenuti 
tutt altro che vecchi. A cominciare dal 
supporto per l'HSDPA di seconda ge- 
nerazione, che in linea teorica può por- 
tare la velocità di download fino a 
3,6 Mbps. Per non parlare poi del si- 
stema Symbian S60 Terza Edizione e 
dal display che, grazie alla risoluzio- 
ne QVGA, consente la riproduzione fe- 
dele, per quanto miniaturizzata, di 
filmati e fotografie. La digicamera, 
infine, è da 2 Megapixel. 



NOKIA 6120 CLASSIC 

QUANTO COSTA: €321,00 
DISPONIBILITÀ: 2° Trimestre 2007 
SITO INTERNET: www.nokia.it 
CONTATTA: Tel. 06 520801 




■ Il Nokia 6120 non è solo tecnologia, 
ma anche design: proposto in due 
colori, pesa 90 gr ed è spesso 15 mm. 



Il GPS su due ruote 

TomTom lancia Rider 2nd Edition, un sistema 
satellitare dedicato ai centauri 



Abbiamo messo a lucido la nostra 
moto? È in arrivo Rider 2nd Edi- 
tion, un sistema di navigazione GPS 
realizzato da TomTom. Completo di staf- 
fe da serrare al manubrio della moto e 
sistema wireless per trasferire al casco 
del pilota le indicazioni della guida vo- 
cale, è dotato di auricolari Bluetooth 
con sistema di soppressione dei ru- 
mori. Il sistema si affida alla cartografia 



elaborata dall'azienda olandese, forni- 
ta su CD e su memory card. Usando 
un set di accessori venduto a parte, 
può essere montato anche in auto. 



TOMTOM RIDER 2ND EDITION 

TIPOLOGIA: € 499,00 (Mappe Italia) 
DISPONIBILITÀ: Giugno 2007 
SITO INTERNET: www.tomtom.com 
CONTATTA: Tel. 02 45281004 




pinnacle 




Immagini di vita in movimento. 
Intensamente tue. 




Pinnacle studio plus 

version 1 1 



Novità 



Acquisisci. Edita. Masterizza. Completamente in alta definizione (HD). 
Sfrutta tutta la potenza delle più recenti tecnologie - HD, Windows Vista™, 
condivisione su WEB e dispositivi mobili - senza rinunciare alla facilità d'uso. 

Trai vantaggio dalla ricca gamma di funzioni avanzate e automatizzate 
per soddisfare tutte le tue esigenze di video editing estremo. 




Disponibile anche 
Pinnacle Studio 
& Pinnacle 
Studio Ultimate 



Ulteriori informazioni su www.pinnaclesys.com/studio 






* Fonte: dati Retail Panel GfK, Italy (IT Software, Gen-Dic 06) 

©2007 Pinnacle Systems, Inc. Tutti i diritti riservati. Pinnacle Systems, Pinnacle Studio Plus e il logo 
Pinnacle Pinwheel sono marchi registrati di Pinnacle Systems, Ine negli Stati Uniti e/o altri paesi. Tutti gli 
altri marchi e marchi registrati sono di proprietà delle rispettive società. 



*" fe 'L c £ Stampante! 




■rèa 



Cartucce, Inchiostri, 
Carte Fotografiche, 
Kit di Ricarica, Toner, 
Cartucce Ricaricabili. 




Scoprì tutte le soluzioni 

per rigenerare la tua stampante! 

Il vostro punto di riferimento per l'acquisto di materiale di consumo per stampanti 
inkjet, laser e plotter. Presenti da oltre 4 anni in Internet e nei normali canali 
distributivi siamo ormai una realtà consolidata nella diffusione dei consumabili 
per stampanti. Oltre 25.000 Clienti ci hanno già dato fiducia ed hanno 
apprezzato i nostri prodotti e la nostra cura del Cliente. 



Cartucce 
Compatibili 

Brother, Canon, 
Dell, Epson, HP, 
Lexmark, OKI, 
Olivetti, Samsung, 
Xerox 




Kit di Ricarica 

Qualità e Risparmio 
garantiti al 100% 



la tuo 

■3> 





Disponibili Toner Rigenerati, per stampanti Laser B/N e Colore 
SE VUOI RISPARMIARE, ..TELEFONA ORA! 

06 • 322.77.072 

Visita il Sito per scoprire il Listino Completo!!! 



Q± 



Costi di Spedizione I euro iva esclusa 

Pagamenti con: Corta dì Credito [Vììa/MasterGard/Prepagate) 

Contrassegno (pagamento in contanti alla consegna), Bonifico Bancario, Canto Corrente Postale e/o 



Euronet srl Iscritta al Registro delle Imprese di Roma 

in data 20 maggio 2002 - Partita Iva e Codice Fiscale: 07059751003 

Uffici e Magazzini: Piazza del Sole 25/38 - 00144 Roma 

Punto Vendita superlnk poìnt 

Via Ostiense 461 /a - 00146 Roma (9.30 - 19.30 / sabato pom, chiuso) 

Tel. / Fax 06-59.400.98 - E-mail: osiiense@superink.it 

Per contattarci 

Tel 06-52277.072 (9.00 - 13.00 / 14.00 - 18.00) 

Fax 06-522.05.049 (fax dedicato - sempre attivo) - E-mail: info@inchiostri.it 

Disponibile LISTINO RIVENDITORI (rivenditori ©inchiostri Jt) 




www.inchiostri.it 



lnchio&bd" 

Cartucce, Inchiostri, Kit di Ricarica, 
Carte Fotografiche, Toner 



Mailbox 



vai a pag. 32 per scoprire a chi devi inviare la tua posta 




STRANI ERRORI 
ALLO SPEGNIMENTO 

Ogni volta che spengo il PC, alla chiu- 
sura di Windows XP appare per qual- 
che secondo l'avviso Termina pro- 
gramma base2paneForm. Subito 
dopo, il sistema si spegne regolarmente. 
Questo strano comportamento può es- 
sere imputabile all'aggiornamento ap- 
pena fatto del codec DivX (l'unica cosa 
installata di recente) o è tutta colpa di 
Windows XP? sono rimasto vittima 
di qualche virus? Vi prego, aiutatemi! 
Maurizio 

Ti sei imbattuto in un errore riportato da 
molti altri utenti e che, per fortuna, è di 
poco conto. Il colpevole è da ricercare tra 
i software HP installati sul tuo computer 
e che Windows ha difficoltà a chiudere (cioè 
non riesce a terminare il processo corri- 
spondente) al momento dello spegni- 
mento del computer. Potresti reinstallare 
una versione aggiornata dei vari softwa- 
re di gestione o dei driver per le periferi- 
che HP collegate al sistema (stampanti, 
scanner, macchine fotografiche ecc.). Inol- 
tre, se ce qualche software HP che non 
usi mai, disinstallalo: oltre ad evitare even- 



Il nostro 
esperto 
di Sistema 
risponde... 



tuali conflitti software, recuperi anche un 
po' di prezioso spazio sul disco rigido. In 
alternativa, potresti anche eliminare HP 
Image Zone Fast Start (il tool per l'avvio ra- 
pido delle applicazioni HP) dalla lista dei 
programmi in avvio automatico. Per vi- 
sualizzarla, ti basta scrivere il comando 
MSconfìg dal menu Start/Esegui e ac- 
cedere alla scheda Avvio. In alternativa, 
puoi usare un programma come Reg- 
Seeker (lo trovi nella sezione Indispen- 
sabili del Win CD/DVD-Rom). Il software 
non richiede installazione: è sufficiente 
avviare l'eseguibile RegSeeker.exe, accedere 
alla sezione Avvio automatico, selezio- 
nare la voce da eliminare col tasto de- 
stro del mouse e scegliere l'opzione Eli- 
mina i valori selezionati dal menu con- 
testuale che appare. Nel caso in cui allo 
spegnimento del computer si verifichino 
anche degli errori, allora potrebbe esse- 
re più efficace l'utilizzo di Microsoft User 
Profile Hive Cleanup Service (www.mi- 
crosoft.com/downloads/details.aspx? 
FamilylD4b286e6d-8912-4el8-b570-42 
470e2f3582&displaylang=en), uno stru- 
mento specifico in grado di tenere sotto 
controllo la normale chiusura delle ses- 
sioni di lavoro di Windows XP 




TTHT g 

HKEY_CURRENT_USER ± 

■:■■■ :■■■■■■ ■• - :•.; • - ' ■ ■■. • 

^ ATnotes.exe C:\Program Tnotes.exe 

HKEY_CURRENT_USER 

5oftware\MicrcK srsion\Run 

Skype 

HKEY_CURRENT_USER 

'ìjjf ctfmon.exe C:\WINDOV .'.'.ctfmon.exe 



;hkey_local_machine 

5oftware\Micro 'ersion\Run 

"1 
.^=.. Apertura nel registro (o doppio click) 

"KEY_ L . .-Sezionati 

|Soft 

^£ -^ Aggiungere ai preferiti 

HKEYJ. | delusioni 

Soft 
_ - Avvio automatico 

"KEY l"^ Eliminai valori selezionati 



- ,: • ■ : ' : 



</ . - :- 



Z-'ff\f.n*#jm \*~~-^:*r*'*u,È.i*MH. 



5~l\Avast4\ashDisp.exe 



el.6.0_01\bin\jusched.e 



Total: 12 j stop | 



■ Windows non riesce a terminare correttamente i processi in esecuzione sul 

per completare la fase di spegnimento? Allora rimuoviamoli dalla lista di avvio 

un programma come RegSeeker per evitare che il problema si ripresenta ogni volta che accediamo 

al sistema operativo. 



DISINSTALLARE 
ACROBAT READER 
E UN PROBLEMA 

Ho tentato, dopo averlo rimosso, d'in- 
stallare nuovamente Adobe Reader 7 
dal DVD allegato a Win Magazine. Ma 
è comparso un messaggio d'errore di 
Windows Installer: / dati di configu- 
razione del programma sono dan- 
neggiati Consultare il personale 
di supporto. A quale programma si 
riferisce? A Windows Installer o all'e- 
seguibile AdbeRdr70_ita_full.exe? 
Neanche un'approfondita pulizia del- 
l'hard disk e del registro di sistema ha 
fornito i risultati sperati. Non so 
cos'altro fare. Voi cosa mi consigliate? 
Tullio 

La verifica più semplice che puoi fare 
consiste nell'i nsta Ila re il software su al- 
tri computer e vedere cosa succede. Se 
l'esecuzione del file AdbeRdr70Jta_full. 
exe comporta ancora un errore, allora 
vuol dire che è danneggiato. Procurati 
una versione del Reader scaricandola 
direttamente dal sito Web Adobe, 
www.adobe.it. Se invece su un altro 
computer tutto funziona, la colpa po- 
trebbe essere della tua configurazione di 
sistema oppure del tuo lettore DVD che, 
estraendo i file d'installazione, li dan- 
neggia. Non possiamo comunque esclu- 
dere la possibilità che il tuo problema 
ricada nella difficoltà di disinstallare in 
modo efficace il Reader per fare spazio 
alla nuova installazione. A quanto pa- 
re, i tuoi tentativi di far pulizia del pro- 
gramma non sono stati sufficienti. Un 
problema molto diffuso, così come ri- 
sulta anche dai forum on-line. Proprio 
per andare incontro ai suoi utenti, Ado- 
be consiglia di usare il programma di 
pulizia Microsoft Windows Installer Clea- 
nup Utility, scaricabile dal sito 
http://support.microsoft.com/default.aspx? 
scid=kb;en-us;290301). Avvialo e poi se- 
leziona la voce Acrobat Reader 7.0 dal 
menu a tendina Installed Products. Tie- 
ni conto, però, che l'uso dell'utility potrebbe 
disinstallare anche altre applicazioni (nel 
caso, dovrai reinstallarle). Purtroppo an- 
che questa soluzione a volte non fun- 
ziona. Ne parla divertito pure un gior- 
nalista del noto quotidiano inglese The 
Guardian, che riporta l'opinione di un 
utente: "Se mai riuscirò a togliere Ado- 
be Reader dal mio PC, non lo reinstallerò 
MAI più! Che stupido programma". 



PERSONALIZZAZIONE 
CAPRICCIOSA 

Ho scaricato diverse icone da Internet 
con l'intenzione di personalizzare le 
cartelle accessibili da Esplora risorse. 
Quando le imposto la prima volta co- 
me predefinite e confermo questa mo- 
difica, le icone vengono cambiate; ma 
dopo che riavvio o spengo il computer, 
tutto torna di nuovo come prima. Co- 
me laccio a rendere definitiva la modifica 
all'interfaccia grafica di Windows? 

Ivan 



Nome valore: 
BagMRU Size 
Dati valore: 
5000| 



Esadecimale 
Decimale 



| Annulla | 



■ | SystemCe- 

| SystemMonitor 

■ _| TPG 

■ ] Tracing 

■ J User Location Service 

_| VBA 

■ | Visual Basic 

■ _J WAB 

■ J Web Service Providers 

■ _] Windows 

+■ ;_j Currer . 
| _j Shell 
—L I ShellNoRoam 



■ Basta apportare una piccola modifica 
al registro di Windows per far sì che tutte 
le personalizzazioni grafiche del sistema 
vengano richiamale ad ogni avvio del computer. 



Ricordiamo che il modo più semplice per 
cambiare icona a file e cartelle consiste 
nel selezionare l'oggetto da modificare 
col tasto destro del mouse, scegliere l'op- 
zione Proprietà/Personalizza/Cambia ico- 
na dal menu contestuale che appare a 
video e selezionare il percorso della nuo- 
va immagine tramite il pulsante Sfoglia. 
Al riavvio la modifica non si conserva? 
Niente paura, la causa è nota, anche al- 
la stessa Microsoft che ne riporta la so- 
luzione sul suo sito di supporto tecnico 
(http://support.microsoft.com). Innanzitutto 
è bene sapere che questo problema si ve- 
rifica perché Windows memorizza le im- 
postazioni di visualizzazione e le perso- 
nalizzazioni di ogni cartella nel registro 
di sistema. Di default, in alcune installa- 
zioni del sistema operativo, questi dati 
sono limitati a 200 cartelle locali e 200 
cartelle di rete, per un totale di 400 car- 
telle. I dati relativi alle impostazioni di vi- 
sualizzazione e alle personalizzazioni 
delle cartelle vengono registrate nelle se- 
guenti chiavi di registro: HKEY_ 
CURRENT_USER\Software\Micro- 



I Win Magazine Giugno 2007 




soft\Windows\ShelI\E>ags e HKEY_ 
CURRENT_USER\Sofiware\Microsoft\ 
Windows\ShellNoRoam\Bags. Micro- 
soft consiglia, quindi, d'installare il servi- 
ce pack 2 di Windows XP per aumenta- 
re il valore di default (a quanto pare non 
hai gli ultimi aggiornamenti del sistema ope- 
rativo: male!). Per farlo è sufficiente attivare 
gli Adornamenti automatià da StartlPan- 
nello di Controllo mettendo un segno 
di spunta all'opzione Automatico (im- 
postazione consigliata). Se non basta o 
se vuoi personalizzare queste funzioni, 
Microsoft consiglia di entrare nel registro 
(accedi al menu Start/Esegui e digita il co- 
mando regedit) e di individuare la chia- 
ve HKEY_CURRENT_USER\SofÌware\ 
Microsoft\Windows\Shell. Se non vedi 
il valore BagMru Size, scegli la voce Nuo- 
vo dal menu Modifica, quindi Valore 
DWORD. Digita BagMRU Size e premi 
Invio. Dopo aver creato il valore, cliccaci so- 
pra due volte con il mouse e, nella fine- 
stra Modifica Dati valore, digita 5000 
nel campo Dati valore e conferma con 
O/C Con la stessa procedura, crea lo stes- 
so valore anche all'interno della chiave 
HKEY_CURRENT_USER\Software\ 
Microsoft\Windows\ShellNoRoam.Co- 
sì facendo, farai in modo che Windows me- 
morizzi fino a 5.000 impostazioni diverse: 
più che sufficienti pure per l'utente più 
smanettone! Quando vorrai "resettare" il 
conteggio, ti basterà cancellare le due 
chiavi. 



WINDOWS INSTALLER 
SI BLOCCA 

Inavvertitamente ho installato il 
programma Windows Installer 3.1. 
Da quel momento in poi non sono 
più riuscito a disinstallare alcun 
programma. Ogni volta, si apre una 
finestra che mi dice La caratte- 
ristica desiderata si trova in 
un CD o in un altro disco ri- 
movibile non disponibile. Cosa 
posso fare? 

Alessandro 

Il messaggio d'errore ci dice che per 
completare la disinstallazione di un 
software è richiesto un componente 
che il sistema operativo non riesce a tro- 
vare sull'hard disk e che si aspetta, 
quindi, di trovare su un CD. Forse l'in- 
stallazione del Windows Installer non 
è stata completata correttamente. Puoi 
disinstallare questo programma senza 
problemi; al massimo, dovrai poi rein- 




■ Windows Installer è un e 
del sistema operativo che permette lo scambio 
d'informazioni con le applicazioni software 
consentendone la corretta installazione. 
Un suo malfunzionamento 



In questi casi, aggiorniamolo scaricandolo 
dal sito www.microsoft.com/downloads. 



stallarne qualcun altro che potrebbe 
essere stato rimosso in automatico in- 
sieme al tool Microsoft. In alternativa, 
prova a reinstallare di nuovo Windows 
Installer, scaricandolo direttamente da 
www.microsoft.com/downloads/ de- 
tails.aspx?FamilylD=889482fc-5f56- 
4a38-b838-de776fd4138c&Display- 
Lang=it. Al termine, riavvia il sistema e 
prova a rimuovere le applicazioni che 
prima non volevano saperne di can- 
cellarsi. Tutto dovrebbe ora funziona- 
re correttamente. 



IN BREVE 



I CARATTERI 
ACCENTATI SI SONO 
AMMALATI 

Ho un problema sul mio portati- 
le che non riesco a risolvere: tut- 
ti i caratteri accentati non vengo- 
no visualizzati correttamente, sia 
negli applicativi sia nei menu con- 
testuali, sia nelle pagine Web. 
Perché? 

Cesare 

E possibile che la versione di Win- 
dows installata nel tuo computer 
abbia impostato (magari in manie- 
ra automatica) la codifica dei carat- 
teri in una lingua non latina (ad 
esempio, cirillico o cinese). Da 
Starti Pannello di controllo/Opzioni 
Internazionali accertati che sia se- 
lezionata l'opzione Italiano nei va- 
ri menu. Quindi, da Internet Explo- 
rer, accedi al menu Visualizza /Co- 
difica e scegli Europa Occidenta- 
le oppure Unicode. 



i£ bitdefender 

^^r secare your every bit 





Navigare sicuri 
senza pensieri 



■Wrsaffi» 




&*&& 



• Protezione completa 
dalle minacce di internet 

• Protezione pro-attiva 

• Aggiornamenti ogni ora 

• Certificato e premiato 

• Protezione per 2 anni 

• Installazione per 2 PC 

• Vista ready (32 bit) 



Cnmnilili.ln 

loOinpaiiDiie 



32-bìt 



Per ulteriori informazioni: www.bitdefender.com 

Bitdefender e' stato premiato dalle principali pubblicazioni di informatica: 






\zlf%R 


GUT ai) 


100 




sehr gut 


ESI* 2fX » 7 


'«•— -■— ; 



Mailbox 




Il nostro 
tecnico 
hardware 
risponde.. 



HARD DISK DIFETTOSO 

Sei mesi fa ho comprato un hard disk 
su eBay da un venditore che ora non ri- 
sponde più alle mie e-mail. Purtrop- 
po, il disco non funziona bene: va mol- 
to lento e in alcuni casi si verifica un 
errore quando provo ad accedere ad 
alcuni file. Il risultato è che non riesco 
a copiare i miei documenti e nemme- 
no a masterizzarli. Ho provato anche 
a formattare più volte, ma risultano 
sempre alcuni settori inaccessibili. Co- 
sa mi consigliate di fare? 

Franco 

È probabile ci siano settori danneggiati nel- 
l'hard disk a livello fisico (se fosse solo una 
questione di file system non avresti tut- 
ti questi problemi e comunque la for- 
mattazione avrebbe già risolto ogni co- 
sa). Ci sono due soluzioni fai da te che po- 
trebbero avere successo, ma che rischiano 
anche di peggiorare la situazione (perché 
mettono sotto sforzo l'hard disk e quin- 
di potrebbero estendere il danno ad al- 
tri settori). La prima è semplice: esegui- 
re lo ScanDisk di Windows, scrivendo 
chkdsk c:/x Ir Iv nel menu Start/Ese- 
gui, rispondere di Sì e riavviare. Al posto 
di C: digita la lettera corrispondente all'hard 
disk danneggiato. Lo strumento indivi- 
duerà i settori difettosi, contrassegnandoli 
per evitare che il sistema vi scriva sopra 
altri file. La seconda soluzione serve a 
recuperare i dati che avevi nell'hard disk, 
per metterli in salvo su un CD e quindi poi 
trasferirli su un nuovo disco. Il sistema 
più efficace, in questi casi, consiste nel ri- 
volgersi a un servizio di assistenza pro- 
fessionale (e costoso) capace di garan- 
tire un buon livello di affidabilità. Poiché 
nella tua e-mail dici di aver formattato 



l'hard disk, dobbiamo comunque supporre 
che il tuo problema non sia tanto quel- 
lo di recuperare i dati, quanto di avere 
un hard disk funzionante. A tal fine, oltre 
ad effettuare una scansione con lo stru- 
mento integrato di Windows, c'è poco 
altro da fare. Una strada alternativa, con- 
siste nel rivalerti presso chi te l'ha venduto. 
Nota però che solo se hai comprato da 
venditori professionali o negozi, su eBay, 
hai diritto a una garanzia (da contratto) in 
genere di 24 mesi. I venditori occasionali 
ti vendono oggetti (perlopiù usati, ma 
non sempre) senza garanzia, senza sup- 
porto e nemmeno ricevuta di pagamento. 
È il rischio di acquistare oggetti da pri- 
vati che non si conoscono, bilanciato 
dalla possibilità di risparmiare nell'acquisto. 
Tieni conto, infine, che i dischi rigidi so- 
no merce delicata: una caduta, avvenuta 
magari durante il trasporto, provoca 
danni fisici che possono impiegare an- 
che mesi prima di manifestarsi. 



RIDONDANZA E CICLICA 

Dopo aver formattato il computer e 
messo su nuovamente Windows XR 
ho installato anche tutti i vecchi pro- 
grammi che uso quotidianamente. Du- 
rante l'istallazione di un gioco, però, 
mi compare una schermata d'errore 
che recita: Errore ridondanza ci- 
clico. Ho ripetuto più volte la stessa 
operazione, ma il risultato non è cam- 
biato. Successivamente ho provato ad 
istallare lo stesso gioco su un altro com- 
puter e stavolta l'operazione è andata 
a buon fine. Da cosa può dipendere? 
Salvo 
Questo errore scatta quando il sistema 
tenta di leggere un file da un'unità ottica, 




Il nostro nuovo hard disk portatile non vuole saperne di funzionare come si deve? A volte basta 
uno scandisk per rimettere le cose a posto. 



come può essere il lettore CD/DVD, sen- 
za successo. Il fatto che riesci a installa- 
re il gioco su un altro computer, avvalo- 
ra l'ipotesi che il tuo lettore abbia qualche 
problema hardware che gli impedisce di 
leggere il supporto. Potresti usare l'altro 
PC per fare una copia del gioco su un al- 
tro disco e usare quest'ultimo per l'in- 
stallazione. Oppure, potresti trasferire l'in- 
tero contenuto del CD del gioco sull'hard 
disk e avviare l'installazione da qui. Se 
durante il trasferimento dei file dovesse di 
nuovo presentarsi l'errore di ridondanza 
ciclica, estrai i file sull'altro computer e, 
usando la rete locale o un disco portati- 
le, trasferiscili sul tuo PC. Non possiamo co- 
munque escludere che l'errore di ridon- 
danza riguardi i file presenti sull'hard di- 
sk. Esegui una scansione del disco alla ri- 
cerca di qualche errore usando lo Scan 
Disk di Windows: richiamalo cliccando col 
tasto destro del mouse sull'icona del- 
l'hard disk da Esplora risorse. Dal menu 
che appare seleziona Proprietà, apri la 
scheda Strumenti nella finestra Proprietà 
Disco locale e clicca su Esegui ScanDi- 
sk. Al termine, prova a installare il gioco in 
una differente cartella e vedi cosa succede. 



SILENZIALEPENDRIVE 

Esiste qualche configurazione del si- 
stema operativo che eviti, ogni volta 
che collego la chiavetta USB al com- 
puter, di dover indicare la modalità 
di visualizzazione del contenuto? Il 
motivo è semplice: non vorrei che re- 
stino in giro tracce dei miei file ana- 
lizzati dalla funziona di autorun di 
Windows! 

Gigliola 

Il tuo problema è di immediata solu- 
zione. Da Risorse del computer clicca 
col tasto destro del mouse sull'unità 
corrispondente alla chiavetta USB (che 
appare solo dopo averla collegata ad 
una porta libera del PC). Nel menu con- 
testuale che appare, scegli la voce Pro- 
prietà e, nella relativa schermata, apri il 
tab AutoPlay. Dal menu a tendina se- 
leziona un tipo di contenuto tra quelli 
proposti e poi spunta l'opzione Sele- 
zionare l'operazione da eseguire pre- 
sente nella sezione Operazioni per at- 
tivarla. Quindi, clicca su Nessuna ope- 
razione e conferma con Applica. Ripe- 
ti poi la stessa procedura per tutti gli al- 
tri tipi di contenuto gestibili da Windows 
quando colleghi una pendrive. Al ter- 
mine, premi OK. 



Generale AutoPlay i , , .r, Cond Registrazione 1 

''..■'■ ■ >•-:■■■..•'<:: . ' ■ 

... .- . . . .... ... ..:...: ... ... 

ta periferica: 



J] File musicali 


' 


" 


. . ■ : .■■■■: . '■• :-...' • 




.'- '■ :• .::. )::•■:;• ...-.■■■■■.. 


A 


r 


>: nell'operazione 










Ripristina 


1 



OLJ_ 



Disabilitando la funziona AutoPlay di 
possiamo fare in modo che il 
delle chiavette USB non venga 
ogni volta le si collega al PC 
privacy sarà così al sicuro. 



La nostra 



TUTTA QUESTIONE 
DI CONTROLLER 

Vorrei sostituire l'hard disk da 40 GB 
del mio PC (equipaggialo con scheda ma- 
dre MSI modello MS- 6557 dotata di 2 
canali Ultra ATA 100 Bus Master IDE 
Controller), con uno più capiente (al- 
meno 80 o 120 GB), ma mi trovo in dif- 
ficoltà al momento della scelta tra i mo- 
delli ATA100 e quelli ATA1SS. Premesso 
che non sono ferrato in materia, la mia 
domanda è questa: posso utilizzare 
tranquillamente anche un più veloce 
modello ATA133 o devo rassegnarmi 
ad utilizzare solo ed esclusivamente i 
dischi compatibili ATA100? 

Francesco 

La sigla ATA133 indica un nuovo tipo d'in- 
terfaccia hardware per il collegamento 
tra gli hard disk e la scheda madre. Ha il 
vantaggio di una velocità di trasferimento 
massima di 133 Megabit al secondo (il 33% 
superiore rispetto allo standard prece- 
dente, l'ATAlOO). Così come dici nella tua 
e-mail, il chipset della scheda madre 
installata nel tuo PC è però di tipo ATA100. 
Questo comunque non ti impedisce di 
usare senza problemi anche hard disk 
ATA133. Tieni presente, però, che la velo- 
cità di trasferimento dati sarà automati- 
camente abbassata per uniformarla a 
quella dello standard ATA100. In questo 
caso, l'unica soluzione accettabile che 
non ti costringe neanche a cambiare 
scheda madre, consiste nell'installare 
una scheda d'espansione PCI dotata di 
uno o più canali ATA133 che puoi acqui- 
stare in tutti i negozi d'informatica a po- 
che decine di euro. Potrai poi collegarvi, 
alla massima velocità, il tuo nuovo (o i 
tuoi nuovi) hard disk. 



I Win Magazine Giugno 2007 




soft\Windows\ShelI\E>ags e HKEY_ 
CURRENT_USER\Sofiware\Microsoft\ 
Windows\ShellNoRoam\Bags. Micro- 
soft consiglia, quindi, d'installare il servi- 
ce pack 2 di Windows XP per aumenta- 
re il valore di default (a quanto pare non 
hai gli ultimi aggiornamenti del sistema ope- 
rativo: male!). Per farlo è sufficiente attivare 
gli Adornamenti automatià da StartlPan- 
nello di Controllo mettendo un segno 
di spunta all'opzione Automatico (im- 
postazione consigliata). Se non basta o 
se vuoi personalizzare queste funzioni, 
Microsoft consiglia di entrare nel registro 
(accedi al menu Start/Esegui e digita il co- 
mando regedit) e di individuare la chia- 
ve HKEY_CURRENT_USER\SofÌware\ 
Microsoft\Windows\Shell. Se non vedi 
il valore BagMru Size, scegli la voce Nuo- 
vo dal menu Modifica, quindi Valore 
DWORD. Digita BagMRU Size e premi 
Invio. Dopo aver creato il valore, cliccaci so- 
pra due volte con il mouse e, nella fine- 
stra Modifica Dati valore, digita 5000 
nel campo Dati valore e conferma con 
O/C Con la stessa procedura, crea lo stes- 
so valore anche all'interno della chiave 
HKEY_CURRENT_USER\Software\ 
Microsoft\Windows\ShellNoRoam.Co- 
sì facendo, farai in modo che Windows me- 
morizzi fino a 5.000 impostazioni diverse: 
più che sufficienti pure per l'utente più 
smanettone! Quando vorrai "resettare" il 
conteggio, ti basterà cancellare le due 
chiavi. 



WINDOWS INSTALLER 
SI BLOCCA 

Inavvertitamente ho installato il 
programma Windows Installer 3.1. 
Da quel momento in poi non sono 
più riuscito a disinstallare alcun 
programma. Ogni volta, si apre una 
finestra che mi dice La caratte- 
ristica desiderata si trova in 
un CD o in un altro disco ri- 
movibile non disponibile. Cosa 
posso fare? 

Alessandro 

Il messaggio d'errore ci dice che per 
completare la disinstallazione di un 
software è richiesto un componente 
che il sistema operativo non riesce a tro- 
vare sull'hard disk e che si aspetta, 
quindi, di trovare su un CD. Forse l'in- 
stallazione del Windows Installer non 
è stata completata correttamente. Puoi 
disinstallare questo programma senza 
problemi; al massimo, dovrai poi rein- 




■ Windows Installer è un e 
del sistema operativo che permette lo scambio 
d'informazioni con le applicazioni software 
consentendone la corretta installazione. 
Un suo malfunzionamento 



In questi casi, aggiorniamolo scaricandolo 
dal sito www.microsoft.com/downloads. 



stallarne qualcun altro che potrebbe 
essere stato rimosso in automatico in- 
sieme al tool Microsoft. In alternativa, 
prova a reinstallare di nuovo Windows 
Installer, scaricandolo direttamente da 
www.microsoft.com/downloads/ de- 
tails.aspx?FamilylD=889482fc-5f56- 
4a38-b838-de776fd4138c&Display- 
Lang=it. Al termine, riavvia il sistema e 
prova a rimuovere le applicazioni che 
prima non volevano saperne di can- 
cellarsi. Tutto dovrebbe ora funziona- 
re correttamente. 



IN BREVE 



I CARATTERI 
ACCENTATI SI SONO 
AMMALATI 

Ho un problema sul mio portati- 
le che non riesco a risolvere: tut- 
ti i caratteri accentati non vengo- 
no visualizzati correttamente, sia 
negli applicativi sia nei menu con- 
testuali, sia nelle pagine Web. 
Perché? 

Cesare 

E possibile che la versione di Win- 
dows installata nel tuo computer 
abbia impostato (magari in manie- 
ra automatica) la codifica dei carat- 
teri in una lingua non latina (ad 
esempio, cirillico o cinese). Da 
Starti 'Pannello di controllo/Opzioni 
Internazionali accertati che sia se- 
lezionata l'opzione Italiano nei va- 
ri menu. Quindi, da Internet Explo- 
rer, accedi al menu Visualizza /Co- 
difica e scegli Europa Occidenta- 
le oppure Unicode. 



(f£ bitdefender 

^Jr secare your every bit 



i 









Navigare sicuri 
senza pensieri 



' MtèÉfa,,, 




• Protezione completa 
dalle minacce di internet 

• Protezione pro-attiva 

• Aggiornamenti ogni ora 

• Certificato e premiato 

• Protezione per 2 anni 

• Installazione per 2 PC 

• Vista ready (32 bit) 



ijfujnjMniTirji 
I Vista 32-bit I 



Per ulteriori informazioni: www.bitdefender.com 

Bitdefender e' stato premiato dalle principali pubblicazioni dì informatica: 




Mailbox 




RIPRODUCI TUTTI I DVD 

Possiedo un DVD recoder Philips 3355 
e volevo sapere se è possibile elimi- 
nare o modificare il codice regionale 2 
(quello europeo) per riprodurre i DVD Vi- 
deo prodotti in altre parti del mondo. 
Dario Luigi 

Per chi non lo sapesse, i DVD hanno co- 
dici interni che li dividono per regioni 
geografiche, in modo da impedirne la ri- 
produzione nei paesi per cui non sono 
stati prodotti. Lo stesso vale per i lettori DVD 
da tavolo e da computer. Quelli italiani 
appartengono alla regione 2. Non pos- 
siamo quindi vedere i dischi di altre re- 
gioni (comprati, per esempio, su eBay 



Il nostro 
tecnico 

Audio&Video 
risponde... 



da un distributore americano) su player 
venduti nel nostro Paese. In commercio 
è comunque possibile trovare anche let- 
tori region-free, ma sono abbastanza ra- 
ri. Rimuovere o modificare la regione dal 
proprio player, invece, non è una proce- 
dura facile. Potresti usare un programma 
come DVD Region+CSS Free (lo trovi nel- 
la sezione Audio&Video del Win CD/DVD- 
Rom) che fa apparire il disco come privo 
di regione; così puoi vederlo su qualsia- 
si lettore per PC. Potrai quindi masterizzarlo 
su un DVD vuoto, che sarà privo di re- 
gione e quindi visibile anche sul lettore 
da tavolo. Anche il software di masteriz- 
zazione DVD Fab (lo trovi nella sezione Au- 
dio&Video del Win CD/DVD-Rom) ha 



(Ha scoperto DreamdigitaL.) 




funzioni simili. Sono però rimedi softwa- 
re che non sempre funzionano. L'unica so- 
luzione, allora, è quella di aggiornare il 
firmware del proprio lettore con uno non 
ufficiale scegliendolo tra i tanti che è 
possibile trovare su alcuni forum Inter- 
net. Ma si tratta di un'operazione rischiosa, 
che potrebbe danneggiare irrimediabil- 
mente il tuo dispositivo. 



VIDEO DI QUALITÀ 
SUL CELLULARE 

Esiste un software per telefonini (in par- 
ticolare IWO Nokia) che sia un player 
video completo, con le funzioni di avan- 
zamento, rewind, pausa ecc.? lo vedo 
con successo i film in formato 3GP del- 
la vostra rivista, però sono costretto a ri- 
produrr interamente dall'inizio alla fi- 
ne, senza possibilità di andare avanti e 
indietro veloce. 

Michele 

Ci sono tanti player audio/video instal- 
labili sul tuo cellulare. In realtà, preinstal- 
lato sullWO (come su tutti i recenti si- 
stemi Symbian) c'è già il Real Player che 
offre le funzioni che richiedi. Premendo il 
tasto indicato sul display metti in pausa; 
cliccando in su il pad principale vai avan- 
ti veloce; cliccando in giù mandi indietro 
le scene. Un'alternativa è SmartMovie (lo 
trovi nella sezione Mobile del Win CD/DVD- 
Rom), formato da due software. Uno da 
installare sul cellulare e l'altro sul PC che 
converte i tuoi video in un formato leg- 
gibile dal tuo cellulare. Ti permette, inol- 
tre, di scegliere non solo il formato del fi- 
le ma anche la risoluzione per adattarla 
allo schermo del cellulare. E comunque 
non dimenticare che su un cellulare co- 
me il tuo puoi leggere non solo i video in 
formato 3GP ma anche gli AVI. 



LE COVER DI WINAMP 

Ascoltando musica in formato MPS con 
Windows Media Player ho notato che 
spesso, durante la riproduzione dei 
brani musicali, compare anche una mi- 
niatura della copertina dell'album a 
cui appartengono. È possibile abilita- 
re un effetto simile pure su Winamp? 
Giacomo 

Basta installare un plug-in. Ce ne sono 
vari che offrono questo effetto. Un elen- 
co completo lo trovi su www.winamp.com/ 
plugins/browse.php?start=ll&shownum 
= 10&search=yes&query=cover&filter 




Grazie al plug-in Cover Tag, anche Winamp 
è in grado di visualizzare la copertina 
dell album musicale che si sta ascoltando. 



=C&ctype=P&filter=C. In genere, basta in- 
stallare il file corrispondente per integra- 
re la nuova funzionalità direttamente in Wi- 
namp (lo trovi nella sezione Audio&Video 
del Win CD/DVD-Rom). In tutti i casi, la 
cover apparirà in una schermata a parte. 
Il programma capisce in automatico a 
quale cover corrisponde ogni traccia, con- 
frontandone i tag oppure andando a cer- 
care le immagini presenti nella cartella 
in cui sono archiviati i brani MP3. Uno dei 
plug-in più apprezzati è Cover Tag (lo tro- 
vi nella sezione Audio&Video del Win 
CD/DVD-Rom) che visualizza la cover nel- 
la finestra Video di Winamp. Per attivar- 
la, ti basta selezionare la voce Video dal 
menu di scelta rapida che appare quan- 
do clicchi con il tasto destro del mouse in 
un punto qualsiasi dell'interfaccia princi- 
pale del programma. L'immagine corri- 
spondente viene individuata in base ai tag 
ID3v2. Se non dovessero essere già con- 
figurati, puoi farlo tu manualmente, aven- 
do l'accortezza di usare il nome dell'album 
e del cantante sia per archiviare il brano 
MP3 sia per l'immagine. Accedi al menu 
Tag cliccando con il tasto destro del mou- 
se sulla traccia in esecuzione su Winamp 
e scegli Viewfile info. Quindi, inserisci le 
informazioni necessarie. Infine, se hai più 
di un'immagine di cover per lo stesso al- 
bum, puoi fare in modo che Winamp le 
mostri in sequenza: clicca con il destro 
del mouse sulla finestra Video e scegli 
Cycle Covers. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Mailbox 




) Il Webmaster 
risponde... 



INVIA FAX 
COL CELLULARE 

Vorrei effettuare, se possibile, l'in- 
vio e la ricezione di fax col compu- 
ter, utilizzando il cellulare (model- 
lo K608i della SonyEricsson) come 
modem GPRS. Visto che non ho il te- 
lefono fisso, non so come fare al- 
trimenti. Avete una soluzione adat- 
ta ai miei scopi? 

Bruno 

Il modem interno a molti dei nuovi cellulari 
non può essere usato per inviare fax al- 
la stregua di un modem analogico 56K. 
Però, di questi tempi, Internet offre buo- 
ne alternative. Con la connessione offer- 
ta dal telefonino, puoi usare alcuni servizi 
di free-fax che funzionano via browser 
o via e-mail. Vi puoi accedere usando un 
computer collegato a Internet tramite cel- 
lulare o direttamente con quest'ultimo. 



r 



iù 



#*. 



Faxator è uno dei rari (ed efficienti) servizi 
italiani per inviare fax gratis direttamente 
dal Web. Anche col telefonino. 



Uno dei più famosi ed efficienti è Faxa- 
tor: permette di ricevere o inviare fax (a soli 
numeri italiani) tramite e-mail (massimo 
20 al giorno). Per usarlo, è sufficiente re- 
gistrarsi al servizio fornendo un numero 
di cellulare e un'e-mail validi. Riceverai 
quindi un messaggio di posta con il co- 
dice di conferma, da inviare tramite SMS 
al numero 3347861296. A questo punto, 
ti verranno inviate altre due e-mail, una 
di conferma della registrazione e l'altra 



contenente in allegato un certificato di 
sicurezza personale, da archiviare sul- 
l'hard disk. D'ora in avanti, potrai inviare 
per fax i documenti allegati alle e-mail 
che spedirai all'indirizzo faxgratis@faxa- 
tor.com. 

Il numero del destinatario del fax va scrit- 
to nell'oggetto dell'e-mail, mentre il file 
allegato può essere un documento Word, 
Excel, PDF o una foto in formato ]PEG e GIF 
Se non sei soddisfatto del servizio offer- 
to da Faxator, puoi sempre provare altre al- 
ternative, come Messagenet (www.mes- 
sagenet.it/fax/faxout/) e Tìscali (http://vas.ti- 
scali.it/fax/). 



IL DOWNLOAD 
IMPOSSIBILE 

Mentre scarico un file da Internet, 
il download dura solo qualche mi- 
nuto, poi si interrompe all'improv- 
viso. Questo strano malfunziona- 
mento non si verifica, invece, se 
utilizzo un download accelerator 
(nel mio caso Download Accelera- 
tor Plus). Il fatto è che preferirei non 
utilizzare un software simile per- 
chè ho sentito dire che potrebbe 
entrare in conflitto con l'antivirus. 
Voi cosa mi consigliate? 

Fausto 
Non ci sono controindicazioni a usare 
un download accelerator insieme ad un 
antivirus. Anzi, alcuni programmi più 
avanzati (proprio come DAP) ti permet- 
tono addirittura di configurare il control- 
lo antivirale al termine del download. 
C'è però un'incognita che resta non ve- 
rificata. Secondo alcuni utenti, quasi tut- 
ti i programmi di questo tipo contengo- 
no Spyware al loro interno, in grado di 
tenere traccia di tutto ciò che l'utente ha 
scaricato da Internet. Di certo, uno che non 
li ha (perché Open Source) è Download 
Them Ali (lo trovi nella sezione Internet 
del Win CD/DVD- Rom), un'estensione 
che si integra perfettamente con Firefox. 
Il problema conclamato dei programmi 
di questo tipo è che in certi casi sono 



rifiutati dal server del sito Web da cui hai 
richiesto il download. In pratica non ti 
viene permesso di scaricare il file se usi 
un download accelerator oppure viene 
visualizzata una pagina d'errore. In tal 
caso, non resta che il normale down- 
load via browser. Nel tuo caso, lo scari- 
camento fallisce perché la connessione 
si interrompe temporaneamente e il 
browser utilizzato (a differenza dei down- 
load accelerator) non supporta la fun- 
zione di resuming che ti permette di ri- 
prendere il download in qualsiasi mo- 
mento. La colpa di tutto potrebbe quin- 
di essere del browser: prova a reinstal- 
larlo (approfittane per dotarti della nuo- 
va versione). Ma potrebbe anche esse- 
re colpa della tua connessione, decisa- 
mente instabile, che fa andare in timeout 
la ricezione dei file bloccando, di con- 
seguenza, il download. 




Con un buon download manager possiamo 
ottimizzare gli scaricamenti dei file da Internet. 
Se poi si integra perfettamente nel browser, 
come DownThemAII per Firefox, allora è 
ancora meglio! 



ACCESSO NEGATO 
Al RLE SULLA LAN 

Ho creato una rete locale usando la 
procedura guidata di Windows. Ora rie- 
sco a navigare su Internet con entrambi 
i miei computer che fanno parte del 
gruppo di lavoro "Casa". I problemi ar- 
rivano quando provo ad accedere tra- 
mite il percorso Risorse di retelTut- 
ta la rete/Rete di Microsoft 
Windows! Casa alle cartelle condi- 
vise dei due PC. I sistemi rallentano vi- 
stosamente, poi appare una finestra 
che dice Impossibile accedere a 
CASA. L'utente potrebbe non di- 
sporre dell'autorizzazione ne- 
cessaria per l' utilizzo della ri- 



sorsa di rete. Per le autorizza- 
zioni di accesso, contattare l'am- 
ministratore del server. È inutile 
sottolineare che ramministratore so- 
no io. Mi chiedo allora, perché fare una 
procedura guidata che poi ha proto- 
colli di sicurezza che impediscono 
l'uso agli utenti non esperti? 

Giuseppe 

Hai provato a ripetere la procedura gui- 
data? Forse qualcosa è andato storto 
durante la fase di condivisione delle car- 
telle. Verifica che ci siano davvero direc- 
tory condivise. Individua quelle che do- 
vrebbero esserlo, cliccaci sopra col tasto 
destro del mouse e scegli Proprietà dal 
menu contestuale. Verifica, quindi, che 
nella scheda Condivisione sia attiva l'op- 
zione Condividi Cartella. Se è tutto con- 
fermato, la ragione più probabile del pro- 
blema potrebbe essere il firewall che 
blocca l'accesso alle cartelle condivise 
su uno o su entrambi i computer. Se co- 
sì fosse, devi "far capire" al software di con- 
trollo che può fidarsi della rete locale. La 
procedura da seguire non è semplicissi- 
ma. Se utilizzi il firewall integrato nella 
McAfee Internet Security Suite, ad esem- 
pio, devi cliccare su Menu Avanza- 
to /Con figura /Internet e Rete, poi su 
Avanzate e infine su IP affidabili ed 
esclusi. Qui, nella sezione Indirizzi IP 
Affidabili (raggiungibile dal relativo me- 
nu a tendina) dovresti mettere la spun- 
ta al range di indirizzi IP della tua rete lo- 
cale (i primi tre numeri coincidono con l'IP 
del gateway cioè del router, per esempio 
1 92. 1 68. 1 78. L'ultima cifra è bene che 
sia compresa tra e 255). Sul tuo fi- 
rewall dovresti comunque trovare già abi- 
litata la rete locale rilevata automaticamente 
dal software. A te non resta altro da fa- 
re che etichettarla come affidabile. 



Configurare una rete locale per collegare tra 
loro i computer di casa è un'operazione tutto 
sommato semplice. A volte, però, ci si dimentica 
che c'è il firewall da istruire per lare funzionare 
la condivisione dei file e delle cartelle. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Mailbox 




Sicurezza: 
proteggersi 
dalle nuove 



sitano i siti Web pubblicizzati in alcune 
e-mail di spam che quotidianamente 
affollano la nostra casella di posta. Il 
file principale che ha guidato l'infezio- 
ne è Service32.exe, che trovi nella di- 
rectory principale di Windows (C:\Win- 
dows). Per debellare questa minaccia, 
è bene imparare ad utilizzare un softwa- 
re come Gmer (lo trovi nella sezione 
AntivirusScSicurezza del Win CD/DVD- 



COLLEGAMENTO 

A INTERNET 
PERSISTENTE 

È da un po' di tempo che all'avvio 
di Windows si accede ad una fi- 
nestra in cui è presente un colle- 
gamento a Internet. Cliccandoci 
sopra, si apre una pagina Web che 
mi blocca il browser impedendo- 
mi di chiuderlo. L'unico dato utile 
che sono riuscito a ricavare per sa- 
perne di più è I' indirizzo: 
res://C:\WINDOWS\system32\ sh- 
doclc.dll/navcand.htm* 
http://www.chinabestweb.com/ 
PanelUrl/UrlUpdate.aspx?url=www 
microsoft.com. Concludo facendo 
presente che tutto è iniziato dopo 
aver installato un aggiornamento 
di Windows. Cosa può essere suc- 
cesso? 

Giorgio 

Il nostro sospetto è che l'aggiornamento 
di Windows di cui parli nella tua e-mail 
sia WindowsSecurityUpdate.exe. Pur- 
troppo, non si tratta di un aggiorna- 
mento "ufficiale" Microsoft, ma di una 
fonte di Spyware. E difficile risalire al- 
l'origine da cui hai scaricato tale patch. 
Probabilmente ti è stata segnalata in 
un'e-mail di spam o in una finestra po- 
pup comparsa durante le tue navigazioni 
che te lo indicava come un aggiorna- 
mento di sistema molto importante. Po- 
tresti liberartene eseguendo una scan- 
sione con un buon antispyware, come 
Adware (lo trovi nella sezione Indi- 
spensabili del Win CD/DVD-Rom). Se 
non basta, usa HijactThis! (trovi anche 
questo nella sezione Indispensabili del 
Win CD/DVD-Rom). Avvialo e clicca su Do 
a system scan. aspetta che si conclu- 
da la scansione del sistema e poi se- 
leziona le voci WindowsSecurityUp- 
date.exe, quella con l'uri Chinabestweb 
e altre simili che iniziano con www e 
che trovi di fianco alla definizione Tru- 
stedZone. Clicca quindi su Fix Checked. 
Riavviando il sistema, dovrai ora esse- 



■ ; . •..;■■. . . ■.,;• 

/.;,;.•;.: ■ ■ . . • .. ■ :.:......■.• .■ . . 



JBlGSff 



-■; ■ '. ' ■ . I: .' . : v, .-...;:'■-.'. ■ ' ■ \- fe/Vi ; " ; 

• ' ' ■: . f::--,i ■. .^^ U i.- ■ ,i , V; - ? - . ' . ? ,."• !" ^?;« 

:.,. ■■ ' v -. . :. ■.'.■■...•.■•"■ ;, .■; ■ ■■■ 

■!■■■..'■ 

'■■■■ . .■•■.■:.-.■■. :.:■:■•■:.■ ....:■ - ; 

RO - HKCU\SoFtv 

•;,.:.•:,: . ' . -.::-:. 

■ . :■..'■ '".-../ : . ■ - . . . ' ■ a .:.:■-,.- : _ ■■-:. . ■ 

: •• .:• •- . -.■,. ■■ a i \ * : ■ ^ !■ :■•' i l- V. . " . ' : ■ ■•■• '..■ - : .■■:.■■:.. • ■ '.. : 

:'■:':'. 

.'■..■ li. ■. . ■■■■■■■:■■■■..-...-._ "--■■■-■■■.■. -•'. . : ; - '■. , ■ '' 

: : > : ' 9- :■ Z" : "■'- : • ■'■■ W >■■: ■ ' ■ - ' ! ì; .'. ;: -.■ -•; . - ■.-. ■ : 

•'..'.... ■ ■ "'..■■."•' ■ ;,..., • ..■...■. 
JO-10AOWKMKJ' C:\ProL 

: ■' ■■ . ■ . :■ .■;: ; • ' ...■ :.. : ' - • ■ ■ •:..'. ■ ■' , : 

03 - Toolbar: (no risme : 90) - (no file) 

04-HKLM\..\Rur.\: . .JNDMAN.EXE 

* ■ -,. -. '■■ ;;;: . :,; " ■: : : . . . ,■•;< : '. .;;!' , .. . 
04-HKLM\..'i,P axe /instali 

' ;'■ : .. r ' : : :-. < ;. -, \' ■ \ : : ■■■:. . ■: ■■:>• 

v 



5can Bt fix stuff 



Other stuff 



. : i-vìc-.-'. 



. ■ . : - ' :•!.- 



■ Hijackthis! è un ottimo strumento per la rimozione di tanti software dannosi, efficace anche 
quando una normale scansione non basta. È importante, però, sapere esattamente quali sono le 
voci da eliminare per evitare di causare danni anche maggiori al s 



re in grado di eliminare il file Win- 
dowsSecurityUpdate.exe (trovalo uti- 
lizzando la funzione Start/Cerca di 

Windows). 



ROOTKIT: UN INCUBO 
RICORRENTE 

Ad ogni avvio di Windows, Avast 
mi dice che il file C:\WIN- 
DOWS\SYST32.DLL è infetto dal 
trojan WinB2:Small-CGR [Trj]. Come 
posso fare ad eliminarlo? Spes- 
so, inoltre, mi segnala che ci sono 
anche altri file di sistema infetti: ker- 
nel32.dll, winsockdll e wsock32.dll. 
Possono cancellare anche questi 
file senza problemi o sono pro- 
tetti da Windows? 

Michele 

Il trojan che si è intrufolato nel tuo com- 
puter rientra nella categoria dei rootkit, 
piccoli software in grado di nascondersi 
perfettamente tra le maglie del siste- 
ma e consentire ad un malintenziona- 
to di prendere il controllo completo del 
computer. In particolare, Small-CGR in- 
fetta i computer di quegli utenti che vi- 



Rom), in grado di scovare anche quei pro- 
cessi in esecuzione sul sistema ma del 
tutto invisibili al Task Manager di Win- 
dows. Dopo averlo installato, avvialo e 
dall'interfaccia principale individua il 
processo Service32.exe. Selezionalo 
col tasto destro del mouse e, dal me- 
nu contestuale che appare, scegli l'op- 



zione Kill Process. Ripeti la stessa pro- 
cedura anche con i processi winsys.exe 
e winsyst32.exe (tenendo presente 
che potresti trovarne solo uno in ese- 
cuzione). Sempre dall'interfaccia principale 
di Gmer, apri ora la scheda Rootkit e clic- 
ca su Scan. Terminata la scansione, ti 
verrà segnalata la presenza di un altro 
file infetto: pe386. Selezionalo e pre- 
mi Delete. Entra poi nel registro di con- 
figurazione di Windows (Start/Esegui 
e scrivi regedit). Nella sezione HKEY_ 
LOCAL_MACHINE\ SOFTWAREX 
M icrosoft\Windows\Current VersionX 
policies\Explorer\Run\, cancella la 
chiave service32.exe. 
Da HKEY_LOCAL_MACHINE\ 
SOFTWARE, invece, cancella la chia- 
ve 9F65E3H10M o simili. Riavvia 
quindi il sistema e poi da Pannello di 
controllo/ Opzioni Cartella/Visualiz- 
zazione attiva l'opzione Visualizza 
cartelle e file nascosti e disattiva Na- 
scondi file protetti di sistema. Infine, 
dalla cartella di Windows devi fare piaz- 
za pulita di alcuni file che il rootkit ha crea- 
to. Sono service32.exe, syst32.dll, sy- 
shostdll, 623958248.exe, Isas32.dll, 
it_0130.exe (i numeri possono varia- 
re), spoolvs32.exe, iexplorer32.dll, 
winsmgr32.dll, mdm32.dll, winsockdll, 
kernel32.dll, scrss32.dll, sys32ex- 
ploer.dll, ctfmon32.dll, omsnlog.dll e 
svhostdll. Conclusa anche questa fase, 
esegui un'ulteriore scansione con il tuo an- 
tivirus e con altri tool specifici per la ri- 
mozione rootkit come Gromozon 
(www.prevx.com/gromozon.asp) e Fix- 
linkopt (http://securityresponse.syman- 
tec.com/avcenter/FixLinkopt.exe). 



Pioceses | Modules : Services Autostart Rootkit GMD 
Process Paranneters PID 



Sy terni die 
System 

. .." . : : 

v - ::: 

'II, 
■.. ' -.■.- . ; ' . - .■■ ; : ■ -: . .. 
C:\Programrini\AdobeV\crobat7.0\Disti... 
. -"... ;•■■" . ■■'!■; -■-" ....:. 

C:\Programnni\NVIDIACorporation\Nv... 
C: WINDOWS W KKB S er vice, exe 

: : '- . - ' '' --.. - ■''. - : ■' 

''-'-:..:. .- . ■ 

32\svchost.exe 
C:\WIND0WS\Svstern32\smss.exe 

. '. . . - ■"■. ' ..-..''- '-.-' 
.:•.:-"•; .--"-:'.-''.-- .■- : " i 
:>■■ ---,.- 



-nohorme 248 



Settings Log 
Memory Thr. 

28 1 

244 89 

39060 20 

74204 21 

3444 2 

5420 18 

3080 1 

212 6 

3392 2 

3328 1 

4092 2 

1672 4 

2260 4 



1845 
353 
4073 



-k LocalS... 572 6868 



708 11780 17 



ObiectDir... 752 8964 



User tirine 
0.000 
0.000 
30927.4... 
1375.421 
22.156 
: ;. 
0.906 
- 
: MS 

. : 

0.015 

: : - ; : 

1G.9G8 
3.937 
0.031 
14.921 



716437.... 
G032.421 

..;:■- 

1317.953 






- 2 . 

0.281 

9.953 
0.000 
10.031 
17.796 

: i .- 



S,ze 



■ Piccolo e spartano, Gmer permette di terminare tutti quei processi, potenzialmente pericolosi, 
non visibili dal task manager di Windows. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Mailbox 




Office: 
il problema 
la nostra 
soluzione 



DALL'IMMAGINE 
NASCE IL TESTO 

Come devo fare per copiare una pa- 
gina di testo con lo scanner e cor- 
reggerlo poi con Word? 

Antonino 

Lo scanner è utile per creare docu- 
menti digitali partendo da articoli di 
giornali e pagine di libri, in modo da po- 
ter poi intervenire sul testo. Oltre che per 
rendere ricercabile il contenuto (le sin- 
gole parole) all'interno dei nuovi do- 
cumenti così creati. Per fare tutto ciò, ti 
serve un software OCR (Optical Cha- 
racter Recognition). Ci sono diversi pro- 
grammi di questo tipo, più o meno ac- 
curati; ma nessun OCR è al riparo di 
errori. Sul sito http://desktoppub. 
about.com/cs/win/tp/ocr_win.htm tro- 
vi un elenco di valide alternative, per tut- 
te le tasche. Un sistema di riconosci- 
mento caratteri OCR è integrato anche 
in Adobe Acrobat (lo trovi nella sezio- 
ne Office del Win CD/DVD-Rom): dal me- 
nu File/ Crea Pdf scegli da scanner. 
Nel menu che appare, convalida l'op- 
zione Riconosci testo mediante OCR 
e, da Impostazioni, scegli la lingua 
italiana. Cliccando su Scansione cree- 
rai un file PDF che è anche un docu- 



mento da cui potrai selezionare e ri- 
cercare le singole parole. 

OFFICE E OPENOFFICE: 
LA COPPIA CHE SCOPPIA 

Ho installato OpenOfFice.org sul mio 
PC, ma ho visto che non riusciva a 
leggere tutti i documenti di testo 
creati con Word. L'ho quindi disin- 
stallato e qui sono nati i miei pro- 
blemi: ora, tutti i documenti, anche 
quelli nuovi che creo con la suite Mi- 
crosoft, hanno associato l'icona di 
OpenOffice. E inoltre, Word non rie- 
sce a leggere i file che avevo creato 
con OpenOffice. Come faccio a far 
funzionare le cose come prima? 

Gabriele 

Tanti problemi separati. OpenOffice do- 
vrebbe riuscire a leggere i file di Mi- 
crosoft Word (convertendoli in auto- 
matico): solo in rari casi non ci riesce. 
I file DOC hanno ancora l'icona di Ope- 
nOffice perché, a quanto pare, la di- 
sinstallazione ha lasciato in piedi le 
vecchie associazioni dei file. Cioè, i do- 
cumenti di testo sono ancora associati 
a OpenOffice, sebbene tu l'abbia di- 
sinstallato, invece che a Word. Puoi ri- 



I I.I.I.I.IJIJJ.UIIJJ.IIJI— 



" - - i Ricerca 



File Modifica Vista Documento 



JV Seleziona 



m Crea PDF - 









L 



IJJIL.IJ.HU !...! 



Scanner: | — 



E 



I 



Esegui scansione: | 5olo fronte 

Destinazione: | 
1^ Ricono: iante OCR 



Impostazioni.. 



V Aggiungi tag a docume; le funzioni di Accesso facilitato per gli utenti dis 

Annulla 



. ■ : ". •'.■:•': .■■'■ •- ■";:■■■,'•>: . 



solvere la faccenda 
cliccando con il tasto 
destro del mouse su 
un file DOC e sce- 
gliere l'opzione Apri 
Con/Programma 
dal menu conte- 
stuale che appare. 
Nella nuova scher- 
mata, spunta l'op- 
zione Usa sempre 
il programma se- 
lezionato per apri- 
re questo tipo di fi- 
le. Seleziona Mi- 
crosoft Office Word 
e clicca su OK. Se 
non dovesse basta- 
re, usa le maniere 
forti. 

In Starti 'Esegui scri- 
vi "C:\Programmi\ 
Microsoft Office\ 
0FFICE1 1\WINW0RD.EXE"/un 
regserver e conferma con OK. Poi 
"C:\Programmi\Microsoft Office\ 
0FFICE1 1\WINW0RD.EXE"/reg 
server e premi di nuovo OK. Per quan- 
to riguarda la soluzione dell'ultimo 
problema che riporti nella tua e-mail, 
potresti reinstallare OpenOffice (pre- 
stando attenzione, in fase d'installazione, 
a non convalidare l'opzione che as- 
socia il programma ai file .doc). Usa 
poi OpenOffice per aprire i file che hai 



re il programma da utilizzare per aprire 



* — ' File: ItalialanciaWalkTV.doc 
Programmi 



H) Applicazioni consigliate: 

f Applicazione WordPad MFC 
f^ Internet Explorer 
^ Microsoft Office Word 
_• Altre applicazioni: 

Adobe Acrobat 7.0 
jjj Babylon Information Tool 
O bittorrent 

Blocco note 
iS CuteFTP 
■\ \ GSpot Codec Information Appliance 



0Usa sempre il programma selezionato per aprire questo tipo di file 

| Sfoglia... | 

Se il programma non è presente nell'elenco o sul computer in uso, è 
ire una ricerca sul Web . 



■ Dopo avere disinstallato OpenOffice è possibile che le associazioni 
dei file restino alterate. Bastano pochi clic e tutto torna come prima. 



creato con questo software e con il 
comando Salva Come scegli il for- 
mato .doc. In questo modo OpenOf- 
fice convertirà il file in un formato leg- 
gibile da Word. In alternativa, puoi in- 
stallare TextMaker Viewer (lo trovi nel- 
la sezione Office del Win CD/DVD- 
Rom) in grado di leggere documenti in 
vari formati. 

Seleziona tutto il testo del documen- 
to aperto e ricopialo in una nuova pa- 
gina di Word. 



■ Con uno scanner possiamo digitalizzare i nostri documenti cartacei in modo da poterli poi 
modificare con il computer. Anche Adobe Acrobat integra un buon software di OCR in grado di 
creare, in pochi clic, dei perfetti documenti in formato PDF. 



CE POSTA... MA PER CHI? 

Per ottenere una risposta precisa in tempi brevi invia 
le tue richieste di assistenza in modo mirato. 



1) ASSISTENZA TECNICA 

Problemi con il computer e Internet? Difficoltà a mettere in pratica un articolo? 
Vuoi qualche chiarimento su come funziona questo o quel software presente 
sul CD/DVD-Rom? 

Scrivi a winmag@edmaster,it 

2) ABBONAMENTI 

Vuoi sapere come ci si abbona a Win Magazine? Sei già abbonato ma 
non hai ancora ricevuto qualcuna delle copie che ti spettano? 
Scrivi a abbonamenti @edmaster.it 

3) CD/DVD- ROM 

I supporti allegati alle versioni Base, Plus, DVD e Gold non funzionano 
e vuoi sapere quali sono le modalità per richiedere la sostituzione? 
Scrivi a servizioclienti @ ed master.it 

4) LE TUE IDEE 

Hai suggerimenti per un articolo che ti piacerebbe vedere pubblicato 
sulla rivista? Vorresti collaborare con la redazione per offrire il tuo contributo 
a Win Magazine? 
Scrivi a winmagidee@edmaster.it 



I Win Magazine Giugno 2007 



Una risposta a tutto 



Giochi 



Sul PC si gioca in Flash 

S Ho trovato un'animazione molto divertente su Internet . 

Come posso rivederla senza collegarmi alla Rete? 
S Posso salvare i giochi caricati dal browser su pendrive? 



SERVE A CHI... 

• vuole utilizzare off-line 

i videogame caricati dal browser 

• desidera creare una raccolta 
di giochi in Flash 



Iolti pensano che per giocare con il PC sia ne- 
cessario avere una configurazione potente e 
costosa, ma probabilmente dimenticano i gloriosi anni 
in cui ci si divertiva con giochi del calibro di Tetris o 
Pac-man. Il divertimento non è dato solo da grafica a 
tre dimensioni ed effetti speciali stipati su di un DVD 
da 5 GB: a volte bastano pochi Kilobyte per spassarse- 
la. Grazie ad Internet c'è stato un ritorno di fiamma 
verso i giochi semplici sviluppati con nuove tecnologie 
come Flash. 

Sempre più luce in Rete 

Basta provare a cercare "giochi flash" o "flash game" 
su un qualsiasi motore di ricerca per trovare migliaia di 
siti dedicati alla raccolta di giochi gratuiti. L'unica cosa 
che ci serve è un browser di ultima generazione co- 
me Internet Explorer, Opera o Firefox ed il plug-in Ado- 



be Flash Player, che possiamo scaricare all'indirizzo 
Web www.adobe.com/go/getflashplayer, anche se il 
più delle volte è già installato automaticamente dal 
browser. La maggior parte dei giochi utilizzano la ta- 
stiera o il mouse come metodo di controllo, alcuni of- 
frono anche una classifica con i punteggi migliori, 
quelli di ultima generazione, addirittura consentono di 
giocare on-line contro altri utenti. Dovremo preoccu- 
parci soltanto dell'elevato numero di banner pubblici- 
tari presenti su alcuni di questi siti che in alcuni casi 
può essere fastidioso; possiamo risolvere facilmente il 
problema usando estensioni apposite come Adblock 
Plus per Firefox (http://adblockplus.org). 

Dalla Rete alla cache del browser 

Un gioco in Flash è costituito da un archivio che ha 
solitamente estensione 5WF (ShockWave Flash) e 
contiene al suo interno tutte le animazioni, le immagi- 
ni e il codice necessario per il funzionamento. Quando 
carichiamo la pagina del gioco, il browser richiede al 
server questo file, lo scarica all'interno della propria 
cache e lo passa al Flash Player. A questo punto il 
plug-in estrae gli elementi presenti nell'archivio e ini- 
zia ad eseguire il codice che costituisce il software ve- 



ro e proprio. Alcune volte i giochi hanno necessità di 
collegarsi ad un server remoto per aggiornare la lista 
punteggi o per recuperare informazioni sugli altri gio- 
catori disponibili, ma in tutti gli altri casi possiamo sal- 
varli sul nostro disco fisso recuperando semplicemen- 
te il file SWR Non ci resta che andare a cercarli nella 
cache del browser e iniziare la nostra raccolta di giochi 
preferiti: potremo conservarli sul disco o su di una 
chiavetta USB e aprirli con il browser su di un qualsiasi 
PC anche se vecchiotto. Che il divertimento abbia ini- 
zio e vinca il migliore! 

SBIRCIAMO NELLA CACHE PI FIREFOX 

In Firefox recuperare i giochi Flash è semplicissimo: 
quando siamo sulla pagina con il gioco selezionia- 
mo dal menu Strumenti la voce Informazioni sulla 
Pagina, quindi andiamo alla scheda Media e nella li- 
sta in alto cerchiamo gli oggetti di tipo Incorporato. 
Individuato il nostro gioco, selezioniamolo e clic- 
chiamo Salva Con Nome. Possiamo anche cercare 
vecchi giochi nella cache digitando nella barra degli 
indirizzi about:cache e cliccando su List Cache En- 
tries nella sezione Disk Cache Device. Per trovare ve- 
locemente i filmati Flash scegliamo Modifica/ Trova 
in questa pagina e digitiamo la parola swf. 



Cerchiamo il nostro gioco preferito tra i file temporanei di Internet Explorer 




"L. -Sì 




1 Andiamo in Start/Cerca e, nella nuova finestra, 
dal menu Strumenti clicchiamo su Opzioni Car- 
tella. Andiamo in Visualizzazione, leviamo la spun- 
ta a Nascondi i file protetti di sistema, confermiamo 
con Si e diamo OK. Clicchiamo a sinistra su Tutti i fi- 
le e le cartelle, digitiamo * swf in Nome del file. 




^ In Cerca in/Sfoglia selezioniamo C:\Documents 
M* and Settings\Nome_Utente\lmpostazioni loca- 
HXTemporary Internet Files. Clicchiamo su Altre opzio- 
ni avanzate, spuntiamo Cerca nelle cartelle di siste- 
ma, Cerca nei file e nelle cartelle nascoste e Cerca 
nelle sottocartelle, poi clicchiamo Cerca. Dalla lista se- 
lezioniamo il gioco col tasto destro e scegliamo Copia. 











Apri 

7-Zip ► 




HB^^^H 


%■ IrfanView 




Invia a ► 1 

Taglia 
Copia 

Crea collegamento 

Elimina 

Rinomina 

Proprietà 


Programma.,. 






■p^^^m^_ 







3 Andiamo nella cartella in cui vogliamo sal- 
vare il gioco ed incolliamo il file al suo inter- 
no. Per avviare il gioco clicchiamoci sopra con il ta- 
sto destro del mouse e selezioniamo Apri Con/In- 
ternet Explorer. Se ci viene dato un avviso di pro- 
tezione, clicchiamo su di esso e selezioniamo la 
voce Consenti contenuto bloccato. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



Sistema 



f^ Una risposta a tutto 



Paranoie in Vista? 

</ Ho installato il nuovo sistema operativo, ma uno dei 
programmi che uso non salva le impostazioni. Perché? 

S II mio gioco preferito si blocca mentre tenta di scrivere 
sull'hard disk. Cosa posso fare? 



SERVE A CHI... 

• ...è passato a Vista e usa 
software non aggiornati 

• ...non riesce a modificare le 
impostazioni di un programma 
installato sul nuovo sistema 



u 



Ina delle frasi che troviamo sulle confezioni o sul- 
le schermate d'installazione delle nuove versioni 
di Windows è: "Ancora più sicuro". La sicurezza infor- 
matica non è una questione da sottovalutare: oggi- 
giorno tutti noi usiamo carte di credito per gli acquisti 
on-line, facciamo home banking e gestiamo dati im- 
portanti per lavoro. Il problema è che i malware sono 
sempre più evoluti e quando entrano in azione pos- 
sono accedere all'intero sistema creando grossi gratta- 
capi. Il nuovo sistema operativo Vista, come soluzione, 
introduce la caratteristica User Access Control (UAC): 
ossia fa funzionare i programmi a livello utente e 
quando necessita di operare modifiche al sistema ri- 
chiede il nostro consenso. In questo modo, un even- 
tuale virus non potrà scrivere sulle parti critiche del si- 



stema e sarà isolato. Ciò è interessante perché ci con- 
sente di bloccare i malware che si intrufolano nel no- 
stro sistema sfruttando alcune falle di sicurezza del 
browser o della posta elettronica. 

Non è tutto oro ciò che luccica... 

UAC ha un grosso difetto: è fastidioso. Il sistema ope- 
rativo, infatti, ci richiede continuamente il permesso 
per ogni operazione che ci accingiamo a compiere e 
quindi molti utenti lo disabilitano, mentre altri cliccano 
il pulsante Continua senza leggere con attenzione gli 
avvisi proposti. Per questo motivo Microsoft ha inseri- 
to una seconda barriera di sicurezza che però crea 
problemi con i software più datati: la cartella C:\Pro- 
grammi, dove si installano la maggior parte di essi, è 
protetta in modo da consentirne la scrittura solo in fa- 
se di installazione. Teoricamente un programma do- 
vrebbe conservare le nostre impostazioni in una car- 
tella personale, diversa per ogni utente, ma molti uti- 
lizzano ancora il vecchio sistema che consiste nel sal- 
vare la configurazione per tutti gli utenti in un file con 
estensione .ini all'interno della cartella di installazione. 
In altri casi, ad esempio utilizzando Winamp, alcune 



caratteristiche come la rimozione dei plug-in non fun- 
zionano poiché dovrebbero cancellare librerie facenti 
parte del programma stesso. Chiaramente questo si- 
stema non può funzionare correttamente e l'unica so- 
luzione è ripristinare manualmente i permessi di scrit- 
tura sulla cartella. Sebbene questo modo di agire 
possa sembrare scomodo e frustrante, non è consi- 
gliabile disabilitare le funzioni di sicurezza di Windows 
Vista: Ci basterà poco tempo per impostare corretta- 
mente il software e poter così continuare a lavorare in 
tutta sicurezza senza rinunciare a nulla. 

CHI HA PAURA DELL AMMINISTRATORE? 

I programmi di installazione più vecchi spesso non 
riescono a scrivere nel registro di Windows o ad 
estrarre file nella cartella Programmi. In questo ca- 
so dobbiamo forzarli ad avviarsi con privilegi ammi- 
nistrativi, cliccando sull'eseguibile o sul collega- 
mento con il tasto destro e scegliendo Avvia come 
Amministratore. Se vogliamo che un programma si 
awii sempre da Amministratore clicchiamoci con il 
tasto destro e scegliamo Proprietà, quindi nella 
scheda Compatibilità spuntiamo Esegui questo pro- 
gramma come Amministratore e facciamo OK. 



Impostiamo la protezione di una cartella per consentire al programma di modificarla 



xe 



m — i m i, t i nn ì n . 




Nome oggetto C:\Pnogram Rles fc8G)\VDr* 
Jtent e grupp 






iiilMllh/l Ti 1 " l ^^^t^B^M^ 


* 


S*, SYSTEM 

>f Administratore fTam*rolandia\Adm(nidratorsj 


J 


* | ri 


1 ► 




-e := . = e t =. : ::e: : - -=-e : : ■:. 


j« Ifcdfca 


ì 


Modifica. L 







Contralto completo 
Modifica 



PiBifrininii 
Pi#9rtr*rtil ii«: 
7 Tip 



i#.Cf$L4TQft ÙWNtfi 







I» 

1 * 



IDal menu Start clicchiamo sulla voce Computer e 
andiamo nella cartella protetta (in generale si tro- 
va sotto la directory C:\Programmi o, nella versione a 64 
bit, C:\Programmi (x86)). Selezioniamo la cartella con 
il nome del programma, clicchiamoci sopra con il tasto 
destro del mouse e scegliamo Proprietà. 



^k Spostiamoci nella scheda Protezione che contie- 
m* ne tutte le informazioni sugli utenti che possono ac- 
cedere all'oggetto Cliccando sul gruppo Users possia- 
mo notare che ha il permesso Lettura ma non quello 
Scrittura. Clicchiamo quindi sul pulsante Modifica e 
diamo Continua all'avviso di protezione. 



3 Nella lista Utenti e Gruppi clicchiamo su Users, 
quindi mettiamo un segno di spunta sulla casella 
Controllo Completo sotto la colonna Consenti. Auto- 
maticamente sarà messa la spunta su tutti i permessi 
nella colonna Consenti. Diamo OK e confermiamo al- 
l'avviso di protezione che ci viene proposto. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Prodotti 



PC Gamer I Hi-Fi con hard disk 



Divertimento al quadrato 



Processore Dual Core e doppia scheda video 
per prestazioni all'ennesima potenza 



PC GAMER 

FRAELLEONHARD 

POWERMEDIA 

X6000 

CARATTERISTICHE 

• Processore: AMD Athlon 64 X2 6000+ 
3015 MHz 

•Memoria: 2 GB DDR2 667 MHz 
•Scheda Madre: MSI K9N4 SU 

• Hard Disk: SATA II 500 GB 

• Masterizzatore: PIONEER DVD-RW 
DVR-U1D 

• Scheda Audio: Integrata 

• Scheda Video: 2 Nvidia GeForce 7950 
GT in modalità SU 

• Sistema operativo: Windows Vista 
Home Premium 

• Extra: lettore memory, Tuner TV 
analogico/digitale 

INFO 

CONTATTA: Frael 
Tel. 055 6557228 
SITO INTERNET: www.frael.it 



J 



Tanta potenza e fascino, per 
chi non si accontenta; se ami 
giocare questo PC saprà soddi- 
sfarti. Sfruttando la tecnologia 
Nvidia SLI è stato possibile equi- 
paggiarlo con due schede gra- 
fiche GeForce 7950 GT da 512 
MB. Soluzione, questa, che ha 
permesso di avere prestazioni 
elevate ad un prezzo contenu- 
to. Se poi vuoi installare nuovi 
componenti hardware, non do- 
vrai toccare nemmeno un cac- 



BESMEfflElMIB 

L'installazione dei componenti interni 

avviene grazie ad un sistema di 

fissaggio che non comporta l'uso di viti 



DOPPIA VENTOLA 



Le due ventole da 120 mm 
assicurano un corretto 
raffreddamento interno del case 




ciavite: il case è dotato infatti di 
un particolare sistema che per- 
mette il fissaggio delle schede 
e dei drive senza l'uso di viti. 
Il case CoolerMaster Mystique 
lo rende imponente e affasci- 
nante. L'accesso al pannello fron- 
tale avviene tramite due ante 
in metallo ad apertura simulta- 
nea, soluzione innovativa e mol- 
to gradevole esteticamente che 
farà colpo sui nostri amici. Mol- 
ta attenzione è stata posta al 
raffreddamento dei componenti 
interni, grazie ad un sistema di 
fori per consentire il ricircolo d'a- 
ria, alla doppia ventola da 120 
mm ed al case in alluminio, leg- 
gero e resistente, che offre una 
buona dissipazione del calore. 




Abbinamenti 
oculati 

Con il PowerMedia x6000 hai 
tutta la potenza che serve per 
giocare alla grande o usarlo co- 
me postazione multimediale per 
gestire e manipolare audio, video 
e foto. Il Tuner TV integrato per- 
mette di ricevere la program- 
mazione televisiva in qualità di- 
gitale per registrare su DVD le 



trasmissioni. L'ideale è abbinar- 
lo ad un monitor LCD con tem- 
po di risposta a 2 ms: le imma- 
gini scorreranno fluide, senza 
effetti scia, e avrai un livello di 
dettaglio elevatissimo. Aggiun- 
gici, infine, un sistema di casse 
71 e l'esperienza audio sarà av- 
volgente come quella delle sa- 
le cinematografiche. 



CTHIII.M.l 

Convenienza 
Caraneristiche 
Innovazione 



VOTO FINALE 



Una postazione videoludica che 
farà la gioia dei più accaniti sma- 
nettoni. Il case, infatti, è dotato di 
un sistema che ti permette di 
espanderlo senza difficoltà. La 
doppia scheda video consente di 
raggiungere prestazioni elevate, 
contenendo il costo complessivo 
del sistema. 



IN ALTERNATIVA 

DELL 

DIMENSION 

9200 

Già così è perfetto! Ma se hai parti- 
colari esigenze puoi personalizzarne 
la configurazione al momento del- 
l'acquisto on-line. È dotato di CPU 
Dual Core, 2 GB di RAM e scheda 
video GeForce 7900 GS. Per miglio- 
rare la giocabilità Dell ha aggiunto 
anche la scheda Ageia PhysX ed un 

monitor da 20 pollici 

Widescreen. 

CONTATTA: Dell 
Tel. 800 271733 
SITO INTERNET:! 

www.dell.it 

€1.915,76 




L'Hi-Fi 

col pallino 
dei film 



HI-FI CON HARD DISK E VIDEO OUT 



LGJ10HD 



INFO 



CONTATTA: LG Electronics 

Tel. 199 600099 

SITO INTERNET: www.lge.it 




Sembra un normalissimo 
impianto stereo, ma sul re- 
tro nasconde connessioni au- 
dio, video e porta USB. Que- 



interno un hard disk da 80 GB 
sul quale puoi riversare ogni 
tipo di file (audio, video e foto). 
Puoi usarlo per ascoltare brani 



sto sistema, infatti, cela al suo in MP3 o per riprodurre DVD e 



DivX. Inoltre, se hai un TV HD 
Ready puoi apprezzare i film in 
qualità digitale grazie all'uscita 
HDMI. Non farti ingannare dal fat- 
to che ha solo due casse: il si- 



stema Virtual Sound 5.1 è in 
grado di ricreare un audio spa- 
ziale con una potenza com- 
plessiva di ben 300 Watt RMS. 
Permette di collegare periferi- 
che d'archiviazione USB, di "rip- 
pare" i CD Audio (estrarne le 
tracce musicali) e di ascoltare 
le stazioni radio RDS. Il futuro 
dell'Hi-Fi è qui! 



«hW'Jh™ 


Convenienza 


9 


Caraneristiche 


9 


Innovazione 


IO 



VOTO FINALE 



I Win Magazine Giugno 2007 



UMPC I PMP 



Prodotti 



Computer ultra tascabile 

Con lui puoi fare di tutto! E dici addio a notebook, digicam, telefonino, GPS e T V 



UMPC 

SAMSUNG 
Ql ULTRA 

CARATTERISTICHE 

Processore: Intel Pentium M ULV 
Memoria: 1 GB DDR2 
Hard Disk: 60 GB 
Masterizzatore: opzionale 
Display: 7" WSVGA (1.024x600 pixel) 
Scheda Audio: Integrata 
Scheda Video: Integrata 
Sistema operativo: Microsoft 
Windows Vista Home Premium 

• Extra: Ethernet 10/100, lettore di 
memory card, Wi-Fi, HSDPA, 
webcam, lettore biometrico 
Bluetooth 2.0 

• Peso: 690 grammi 

INFO 

CONTATTA: Samsung 
Tel. 800 7267864 
SITO INTERNET: 

www.samsung.com/it 



ESMmnsa 




display sensibile al tocco permette di utilizzarlo come un blocco 
note e di selezionare le applicazioni con un pennino 



La tastiera è divisa 

in due per facilitarne l'accesso 

con i pollici delle mani 



Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 
IO 
IO 



mm 



Grande come una console 
portatile, questo Ultra Mo- 
bile PC integra tutte le funzioni di 
un moderno computer dotato 
del nuovo sistema operativo 
Windows Vista Home Premium. 
Il display da 7 pollici garantisce 
un'ottima visibilità in ogni con- 
dizione di luce ed è di tipo touch- 
screen, ovvero lo puoi utilizza- 
re come quello dei palmari per 
selezionare le applicazioni con 
un tocco del pennino o pren- 
dere appunti come su un qua- 
derno Per digitare del testo, pe- 



rò, puoi sempre ricorrere alla ta- 
stiera QWERTY integrata, divisa in 
due per facilitarne l'uso con i 
pollici delle mani. Quando sei 
in viaggio non devi più preoc- 
cuparti della batteria: quella in 
dotazione ha un'autonomia di 3 
ore, che puoi espandere acqui- 
stando quella opzionale da 6 
ore. Se vuoi navigare su Inter- 
net non hai che da scegliere: 
scheda di Rete, Wi-Fi, Bluetooth 
e HSDPA fanno parte della do- 
tazione di serie. Per contenere 
le dimensioni è stato utilizzato un 



hard disk da 1,8", molto più pic- 
colo di quelli dei notebook, ma 
altrettanto capiente. E se vuoi 
divertirti puoi sfruttare la dop- 
pia camera integrata per regi- 
strare video o scattare foto. 

Gli accessori lo 
rendono perfetto 

Il Ql Ultra non è solo un PC ul- 
tra portatile ma col modulo Di- 
gital Media Broadcast (DMB) 
puoi usarlo per guardare i canali 
TV e registrare le trasmissioni 
che più ti piacciono. Grazie alla 



Per collegarsi senza fili 

è disponibile il Wi-Fi 

e l'interfaccia Bluetooth 2.0 



— csnsi 

Consente di navigare 
su Internet ad una velocità 
paragonabile a quella 
dell'ADSL, sfruttando 
la rete di telefonia mobile 



porta USB 2.0 potrai aggiunge- 
re qualsiasi tipologia di perife- 
rica esterna, come su un qual- 
siasi computer. È possibile ac- 
quistare anche il modulo GPS 
per trasformarlo in un preciso 
navigatore satellitare. E se dovesse 
cadere in mani sbagliate? Nien- 
te paura! Il lettore d'impronte 
digitali mette al sicuro i tuoi da- 
ti dai malintenzionati. E pensa- 
re che tutto questo si trova in 
una "scatoletta" che pesa me- 
no di 700 grammi e che ha uno 
spessore di soli 2 cm. 



VOTO FINALE IO 



Il Samsung Ql Ultra è un UMPC di se- 
conda generazione: è più piccolo, più 
leggero ma anche più potente. Lo usi 
per navigare in Rete anche nelle aree 
dove non è disponibile la connessio- 
ne Wi-Fi e, acquistando il modulo 
opzionale, lo trasformi in un naviga- 
tore satellitare. 



IN ALTERNATIVA 



OQ02 



È piccolo come un Pocket PC ma offre 
le potenzialità di un computer com- 
pleto. Pesa meno di 500 grammi e il 
sistema slide permette di celare la ta- 
stiera per facilitarne il trasporto. Lo 
puoi collegare ai televisori di ultima 
generazione perché è dotato di uscita 
HDMI. Inoltre può essere abbinato ad 
una pratica docking station con ma- 
sterizzatore integrato. 

CONTATTA: Oqo - sales@oqo.com 
SITO INTERNET: www.oqo.com 
PREZZO: €1.105,00 




Vìdeo da viaggio in formalo extra large 




PMP 

ARCH0S 704 WI-FI 

INFO 

CONTATTA: Archos 

Tel. 02 43400905 

SITO INTERNET: www.archos.com 



Questo PMP (Portable Me- 
dia Player) ha un display 
da 7" widescreen, per una vi- 
sualizzazione confortevole dei 
filmati. Col sistema touchscreen, 
potrai gestire foto, video e mu- 



sica con estrema praticità: ba- 
sta un semplice tocco della ma- 
no. La versione base è dotata 
di hard disk da 40 GB sul quale 
puoi salvare fino a 100 film, 
800.000 foto e 40.000 brani au- 
dio. Ma l'aspetto più "sfizioso" è 
che puoi collegarlo alla TV come 
lettore da tavolo o connetterlo 
al PC in Wi-Fi per visualizzare i vi- 
deo archiviati sul computer. Men- 
tre con la porta USB riversi subito 
le foto della digicam liberando 



spazio sulla memory card. Inol- 
tre, permette di navigare su In- 
ternet, senza fili, con una prati- 
cità superiore a quella dei PDA, 
perché l'LCD ad alta risoluzione 
permette la visualizzazione a 
tutto schermo delle pagine Web. 



CTHIIMHI. i 

Convenienza 
Caraneristiche 
Innovazione 



9 
10 
10 



VOTO FINALE IO 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Prodotti 



Notebook I Lettore MP3 I Smartphone con GPS 



La fuoriserie dei noi 




Connubio perfetto tra stile e potenza per gli appassionati dei bolidi da strada 



NOTEBOOK 

ASUSVX2 
LAMBORGHINI 

CARATTERISTICHE 



VERA PELLE 



Il poggia polsi rivestito in pelle 
lo rende un oggetto davvero 
esclusivo 



• Processore: Intel Core 2 Duo T7400 
•Memoria: 2 GB DDR2 667 MHz 
•Schermo: 15,4" WSXGA Giare 

• Scheda video: Nvidia GeForce 7700 
512 MB 

• Scheda Audio: Integrata 

• Hard Disk: 160 GB SATA 

• Unità Ottica: Masterizzatore DVD DL 
LightScribe 

• Extra: Webcam 1.3 Megapixel, Wi-Fi 
802.11 a/b/g/n, Ethernet 10/100/1000, 
Lettore Memory Card, lettore biometri- 
co, Bluetooth, mouse, porta infrarossi, 
custodia per il trasporto 

• Dimensioni (in mm): 363 x 263 x 38 

• Peso: 2,8 Kg 

• Sistema Operativo: Windows Vista 
Ultimate 

INFO 

CONTATTA: Asus - Tel. 199 400089 
SITO INTERNET: www.asus.it 





Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 

IO 
IO 



r^jnCEMSEMEl 



Realizzato in collaborazio- 
ne col centro stile Lam- 
borghini, l'Asus VX2 segue le li- 
nee sportive dei bolidi della 
storica casa automobilistica 
italiana. I richiami, però, ri- 
guardano anche i materiali 
esclusivi utilizzati per la sua 
realizzazione come il rivesti- 
mento in vera pelle per il pog- 
giapolsi. Esclusivo, quindi, non 
solo nel design. Chi acquista un 
bolide da strada cerca anche 
emozioni forti e questo note- 



book è in grado di riproporle 
con una configurazione spin- 
ta in ogni suo componente. Il 
processore T7400 è uno dei 
più potenti disponibili per sistemi 
mobile e la scheda video Ge- 
Force 7700, equipaggiata con 
ben 512 MB di memoria, con- 
sente di giocare alla grande 
come sui desktop dedicati. 
Molta attenzione è stata posta 
alla sicurezza dei dati, inte- 
grando il lettore d'impronte di- 
gitali ed il sistema ASUS Se- 
curity Protect Management 
(ASPM) che controlla l'acces- 



so alla rete. Bello, veloce, si- 
curo ma anche innovativo, gra- 
zie all'integrazione del chip In- 
tel Next-Gen Wireless-N che 
garantisce l'accesso ad Inter- 
net senza fili utilizzando i fu- 
turi standard Wi-Fi. 

Dotazione di serie 

Al VX2 non manca davvero 
nulla. Bluetooth, Wi-Fi, ma- 
sterizzatore DVD Lightscribe, 
Webcam integrata, lettore di 
memory card, uscita video 
digitale e tutto ciò che si pos- 
sa desiderare in un notebook 



Protegge l'accesso ai dati e al 
sistema, tramite riconoscimento 
dell'impronta digitale 



€ 2.899/w 



di fascia alta. Non va dimen- 
ticato l'ottimo monitor di tipo 
Giare in grado di riprodurre 
colori vivi e naturali e la ga- 
ranzia Zero Bright Dot che as- 
sicura l'assenza di pixel di- 
fettosi. La tecnologia Splen- 
did Video Intelligence, poi, 
permette di ottimizzare la lu- 
minosità e il contrasto in ba- 
se al tipo di fonte riprodotta, 
con la semplice pressione di 
un tasto. Chi vuole un og- 
getto da veri VIP non accet- 
ta compromessi e, questo, in 
Asus lo sanno bene. 



VOTO FINALE IO 



Un notebook esclusivo progetta- 
to per prestazioni al top. Il de- 
sign ricercato lo rende adatto a 
chi ama circondarsi di oggetti 
unici e non bada al prezzo. Puoi 
usarlo con ogni tipo di applica- 
zione ed è già pronto per con- 
nettersi alle reti Wireless-n del 
Futuro. 



IN ALTERNATIVA 

LENOVO 
THINKPAD Z61P 

Eccezionale per potenza e configu- 
razione hardware. Mette al sicuro i 
dati grazie ad una serie di soluzioni 
attive e passive come lo chassis in 
titanio e il pulsante ThinkVantage, 
per il ripristino veloce del sistema. 
Il display ha l'eccezionale risoluzio- 
ne di 1.920 x 1.200 pixel e integra 
un piccolo foretto per illuminare la 
tastiera in ambienti bui. 

CONTATTA: Lenovo 

Tel. 800597592 

SITO INTERNE www.lenovo.com 

PREZZO: € 2.746,80 



MP3 da borsetta 



LETTORE MP3 

SONY WALKMAN 
NW-E015F 

INFO 

CONTATTA: Sony - Tel. 02 618381 
SITO INTERNET: www.sony.it 



A prima vista, questo lettore MP3 sem- 
bra un rossetto. Perché quindi non 
riporlo in un beauty case o in borsetta? 
I 2 GB di memoria possono contenere 
1.300 brani musicali, ma se preferisci la 



radio, integra anche 
il sintonizzato- 
re FM. E poi, la 
batteria ha la 
ricarica turbo: 
bastano 3 minuti 
per ripristinarla di 3 ore. 



Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 




VOTO FINALE 



9 



Pronto, GPS? 



SMARTPHONE CON GPS 

NOKIA 6110 NAVIGATOR 

INFO 

CONTATTA: Nokia - Tel. 06 520801 
SITO INTERNET: www.nokia.it 



Telefoni e non ti perdi! Col GPS inte- 
grato e le mappe precaricate troverai 
sempre la strada più veloce per arrivare a 
destinazione. Durante le tue escursioni 
scatterai foto da 2 megapixel che potrai in- 
viare per e-mail con la connessione HSDPA. 




cthiii.m . 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



I Win Magazine Giugno 2007 



Prodotti 



Notebook I Lettore MP3 I Smartphone con GPS 



La fuoriserie dei noi 




Connubio perfetto tra stile e potenza per gli appassionati dei bolidi da strada 



NOTEBOOK 

ASUSVX2 
LAMBORGHINI 

CARATTERISTICHE 



• Processore: Intel Core 2 Duo T7400 
•Memoria: 2 GB DDR2 667 MHz 
•Schermo: 15,4" WSXGA Giare 

• Scheda video: Nvidia GeForce 7700 
512 MB 

• Scheda Audio: Integrata 

• Hard Disk: 160 GB SATA 

• Unità Ottica: Masterizzatore DVD DL 
LightScribe 

• Extra: Webcam 1.3 Megapixel, Wi-Fi 
802.11 a/b/g/n, Ethernet 10/100/1000, 
Lettore Memory Card, lettore biometri- 
co, Bluetooth, mouse, porta infrarossi, 
custodia per il trasporto 

• Dimensioni (in mm): 363 x 263 x 38 

• Peso: 2,8 Kg 

• Sistema Operativo: Windows Vista 
Ultimate 

INFO 

CONTATTA: Asus - Tel. 199 400089 
SITO INTERNET: www.asus.it 




Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 

IO 
IO 



Realizzato in collaborazio- 
ne col centro stile Lam- 
borghini, l'Asus VX2 segue le li- 
nee sportive dei bolidi della 
storica casa automobilistica 
italiana. I richiami, però, ri- 
guardano anche i materiali 
esclusivi utilizzati per la sua 
realizzazione come il rivesti- 
mento in vera pelle per il pog- 
giapolsi. Esclusivo, quindi, non 
solo nel design. Chi acquista un 
bolide da strada cerca anche 
emozioni forti e questo note- 



book è in grado di riproporle 
con una configurazione spin- 
ta in ogni suo componente. Il 
processore T7400 è uno dei 
più potenti disponibili per sistemi 
mobile e la scheda video Ge- 
Force 7700, equipaggiata con 
ben 512 MB di memoria, con- 
sente di giocare alla grande 
come sui desktop dedicati. 
Molta attenzione è stata posta 
alla sicurezza dei dati, inte- 
grando il lettore d'impronte di- 
gitali ed il sistema ASUS Se- 
curity Protect Management 
(ASPM) che controlla l'acces- 



so alla rete. Bello, veloce, si- 
curo ma anche innovativo, gra- 
zie all'integrazione del chip In- 
tel Next-Gen Wireless-N che 
garantisce l'accesso ad Inter- 
net senza fili utilizzando i fu- 
turi standard Wi-Fi. 

Dotazione di serie 

Al VX2 non manca davvero 
nulla. Bluetooth, Wi-Fi, ma- 
sterizzatore DVD Lightscribe, 
Webcam integrata, lettore di 
memory card, uscita video 
digitale e tutto ciò che si pos- 
sa desiderare in un notebook 



di fascia alta. Non va dimen- 
ticato l'ottimo monitor di tipo 
Giare in grado di riprodurre 
colori vivi e naturali e la ga- 
ranzia Zero Bright Dot che as- 
sicura l'assenza di pixel di- 
fettosi. La tecnologia Splen- 
dici Video Intelligence, poi, 
permette di ottimizzare la lu- 
minosità e il contrasto in ba- 
se al tipo di fonte riprodotta, 
con la semplice pressione di 
un tasto. Chi vuole un og- 
getto da veri VIP non accet- 
ta compromessi e, questo, in 
Asus lo sanno bene. 



VOTO FINALE IO 



Un notebook esclusivo progetta- 
to per prestazioni al top. Il de- 
sign ricercato lo rende adatto a 
chi ama circondarsi di oggetti 
unici e non bada al prezzo. Puoi 
usarlo con ogni tipo di applica- 
zione ed è già pronto per con- 
nettersi alle reti Wireless-n del 
futuro. 



IN ALTERNATIVA 

LENOVO 
THINKPAD Z61P 

Eccezionale per potenza e configu- 
razione hardware. Mette al sicuro i 
dati grazie ad una serie di soluzioni 
attive e passive come lo chassis in 
titanio e il pulsante ThinkVantage, 
per il ripristino veloce del sistema. 
Il display ha l'eccezionale risoluzio- 
ne di 1.920 x 1.200 pixel e integra 
un piccolo foretto per illuminare la 
tastiera in ambienti bui. 

CONTATTA: Lenovo 

Tel. 800597592 

SITO INTERNE! www.lenovo.com 

PREZZO: € 2.746,80 



MP3 da borsetta 



LETTORE MP3 

SONY WALKMAN 
NW-E015F 

INFO 

CONTATTA: Sony - Tel. 02 618381 
SITO INTERNET: www.sony.it 



A prima vista, questo lettore MP3 sem- 
bra un rossetto. Perché quindi non 
riporlo in un beauty case o in borsetta? 
I 2 GB di memoria possono contenere 
1.300 brani musicali, ma se preferisci la 



radio, integra anche 
il sintonizzato 
re FM. E poi, la 
batteria ha la 
ricarica turbo: 
bastano 3 minuti 
per ripristinarla di 3 ore. 

Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 




VOTO FINALE 



9 



Pronto, GPS? 



SMARTPHONE CON GPS 

NOKIA 6110 NAVIGATOR 

INFO 

CONTATTA: Nokia - Tel. 06 520801 
SITO INTERNET: www.nokia.it 



Telefoni e non ti perdi! Col GPS inte- 
grato e le mappe precaricate troverai 
sempre la strada più veloce per arrivare a 
destinazione. Durante le tue escursioni 
scatterai foto da 2 megapixel che potrai in- 
viare per e-mail con la connessione HSDPA. 




MIIMH[. 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



9 

IO 
9 



VOTO FINALE 



I Win Magazine Giugno 2007 



Prodotti 



Notebook I Digicam I Auricolari 



Un not< 



i 



Ecco un dono di classe per la tua amata 
il portatile tempestato di cristalli 



e per sempre 



NOTEBOOK 

MSIS300 

CARATTERISTICHE 



• Processore: Intel Core 2 Duo T7200 

• Memoria: 1GB DDR2 

• Schermo: 13,3" WXGA (1.280x800 
pixel) 

• Scheda Video: Integrata 

• Scheda Audio: Integrata 

• Hard Disk: 120 GB (S-ATA) 5400 rpm 

• Unità Ottica: Masterizzatore DVD DL 
Optiarc AD-7530A 

• Extra: 3 USB 2.0, Modem 56 K, LAN 
10/100/1000, Wi-Fi 802.11 a/b/g, 
Bluetooth, VGA, Express Card, Memory 
card 3 in 1, Telefono Voip USB, mouse 
ottico, borsa per il trasporto, teleco- 
mando 

• Peso: 2,0 Kg 

• Sistema Operativo: Microsoft Windows 
Vista Home Premium 

INFO 

CONTATTA: MSI 

Email: info@msi-computer.it 
SITO INTERNET: 
www.msi-computer.it 




CTHIIMHI. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



INALE 



L' 

Le 



r attenzione allo stile è sem- 
■ pre più una prerogativa nel 
mondo dell'informatica. Per an- 
ni abbiamo assistito ad una fre- 
netica corsa alle prestazioni, ma 
oggi i produttori di PC si con- 
frontano anche sulla ricerca del- 
lo stile e TS300 ne è la dimo- 



strazione. Si tratta di un no- 
tebook esclusivo, dal 
design elegante, 
impreziosi- 
to dal logo 
realizzato con 
120 cristalli Swarovski. 
È bello, piccolo e leggero, ma 
anche ricco di contenuti. Pen- 
sato soprattutto per il pubblico 
femminile, è un perfetto com- 
pagno di viaggi: si fa amare per 
le buone prestazioni, l'eccezio- 
nale autonomia della batteria e 
una dotazione completa come 
pochi. Nella confezione di ven- 
dita troviamo la borsa per il tra- 
sporto, il mouse ottico, il tele- 
comando e una cornetta USB 
compatibile con i programmi 
VolP più diffusi (come Skype e 
Windows Live Messenger). E per 



connettersi ad 

Internet abbiamo soltanto 

l'imbarazzo della scelta. 



Amore in Vista 

La configurazione hardware per- 
mette di utilizzare al meglio le 
nuove funzioni di Windows Vi- 
sta Home Premium, ma con- 
viene espandere la RAM a 2 GB 
per renderlo davvero perfetto, 
visto che parte della memoria 
va condivisa con la scheda vi- 
deo. La tastiera è confortevole, 



Per usare i servizi di telefonia 
on-line con semplicità 



il display è ottimo per fruire dei 
contenuti multimediali, ma se 
vuoi anche la Webcam devi ac- 
quistarla a parte. Un piccolo neo 
che non diminuisce il fascino di 
un notebook capace di unire 
bellezza e prestazioni, senza 
esagerare col prezzo. 



Una perfetta idea regalo per le don- 
ne. Curato nel design, non trascura le 
performance e la qualità costruttiva. 
Nella confezione trovi persino il mou- 
se e la borsa per il trasporto. Custodi- 
scilo con cura perché come ogni 
gioiello rischia di essere preda di ma- 
lintenzionati. 



IN ALTERNATIVA 
SONY VAIO 

VGN-C2Z/B 

La nuova serie C dei Sony Vaio si ri- 
volge a chi è sempre in movimento 
e cerca un notebook leggero, funzio- 
nale ma anche attento allo stile. È 
disponibile in 5 colorazioni differenti 
ed è dotato di piena connettività wi- 
reless, monitor da 13,3 pollici e tecno- 
logia Centrino 2 Duo A tutto questo 
va aggiungo un corredo software 
completo per gestire musica, video e 
foto senza limitazioni. 

CONTATTA: Sony -Tel. 02 618381 
SITO INTERNET: www.sony.it 
PREZZO: €1.599,00 



Portala allo zoo! I Isolati dall'esterno 



DIGICAM 

HP PHOTOSMART R837 

INFO 

CONTATTA: HP - Tel. 848 800871 
SITO INTERNET: www.hp.com/it 



1 




Eia prima fotocamera digitale con fun- 
zione "rimozione effetto pet-eye". Per 
intenderci: hai provato a scattare una fo- 
to con flash al micio di casa? Avrai nota- 
to che gli occhi assumono un'innaturale 
colorazione gialla. Con questa digicam 
possiamo ritrarre animaletti domestici e 
belve feroci in maniera nitida, con una 
definizione da 7 megapixel. È ottima an- 
che per registrare video da rivedere subito 
sull'ampio display da 3 pollici. 



^YHIIhlhri^l^H 


Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 


9 
8 
8 


VOTO FINALE 


8 



AURICOLARI STEREO 

CUFFIA B0SEIN-EAR 

INFO 

CONTATTA: Bose - Tel. 800 860243 
SITO INTERNET: www.bose.it 



rumore di fondo e godrai di un suono 
naturale e definito. 



Il tuo lettore MP3 non ti soddisfa più? 
Preferiresti un sound più coinvol- 
gente? Grazie alla struttura TriPort, que- 
sti auricolari ti permettono di avere un 
audio di alta fedeltà e con una poten- 
za elevata anche alle basse frequen- 
ze. Ha una comoda custodia per il tra- 
sporto e 3 coppie di supporti per adat- 
tarsi perfettamente al padiglione auri- 
colare. Sarai perfettamente isolato dal 




Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



I Win Magazine Giugno 2007 



m Prodotti 



Al centro della musica 

Organizzi la collezione di MP3 e masterizzi su CD Audio. E con lo stesso 
software scarichi i podcast e registri le trasmissioni in streaming 



Multimedia 



ivi 1*3 

MAKER E 




Nl K>vOf £ 






Il successo dei formati audio 
compressi è stato decretato 
dalla grande facilità con la qua- 
le possono essere trasferiti in Re- 
te o memorizzati sui lettori por- 
tatili. Nel disco rigido del PC pos- 



siamo archiviare migliaia di bra- 
ni da riprodurre, riversare su CD 
Audio oppure organizzare in play- 
list da ascoltare mentre lavoria- 
mo o navighiamo su Internet. 
Magix MP3 Maker è il software 
pensato per tutti gli appassio- 
nati di musica digitale e desti- 
nato a quanti vogliono gestire, 
creare, modificare e arricchire di 
nuovi brani la propria collezio- 
ne. Possiamo utilizzarlo per tra- 
sferire nel PC le tracce dei CD Au- 
dio e compilare i metadati sca- 
ricando le informazioni da Inter- 
net. I brani vengono così catalogati 
in un database interno, indi- 
pendentemente dalla loro po- 
sizione nelle risorse di sistema. 
Dalla finestra principale è sem- 
plice effettuare ricerche veloci 
quando vogliamo selezionare i 



IIW^T^WT WflWrf^JW 



~ 



te* | Li 

SshkeìiHejI 



-ì.ìz y. : --::_ t ::-■; - :; '-ì : = :t: 



""fi" ''!' UT**!*" 1*1 

A,.1A\ i, àà\M Atàlkài 



ì 



4M UT.08PW - I + 



i .__ I \_ 



J Rtt&*t | 



in U H ■ | »T^ì t 



I H-M» II^ 



ze, tagli ed effetti speciali. Ma- 
gix MP3 Maker integra anche 
funzioni studiate appositamen- 
te per ITod, per scaricare da In- 
ternet i file audio, ascoltarli con il 
PC o trasferirli nel lettore Apple. 



CTHIII.M. i 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



Con la Console DJ possiamo 
con un clic ed ascoltando I' 



brani da trasferire nel lettore por- 
tatile o per masterizzare una nuo- 
va compilation. Cliccando sul pul- 
sante Webradio, Magix MP3 Ma- 
ker ci permette di ascoltare e re- 
gistrare le trasmissioni delle sta- 
zioni radio che trasmettono in 



i brani, sincronizzando il tempo 
in cuffia. 



streaming su Internet. Elabora 
Musica invece avvia il potente 
Music Editor, col quale possia- 
mo migliorare la qualità dei bra- 
ni o crearne di nuovi combi- 
nando tra loro più frammenti, 
nonché applicando dissolven- 



VOTO FINALE 



8 



PLAYER -EDITING FILE MP3 

TRUEIMAGE 
10 HOME 

INFO 

CONTATTA: Magix 
Tel 02 26922102 
SITO INTERNET: 
http://site.magix.net 



Personal trainer 
da salotto 



DVD VIDEO 

HOMEWELLNESS 
BOX 

INFO 

CONTATTA: EXA Media 

Tel. 071 2916009 

SITO INTERNET: www.exaspa.it 



Un completo programma 
di fitness pensato per 
le donne di tutte le età, svi- 
luppato su sei livelli a diffe- 
renti difficoltà e carichi di la- 
voro. Lo scopo del corso "Mo- 
della il tuo corpo" è quello 
di tonificare e scolpire tutte le 
principali fasce muscolari, 
dalle spalle agli arti inferio- 
ri. Mario ed Annalisa ci mo- 
strano come eseguire cor- 
rettamente gli esercizi e ci 
danno utili consigli alimen- 
tari per mantenere i risulta- 



ti raggiunti. Nel primo DVD 
sono presenti gli allena- 
menti di bonificazione, de- 
stinati a chi inizia il per- 
corso di allenamento. Nel 
secondo, invece, vengono I 
introdotti gli esercizi aero- 
bici, mirati alla massimiz- 
zazione del dispendio ca- 
lorico. Non è necessario 
utilizzare alcun attrezzo 
ginnico per seguire il cor- 
so, ma sono sufficienti un 
po' di spazio in casa per muo- 
versi liberamente e un pizzico 
di costanza. Insieme ai due 
DVD, il cofanetto contiene un 
CD con la guida italiana ai 
centri di benessere, realiz- 
zata in collaborazione con il 
Touring Club Italiano. Dopo 
aver installato il software nel 
PC possiamo cercare i centri 
più vicini a noi, per i quali 




Conferenza di 
battute e gag 



sono indicati trattamenti, pro- 
grammi e possibilità per im- 
pegnare il tempo libero. Idea- 
le per chi non ha la pazien- 
za di andare in palestra ma 
vuole tenersi in forma. 



VTr]\\\ 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



8 



DVD VIDEO 

TARCISI0SC0PIA 

INFO 

CONTATTA: EXA Media 

Tel. 071 2916009 

SITO INTERNET: www.exaspa.it 



ed incredibili avventure, nelle 
quali si evidenziano i suoi irri- 
solti problemi esistenziali, mes- 
si a nudo dalla simpatica ana- 
lisi del professor Moffa. 



Una performance tutta da 
ridere questa di Urbano 
Moffa e Max Pisu, registrata dal 
vivo al Teatro delle Erbe di Milano. 
I due comici interpretano ri- 
spettivamente l'omonimo psi- 
cologo e Tarcisio, il suo caso cli- 
nico più controverso. Tarcisio sof- 
fre di un forte sdoppiamento 
della personalità. È un attivo fre- 
quentatore degli ambienti par- 
rocchiali, é pieno di sé ed è con- 
vinto di avere un forte ascen- 
dente sul gentil sesso. Nelle qua- 
si due ore di spettacolo, Tarci- 
sio ci racconta le sue esilaranti 




PIATTI 
Convenienza 
Caratteristiche 
Innovazione 



VOTO FINALE 



8 



I Win Magazine Giugno 2007 



m Prodotti 



Multimedia Iunior I Libri 



Avventura tra i pianeti 

Aiutiamo Laura e Tommy a riportare in cielo la stellina caduta 



GIOCO DIDATTICO 



IL VIAGGIO DI LAURA 
TRA LE STELLE 



INFO 



CONTATTA: Edizioni Erickson 

Tel. 0461.950690 

SITO INTERNET: www.erickson.it 



Nelle notti di agosto è frequente ve- 
dere la scia di una stella cadente, che 
svanisce all'orizzonte. E se la stella cades- 
se proprio vicino a noi? In questo caso do- 



vremmo soccorrerla ed aiutarla a ritornare 
a casa dai sui amici, dei quali sente tanto 
la mancanza. L'avventura di Laura e suo 
fratello Tommy comincia così, ma finirà col 
diventare un'occasione indimenticabile per 
far conoscere loro i valori dell'amicizia e 
della solidarietà. La storia è basata sulle 
avventure di Laura, scritte da Klaus Baum- 
gart, celebre autore di libri per ragazzi. Lo sco- 
po del CD didattico, per bambini in età pre- 
scolare, è quello di stimolare in loro la fan- 
tasia, il ragionamento e l'attenzione. 
Su ogni pianeta che i due protagonisti vi- 



siteranno, avranno modo di vivere un'av- 
ventura diversa. I bambini dovranno aiu- 
tarli a superare gli imprevisti utilizzando le 
loro personali abilità logiche. Riporteranno 
i colori nel pianeta in bianco e nero, riordi- 
neranno i calzini e ritroveranno il tenero ca- 
gnolino di Tommy, che si è smarrito. 



CTHIIMHM 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



7 

8 

7 



VOTO FINALE 




Cinque ragazzi in lotta contro il male 




DVD VIDEO 

POWER RANGERSZEO 

INFO 

CONTATTA: EXA Media - Tel. 071 2916009 
SITO INTERNET: www.exaspa.it 



L 



Cosa succede quando cinque studenti 
vengono dotati di superpoteri? Tan- 
te avventure e straordinari combatti- 
menti contro mostri dalle maschere 
colorate e fantasiose. Exa cinema pro- 
pone in sei DVD la seconda serie TV 
dei Power Rangers, continuazione del- 



la fortunata saga Mighty Morphin Po- 
wer Rangers. Rispetto alla prima serie, 
in Power Rangers Zeo sono presenti 
nuovi personaggi e nuovi ranger. Com- 
paiono infatti le due bellissime Kat e Tan- 
ya che si uniscono a Tommy, Adam e 
Rocky. In ogni episodio i cinque ragazzi 
devono trasformarsi nei Power Ran- 
gers e sfruttare i loro poteri per difen- 
dersi dagli attacchi dei mostri inviati 
dai malvagi Rita Repulsa e Lord Zedd. 
I ranger sono guidati dal mago Zordon, 
che ha sacrificato la propria vita per la 
lotto contro il male. Ogni Ranger dis- 



pone di un'arma basata sul cristallo 
Zeo, che può unirsi alle altre per di- 
struggere i mostri più potenti. Tra i per- 
sonaggi presenti nella serie non pos- 
siamo dimenticare i goffi e simpatici 
Bulk e Skull, gli aiutanti del tenente Sto- 
rie, che ne combinano sempre di tut- 
ti i colori. 



CTHIIMHM 

Convenienza 

Caratteristiche 

Innovazione 



VOTO FINALE 



8 



L'ANGOLO DEL LIBRO 




EDITORE: Stampa 
Alternativa / Nuovi 
Equilibri 

AUTORE: Carlo 
Cubitosa 
PAGINE: 236 
PREZZO: €13,00 
SITO INTERNET: 
www.stampalternativa.it 



HACKER SCIENZIATI 
E PIONIERI 

Un saggio sulla storia della tecnologia, 
che analizza le scoperte e le intui- 
zioni scientifiche più importanti dall'anti- 
chità ad oggi. Le curiosità sul primo calco- 
latore elettronico, il primo PC e il primo vi- 
deogioco... Sono presenti anche i percor- 
si biografici delle più importanti menti che 
hanno portato allo sviluppo dell'hardwa- 
re e del software dei giorni nostri. 



SICUREZZA INFORMATICA 

Lf autore, un giovanissimo blogger di soli 
■ 17 anni, ha fatto parlare di sé per aver 
scoperto alcune vulnerabilità dei siti di 
Google e Microsoft. Con tutorial e sugge- 
rimenti pratici, ci spiega come proteggere 
il computer da attacchi informatici, virus e 
dialer. Un apposito capitolo è dedicato al- 
le truffe on-line e ai pericolosi siti di phi- 
shing, suggerendoci come individuarli al 
fine di evitare spiacevoli sorprese. 

EDITORE: Edizioni Fag 
Milano -Tel. 02.4885241 
AUTORE: Salvatore 
Aranzulla 
PAGINE: 72 
PREZZO: €19,90 
SITO INTERNET: 
www.fag.it 



on* EDITORE: Edizioni Fag 

Microsoft aitano 

Office system AUTORE: Alessandra 
3007 Salva §g |0 

zw ' PAGINE: 539 

PREZZO: € 29,90 
S SITO INTERNET: 
www.fag.it 



Sjcurezza 
ormatica 




MICROSOFT OFFICE 
SYSTEM 2007 

Volume dalla consultazione imme- 
diata, destinato agli utenti che uti- 
lizzano la rinnovata suite Microsoft per 
l'ufficio. Basta scorrere il sommario per 
rintracciare subito dettagliati tutorial e 
precise descrizioni delle procedure da 
seguire sul PC. Inoltre, particolare cura è 
stata dedicata alle differenze rispetto al- 
le precedenti versioni. 



VIDEO DIGITALE -la ripresa 

Le fasi che precedono il trasferimento 
del video sul PC sono quelle che de- 
cretano il successo di un buon filmato. 
Questo volume ci guida nella scelta del- 
l'attrezzatura, degli accessori e degli obiet- 
tivi da usare in ogni circostanza. Non man- 
cano le indicazioni sulle nuove tecnolo- 
gie digitali e su come si è evoluta nel 
tempo la tecnologia alla base delle vi- 
deocamere e dei nuo- 
vi standard. 



Video dettale 






EDITORE: Apogeo 
AUTORE: Gabriele 
Coassin 
PAGINE: 405 
PREZZO: €29,00 
SITO INTERNET: 
www.apogeoonline.com 



I Win Magazine Giugno 2007 



fH Prodot 




€7,9» 



COMMEDIA 

LA RIPETENTE FA 

LOCCHIETTOAL 

PRESIDE 

CARATTERISTICHE 

Regìa: Mariano Laurenti 
Attori: Lino Banfi, 
Annamaria Rizzoli, Alvaro Vitali 
Durata: 92 minuti 
Anno: Italia 1980 
Vìdeo: 1.66:1 Anamorfico 
Audio: DD 2.0 Italiano 
Sottotitoli: Italiano per non 
udenti 



IN EDICOLA dal 
20/06/2007 con 



gamici s 
smstr-s 



a nino gas 

Lui corre sempre. Lei lo segue dappertutto! 



Amori e gelosie sui banchi di scuola 



La vita di Steve Grayson (Elvis Presley), 
celebre campione automobilistico, pro- 
cede senza intoppi, amato e venerato dai 
suoi tantissimi tifosi. Improvvisamente, a 
causa di una gestione poco oculata delle 
sue finanze da parte del manager, che è 
anche il suo migliore amico, si ritrova in 
grossi guai con il fisco. Susan |acks è la 
giovane e bella ispettrice incaricata di sor- 
vegliare le entrate di Steve e fare in modo 
^che paghi le im- 
, poste arretra- 
te. Riuscirà il 
malcapita- 
to pilota a 
guadagna- 
re! 145.000 
dollari ne- 
cessari per 
saldare il 
conto allo 
stato? 



IN EDICOLA con 
STAR 



il 12° e 13 



in DVD 

della collana 



Angela (Annamaria Rizzoli), figlia di 
un ricco industriale, torna a scuola 
per riprendere gli studi, ma in verità, 
più che le materie, sono i fuori corso a 
piacerle e presto si invaghisce del bel Car- 
lo. Apparentemente non contraccam- 
biata, Angela non demorde e per lare in- 



gelosire lo studente ci prova con il Pre- 
side (Lino Banfi), che risulta molto sen- 
sibile al suo fascino e capitola imme- 
diatamente. Da qui una girandola di 
equivoci a sfondo rosa che metterà nei 
pasticci la bella ragazza in più di un'oc- 



48 



Win Magazine Giugno 2007 





COMMEDIA/MUSICALE 

A TUTTO GAS 

CARATTERISTICHE 



Regia: Norman Taurog 
Attori: Elvis Presley, 
Nancy Sinatra, Bill Bixby 
Durata: 90 minuti 
Anno: USA 1968 
Video: 2.40:1 
Audio mono: Italiano 1.0, 
Inglese 1.0 

Sottotitoli: Ita, Ing e altre 5 lin- 
gue, Ita e Ing per non udenti 



fH Prodott 



in collaborazione con 



TOP 5 DVD 



La classifica dei film 
più venduti 



4& 



P*à^< 



GIÙ PER IL TUBO 

Un topo dell'alta società londinese 
si ritrova nelle fogne della città 
dove dovrà affrontare i pericoli 
della Londra sotterranea. 
Regia: David Bowers, Sam Fell 
Voci: L. Latini, F Prando 



ERAGON 

Regia: Stefen Fangmeier 
Attori: Edward Speleers, Jeremy 
Irons 



Il mio nome è BoncL 



lames Bond... 



opo essere diventato agente 007 con 
licenza di uccidere, James Bond vie- 
ne incaricato di pedinare un pericoloso 
criminale arabo in Uganda. Siccome non 
tutto va secondo i piani, l'agente segre- 
to decide di indagare per proprio conto 
al fine di scoprire il resto della cellula ter- 
rorìstica. Dopo aver scoperto un legame 



tra gli arabi e il 
banchiere Le Chif- 
fre, Bond decide di mandare all'aria i lo- 
ro piani durante una ricca partita di po- 
ker al Casino Royale. Ad aiutarlo inter- 
viene l'ambigua Vesper Lynd, impiega- 
ta al ministero delle finanze, di cui l'a- 
gente segreto si innamora ben presto. 



AZIONE/THRILLER 

CASINO ROYALE 

CARATTERISTICHE 



Regia: Martin Campbell 
Attori: D. Craig, E. Green, ). Dench 
Durata: 144 minuti 
Extra: Diventando Bond, lames 
Bond: davvero!, Le Bond girl, Un 
nuovo tipo di donna, Figli della 
nostra generazione, Bond incontra 
la sua metà, Video musicale "You 
know my name" by Chris Cornell 
Anno: USA/UK/Germania/ 
Repubblica Ceca 2006 
Distribuzione: Sony Pictures 
Video: 2.40:1 Anamorfico 
Audio: DD 5.1 Ita, DD 5.1 Ing 
Sottotitoli: Italiano, Inglese 



Daniel Craig è // primo attore con meno di 
quarantanni ad interpretare il ruolo di Bond, 
dopo George Lazemby nel 1969 



*V*ì 



HAPPY FEET 

Regia: George Miller 

Voci: Stefano Crescentini, Roberto 

Pedicini 



CENERENTOLA: 

IL GIOCO DEL DESTINO 

Regia: Frank Nissen 

Voci: Monica Ward, Francesco 

Bulckaen 






RED&T0BY:NEMICIAMICI2 

Regia: Jim Kammerud 
Storia: Ridi Burns, Roger 
Schulman 



COMMEDIA 

UNA NOTTE 
AL MUSEO 

CARATTERISTICHE 



Regia: Shawn Levy 
Attori: Ben Stiller, Carla Gugino, 
Robin Williams, Mickey Rooney 
Durata: 108 minuti 
Extra: Commento audio del regi- 
sta, Scene tagliate, Business sel- 
vaggio, Gli errori, Il puzzle delle 
ossa di Rexy 
Anno: USA 2006 
Distribuzione: 20th Century Fox 
Video: 1.85:1 Anamorfico 
Audio: DTS 5.1 Italiano, DD 5.1 
Italiano, DD 5.1 Inglese 
Sottotitoli: Italiano e altre 5 lingue 



luando ogni cosa oren 



realmente vita.... 



solido. In gioco c'è infatti la 
stima del figlio, affidi ' 
moglie d ~ * ' 
zione. Ottenuto il posto di 
guardiano notturno al mu- 
seo di storia naturale, non 
appena calano le tenebre se- 



condano prendono vita co- 



L 



V 



me per magia. La situazione 
opo varie creazioni ac- diventa in breve tempo inso- 
comunate da scarsi con- stenibile per il povero Larry, 
sensi, Larry, inventore da ma Theodor Roosevelt, il XXVI 
strapazzo, comprende che è Presidente degli Stati Uniti, 
ora di cercare un lavoro più lo aiuterà a cacciarsi dai guai. 



Dopo l'uscita della pellicola 
I le visite al museo di storia 
I naturale di NewYork, in cui 
I è ambientato il film, sono 
I aumentate del 20 per centoM 



I Win Magazine Giugno 2007 




Gli allegati di Win Magazine @ 



}fftlllÌ~ 
W 




PLUS 






VIDEOGIOCO COMPLETO ■ 112 PROGRAMMI 
GRATUITI ■ FILM PER LETTORI DIVX, IPOD 
E CELLULARI 

i Pag. 58 



BASE 




64 PROGRAMMI GRATUITI ■ FILM 
PER CELLULARE 

i Pag. 56 



FILM IN DVD VIDEO ■ SOFTWARE 
COMMERCIALE ■ VIDEOGIOCO 
COMPLETO ■ 120 PROGRAMMI 
GRATUITI -FILM PER IPOD 
EPSP 
■ Pag. 60 



DVD PLUS 



CORSO D'INGLESE 

(3 a & 4 a PARTE) ■ FILM IN DVD 

VIDEO ■ SOFTWARE 

COMMERCIALE 

■VIDEOGIOCO COMPLETO 

■ 120 PROGRAMMI GRATUITI 

FILM PER IPOD EPSP 
i Pag. 62 





GOID 



2 FILM IN DVD VIDEO SOFTWARE 
COMMERCIALE VIDEOGIOCO COMPLETO 

120 PROGRAMMI GRATUITI FILM 
PER IPOD EPSP 

■ Pag. 66 




3C£S. .a9«B?* a 2tSf"* a «SSS" 



- 9.90 



Microsoft- 




WSS 



r 



Gli allegati del mese 

Alla 




del nuovo 



Nuova o classica? 



Inserendo il Win CD/DVD-Rom nel lettore del 
PC apparirà una schermata dalla quale sce- 
gliere se installare il nuovo numero di Win Web 
o se continuare ad utilizzare l'interfaccia classi- 
ca. Nel primo caso occorre attivare una con- 
nessione ad Internet per avere la possibilità di 
aggiornare quotidinamente i contenuti della 
sidebar. Qualora fosse già installato il numero 
100, la procedura provvedere solo ad aggiorna- 
re i file presenti sul disco rigido. 
Per disinstallare WinWeb dal PC è sufficiente 
andare nel menu Start di Windows e cliccare 
su Tutti i programmi! Edizioni Master/ 
Win Magazine lUninstall. 



SOFTWARE 
COMMERCIALE COMPLETO 



Programma completo in esclusiva 
per i lettori di Win Magazine 



ldll,',IUIMI.H.M.IUI.H.U 

Contiene il film completo, in formato 

MPEG4 nella versione Plus 

o in formato DVD Video nelle versioni 

DVD e Gold 



Benvrnutn rella procedura d installisi one di W«n Magazine 
Scegli quale interfaccia grafica avviare 



EEBESIMia 

In regalo nelle versioni Plus, DVD, DVD 
Plus e Gold, un gioco completo 



Sezione con i contenuti speciali, 

variabile a seconda della versione 

di Win Magazine 

lama 

Raccolta di sfondi, font e clipart per 
arricchire i tuoi progetti multimediali 



Win Web 



La nuova interfaccia grafica che aggiorna quotidianamente via 
Web software, news, video e speciali. È richiesta una procedura di 
installazione e la connessione ad Internet 



Interfaccia Classica 



rMKSEM 

Consulta tutti i CD/DVD arretrati di Win 
Magazine a partire dal numero 100 



h M3MEL 

Cliccando su questo pulsante si 

accede alle categorie dei software 

presenti nel supporto 




Q Accesso direno ai software 




E Le categorie del software 
Una volta caricata l'interfaccia Win Web, clicchiamo sul pulsante Win 
Magazine, in basso a sinistra, e successivamente su Tutti i programmi. 
Saranno visibili le categorie dei software presenti nel supporto. Per accedere ai 
contenuti basta cliccare su una sezione a piacere (ad esempio Grafica Digitale). 



m 



Procediamo con l'installazione 

Selezioniamo un programma dalla lista e verifichiamo la compatibilità 
* con il nostro sistema cliccando sull'icona Posso installarlo? (semaforo). 
Se è tutto 0K, premiamo su Salva /Installa e successivamente su Apri/Installa. 
I file sono in formato ZIP: basta estrarli e fare doppio clic sul file EXE. 



fin Magazine Giugno 2007 



r 



Gli allegati del mese 



Win CD/DVD- Rom 



SE HAI PROBLEMI 

CON IL SUPPORTO CD/DVD 

Contatta il Servizio Clienti all'indirizzo 
servizioclienti@edmaster.it, ricordandoti 

di specificare la rivista e il numero di copertina 



SCOPRI I NUOVI PIANI f 
HOSTING E SERVER 



ffefill Cartucce e inchiostri ^ 




Selezione dei migliori programmi 
gratuiti scelti per te 



[JESUS 



WIN WEB 

Nuova sezione on-line 

con software, news, 
"dee e speciali aggiorna* 
quotidianamente 

Guida* nuova sezione 



mm 

Cliccando sui banner presenti 
nell'interfaccia principale potrai 
connetterti al Web e fruire di offerte 
e servizi imperdibili 



Le ultime novità dei software 
commerciali, da provare subito 



Tutti gli indirizzi e-mail utili per 
contattare la redazione o il servizio 
clienti 



Contiene informazioni 

sull'installazione dei software 

e la consultazione dell'elenco arretrati 



anMSMsaa 

Permette di abilitare/disabilitare 
àudio 



Cosa vuol dire 



FREEWARE/OPEN SOURCE 

Software distribuiti gratuitamente e 
liberamente utilizzabili. Il più delle vol- 
te sono così ben realizzati da non 
avere nulla da invidiare ai programmi 
commerciali. 

SHAREWARE 

Software limitati nel l'utilizzo. 
È necessario pagare una piccola somma 
di denaro all'autore del programma per 
attivarne tutte le funzionalità. 

TRIAL 

Programma commerciale distribuito in 
versione di prova per un breve periodo 
di tempo, scaduto il quale è necessario 
acquistare una licenza d'uso che dà 
diritto anche a ricevere l'assistenza tecni- 
ca in caso di problemi. 

DEMO 

Software che può essere utilizzato senza 
limiti di tempo ma con alcune importanti 
funzioni disabilitate. Nel caso dei video- 
giochi, queste limitazioni corrispondono 
ad un certo numero di livelli giocabili. 

PRODOTTO COMMERCIALE 

Software completo in tutte le sue fun- 
zionalità che Win Magazine regala ai 
suoi lettori. 



Un supporto pieno di Extra 




I ISSI 



Hi 

tv* 



■u 



tt 

tantOL 


tt 

tante 


H 


tt t t 

*rniW tantOI 


tt 


tt 

tontU 


H H 


tt 

tu* In 


-■■=-■■ 1- 


4 


nuli 


H t t 


tt 

fornii. 




tt H 

fetali ■:!■:!" 


tt 



Ab<6 iiyti 




^ Sfondi e Clipart da sfogliare 

+ L'interfaccia Win Web dispone di una nuova modalità di visualizzazione del- 
le immagini. Andiamo nel menu Win Magazine/Tutti i programmi e sele- 
zioniamo Sfondi o Clipart. Verrà caricata una finestra dalla quale potremo visualiz- 
zare l'Anteprima delle immagini o impostarne lo SHdeShow (presentazione). Con 
Salva, invece, potremo archiviarle sul disco. 



(T\ Che caratterino... 

<% Dalla sezione Win Magazine/Tutti i programmi/ Font troveremo ogni 

mese una strepitosa raccolta di caratteri tipografici da usare per arricchire la 

grafica di documenti o siti Internet. Scegliamo un font, guardiamone l'anteprima e, 

se è di nostro gradimento, premiamo Salva e poi ancora Salva. Il nuovo carattere 

verrà copiato nella cartella Fonts di Windows. 



Giugno 2007 1 



r 



Gli allegati del mese 

Win Web: le novità 
arrivano dalla Rete 



O La registrazione è gratuita 










*V*ft£ J 



| Nyni.Ìl | 




@ Re gistriamoci on-line 
Connettiamoci ad Internet e clicchiamo su Avanti nella sidebar Connettiti!, 
a destra dell'interfaccia principale del Win CD/DVD-Rom. Successivamente 
premiamo Registrati e compiliamo i campi richiesti. Mettiamo un segno di spun- 
ta su Accetto e confermiamo con Registra. All'indirizzo e-mail specificato verrà 
inviato un link da cliccare per completare la procedura. 



p| Piamo il via alle danze ... 

I O I Dall'interfaccia del CD/DVD, nel riquadro Accedi, digitiamo Nome utente e 

Password scelti al passo precedente. Clicchiamo su Entra. Una volta 
autenticati, noteremo qualche piccolo cambiamento: in alto comparirà una barra 
a scorrimento con le news dal mondo Hi-Tech, mentre la sidebar verrà aggiorna- 
ta con software e video, trucchi e speciali... scaricabili con un clic. 



Da questa sezione è possibile 

scaricare ogni giorno programmi 

commerciali completi e novità 

software direttamente 

sul proprio PC 



In questa sidebar orizzontale scorrono 

le news del mondo Hi-Tech, che 

la redazione di Win Magazine 

seleziona quotidianamente. Basta 

cliccare con il mouse su quella 

desiderata e il browser aprirà la 

pagina d'approfondimento 



KM 

I contenuti interattivi 

delle Sidebar vengono aggiornati 

ogni 20 minuti. Nella sezione Sfondi 

(seconda Sidebar) le nuove 

immagini vengono caricate 

ogni 2 minuti 




i»im»»w^i 

Premiamo questo pulsante per 
effettuare il logout dai servizi Web 



Con un clic su questa freccia 
passiamo alla visualizzazione 
degli altri contenuti interattivi 
(Meteo e Sfondi) 



t'iUlfrl 

Cliccando sull'immagine del filmato 
potremo selezionare la tipologia 
della nostra connessione (ADSL o 
Modem) per ottimizzarne la visione 



E2ME3 

Qui trovi tanti trucchi e tippine 

in pillole su Windows 

e le applicazioni più diffuse 



I Win Magazine Giugno 2007 



r 



Gli allegati del mese 

Software in esclusiva dal Web 



LIMITI L 
PER IL TUO SITO WEB I 





SPAZIO SENZA LIMITI 
PER IL TUO SITO WEB 



£efin 



www.nefill.it - Il Paradiso della tua Stampante 



:rnet Explorer 

://www. winmagaiine.it'v =aad.php?i=28 



Preferiti Strumenti ? 4? Snaglt | 



ine, è stato bloccato il download di file dal sito. Fare « 
Scaricatile... 
Quali rischi si corrono 





^ Programma in regalo... 

* Ogni mese, in regalo su Win Web, troviamo programmi commerciali completi 
e novità software da poter scaricare gratuitamente sul nostro hard disk. Clic- 
chiamo sul pulsante Leggi per avere ulteriori informazioni sul programma: recensione, 
schermate e requisiti minimi di sistema. Tutto ciò dalla pagina Web del sito 
www.winmagazine.it. 



(Ti ... da installare sul PC 

*% Clicchiamo sul pulsante Scarica presente nella sezione Software della Side- 
bar: verrà caricata la pagina Web da cui effettuare il download del software. 
Se usiamo Internet Explorer, una volta caricata la pagina Web è necessario sblocca- 
re la protezione che impedisce di scaricare il file. Basta cliccare sulla barra in alto e 
selezionare la voce Scarica file. 



B Sfondi e meteo... aggiornati 



La prima free press sportiva 
tao PC 



àfin rollrqjm ml-n in 
>.(v# BBgtfla 11*. - b 



i-; it n-' l MR i 



trarrà ran fn+fìrmiimirìMirtaa/n 

Sf anra winamtti rari hrrTiptm\BÉai haar,tqtr 

jcjnf.d Lutili i.iri heellwqiilwil Mìniya 

Srthuik SWT Ctbhv 

Peristi 




x: 


0* 


Q 






>| 






i per riceverla gratis 


p» ri 








1 

Rilcvù'.o iil e Ei*:Si 




Stazione Meteo 


Keas -;i • 1 






'■/i 



^ Uno sfondo al giorno... 

I * I Clicchiamo su Cambia Sidebar per visualizzare la sezione successiva. 
Portiamo il cursore del mouse al centro dell'immagine del riquadro Sfondi 
e clicchiamo sull'icona a forma di lente d'ingrandimento che appare. La foto verrà 
aperta in una finestra del browser. Per usare l'immagine come wallpaper, clic- 
chiamoci sopra col tasto destro e scegliamo la voce Imposta come sfondo. 



^ C'è il sole o piove? 

I 7 I Dalla sezione Meteo è sufficiente selezionare una città dal relativo 
menu a tendina per ottenere informazioni grafiche, facilmente leggi- 
bili, su Tempo, Temperatura, Umidità e Direzione del vento. Se nella 
lista non è presente la città di nostro interesse, basta selezionare la stazio- 
ne di rilevamento meteorologico più vicina a casa nostra. 



Giugno 2007 1 



@ Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 







Ogni mese una selezione 

dei migliori software per mettere 

in pratica le nostre idee 

e divertirci con il computer 



usssm 

D Software in italiano 

13 II tutorial è presente sulla rivista 



SUL CD- ROM 

l "l'I II i "^ 

@kon Sushi 1.21 

Icone per tutti i gusti 

File: iconsushLzip 473 KB Freeware 

Bimp Lite 1.62 d 

Ridimensioniamo le immagini 
File: BIMPLite.zip 2.370 KB Freeware 

Blender 2.43 1 Pag 98 

Realizziamo modelli 3D 

File: blender.zip 8.741 KB Freeware 

PhotoFiltre 6.2.7 CI 

Rielaborazione per le foto digitali 
File: PhotoFiltre.zip 2.024 KB Freeware 

Posteriza 1.1.1 CI 

Trasforma le foto in un poster! 

File: posteriza.zip 678 KB Freeware 

Blender Esempio 1^ 

Animazioni per modelli umani 
File: EsBlender.zip 4.794 KB Freeware 



Hamachi 1.0.2.1 CI 

Creiamo una rete virtuale privata 
File: HamachLzip 855 KB Freeware 

3 Foot Ninja 

Morte a tutti i nemici del ninja 
File: 3footninja.zip 1 .545 KB Freeware 

UltraStar 0.5.2 1 Pa g B6 

Sfidiamo gli amici al karaoke 

File: UltraStar.zip 2.196 KB Freeware 



eMule 0.47c CI 

Condividere MP3 e film in DivX 

File: eMule.zip 3.421 KB Freeware 

FlashGetl.82d 

Scarichiamo velocemente dalla Rete 
e recuperiamo i download 

File: flashget.zip 3.557 KB Freeware 

GetRight 6.2a 

Gestiamo i download da Internet 
File: getright.zip 5.775 KB Trial 

Firefox 2.0.0.3 D 

Un browser per navigare sicuri 

File: Firefox.zip 5.606 KB Freeware 

Tiscali EasyDialer dlpagm 

Naviga sul Web con il modem 

File: Tiscali\Tiscali.exe 1.707 KB 

Incomedia Website X5 
Evolution d 

Crea il tuo sito Internet in maniera 
semplice e veloce 

File: WebsiteX5.zip 13.919 KB Trial 

DownThemAII 0.9 Ir 

Download manager per Firefox 
File: downthemalLzip 425 KB Freeware 

Ini I III II MI II M 
CDCheck 3.1.13.0 d 

Verifichiamo CD e DVD 

File: CDCheckzip 1.420 KB Freeware 

Daemon Tools 4.0.91 

Più CD virtuali sul computer 

File: daemon.zip 1.456 KB Adware 



AnyDVD HD 6.1.3.6 CI 

Copie di backup dei tuoi DVD 
File: AnyDVD-HD.zip 1.403 KB Trial 21 giorni 

ImgBurn 2.3.2.0 

Scriviamo ISO maggiori di 4 GB 

File: lmgBurn.zip 796 KB Freeware 

Ultra ISO 8.6.2 1 I p 

Creiamo immagini ISO dei CD/DVD 
File: Ultralso-zip 3.157 KB Trial 



DVD Region+CSS 5.9.81 Pag 22 

Ripper e player per qualsiasi DVD 
File: DVDRegionFree.zip 1.191 KB Trial 

Neat Video plugin 2.0 Pag.*. 

Miglioriamo la qualità dei video 

File: NeatPR.zip 1.188 KB Demo 

FlasKMPEG 0.78.39 

Realizziamo DivX in poco tempo 
File: FlasKMPEG.zip 917 KB Freeware 

leniuS 1.64.4 O 

Gestione per i file multimediali 

File: JeniuS.zip 1.532 KB Freeware 

Lalim DVD Player Lite 1.0 

Un leggero player multimediale 
File: lalimDvdplay.zip 330 KB Freeware 

Audacity 1.2.6 di Pag 136 

Audio editing ai massimi livelli 

File: audacity.zip 2.333 KB Freeware 

vanBasco's Player 2.5 1 Pag .m 

Karaoke per tutti i gusti 

File: vanbasco.zip 766 KB Freeware 



SOFTWARE COMPLETI 



m m * % I > 



SUPER V2007.22 

Convertiamo i video in qualsiasi formato 

Il software (Simplified Universal Player Encoder & 
Renderer) consente di convertire un qualsiasi filmato 
in formati diversi (3GR AVI, MOV MP4, SWR MPG e 
WMV tra i tanti), senza dover ricorrere a codec e 
software di supporto. Tra le altre caratteristiche del 
programma troviamo importazione/esportazione 
dei profili e codifica per l'audio AG 5.1. 

■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP/Vista 

■ Dimensione: 24.490 KB ■ File: super.zip 



MESSENGER si I É*™ 

Parla con i tuoi amici ovunque nel mondo 

Nuova, e ancora più completa versione, del software 
di IM (Instant Messaging) di Microsoft. In questa re- 
lease il programma ci permetterà di condividere car- 
telle, gestire meglio i nostri contatti, utilizzare le chia- 
mate vocali tramite VolP e integrare le sue funziona- 
lità in Internet Explorer. 

■ S.O.: Windows XP/Vista 

■ Dimensione: 18.019 KB ■ File: messenqer.zip 



r Hi r urna 


I 


mm^ 


■iiuatui im« 


- 



Gli allegati del mese 



i'm'i " in i ^m 

DiscLib 2.0 

Mettiamo un po' d'ordine tra i DVD 

File: DiscLib.zip 1.906 KB Freeware 

HTML Extractor 1.0 

Come lavorare con le pagine HTML 

File: htmx100.zip 2.022 KB Freeware 

Total Commander 6.56 d 

Valida alternativa ad Esplora Risorse 

File: tcmd656.zip 1.616 KB Shareware 

DustBuster Standard 2.9.5.1 d 

Liberiamo Windows dai file inutili 

File: dustbuster.zip 379 KB Freeware 

Speedfan 4.32 O 

Manteniamo il computer sempre 
efficiente 

File: speedfan.zip 1.521 KB Freeware 

WinRar3.62d 

Gestiamo file compressi e immagini ISO 
File: winrar.zip 1.075 KB Shareware 

ESBCalc 6.1.0 

Una comoda calcolatrice per PC 

File: esbcalczip 525 KB Freeware 

SyncMyCal Lite 1.8.73 !*» 

Sincronizza alla perfezione Outlook 
e Google Calendar 

File: syncmycal.zip 12.317 KB Freeware 

PowerPoint Esempio Elipagm 

Inseriamo animazioni particolari 
in una presentazione 

File: percorso.zip 22 KB Freeware 



TextMaker Viewer 2006 É ^.22 
Leggero visualizzatore per testi 
di tutti i formati 

File: TMViewer.zip 4.074 KB Freeware 



Privacy Mantra 2.02a 

Un indice per catalogare i cookie 

File: privacymantra.zip 523 KB Freeware 

Il PC senza mouse di P a g 96 

Come imparare le scorciatoie da tastiera 
File: NoMouse.zip 3.950 KB Freeware 

CrystalCPUID 4.10.2.330 

Controlliamo la CPU del computer 

File: CPUID.zip 470 KB Freeware 

Le estensioni dei file dipag.95 

Gli articoli dal numero 80 al 100 
in formato PDF 

File: PDFestFile.zip 8.551 KB Freeware 

Registry Operator 3.6 d 

Il Registro di sistema sotto controllo 

File: RegOperator.zip 755 KB Trial 

RegShotl.72d 

Pieno controllo sul Registro di Windows 
File: RegShot172.zip 56 KB Freeware 

Unlocker 1.8.5 □ 

Sblocchiamo i file per la successiva 
rimozione dal sistema 

File: unlocker.zip 164 KB Freeware 

l'ilN ' ' ' 'M 

FolderGuardXP7.91 

Una password per le cartelle 

File: FGuardXRzip 1.564 KB Trial 



Spybot Search&Destroy 

1.4 □ Ir, 

Pulizia completa da Spyware e malware 
File: spybotsd.zip 4.895 KB Freeware 

XP-AntiSpy3.96-4D 

Opzioni extra per ottimizzare il sistema 
operativo 

File: xp-AntiSpy.zip 323 KB Freeware 

Gmer 1.0.121 Pa g 22 

Eliminiamo i rootkit dal computer 

File: gmer.zip 480 KB Freeware 

HiJackThis2bip ag2 2 

Ripuliamo il sistema da malware 

File: hijackthis.zip 408 KB Freeware 

Il virus del mese IZUpag.^ 
Gli articoli dal numero 11 al 100 
in formato PDF 

File: PDFvirus.zip 20.100 KB Freeware 

TrueCrypt 4.3 

Crittografia mo il disco rigido del PC 

File: truecrypt.zip 1 .380 KB Freeware 



CloneDVD Mobile 1.1.4.0 □ 

Il miglior software per clonare DVD 

File: CloneMobile.zip 9.133 KB Trial 

PocketXpdf 0.5.0 D 1 ^m 

Come leggere i file in formato PDF 
sul nostro palmare 

File: PocketXpdf.zip 1.097 KB Freeware 

Smartmovie 3.40 l^g.22 
Converti i filmati per il tuo telefonino 

File: smartmovie.zip 8.196 KB Demo 



Sudoku Portable 1.1.7.1 

Un rompicapo per far divertire 
ogni fascia d'età 

File: P-Sudoku.zip 371 KB Freeware 

KeePass Password Safe 
Portable 1.07 □ 

Password manager leggero e sicuro 

File: P-KeePass.zip 1.068 KB Freeware 

FileZilla Portable 2.2.31 

Mettiamo on-line il nostro sito Internet 
File: P-FileZilla.zip 2.322 KB Freeware 



Ad-Aware SE PE 1.06 ■ 
Acrobat Reader 5.0.5 Full □ 
Free Download Manager 
2.1.494 □ 

K-Lite Codec Pack Base 3.01 
RegSeeker 1.52 d 
ZipGenius Suite 6.0.3.1126 CI 
WinAVI Video Converter 5.81 
Superscan 4 

Avast! Home Ed. 4.7.981 CI 
VLC Media Player 0.8.6b □ 
TritaFile3.0d 
FlashPlayer 9.0.45.0 d 



40 IMMAGINI ASCII ART 
50 FOTO HR 

FILM PER CELLULARE 

LA LEGIONE 
DELLE FORMICHE 
ASSASSINE 



*W. »,'VU*n Wl.-i, iW;;..*,: 



ASCII GENERATOR 

DOTNET 0.7.2 i Pag 107 

Trasforma le tue immagini in ASCII art! 

Programma adatto per la conversione di foto in ASCII 
Art. La sua semplice interfaccia grafica permette di ot- 
tenere un file ASCII in due clic: basta solo importare 
l'immagine di partenza e sarà il programma a genera- 
re in automatico e immediatamente il file di testo. Vo- 
lendo si possono settare altri parametri che riguarda- 
no dimensione, luminosità e contrasto. Necessarie per 
il funzionamento le librerie .NET Framework 2.0. 

■ S.O.: Windows 98/ME/NT/2000/XP 

■ Dimensione: 102 KB ■ File: ascqen2.zip 



DVDFAB HD DECRYPTER 3.0.9.6 

Copie di backup perfette dei nostri DVD video 

Il software consente di effettuare copie di backup 
dei nostri film preferiti direttamente su hard disko in 
formato compatibile per iPod e PSR L'interfaccia è 
d'immediata comprensione e dal menu sulla sini- 
stra è possibile scegliere le diverse operazioni da ef- 
fettuare. Le copie di backup risulteranno perfette e 
pronte per essere archiviate, complete di menu, lin- 
gue e contenuti extra. Aggiunto in quest'ultima ver- 
sione il supporto per i DVD HD e Blu-ray. 

■ S.O.: Windows 98/Me/NT/2000/XP/Vista 

■ Dimensione: 2.115 KB ■ File: DVDFabHD.zip 



MmnmEEinEn] 



Panda 

Antivirus™? 






PANDA 
ANTIVIRUS 2007 

Un PC protetto da ogni 
minaccia del Web 

L'antivirus ideale contro tutte le 
minacce che arrivano dalla Rete, 
non soltanto virus ma anche 
Spyware e malware. Il software 
riconosce automaticamente i vi- 
rus presenti nelle e-mail e include un antispyware. 

■ S.O.: Windows 98/ Me/2000/XP/ Vista ■ Dim .: 37.290 KB 

■ File: Panda2007.zip 



ACRONIS DISK DIRECTOR 
SUITE IO 

Come gestire e ottimizzare il disco rigido 

Il software assicura il controllo 
completo dei dischi rigidi 
collegati al PC, dalla gestione 
dello spazio non utilizzato alla 
creazione di nuove partizioni e 
al ripristino dopo errori di 
sistema. 



■ S.0.:Win98/Me/2000/XP/Vista 

■ Dim -68.616 KB 

i File: DiskDirector.zip 




Win Magazine Giugno 2007 1 



@ Gli allegati del mese 



d Software I 
in italiano I 



] Il tutoria I è presente 
J sulla rivista 



Win 

Magazine 

QE3 





AD 

tuo 






Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine Base 

più i prodotti di seguito elencati 



... ED INOLTRE 
SUL DVD- ROM 



Snaglt 8.2.2 

"Catturiamo" le schermate video 
File: Snaglt.zip 13.276 KB Shareware 



IHt.N.IJ.l.'.IJUM 



PRCHECTNOMADS 

Battaglie a bordo di isole 
volanti per riconquistare 
il pianeta Terra 




■ S.O.: Windows 98/Me/2000/XP 

■ Dim.: 490.374 KB ■ File: setup.exe 

I "l'I I "^ 
Photobie3.2 

Un leggero editor grafico 

File: Photobie.zip 949 KB Freeware 

VSO Image Resizer 1.0.12 □ 

Ridimensiona le immagini digitali 
File: vsoresizer.zip 1.487 KB Freeware 

Inkscape 0.45.1 D 

Crea composizioni grafiche col PC 
File: inkscape.zip 16.463 KB Freeware 

SlideStudio 2.0 

Le nostre foto con effetti speciali 
File: slidestudio.zip 24.116 KB Trial 



BitComet0.86 ■ 

Condivisione dei file in Rete 

File: BitCometzip 3.924 KB Freeware 

IncrediMail XE 5.50.2847 □ 

Una mailbox originale e colorata 
File: incredimaiLzip 8.643 KB Adware 

ICQ 6 

Una delle chat più diffuse 

File: icq6.zip 11.196 KB Freeware 

Opera 9.20 D 

Per navigare sul Web in sicurezza 
File: 0pera9.zip 6.672 KB Freeware 

Thunderbird 2 Q 

Posta elettronica sempre in ordine 
File: Thunderbird2.zip 6.197 KB Freeware 

Skype 3.1.0.144 D 

Chiama tutto il Mondo a costo zero 
File: Skype.zip 20.322 KB Freeware 

Flock 0.7.12 

Il browser per gestire il tuo blog 

File: Flock.zip 9.664 KB Freeware 

ini! hi mini iM 

Alcohol 120% 1.9.6.4719 

Masterizzare a... 120 gradi! 

File: Alcohol120.zip 7.202 KB Trial 



PowerProducer 4 d 

DVD authoring ad alti livelli 

File: PowerProducerzip 73.001 KB Trial 

VirtualDubMod 1.5.10.2 

Da WAV ad AG in pochi passaggi 
File: VirtualDubMod.zip 1.625 KB Freeware 

Avisynth 2.57 

Editing video rapido e di qualità 

File: Avisynth.zip 2.753 KB Freeware 

DivX Create Bundle 6.5 

Il più noto codec video si rinnova 
File: DivXCreate.zip 14.385 KB Trial 

CloneDVD 2.9.0.3 D 

Il miglior software per clonare DVD 
File: CloneDVD2.zip5.211 KB Trial 

Xatquizl.50 

Un quiz interattivo... sul DVD! 

File: xatquiz.zip 2.811 KB Freeware 

Esempio Video 

Filmato in HD per effettuare 
l'authoring su Blu-ray 

File: VideoHD.zip 40.811 KB Freeware 



Premiere Elements 3.0 

Edita ed esporta le tue riprese 

File: Prelements.zip 716.432 KB Trial 

DVDx2.8D 

Converti in DivX i tuoi film 

File: DVDx-28.zip 4.063 KB Freeware 



FILM COMPLETO MIMMI 



Attacco alla terra 
LEGIONE DELLE FORMIO. 



iili 



I FORMATO COMPATIBILE I 



|ames, entomologo del museo di storia 
naturale di Los Angeles, trascorre le va- 
canze in Alaska. Tutto procede senza pro- 
blemi finché viene ritrovato il cadavere di 
un uomo letteralmente spolpato. Per Ja- 
mes la situazione è subito chiara, dato 
che suo padre aveva subito molti anni 
prima la stessa, tragica sorte: il massacro 
è opera delle sanguinarie formiche della 
specie "Marabunta", che si risvegliano 
dal letargo ogni dieci anni e vanno a cac- 
cia di nuove prede. Per James è arrivato il 
momento della vendetta... 

Come visualizzare 
il film sul computer 

Se non disponiamo di un lettore 

da tavolo in grado di visualizzare l'XviD, 

possiamo comunque utilizzare 

il PC. Vediamo come fare e come risolvere 

eventuali problemi con i codec video. 



Illlllllllllllll 



Gli allegati del mese 



Foobar 2000 0.9.4.2 

Ripping audio di qualità 

File: foobar.zip 1.631 KB Freeware 

ratDVD 0.78.1444 □ 

Compressione per i DVD Video 
File: ratDVD.zip 4.592 KB Freeware 

Riva FLV Encoder 2.0 

Da Flash a DivX in un lampo! 
File: FLVEncoder2.zip 4.823 KB Freeware 

TeenSpirit0.91c ■ 

Cataloghiamo i nostri MP3 
File: TeenSpirit.zip 1.238 KB Freeware 

FFdshow 2007- 04-14 D 

Migliora la qualità delle 
immagini nei tuoi filmati 

File: FFDShow.zip 3.646 KB Freeware 

Goldwave 5.20 

Elaborazione per i file audio 
File: gwave519.zip 2.280 KB Shareware 

mixSense D| Studio 1.0.1 

Strumento per D| in erba 

File: mixSenseDJ.zip 2.242 KB Adware 

Winamp 5.34 

Ottimo player multimediale 
File: winamp534.zip 6.778 KB Freeware 

IIHIhWJiMHiMM 
Activeicons 3.37 

Testi colorati per le icone 

File: activeicons.zip 2.262 KB Freeware 



Ccleaner 1.39.502 □ 

Pulizia completa per il Sistema 
File: ccsetup.zip 2.589 KB Freeware 

PC Wizard 2007 1.73 

Tool diagnostici per il PC 

File: pcw2007.zip 2.454 KB Freeware 

WeatherWatcher 5.6.22 

Previsioni meteo sul desktop 
File: Weather.zip 2.276 KB Freeware 

XPize4.6 

Piccoli ritocchi per il desktop 

File: XPize.zip 9.173 KB Freeware 

Your Uninstaller! 2006 5 

Rimozione totale dei software 
File: youruninstzip 3.967 KB Trial 

Installiate 2.5 

Clona i tuoi programmi preferiti 
per non doverli reinstallare 
File: lnstallRite.zip 4.933 KB Freeware 



AbiWord 2.4.6 □ 

Alternativa al word di Office 
File: abiword.zip 5.229 KB Freeware 

NoteTabLight4.95 ■ 

Degno sostituto di Notepad 
File: NoteTab.zip 1.796 KB Freeware 

PrestoNotes 4.7.0 d 

Post-it virtuali sul desktop 
File: PrestoNotes.zip 2.021 KB Freeware 



iText3.16e 

Un'alternativa a Blocco note 
File: itext316.zip 1.915 KB Freeware 



Advanced WindowsCare 
Personal 2.3.0.726 □ 

Tweak a volontà per il sistema 
File: AWCzip 4.234 KB Freeware 

FreshDiagnose 7.56 □ 

Un computer senza segreti 
File: diagnose.zip 1.236 KB Freeware 

Everest Ultimate 4 CI 

Un PC sempre sotto controllo 
File: everestzip 7.774 KB Trial 

O&OSafe Erase 2.0.554 

Eliminiamo i file dall'hard 
disk... per sempre! 

File: 00Erase2.zip 5.386 KB Trial 

SpeeDef rag 5.0.1 

Deframmenta il disco per 
aumentare la velocità del PC 
File: Speedefrag.zip 1.147 KB Freeware 

AHWaySync 5.5.8 

Tieni sempre sincronizzati 
palmare e PC 

File: allwaysynczip 2.301 KB Freeware 

Cobian Backup 8.4.0 □ 

Backup dei dati archiviati 
sull'hard disk con pochi clic 
File: CobianBackup.zip 7.627 KB Freeware 



nLite 1.3 Final D 

Crea una distribuzione Windows 
File: nLite.zip 2.070 KB Freeware 

HDDLife 2.9.110 

Diagnostica per hard disk 

File: HDDIifePro.zip 4.606 KB Trial 

n ili il ni ^m 

Air Snare 1.5.0 

La rete Wi-Fi sempre a posto 
File: AirSnare.zip 16.221 KB Freeware 

0utpostPro4.0D 

Un firewall sicuro per il PC 

File: OutpostPro.zip 14.521 KB Trial 

Regrun Reanimator 5.0 

Come eliminare trojan ostici 
File: regrunUzip 3.1JB Freeware 

Norton Update 

Aggiornamento al 16/04/2007 
File: l\lortonUpdate.zip 15.031 KB Freeware 

McAfee DAT □ 

Aggiornamento al 16/04/2007 
File: dat-5010.zip 11.804 KB Freeware 

McAfee SuperDAT D 

Aggiornamento al 16/04/2007 
File: sdat5010.zip 16.693 KB Freeware 



OpenOffice Portable 2.0.4 

Completa suite per ufficio 
File: P-OpenOffice.zip 66.699 KB Freeware 

Gaim Portable 2.0 b5 I 

Software di gestione 
per tutte le chat 

File: P-gaim.zip 10.722 KB Freeware 

III III Minine 

Adobe Reader 8 Full D 
ZoneAlarm 
Firewall 70.337 □ 



Nokia PC Suite 6.83 □ 

Conversioni audio/video 

File: NokiaSuite.zip 22.734 KB Freeware 



I MIGLIORI SOFTWARE 
ANTISPAM 



SOFTWARE 



CYBERUNKMEDIA 
DELUXE PRO 

Un Media Center per tutte 
le esigenze multimediali 

■ S.O.: Windows XP/Vista "Dim.: 
297.383 KB - File: mediadeluxe.zip 

STUDIOUNE WEB 3.16.6 

Creiamo spettacolari siti Web 
completi di testi e immagini 

■ S.O.: Windows Me/2000/XP/Vista 

■ Dim.: 93.329 KB - File: studioline 
web.zip 



I I III II III 1 1 1 III II I III I 




Generale Proprietà | 



i\ compressione video 

DivX 5.0 Codec 
Indeo codec ì 

video 5.10 
ir41_32.au 
iyuv_32.dll 

.■.,..-: 
Microsoft RLE Codec 

. fi Video 1 
msh2G1.drv 

nnsiiuv.dll 

TechSmith Screen Capture Codec 

tsbyuv.dll 

I ■■ : :: 



r_______a_S__ 



Volume | Suoni | Audio | Voce 



__xJ 

Hardware 



Nonne 


1 Tipo 


I-I 


CMI8738/C3DX PCI Audio De vice 
Codec 
^■Driver audio prei 

Per ''eriche dì lontrollc supporto 
v Periferie deopreced... 


Controller a.. 
Controller a.. 
Controller a.. 
Controller a.. 
Controller a.. 




"€) Codec video 


Controller a.. 







Proprietà periferica 

Produttore: (F idard ii sistema) 

Percorso: Sconosciuto 

ìtalo periferie; a pe ife ica .. me la co citarne ite. 



Risoluzione dei problemi... Proprietà 



Annulla I 



1.2.3 .si 



1 Inserisci il DVD nel lettore per avviarne I inter- 
faccia. Se l'autorun fosse disabilitato, da Risor- 
se del computer clicca due volte sull'icona corri- 
spondente all'unità DVD per visualizzarne il conte- 
nuto e avviare il file Startexe. Per riprodurre il film 
è sufficiente cliccare sul pulsante F/7m/nXWD e Problemi dì COdeC? RimUOVi XvÌP... ...eiOISOlo! 

poi sul tasto Visualizza, nella successiva scherma- ^ Se riscontri problemi nella visualizzazione, di- *J Da Pannello di controllo/Suoni e periferiche 
ta XviD. Se l'interfaccia non viene mostrata basta £ sinstalla i codec XviD presenti sul PC. Da Pan- 9 audio apri il tab Hardware. Individua la voce 
cliccare sul file MARABUNTA.avi per avviare la ne//o di controllo! Installazione applicazioni in- Codec video e clicca su Proprietà per visualizzare 
riproduzione. dividua e rimuovi la voce Xvid-Mpeg-4 codec. e rimuovere i codec di compressione. 

I llllllllllllllllllllll 



Win Magazine Giugno 2007 1 




ai 

ai 

E 

ai 



01) 

T3 

O 




Gli allegati del mese 



ED Software ff^i II tutoria I è presente 
in italiano EeJ sulla rivista 



Win 

Magazìne 

osa 

DVD-RÓH| 

DA8 



> i 




Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine Plus 
più i prodotti di seguito elencati 






Fascetta doublé face 



a copertina dell amaray box contenente il 
DVD DL è stampata su entrambi i lati. Se 
preferisci archiviare il film La legione delle for- 
miche assassine nella tua videoteca, non devi 
fare altro che estrarre la fascetta, girarla e inse- 
gai lato sul quale è stampata la locandina. 

I I EricLutes 



Nasce a Charleston, Rhode Island, 
e inizia il suo percorso attoriale 
durante gli anni del college, quan- 
do viene incoraggiato dagli ami- 
ci a partecipare ad un provino 
. s I per una produzione locale. Do- 
po parecchi spot te evisivi decide di spostarsi a New 
York. Qui recita in numerose produzioni off-Broadway 
e poi si trasferisce a Los Angeles. Nella "città degli an- 
geli" conosce su un set cinematografico Christine, che 
diventerà sua moglie, e appare come caratterista in di- 
verse serie TV, tra cui Ellen, Frasier, Caroline in the City, 
Ally McBeal e CSI: Miami. 

I Mitch Pileaai 



Originario di Portland, cambia 
residenza più volte con la fami- 
glia durante gli anni dell'adole- 
scenza, finché si stabilisce ad 
Austin. Qui frequenta l'Univer- 
— \ I sita del Texas, dove primeggia 
in discipline sportive come football e wrestling. Conse- 
guita la laurea inizia ad appassionarsi alla recitazione 
e ottiene piccoli ruoli in diversi lavori teatrali. In segui- 
to recita in produzioni a basso budget e Tv show, ma il 
suo ruolo più noto rimane quello di Walter Skinner, 
nella serie TV X-Files. Tra gli altri film troviamo Basic 
Instinct e Sotto shock. 

SCHEDA TECNICA 



TITOLO ORIGINALE: Legion of Fire: Killer Ants! 

GENERE: Horror/Azione 

REGIA: |im Charleston, George Manasse 

ATTORI: Eric Lutes, Julia Campbell, Jeremy Foley, 

Mitch Pileggi 

DURATA: 90 minuti 

SCENEGGIATURA: Linda Palmer &WinkRoberts 

ANNO: USA 1998 

VIDEO: 1.33:1 

AUDIO: DD 5.1 Italiano, DD 2.0 Inglese 

SOTTOTITOLI: Italiano 



Gli allegati del mese 



ED INOLTRE SUL DVD- ROM 



PRTGTraffic 
Grapher 6.1.0.374 

Precedenze sul "traffico" on-line 

File: PRTG.zip 15.159 KB Freeware 

The Bat! Pro 3.99- 01 OD 

Un sicuro e completo client per la 
gestione della posta elettronica 

File: theBatzip 17.403 KB Trial 

Ini I III II HI II f 
AVI2DVD 0.4.4 EJ 

Conversioni rapide da DivX a DVD! 
File: Avi2Dvd.zip 23.353 KB Freeware 



CDBurner XP Pro 3.0.116 

Masterizzazione di qualità 
su CD e DVD 

File: cdbxp.zip 11.021 KB Freeware 



r:UI.H.T:Vil.W.1 
letAudio Basic 7 

Riproduzione multimediale 
e masterizzazione 

File: JetAudio.zip 21.002 KB Freeware 

Mp3MyMp32.0 

Come salvare le fonti sonore 
direttamente sul computer 

File: Mp3MyMp3.zip 5.893 KB Freeware 




ITT 



ESIMI 

MaxBlast5 

Risolviamo i problemi dell'hard disk 
File: mxblst5win.zip 101.601 KB Freeware 

Locura Personal Media 
Server 1.25 

Dal PC alla PSP grazie al wireless 
File: locura.zip 22.797 KB Shareware 

lava 2 Runtime 

Environment 6.1 □ 

Ambiente per siti con applet 
e applicazioni lava 

File: jre61.zip 14.526 KB Freeware 



McAfee Wireless Home 
Network Security 2006 

Rendiamo sicure le reti Wireless bloccando 
hacker e malintenzionati 



ì Pag. 144 



Le reti Wireless rappresentano so- 
luzioni ottimali per network di pic- 
cole dimensioni e risparmiano le 
complicazioni legate al passaggio 
di cavi per tutta la casa. Tuttavia, que- 
sto tipo di rete deve essere parti- 
colarmente protetto per evitare in- 
trusioni esterne. Il software McA- 



fee fornisce tutta la sicurezza ne- 
cessaria crittografando qualsiasi 
informazione transiti sulla Rete e ag- 
giornando a rotazione le com- 
plesse chiavi di crittatura. 

■ S.O.: Windows 2000/XP/Vista 

■ Dimensione: 6.058 KB 

■ File: mcafeezip 



Come visualizzare il film 





Il cinema in salotto 



Il film che trovi allegato alla versione DVD è 
in formato DVD Video. Non occorre installa- 
re alcun codec di compressione per visualizzar- 
lo. Il DVD Video è compatibile sia con i lettori DVD 
da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da 
tavolo e goditi il film in assoluto relax. 



L'alternativa alla TV 



Per visualizzare il film sul monitor del PC oc- 
i corre che sul sistema sia installato un lettore DVD 
e un software per la riproduzione (come Media 
Player Classic, presente nel K-Lite Mega Codec Pack, 
che trovi nella sezione Indispensabili del Win 
DVD-Rom). Inserito il supporto, avviamo il softwa- 
re e clicchiamo su Open DVD dal menu File. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



@ Gli allegati del mese 



Win 

Magazine 

DVD-ROM DA 

4 GB + CORSO ^ 
MiiiTIMEDIALE 




■<.];«il.]||»HliHJ,MHIiiHI^IM 

Speak English please! 




• 40 argomenti grammaticali 

• 30 minuti di storie animate 

• 1.200 esercizi 

• 40 frasari situazionali 

• Glossario pariate 



• Verbi irregolari 

• Verbi trasalì 

• Giochi didattici 

• Final test 




Sul DVD-Rom trovi tutti 

i contenuti di Win Magazine PLUS 



►►►► 



NON PERDERE IL PROSSIMO NUMERO 

Un altro gadget ti aspetta in edicola con Win Magazine 



Win 

Magazine 

EIE 



DVD-ROM im 
DA8GB + DVD 
VIDEO DA86B 






WIN 






> 



SULDVDVID 



T7TCT 



1! 



Proteggono il mondo 
dai malvagi di turno 

atalie, Dylan e Alex vengono incaricate 
di indagare su numerosi e inspiegabili 
omicidi avvenuti dopo la scomparsa di due 
anelli d'argento. Anelli molto particolari, vi- 
sto che contenevano informazioni assolu- 
tamente top secret sui testimoni inseriti in à 
un piano di protezione federale. La mis- 
« sione delle tre ragazze si rivela all'appa- 
renza assai banale, senza richiedere 
un impegno particolare, ma a com- 
plicare il tutto si aggiunge la sco- 
perta che il loro avversario è un ex 
angelo di Charlie, la spietata e 
astuta Madison Lee (Demi Moo- 
re). Quest'ultima conosce alla 
perfezione tattiche e strategie uti- 
lizzate dalle tre amiche, e in più 
di un'occasione riesce a bat- 
terle sul tempo. La sfida tra 
angeli ormai è lanciata! 



E'S ANGELS 



ninnili* > -a 



I ! 



Sul DVD Dual Layer trovi tutti 
i contenuti di Win Magazine DVD 



- t. 



I Al * \M * 



Gli allegati del mese 



SCHEDA TECNIC A 

TITOLO ORIGINALE: Charlies Angels: Full Throttle 
GENERE: Azione 
REGIA: McG 

ATTORI: Cameron Diaz, Lucy Liu, Drew Barrymore, 
Demi Moore 
DURATA: 106 minuti 

SCENEGGIATURA: C. & M. Wibberley, John August 
FOTOGRAFIA: Russell Carpenter 
MONTAGGIO: Wayne Wahrman 
ANNO: USA 2003 
VIDEO: 2.40:1 Anamorfico 
AUDIO: DD 5.1 Italiano, DD 5.1 Inglese 
SOTTOTITOLI: Italiano, Inglese e altre 9 lingue 
EXTRA: Commenti, Angel-Vision Trivia Track, Le 
perle del film, Jukebox "Più che mai", Charlie's 
Angels: Gioco on line "Angel X", Video Musicale: 
"Feel Good Time" by Pink feauturing William Orbit, 
MTV Movie Awards, Shop the Scene, Filmografie, 
Trailer vari 




Cameron Diaz 

Trentacinquenne di San Die- 
go, California. A sedici anni va 
via di casa e per i successivi 
cinque viaggia in giro per il 
mondo, vivendo tra Giappo- 
ne, Australia e Francia. Rien- 
trata in California inizia a la- 
vorare come modella, finché nel 1 994 ottiene la par- 
te della co-protagonista di Jim Carrey nel film The 
Mask, che la impone all'attenzione del grande pub- 
blico. I primi buoni risultati arrivano nel biennio 1 997- 
1 998, quando gira II matrimonio del mio miglior ami- 
co e Tutti pazzi per Mary. Negli anni successivi ha 
sempre scelto le parti giuste recitando in film di gros- 
so successo. Inoltre, le numerose candidature ad Oscar 
e Golden Globes hanno fatto sì che oggi sia tra le at- 
trici più richieste. 



Lucy Liu 



E nata e cresciuta nel Queens, 
New York, da una famiglia 
M di immigranti cinesi. Dopo 

una tranquilla adolescenza 
[ si iscrive alla Michigan Uni- 
versity e termina gli studi con 
M^Wi I una laurea in Lingua e Cul- 

tura Asiatica. Si trasferisce a Los Angeles decisa a 
sfondare nel mondo del cinema e, tra un provino e l'al- 
tro, si guadagna da vivere lavorando come camerie- 
ra. Dopo aver ottenuto soltanto piccole parti sfrutta 
la grande occasione con la serie TV Ally McBeal, nel 
1997, nella quale ricopre il ruolo della seducente 
Ling Woo. Tra i suoi film troviamo i due Charlie's an- 
gels, Kill Bill voi. 1 e 2, Domino e Slevin. È stata scel- 
ta da Entertainment Weekly come una delle donne più 
sexy della televisione. 



Come visualizzare il DVD Video 




Con Win Magazine porti il cinema in salotto 

Il film allegato alla versione Gold è in formato DVD Video. Non occorre in- 
stallare alcun codec di compressione per visualizzarlo. Il DVD Video è com- 
patibile sia con i lettori DVD da tavolo sia con quelli per PC. Inserisci il sup- 
porto nell'apposito alloggiamento del player da tavolo e goditi il film in as- 
soluto relax. 



Lalternativ 

Per visualizzare il film sul monitor del PC, occorre che sul sistema siano instal- 
lati un lettore DVD e un software per la riproduzione (come Power DVD, ma va 
benissimo anche Windows Media Player Cassie, integrato nel K-Lite Codec 
Pack presente nella sezione Indispensabili del Win CD/DVD- Rom). Inserendo 
il supporto nel drive verrà automaticamente avviata la riproduzione del film. 




Audio&Video 



Riflettori su... I Dispositivi di ripresa video 



g Ad ognuno 
m il suo ciak 



Telefonino, digicam o videocamera? 
Dicci come vuoi riprendere e ti 
diremo cosa ti serve e come fare 




di Lorenzo Corvi 

Temperature in rialzo, voglia di lavora- 
re a zero e l'occhio che vaga sul ca- 
lendario per capire quanto manca al- 
l'inizio delle ferie. La scena si ripete più o me- 
no simile ogni anno e significa soltanto una 
cosa: è arrivata l'estate e con lei la voglia 
di filmare e catturare suoni e colori della 
stagione più bella dell'anno. Del resto, con 



Se anche tu sei un 



Per immortalare una scena ti accontenti di riprenderla 
In base alle tue esigenze cambia tutto: dagli strumenti 



Dei sensori con miliardi di megapixel non sai che fartene. Quando fil- 
mi qualcosa ti interessa il contenuto e non la qualità dell'immagine. 
Per te l'importante è cogliere l'atti- 
mo, catturare una scena diver- 
tente o che lascia senza 
fiato. Per farlo ti bastano il 
cellulare o la fotocamera 
digitale. Il video editing? 
Non sai neanche cosa 
sia. Ci sono software che 
montano e masterizza- 
no su DVD in un batter 
d'occhio e allora... per- 
ché faticare? 



per scoprire come 
masterizzare in DVD 
Video i filmati girati con 
"mezzi di fortuna". 
Vedremo come migliorarne 
la qualità e incrementarne 
la risoluzione 




I Win Magazine Giugno 2007 



^ 



Dispositivi di ripresa video I Riflettori su... 



Audio&Video 



l'invasione di smartphone e digicam mul- 
timediali, filmare non è mai stato così facile, 
anche per chi non è avvezzo alle videoca- 
mere. Basta puntare l'obiettivo, premere 
un pulsante e immortalare qualunque co- 
sa: il primo incontro ravvicinato di nostro 
figlio con il mare, il villaggio esotico "ali in- 
clusive" in cui abbiamo deciso di farci coc- 
colare, i tramonti mozzafiato dell'oasi na- 
turalistica dove faremo trekking per qual- 
che giorno di relax. E mentre il popolo dei 
videoamatori va ingrossando le sue fila, 
viene il sospetto che ci stiamo trasformando 
in un popolo di santi, poeti, navigatori e... 
videoamatori. 

3 modi di filmare 

Ma come videomaker siamo tutti uguali? 
Noi abbiamo provato a curiosare tra le abi- 
tudini dei nostri lettori, spulciando tra le 
centinaia di e-mail che arrivano ogni gior- 
no, e abbiamo individuato tre possibili ca- 
tegorie di videoamatori. 
I primi per numero sono senza dubbio gli 
"occasionali". Più che il filmato perfetto vo- 
gliono documentare ciò che vedono e che 
cattura la loro attenzione. Che siano le im- 



Qualunque sia il nostro strumento di ripresa, la qualità dei filmato dipende da una serie 
di caratteristiche tecniche. Prendiamo in esame le più importanti. 



uff* 



llSJl 



CAMERA PHONE 



w<& 



DIGICAM 



HDCAMCORDER 



640 x 480 (30 fps) 1.024 x 768 (15 fps) 1.024 x 768 (30 fps) 2.048 x 1.512 (30 fps) 



Sensore ottico 



Stabilizzatore ottico 
Formato file video 



Formato audio 



1 sensore, fino a 5 
megapixel 

3x 

Sì 

MP4, 3gp 

MP3 




Filmati di bassa 
qualità per il Web 



1 sensore, fino a 10 
megapixel 

6x 



AVI, MPEG 
MP3, WAV 



La migliore digicam in 

grado di registrare 

video permette di 

realizzare filmati che 

non hanno nulla da 

invidiare alle MiniDV 

di fascia medio bassa 



Fino a 3 sensori 
da 1,3 megapixel 

16x 



AVI 



Fino a 3 sensori 
da 1,5 megapixel 

lOx 



AVI, M2TS 



I modelli a 3CCD si 

difendono ancora 

egregiamente dalla 

concorrenza delle 

nuovissime 

camcorder HD. Ideali 

per creare DVD Video 



12/16 Bit PCM Digital 12/16 Bit PCM Digital 
Stereo Stereo 



Rappresentano 

l'ultima frontiera del 

video digitale. Sono 

perfette per realizzare 

film amatoriali, grazie 

alla loro adattabilità a 

qualunque 

condizione di luce. 

I video hanno la 

qualità giusta per 

realizzare Blu-Ray 

Disc in alta 

definizione 



videoamatore, mettiti di profilo! 

con il telefono cellulare o non puoi fare a meno di una videocamera High Definition di ultima generazione? 
da utilizzare alla pratica col PC. Tu come ti identifichi? 



EMMEIIEEMna 



Hai dichiarato fiducia incondizionata alle MiniDV e hai giurato a te 
stesso che non ci sarà mai più un formato migliore. Con il videoediting 
ci vai a nozze e sei il re delle transizioni e degli effetti speciali in fase 
di montaggio. Hai tentato qualche approccio 
con le DVDCam, ma non ti hanno mai en- 
tusiasmato più di tanto. La tua 
passione inconfessabile resta la 
videocamera ad alta definizio- 
ne, e sei certo che un 
giorno, quando scen- 
deranno di prezzo, la 
farai tua. 






ti spieghiamo 
come realizzare 
dei filmati 
compressi con la 
codifica Windows 
Media Video 9 HD,per 
assaporare l'alta 
definizione anche senza 
avere l'attrezzatura specifica 




IL MONDO IN ALTA DEFINIZIONE 



Sei stato tra i primi a credere nell'alta definizione e per comprare 
la prima videocamera HD hai fatto carte false. Da quando sei en- 
trato nell'alta definizione il mondo non ti sembra più 
lo stesso. I tempi del formato DV, per te sono lontani an- 
ni luce e i 3 sensori CCD in dotazione 
alle MiniDV semiprofessionali 
ormai ti fanno sorri- 
dere. Acquisisci e 
monti solo in for- 
mato H.264 e ma- 
sterizzi i tuoi film diretta 
mente in Blu-ray. Il te- 
levisore? Chiara- 
mente è HD Ready, 
se non addirittura 
Full HD, così come 
il player da tavolo. 
La tua prossima fron 
tiera? L'infinito e oltre! 



per scoprire come sfruttare al meglio la tua attrezzatura HD, 
realizzando un perfetto Blu-Ray Disc con tanto di authoring video ► 




Win Maaazine Giugno 2007 1 



Audio&Video 



Riflettori su... I Dispositivi di ripresa video 



magini di un concerto o una scena divertente 
capitata per strada, l'importante è esserci 
e filmare. Per farlo prediligono qualcosa di 
agile e discreto come uno smartphone con 
fotocamera da 1,3 megapixel, o più rara- 
mente una digicam con funzione video. 
Qualunque sia il supporto scelto, questo 
diventa un'estensione del loro braccio, 
pronto ad attivarsi all'occorrenza. I vi- 
deoamatori occasionali non sanno cosa si- 
gnifichi "video editing", e per creare un 
DVD con i loro filmati preferiscono usare 
software semplici e veloci. Insomma, il lo- 
ro motto è: "perché perdere tempo quan- 
do c'è qualcuno che può farlo per noi?". 



Un'altra tipologia di videomaker è quella 
degli "appassionati". Sono i fedelissimi del- 
la miniDV, che considerano l'unico for- 
mato degno di essere chiamato video. Per 
loro il montaggio è una parte indispensa- 
bile del lavoro di un buon videoamatore. 
È in questa fase che la loro vena artistica 
si fa sentire. Si cimentano, di tanto in tan- 
to, in cortometraggi, anche se il loro sogno 
nel cassetto resta la ripresa di filmati in al- 
ta definizione. 

Infine ci sono loro: i "maniaci"! Videoa- 
matori che hanno fatto carte false per ac- 
quistare una camcorder in grado di regi- 
strare filmati in High Definition. Sono sta- 



ti i primi a credere nel BluRay (il suppor- 
to ottico proposto da Sony come evolu- 
zione del DVD per i filmati ad alta defini- 
zione), tanto da procurarsi, oltre alla vi- 
deocamera, anche il televisore ed il player 
da tavolo HD. 

Partendo da questa triplice tipologia di ap- 
passionati dei video digitali, proporremo 
una guida all'acquisto per individuare gli stru- 
menti di ripresa ideali per ogni esigenza. 
E per chi non si accontenta, seguiranno tu- 
torial pensati per i diversi profili di vi- 
deoamatore ed una carrellata di trucchi 
per saperne di più su acquisizioni, con- 
versioni e post produzione video! 



I DISPOSITIVI GIUSTI PER RIPRESE OCCASIONALI 



CANON P0WERSH0TG7 

Non solo foto... anche filmati! 

È una fotocamera digitale con sensore da 
10 megapixel, zoom ottico 6x e stabiliz- 
zatore d'immagine. È in grado di registra- 
re filmati in formato AVI con una risolu- 
zione massima di 1.024x768 pixel a 15 
fps. Alternare video e foto è un vero di- 
vertimento. 

Quanto costa: € 531,94 Contatta: Canon - 
Tel. 848 800519 Sito Internet: www.canon.it 




MIMO 

Da qui si può gestire 
la fotocamera: impostare 
l'esposizione, salvare 
le foto nelle cartelle 
preimpostate dall'utente 
e passare alle varie 
modalità operative 

aEEtaa 

Ha un sistema di messa 
a fuoco con "priorità 
del viso"; utile per 
ottenere un'esposizione 
perfetta dei soggetti 
nei primi piani 




SAMSUNG i7 

Al servizio della multimedialità 

È una fotocamera da 7,2 megapixel con zoom ottico 3X in 
grado di registrare filmati in formato MPEG4 alla risoluzione 
di 800 ? 592 pixel (widescreen) a 20 fps, da rivedere su PC e 
TV. Permette di ascoltare musica in formato MP3 e di con- 
sultare una pratica "Guida viaggi" (immagini e spiegazioni 
sulle maggiori località turistiche di 30 Paesi) che è possibile 
installare nei 450 MB di memoria interna. Il display da 3" è 
sensibile al tocco della mano ed è ruotabile di 180°. Insom- 
ma, lo strumento perfetto per piccoli registi "nomadi"! 

Quanto costa: € 369,00 Contatta: Samsung Camera - Tel. 055 
375383 Sito Internet: www.samsung.com/it 



Qualità DVD in palmo di mano 

Non solo telefonia HSDPA, 
UMTS, ma anche GPS (navi- 
gatore satellitare) e connet- 
tività Wi-Fi. Il Nokia N95 è 
dotato di una fotocamera 
da 5 megapixel con ottica 
Cari Zeiss e zoom ottico 
3x, in grado di riprendere 
video in qualità DVD. Si 
può persino collegare al 
televisore per riprodurre i 
film su ampio schermo. 
Grazie alle funzionalità 
di questo minicomputer 
multimediale possia- 
mo creare filmati di ot- 
tima qualità da trasfe- 
rire in DVD. 

Quanto costa: €699,00 

Contatta: Nokia - Tel. 
06 520801 Sito Inter- 
net: www.nokia.it 




E2SEI 



NOKIA 

2gb r 



NOKIA 

2GBMICR05D 
CARDMU-37 

Espande la capacità 
di memoria del te- 
lefonino per archi- 
viare filmati, musica 
e software. 

Quanto costa: 
€ 46,21 Contatta: 
Monclick - Tel. 0362 
363636 Sito Internet: 

www.monclick.it 




NOKIA DT-22 

Il treppiede mantie- 
ne in corretta posi- 
zione il cellulare 
mentre registriamo 
inostri video. 

Quanto costa: 
€ 24,95 Contatta: 
Nomatica.it - Tel. 02 
86997401 Sito Inter- 
net: www.nomatica.it 



I Win Magazine Giugno 2007 



Dispositivi di ripresa video I Riflettori su... 



Audio&Video 



GLI STRUMENTI PIÙ AMATI DAGLI APPASSIONATI 



PANASONI 

AG-DVX100 

Professionalità e se.. 

Non è la solita miniDV da quattro soldi, ma è talmente compatta e 
ricca di funzioni automatiche che non ha nulla da invidiare alla faci- 
lità d'uso dei modelli di fascia economica. Dispone di un sensore a 3 
CCD da un terzo di pollice e di lenti di qualità elevata: ottica Leica Di- 
ramar, zoom lOx e sofisticato stabilizzatore d'immagine a prova di 
"ripresa mossa". Se hai in mente di sostituire la miniDV, questo pro- 
dotto è un passo importante da tenere in considerazione. 

■ Quanto costa: € 2.200,00 ■ Contatta: Panasonic - Tel. 02 67881 ■ Sito 
Internet: www.panasonic.it 



SONYDCR-DVD506E 

Il suono si fa in 4, anzi 5.1 

È una Handycam che registra su DVD, con obiettivo Cari Zeiss, sen- 
sore ClearVid CMOS migliorato, display "ClearPhoto LCD plus" da 2,7" 
touchscreen e un'innovativa funzione per catturare un suono sur- 
round a 5.1 canali. Per realizzare grandi video non serve una video- 
camera grande, ma una grande videocamera. 

■ Quanto costa: € 950,00 ■ Contatta: Sony - Tel. 02 618381 ■ Sito Internet: 

www.sony.it 





Riduce al minimo i riflessi della luce sulla superficie delle lenti, eliminando 
le sfocature e i bagliori. In questo modo garantisce una qualità delle 
immagini sempre ai massimi livelli 




MICROFONO 4 CANALI 



Consente di registrare l'audio 
in modalità Dolby 5.1 



S0NYHDR-SR1E 

Alta definizione senza confini 

Registra immagini ad alta definizione su un disco rigido da 30 GB ed è 
dotata di sensore CMOS ClearVid, di obiettivo Cari Zeiss Vario-Sonnar e 
del collegamento HDMI. Questa videocamera utilizza il formato AVCHD 
(Audio Video Compression for HD) per riversare i contenuti HD su un'am- 
pia gamma di supporti, inclusi i dischi DVD da 8 cm e le unità disco rigido. 



Quanto costa: €1.230,00 

www.sony.it 



Contatta: Sony - Tel. 800 801101 Sito Internet: 



DP-600 

Unplayer 
da baciare 

Lettore da tavolo con hard ' 
disk interno da 80 GB per re- 
gistrare ore e ore di programmi. Ha un'uscita video digitale in alta defini- 
zione (HDMI) e legge qualsiasi formato video: DVD, Mpeg2, Mpeg4, DivX, 
DivX HD, Nero digitai, XviD e WMV9HD. Può collegarsi in rete col PC e scari- 
care da Internet film o programmi TV (video on demand e IP television). 

Quanto costa: € 299,00 Contatta: Linksys - Tel. 800 262424 
Sito Internet: www.linksys.it 



SONYBWU-100 

Lo fòrza del laser blu 




È un masterizzatore Blu- 

Ray per PC in grado di 

scriverei supporti BD-R 

(write-once)oBD-RE 

(rewritable). Utilizzando i dischi da 50 GB 

di spazio garantisce oltre 4 ore di video ad alta-definizione. 



Quanto costa: €949,00 

www.sonyisstorage.com 



Contatta: Sony Europe Sito Internet: 



Win Maqazine Giugno 2007 1 



Audio&Video 



Fai da te I Piccole riprese, maxi spettacolo! 



Piccole riprese, 
maxi spettacolo! 

Miglioriamo la qualità dei filmati catturati con cellulari 

e fotocamere, per masterizzare tutto in DVD Video. Si fa così! 



Tempo 

60 minuti 



Difficolta 

Media 



O 



Se esistesse una Babele del 
video probabilmente asso- 
miglierebbe all'hard disk del 
nostro computer. C'è di tutto: fil- 
mati in AVI, file mov e video in 
3GP o MP4, girati con cellulari, 
palmari o digicam. Di fronte ad 
un simile caos, la voglia di mettere 
in ordine è fuggita a gambe leva- 
te. Forse conviene girare gli oc- 
chi da un'altra parte e ignorare il 
problema, oppure possiamo far- 
ci dare una mano da Premiere 



Elements 3. Grazie ai codec prein- 
stallati, il software di casa Adobe 
è in grado di leggere qualunque 
formato video, dal 3GP del tele- 
fonino all'H.264 utilizzato per 
l'alta definizione. 

Video da ripulire 

Vedremo come importare e mon- 
tare i nostri filmati, realizzati con 
palmare (Qtek 9090, file con esten- 
sione .mp4), cellulare (Nokia N70, 
.3gp) e fotocamera (Sony F828, 



.avi). Ma non finisce qui! Ser- 
vendoci del plugin Neat Video 
compatibile con Premiere Ele- 
ments, ripuliremo i filmati dal 
cosiddetto "effetto a blocchi" cau- 
sato dai livelli di compressione 
video "troppo spinti" (come nel ca- 
so dell'mpeg4). Terminato il la- 
voro di montaggio e pulizia, non 
resta che esportare le nostre clip 
in DVD con tanto di menu per- 
sonalizzati. E allora... è tornata 
la voglia di fare ordine? 




Cosa ci 
occorre 

Software 

di editing video 

La nostra scelta... 

Adobe Premiere Elements 3 

Quanto costa: € 99,60 
Sito Internet: www.adobe.it 

Plug-in antiblocco 
La nostra scelta... 

Neat Video for Premiere 

Quanto costa: € 36,73 

Sito Internet: 

www.neatvideo.com 



O Maquillage per i tuoi filmati 

Importiamo in Premiere Elements tutti i video registrati con palmare, cellulare o digicam. Prima di convertirli 
in DVD Video, però, applichiamo l'effetto Neat Video alle clip più "sporche" per migliorarne la qualità. 




•^r^ -^ 



^ Carichiamo le clip 

Installiamo il plugin Neat Video e avviamo Pre- 
miere Elements. Clicchiamo sul pulsante New 
Project Assegniamo un nome al progetto e confermiamo 
con 0/c. Dalla finestra Get Media From clicchiamo su 
Files and Folders. Selezioniamo le clip da importare 
e premiamo Apri. Infine, dalla finestra Available Me- 
dia trasciniamo i filmati sulla timeline. Clicchiamo su Win- 
dow/Effects andTransitions e dall'elenco Video Ef- 
fects facciamo doppio clic su Neat Video. 



^ Rimozione artefatti in corso... 

_ Trasciniamo Reduce Noise sulla prima clip da 
modificare. Dalla finestra Properties clicchiamo sul- 
l'icona Setup, a destra di Reduce Noise, e premiamo 
0/c. Neat Video ha bisogno di un profilo dell'immagine 
da ripulire. Per crearlo clicchiamo su Auto profìle. Se la 
risoluzione della clip è troppo piccola ci verrà chiesto di 
selezionare manualmente un'area d'analisi uniforme. 
Tracciamola col mouse, clicchiamo su Noise Filter Set- 
tings e quindi su Apply. 



^ L'area è piccola? 

_ Se il filmato ha dimensioni troppo piccole Neat 
Video non potrà intervenire automaticamente 
per correggere gli artefatti della compressione. Do- 
vremo agire manualmente. Posizioniamoci sul frame 
fisso del filmato e col mouse tracciamo un'area di 
analisi della crominanza e della luminanza. Spostia- 
moci su Noise Filter Settings e modifichiamo Lumi- 
nance channel e Chrominance channel fino a raggungeie 
un livello soddisfacente. Confermiamo con Apply. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



Piccole riprese, maxi spettacolo! I Fai da te 



Audio&Video 



Per il videoamatore occasionale... 

Se cellulare, palmare e digicam sono i dispositivi che usi per registrare filmati, allora Premiere Elements 3 
e Neat Video sono i software giusti per realizzare i tuoi capolavori. Conosciamoli meglio! 



rEssna 



GET MEDIA FROM 



Permette di importare 
fonti video, anche 
da Internet 



rEMMa 

Per creare un DVD 
con tanto di menu 
personalizzati 



NOISEFILTERSETTINGS 



Per verificare in tempo reale Da qui è possibile modificare 

la "pulizia rumore" che verrà applicata manualmente i parametri del plugin 




E un'alternativa alla Timeline. Consente di 
trascinare e ridisporre le miniature delle clip o di 
aggiungere transizioni ed effetti con semplicità. 



Consente di inserire un marcatore 
scena che verrà utilizzato in fase 
di creazione del DVD 



Consente a Neat Video di 
riconoscere le caratteristiche di 
"rumore" delle periferiche da cui 
stiamo acquisendo (videocamera, 
tv.„) e di costruire un profilo ad hoc 



Applica l'effetto 
"pulizia rumore" 
alla clip 



Consente 

di caricare 

un profilo rumore 

predefinito 



Q II film in DVD è servilo! 

Una volta montate e ripulite le clip, non resta che procedere con la creazione del DVD Video. Per semplificarci 
la vita, scegliamo un'interfaccia grafica tra i menu pronti all'uso di Premiere Elements 3. 



, 









^ Scegliamo il tempiale 

In Premiere Elements clicchiamo su Create DVD. 

Dalla finestra DVD Templates scegliamo l'inter- 
faccia menu che preferiamo. Trasciniamola nella finestra 
DVD Layout Q vena chiesto di aggiungere automaticamente 
dei marcatori per dividere le varie clip caricate nel pro- 
getto. Rispondiamo Yes, quindi Ok. 




^ Personalizziamo il menu 

Nella schermata DVD Menus, sotto la finestra 
DVD Layout, facciamo doppio clic sul template 
del menu principale, denominato Main Menu 1. Dal- 
la finestra soprastante sarà possibile, con un doppio 
clic, modificare il titolo del DVD e i nomi dei pulsanti. Ri- 
petiamo l'operazione con il template Scenes Menu 1. 



-J: 



M 



c q»3 fli filmati 



afa 



14: 



^ E il momento di bruciare tutt o 

Cliccando sul pulsante Preview DVD, possiamo 
vedere un'anteprima del menu interattivo. Non re- 
sta che inserire un DVD vergine nel masterizzatore del 
PC e cliccare su Bum DVD. Nella casella Disc Name 
diamo un nome al disco e clicchiamo Bum. Terminata 
la masterizzazione potremo goderci lo spettacolo. 



Win Maqazine Giugno 2007 1 



Audio&Video 



Fai da te I Alta definizione a costo zero 



Alta definizione 
a costo zero 

Per gli appassionati di video digitale, ecco come trasformare 
in HD i filmati a bassa risoluzione della MiniDV 



Tempo 

60 minuti 



/O 




Chi ha detto che l'alta definizio- 
ne sia un privilegio per pochi 
eletti? Forse non potremo an- 
cora permetterci una delle nuovissi- 
me Sony HDR-SR1E, ma in compen- 
so possiamo trasformare i video del- 
la MiniDV in filmati ad alta risoluzio- 
ne, convertendoli nel formato com- 
presso VVMVHD (Windows Media Vi- 
deo High Definition). Potremo ma- 
sterizzarli su DVD e riprodurli sul te- 
levisore HD di casa mediante PC, Xbox 
360 o lettore da tavolo compatibile, 



come il Kiss DP600. Lo stupore di ami- 
ci e parenti è garantito. 

Il mondo è fatto a scaler 

Il codecWMV9 HD permette di "sca- 
lare", cioè di ingrandire i segnali vi- 
deo fino a 1080p (ossia 1.920 x 1.080 pi- 
xel) con risultati incredibili. In que- 
sto modo potremo visualizzarli sul TV 
Full HD di casa, evitando che sia il te- 
levisore a fare lo "scaling" (interpola- 
zione) delle immagini. Operazione 
utile se il televisore non ha uno scaler 



di ottima qualità. Nel tutorial che se- 
gue, abbiamo preso i vecchi video a 
bassa risoluzione, in formato MiniDV 
a 720 x 576 pixel, e li abbiamo tra- 
sformati tutti in HD a 1 .920 x 1 .080 pi- 
xel. Prima di procedere, però, dob- 
biamo scaricare il codificatore gra- 
tuito Windows Media Encoder HD dal 
sito www.microsoft.com/windows/ 
windowsmedia/it/9series/encoder/ 
default.asp. Procederemo così alla 
conversione finale e alla masterizza- 
zione in DVD dei filmati, con Nero 7. 



Difficolta 

Bassa 



Cosa ci 
occorre 

Encoder 
WMVHD 

La nostra scelta... 

Codificatore di Windows 
Media 9 Series 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.microsoft.com 

Software di 
masterizzazione 

La nostra scelta... 

Nero 7 Premium 

Quanto costa: €79,99 

Sito Internet: 

www.maneurope.com 



Q Catturiamo il materiale 

Ecco come collegare la videocamera MiniDV al computer e usare Premiere Pro per acquisire le scene che in seguito 
convertiremo in formato Windows Media Video 9 Hig Definition. 






hi. mdfc* h«^3D dp 






dilli 




1 




^™^ 


""" """"' 




Nr &WHr..W.> V 


1 *rW*w» 


■ 




•X .0 


' -■ 


»*Mi.*U<ii 


^ 




1 » N»»o k^ou^^ 


| *WMt* 


«HMUM mtX»«a-DO ■».(»«):« i K-KMH.i h»^ i>aw.n 
« « * * „ ri ■ .* 






1^ . ^ . 







Collegare la videocamera 



Per iniziare dobbiamo procurarci il materiale video che poi provvede- 
remo a trasformare in un filmato ad alta definizione. Per farlo colle- 
ghiamo la videocamera MiniDV al PC, utilizzando il cavetto FireWire, e accen- 
diamola in modalità VCR. 



Acquisire le scene 

_ Avviamo un qualsiasi programma di video editing che supporti l'acqui- 
sizione da videocamera, come Premiere Pro o Premiere Elements 3. An- 
diamo nel menu File/ Acquisisci e dalla finestra di comando clicchiamo Play, in- 
dividuiamo la scena da catturare e premiamo Ree. 



Win Magazine Giugno 2007 



Alta definizione a costo zero I Fai da te 



Audio&Video 



b Con Microsoft nel mondo dell'HD 

Convertiamo in alta definizione i filmati della MiniDV usando il codificatore Windows Media Video HD 
e masterizziamoli in DVD per riprodurli su PC, Xbox 360 e player da tavolo compatibili. 



■ 

$ aumenti ? 

;sione * W |£] Proprietà ,> Avvia codifica %J 



. 'a sessione. 



Origine 

Origine 1 



Nome: 



he File Periferie' 



| Sfoglia... | 
n Video: Nel file □ Audio: Nel file □ Script: [vuoto] 

■■'.-■" Mdow Media 
Dimensione: 628.1 KB (643170 byte) 



Push al serve' ' 










|(U i rnpostazjc-.prerJef.ee punto di pubbllcaE^.] 





D Pulì dal codificatore (la co 




s iniziata dal server o dai lettori) 






















Codifica nel file 








Nome file: 


| Sfoglia... 


□ Limita per dimensione: 




3 




□ Limita per durata: 




(hh.mm.ss) 


Indicizza file 


Avvisa in caso ■ 

insufficiente: 


1024KB 







| Applica | | Annulla 



^ Installiamo il codificatore 

Scarichiamo e installiamo Windows Media Video e avviamolo usando il col- 
legamento presente nel menu Start/Programmi/Windows Media. Nella finestra 
Nuova sessione selezioniamo Sessione Personalizzata e confermiamo con OK. Nel 
pannello Proprietà andiamo in Origini, selezioniamo File e clicchiamo Sfoglia. 



Assegniamo un nome al file 



*y Cerchiamo sul disco il file da codificare in WMV e facciamo clic su Apri per 
confermare la scelta. Attendiamo che sia terminata l'analisi del file, attiviamo 
il tab Output e togliamo il segno di spunta dall'opzione Pulì dal codificatore. Spun- 
tiamo la voce Codifica nel file e facciamo clic sul pulsante Sfoglia. 



'.r-::'-^.<r.-' : '■■:. : ..'..:■ ': ; .:C; ■:•:<.? ; ■ ■■ : ':::■:■'■ : ■-■ 

v; : : :..i : ■ : .:': ■:■■ - - ;?■: : ;. :••.•;; r-j; 



Video: Video di SRSMbps) 



v | Modifica... 



- 



Àudio: 


t bit: 


Audio di qualità CD (CBR) 


v 








'•"•;!•:■: i< 


ì; in bit Frequenza 


sioni output 




5073 Kbps 29,97 fps 


1280*720 




€ 



I I Compressione durata 



Applica | | Annulla 




Occhio all'audio! 

Digitiamo il nome del file compresso nella casella Nome file e clicchiamo su 
Salva. Attiviamo il tab Compressione e dal menu Destinazione scegliamo 
Download file. Dal menu Audio selezioniamo Audio di qualità CD (CBR) e faccia- 
mo clic su Applica. Attendiamo la registrazione delle impostazioni e clicchiamo sul pul- 
sante Modifica. 



Attenzione alla risoluzione video 

Nella scheda Generale della finestra Impostazioni di codifica personalizza- 
te, facciamo clic su Pai nella sezione Formato video. Clicchiamo sul tab 
5073Kbps e impostiamo le dimensioni del video (per il formato televisivo standard 
4:3 impostiamo 1.360 x 1.080 pixel, per un monitor full HD scegliamo 1.920 x 1.080). Clic- 
chiamo OK e salviamo con Applica. 








il 


tg-*- | 


























tini *ll,i 


fl«MtÌÉ» 








« 




1 
















1 












J 
















Uumedcee*, 


1 3 


otite (date alMnusrrt? 



















■J 



<J t^to 1^- w* 




^ Ed ecco il risultato finale 

Attendiamo la registrazione delle impostazioni e facciamo clic sul pulsante 
Avvia codifica, collocato nella barra degli strumenti. Al termine del processo ap- 
parirà la finestra Risultati codifica. Facciamo clic sul pulsante Chiudi. Infine, clicchia- 
mo Salva per salvare il profilo creato e usarlo così nelle successive conversioni. 



^ Non resta che masterizzare 

^ Non resta che creare un DVD Dati coi filmati convertiti. Avviamo Nero Express 
da Nero StartSmartl Applicazioni e selezioniamo Dati/DVD Dati. Clicchiamo 
su Aggiungi e importiamo i video convertiti in formato WMW HD. Procediamo con 
Avanti, diamo un nome al disco e avviamo la masterizzazione con Scrivi. 



Win Magazine Giugno 2007 



Audio&Video 



Speciale trucchi I Alta definizione a costo zero 



Videomatori si diventa 

Ecco i consigli degli esperti per superare con disinvoltura le difficoltà che si incontrano in fase di conversione 

e montaggio video. Non mancano le dritte per conservare le miniDV e riprendere al meglio con cellulari e digicam. 



UN CONVERTITORE 
DAVVERO SUPER! 

Per venire incontro alle esigenze di conversio- 
ne video è nato Super 2007 (www.erightsoft.net/ 
SUPER.html), un software in grado di conver- 
tire (encoding) e riprodurre qualunque file mul- 
timediale. Dopo aver installato Super 2007 (lo 
trovi nell'Interfaccia Principale del Win CD/DVD- 
Rom), apriamolo e selezioniamo il file da ana- 
lizzare. Clicchiamo col tasto destro del mouse 
nella finestra grigia in basso. Selezioniamo la vo- 
ce di menu Add multimedia file, quindi sce- 
gliamo il video da convertire e clicchiamo Apri 
Mettiamo un segno di spunta a sinistra del fi- 
le appena importato e con il tasto destro sce- 





^ 






jCZT™ 


1 J 








■ ... 


: •» : hh 


1 


■ 


M1U '3Ù«C 


-ÌÌL : £ 








i 




*aaui mudo 


» 


-. 






wwAv*-c*.cn*ÉWML£nep* HHt*u*yw. 



gliamo la voce Output File Saving Manage- 
ment Impostiamo una cartella per il video con- 
vertito e dal menu a tendina in alto, Select the 
output Container, selezioniamo il formato vi- 
deo in cui intendiamo convertire il file. Super im- 
posterà automaticamente il codec di conver- 
sione e il formato audio per il nostro filmato. 
Premiamo il pulsante Encode (Active Files) e 
scegliamo il tipo di ottimizzazione per il video: 
è preferibile selezionare Ali Divx Players com- 
patible, per renderlo compatibile con la mag- 
gior parte dei player da tavolo. Clicchiamo Ok 
e attendiamo la fine del processo. 



ACQUISISCI 

A TUTTA VELOCITA 

I nastri MiniDV registrati con le videocamere di 
fascia medio bassa, contengono oltre all'au- 
dio e al video, delle informazioni aggiuntive 
dette codici tempo (Timecode) che memoriz- 
zano ogni attacco e stacco effettuato in fase di 
ripresa. Grazie a queste informazioni aggiunti- 
ve, Premiere Pro è in grado di acquisire da na- 



IN BREVE 



UN PLAYER 
UNIVERSALE 

Montando filmati di 
diverso formato può 
essere utile avere a 
disposizione un player 
video d'appoggio in 
grado di leggere qua- 
lunque file senza pro- 
blemi. In questi casi 
può essere utile Vi- 
deolan VLC (www.vi- 
deolan.org/ vie), pre- 
sente anche nella se- 
zione Indispensabili 
deIWinCD/DVD-Rom. 

8UESTIONE 
ISTRIPING 

Per garantire la conti- 
nuità del codice di tem- 
po sul nastro della Mi- 
niDV è bene effettuare 
una "registrazione a 
nero" prima di usar- 
lo. Tale operazione è 
detta anche "striping 
del nastro". Per ese- 
guirla, inseriamo la 
MiniDV nella video- 
camera e registriamo 
senza togliere il co- 
pri lente. Lasciamo in 
funzione la videoca- 
mera o il videoregi- 
stratore finché non sa- 
rà registrato l'intero 
nastro, quindi riav- 
volgiamolo. 



stro, ogni singola ripresa effettuata, con una 
percentuale di errore pari a un fotogramma. 
Apriamo un nuovo progetto in Premiere Pro, 
quindi premiamo il tasto F5 (File /Acquisisci). 
Accendiamo la videocamera e nella finestra di 
acquisizione di Premiere Pro clicchiamo sul pul- 
sante Scena Successiva. Il nastro scorrerà sino 
all'inizio della ripresa successiva e Pi si arreste- 
rà. A questo punto basta premere il pulsante 
Esegui registrazione per acquisire la scena. 

PER CHI NON AMA 
3 LA VIDEOCAMERA 

Per il popolo di videoamatori che filmano esclu- 
sivamente con dispositivi a bassa risoluzione 
come digicam, telefonini o palmari, ecco alcu- 
ni utili consigli: 

1. Configuriamo il dispositivo per acquisire al- 
la risoluzione più alta consentita. 

2. Illuminiamo al meglio i soggetti delle ripre- 
se. Se il dispositivo che utilizziamo ha la 
funzione di bilanciamento del bianco (uti- 
le per individuare il giusto bilanciamento 
colore) effettuiamo un settaggio prima del- 
le riprese. 

3. Filmiamo da vicino, cercando di avvicinar- 
ci il più possibile ai soggetti. 

4. La funzione zoom digitale fa diminuire la 
qualità delle riprese. È opportuno utilizzar- 
la il meno possibile. 

5. Per evitare riprese mosse usiamo un trep- 
piede ed effettuiamo lenti spostamenti di ca- 
mera. 



OPS! HO TAGLIATO 
LA CLIP 

Se montando un filmato con Premiere Ele- 
ments 3 abbiamo erroneamente tagliato un 
porzione di video e salvato il progetto, po- 
tremmo ritrovarci con due porzioni di filmato, sen- 
za la possibilità di ricongiungerle a meno di 
non importare nuovamente l'intera traccia vi- 




deo. In realtà una soluzione esiste. Selezio- 
niamo la porzione di filmato alla destra del ta- 
glio, clicchiamoci sopra col tasto destro del 
mouse e premiamo Clear. Trasciniamo infine la 
coda della porzione di video rimasta, fino a 
riempire lo spazio mancante. 



LE MEMORY CARD 
> GIUSTE PERI VIDEO 

Esistono diversi tipi di schede di memoria: 
CompactFlash, Secure Digital (SD), Memory 
Stick, Microdrive e xDPicture Cards. Quindi, pri- 
ma di acquistarne una, verifichiamone la com- 
patibilità con il cellulare o la digicam. Inoltre, le 
memory card hanno diverse velocità di fun- 
zionamento, tempi impiegati per memorizza- 
re o leggere l'informazione dalla scheda di me- 
moria. Maggiore è tale velocità, migliori saran- 
no le performance. Un card 80x sarà quindi più 
veloce in lettura e scrittura di un modello a 40x. 
Schede di memoria con velocità superiore so- 
no solitamente indicate come Pro Series o High 
Speed e sono ideali per registrare video. 




y] Cf&f.C^ CpwHp- 



' ■^gnifc.rv4 £Yl iwy-' v^, jMpgy M •■■■*., 



* ■ ■ ■ • .'■ - 



PRENDITI CURA 
DELLE MINIDV 

Ecco alcuni semplici trucchi per tenere i nastri 

MiniDV in perfetta forma: 

Preserviamo le cassette dalla polvere e dal- 
la luce diretta del sole. 
Evitiamo di archiviarle in luoghi umidi. 
I nastri sono sensibili ai campi magnetici. 
Evitiamo quindi di sistemare le nostre Mi- 
niDV vicino a televisori, amplificatori o im- 
pianti Hi-Fi. 

Ogni 2 anni circa, avvolgiamo avanti e indietro 
le MiniDV per prevenire l'incollaggio di stra- 
ti di nastro 

Conserviamo sempre le cassette in posi- 
zione verticale. 



Win Magazine Giugno 2007 



i^ Masterizzazione 



Fai da te I Authoring Blu-ray 



Maniaci dell'alta 

finizione 




Realizziamo un perfètto studio 
di registrazione con la videocamera 
HD e il masterizzatole Blu-ray 



O 




Tempo 

60 minuti 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE! 
LO TROVI SUL \ 

DCD0DVD 



nell'articolo e il video 
d'esempio sono presenti nella 
sezione Masterizzazione 



Cosa ci 
occorre 

Videocamera ad 
alta definizione 

■ La nostra scelta... 

SonyHDR-SRIE 

Quanto costa: €1.600,00 
Sito Internet: www.sony.it 

A chi rivolgersi: Sony 

Tel. 02 618381 

Masterizzatore 
Blu-ray 

■ La nostra scelta... 

SonyBWU-100A 

Quanto costa: €949,00 

Sito Internet: 

www.sony/storage.com 

A chi rivolgersi: Sony 

Tel. 02 618381 

Software 
di authoring 
Blu-ray 

■ La nostra scelta... 

Cyberlink PowerProducer 

Quanto costa: €51,33 

Sito Internet: 

www.cyberlink.com 



Aumenta ogni giorno di più il numero 
di coloro che, dopo aver visto un film 
in HD, magari su un bel televisore al pla- 
sma, sono restii ad accettare l'idea di tor- 
nare a vedere le stesse scene masterizzate 
su un "vecchio" DVD. La voglia di alta defi- 
nizione è ormai diventata irresistibile. Una 
mania che ha contagiato anche i tanti regi- 
sti in erba che non rinuncerebbero per nes- 
sun motivo a creare il proprio filmato ama- 
toriale HD! Non deve sorprendere, quindi, che 
sugli scaffali dei negozi, affianco alle tradi- 
zionali videocamere miniDV, hanno inizia- 
to a fare la loro (neanche tanto timida) com- 
parsa le nuove HDV. Ormai se ne trovano 
per tutti i gusti: ci sono quelle che registra- 
no su cassetta, quelle dotate di hard disk in- 
terno oppure in grado di masterizzare sui 
miniDVD in formato AVCHD (AUDIO VI- 
DEO COMPRESSION FOR HD). Non c'è che 
l'imbarazzo della scelta! 

Tutto un mondo da scoprire 

Chiunque voglia apprezzare la vera alta de- 
finizione, però, non può accettare compro- 
messi e per il backup dei propri filmati de- 
ve necessariamente utilizzare i nuovi supporti 
ad alta capacità di memorizzazione come i 
Blu-ray. Il problema, però, è che i program- 
mi in grado di gestirne i contenuti audio /vi- 
deo sono ancora pochi e riservati ai soli pro- 
fessionisti del settore. Chi ha una videocamera 
HD come la Sony HDR-SR1E usata nell'ar- 
ticolo potrebbe quindi trovarsi nell'impos- 
sibilità di riversare i filmati in formato M2TS 
su tali supporti, a meno di non convertirli 
prima in MPEG-2 e poi comprimerli con 
conseguente perdita di qualità per farli rien- 
trare in un normale DVD Video. Ma pure 
questa volta Win Magazine ha trovato la so- 
luzione che, anche se un po' complessa, ci ga- 
rantirà sempre ottimi risultati. 



Authoring Blu-ray I Fai da te 



Masterizzazione i^ 



Riprese in Alta Definizione 

Con la videocamera Sony HDR-SR1E puoi realizzare splendidi filmati di qualità. Ecco le funzioni principali 




CONNESSIONE USB 



Per riversare i video sul computer possiamo 
utilizzare direttamente l'interfaccia USB 
invece di quella FireWire. Ciò è possibile 
perché i filmati sono già memorizzati 
in digitale sull'hard disk interno 
della videocamera e non devono quindi 
essere acquisiti e convertiti dal PC 



LETTORE MEMORY CARD 



Consente di utilizzare una scheda 
di memoria per catturare immagini 
in alta definizione proprio come 
si fa con una fotocamera digitale 



i»a — | 

Molto utile per inquadrare 

la scena quando la luce 

ambientale rende poco 

visibile il display LCD 



Di tipo touchscreen, 
consente di 
selezionare tutte 
le impostazioni 
di ripresa e ridurre 
al minimo i pulsanti 
sulla videocamera 



-Emma 

Questa funzione consente 
di utilizzare raggi infrarossi 
per le riprese in ambienti 
con poca luce come le grotte 



A 4 canali, consente 
di registrare l'audio 
nel formato Surround 
5.1 per ottenere 
un effetto spaziale 



MANOPOLA DI CONTROLLO 



Con questa ghiera girevole è possibile 

impostare manualmente e con molta precisione 

la messa a fuoco, regolare l'esposizione 

e il bilanciamento del bianco 




Q Prepariamo tutto il materiale 

Il primo passo da compiere consiste nel trasferire sul PC i filmati realizzati con la videocamera. Per farlo, 
bastano un cavo USB e il programma Picture Motion Browser fornito in dotazione con la Sony HDR-SR1E. 




tummt 




&% , lllMli ^_ __ - 


7 g5 


mmm 




<o> 









^ > rf * V 1 


Mrwsv 0«li.fc»™*Mw- W«to»« Ft+r— *4 


CU* £**» 


Ita Tuil»liii*™»i 


•fiflEB l "HÉB 




■M« 




Jffil HE 



fZ\ Prepariamo il set 

\ * \ Inseriamo il CD con i software di gestione del- 
■*■ la videocamera nel lettore del PC, attendiamo 
il caricamento dell'interfaccia grafica e scegliamo 
d'installare il programma Picture Motion Browser. 
Durante la procedura guidata, spuntiamo PAI, 10801501. 
Al termine, accendiamo la camcorder e colleghia- 
mola al PC usando il cavo USB. 



^ Riversiamo i video 

^ Attendiamo alcuni istanti affinché il compu- 
^ ter la riconosca correttamente. Sul display del- 
la videocamera selezioniamo l'opzione Disco-^Com- 
puter. automaticamente verrà avviato sul PC il tool di 
gestione HDD Handycam Utility. Spuntiamo Filmati HD, 
scegliamo la cartella in cui archiviare i video e avviamo 
l'acquisizione con Importa. 



^ Visualizziamoli in HP 

a Avviamo Picture Motion Browser e in Cartel- 
^^J le selezioniamo quella contenente i video ri- 
versati sul PC. Nella finestra principale verranno vi- 
sualizzate delle piccole anteprime. Clicchiamo due vol- 
te su quella desiderata per avviarne la riproduzione. 
Andando in Manipola /Taglio video possiamo anche 
editare i video. ► 



Win Magazìne Giugno 2007 1 



i^ Masterizzazione 



Fai da te I Authoring Blu-ray 



Inizia la conversione video 

I filmati riversati sul PC sono nel formato M2TS. Per renderli compatibili con i software di authoring dovranno 
essere prima convertiti. Per farlo, useremo i programmi AviSynth e VirtualDubMod e il codec DivX. 




S carichiamo il filmato da convertire 
Installiamo VirtualDubMod, avviamolo e accediamo a File/Open video file. 
In Tipo file impostiamo AH types e spostiamoci nella cartella in cui abbia- 
mo salvato il video prova.m2ts. Spuntiamo Automatically loads linked segmenti 
e, in Use AviSynth template, selezioniamo M2TS Editing. Clicchiamo su Apri. 



/^\ Un controllo prima di iniziare 

I <* I Utilizzando il cursore del tempo, in basso nella schermata di VirtualDubMod, 
\^J scorriamo il video prima di convertirlo. Potremo così individuare eventuali im- 
perfezioni, annotandone la giusta posizione riportata nel campo Frame. Quindi 
convertiamo il video M2TS interlacciato nel formato AVI progressivo. 




Tare 



e Scegliamo il filtro più adatto 
Per procedere, accediamo al menu Video, selezioniamo l'opzione Filters e, 
nella relativa schermata, clicchiamo su Add. Dalla finestra Add filters scor- 
riamo l'elenco e selezioniamo smart deinterlace (2.8 beta 1). Clicchiamo, quin- 
di, su OK per accedere alla schermata di configurazione del filtro scelto. 



gV II mix ideale tra qualità e dimensione 

I m I Nella schermata filter.smart deinterlace possiamo settare alcune preferenze 
>*y per l'applicazione del filtro. Nella sezione Motion Processing selezioniamo 
la voce Frame-only differencing e quella Edge-directed interpolate. Spuntiamo, in- 
fine, Compare color channels (instead ofluma) e confermiamo con OK. 







[1 Nome file: prova2.avi 

M Salva corine: 

.. '-. ■:■ ■ ■ ■;'-;:: ;:.-:: -. 
1 □ Save AVI in old 1 ■':••• ì le] fori i |l a ipatibilitj) mode) 
1 CU Segment output file 


II 
-il 


Salva 1 
Annulla 


frames 


Limit size (in M , segment to : MB (50-2048) 


I Video 


% Video mode : Full processing mode 




1 Compression: (Uncompressed RGB) I Change 1 




iX^jkvm ^ j\^ mmm 







risiavi imewi 

?1ftIMt(*36W?Al 

DB.fi; 
SflaijiJMB 




^ Salviamo il filmato nel formato giusto 

Premiamo di nuovo OK per uscire dalla finestra delle impostazioni dei fil- 
tri. Andiamo in File/Save as e assegniamo un nome al file AVI che creere- 
mo. In Video mode impostiamo Full processing mode e clicchiamo Change accanto 
alla voce Compression. Nella nuova schermata selezioniamo il metodo di compressione. 



(^\ Comprimere senza perdita di qualità 

1 Per un buon compromesso tra qualità del video e dimensioni del file usia- 
mo il Codec DivX (che avremo già installato sul PC). Selezioniamolo e clic- 
chiamo su Configure. Dalla finestra Main selezioniamo 1080HD mode e clicchiamo 
su OK. Ora non resta che avviare la conversione cliccando sul pulsante Salva. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Authoring Blu-ray I Fai da te 



Masterizzazione i^ 



B Diamoci all'authoring in HD 

Dopo aver convertito i video, possiamo riversarli su un supporto Blu-ray per rivederli poi in alta definizione 
con un lettore da tavolo compatibile. Per farlo ci serviremo del programma PowerProducer. 



PowerProd 

o 


ucer 


* * 


— 




pE 


-1 





PtowerProduwr 




■^a 


DH 












im 


j 













commuta tmatvi 




e— mi» 

*m 






Nife 


j«n • 1 '£» 


s 




* ■ 







/X\ Semplice e intuitivo 

I * I Scompattiamo l'archivio compresso Power- 
Producer.zip presente nella sezione Maste- 
rizzazione del Win DVD-Rom ed seguiamo il file 
PowerProducer_4.exe per avviare l'installazione di 
Cyberlink PowerProducer 4. Al termine, dall'interfac- 
cia principale clicchiamo su Realizza filmato. 



/T\ Selezioniamo il suppor to 

*y Nella schermata Selezione del disco clicchia- 
\^J mo sull'icona Blu-ray Disc. Automaticamente 
verranno impostate le voci successive in base al ti- 
po di supporto selezionato. Possiamo modificare 
solo la capacità del disco nel caso possediamo un 
supporto a doppio strato da 50 GB. 



f±\ Carichiamo i filmati 

5 Per aggiungere al progetto i video che abbia- 
mo precedentemente convertito, clicchiamo su 
File video nel riquadro Importa e selezioniamo i fil- 
mati che ci interessano. Clicchiamo su Apri per ter- 
minare. Automaticamente vedremo le miniature ap- 
parire nella finestra di destra. 



Modifica cltp{BO*V} 



Impaciar* 1 Iw 
:: .. :» i: 


\U 


1 imputi 




131 



3. m» 

















: .rl>l^l.- *~ 1 


SBbBI^^S^^ì"^ H 


*»*—f^'t~l 


BB.UÌI*:. 






a+ 


--A 








» « . * - ^ • 


*^= , 


if? 



/T\ Un po' di editing ... 

jl Selezioniamo il filmato da modificare e clicchia- 
mo su Modifica /Video clip. Nella scheda Taglio 
AB possiamo selezionare eventuali scene indesidera- 
te da tagliare. Per farlo, spuntiamo la voce Elimina selezione 
e spostiamo il primo cursore sul punto d'inizio della 
scena da eliminare. 



{X\ - Per fare piazza pulita 

r Posizioniamo, quindi, il secondo cursore sul pun- 
J to finale della scena e clicchiamo sul pulsante 
Taglio AB. La scena selezionata verrà eliminata dal vi- 
deo. Per una maggiore precisione possiamo selezio- 
nare i punti d'inizio e fine impostando il tempo di ri- 
produzione manualmente. 



^ Ta glio e cucito 

I ^ Per unire in un unico filmato più video, spo- 
stiamoci nella scheda Unisci. Selezioniamo i 
file che ci interessano e clicchiamo sul pulsante Ag- 
giungi. Nella scheda Dividi, invece, possiamo ta- 
gliare un filmato in più parti. Selezioniamo il punto 
scelto e cliccare su Dividi. 




f^\ Impostiamo i capitoli 

Torniamo nella schermata Contenuto (BDAV) e clicchiamo su Capitoli nella 
sezione Modifica. Spuntiamo la voce Imposta capitoli equamente e indi- 
chiamo quanti titoli creare per consentire a PowerProducer di procedere in automa- 
tico. Confermiamo l'operazione cliccando su Inizio.. 



a 



(±\ Mettiamo il disco in forno 

Proseguiamo fino alla schermata Risultato finale. Assegniamo un nome al 
progetto in Nome del disco e clicchiamo su Configura per selezionare il ma- 
sterizzatore e impostarne la velocità di scrittura. Al termine, non resta che premere Ma- 
sterizza e mettersi comodi in attesa di gustarsi il video in Alta Definizione. I 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Masterizzazione 



Sapevi che... 




"V^ Con Roxio Quick DVD possiamo creare, alla velocità della luce, 
splendidi DVD Video. Pinnacle Studio permette di comprimere 
le dimensioni dei nostri film per liberare spazio prezioso 



\%\ ► Roxio MyDVD Premiere 

VELOCI CREAZIONI 

Quando decidiamo di trasferire i nostri filmati preferiti su DVD per rivederli 
col lettore di casa, spesso siamo frenati dai tempi lunghi necessari a crearne 
uno. Con Roxio MyDVD l'operazione è davvero velocissima. 



Chi ben inizia... 

® Clicchiamo su Start/Pro- 
grammi/Roxio MyDVD Pre- 
miere 8/Home per richiama- 
re l'interfaccia principale del softwa- 
re. Accediamo alla sezione DVD e 
video ed infine selezioniamo l'op- 
zione Quick DVD. Si aprirà la fine- 
stra principale del tool dal quale 
potremo realizzare il nostro DVD. 



* R-siioHen» 




t sn-_e 


DVD e video 

!tm Ci» « rrw*ticl nr&flvD» UVO 

rt ''■".«■ -hi- ù.n-hfyr 


Cu* DuC 

rW-t- fi vr. 

Mojihn .-din 

M«lt»gQri. MjftHfmiM 'IME 


pJ P1u S nid tturrWHi] |* W.DHII 

■-I i-iti : :c*;ì - i : i::: : t: ::►; ■ i- 5 : 

ji t'||l|l|l|n|Hi»»||l||l IT#Wil|llHII|» 


iriiii imauiMii u* twnjt itili t w |i jw»M 







Masterizzato già a papà 


t + + ft « X i % a % , 


El 




1 elementi selezionati 3 10 . 33 MB 720 x 5 . . . : 90 A VI modificato il OS/0 2/ 


tenere premuto il tasto Ctrl durante la selezione. 


Apn 


Am* 


Jxnpirleidib;jpg;jpeijpeg;gif;png;tifitiff;asf;rflr*VFr| t | 











Video da aggiungere 

f^T\ Clicchiamo sul pulsante 
I ^ I aggiungi nuovo filmato, 

LJ selezioniamo il video 
da masterizzare sul DVD e 
premiamo Apri. Se i file sono 
più di uno, teniamo premu- 
to Ctrl mentre li selezionia- 
mo. Ora clicchiamo sulla vo- 
ce Cambia sfondo del menu e 
scegliamo un'immagine da 
usare come sfondo. 



Completiamo 
la creazione 

f^T\ Procediamo con Crea di- 
J Iseo. Nella finestra che 
LJ appare spuntiamo Ma- 
sterizza su disco e selezio- 
niamo dal menu a tendina 
Unità il nostro m aste rizzato - 
re. In Etichetta disco digitiamo 
// mio primo DVD e, dopo 
aver inserito un supporto ver- 
gine nel masterizzato re, clic- 
chiamo Masterizza. 





s Masterizza su disco 


Unita : J : t HL -DT-ST - DVDRRW GS A-2 16 j • 


Cancella disco... 


Pronto per la masterizzazione 
Capacità del disco corrente; 4700.4 Mb 
Dimensione stimata del progetto: 191.8 Mb 

-■ -'<=■'? : ::: : ■- - _- -■■-. ; .; 






Salva file immagine disco 


ci'jmage.iso 


Sfoglia... 








Crea insieme cartelle 






ftfe, 








Gud. 


k 



► Pinnacle Studio 

LE GIUSTE IMPOSTAZIONI 

Quando decidiamo di realizzare un DVD con i nostri video preferiti, spesso 
le impostazioni di default non danno risultati soddisfacenti e lo spazio 
su disco non basta mai. Miglioriamo il risultato finale con Pinnacle Studio 9. 



Pronti, si par te! 

f^\ Avviamo Pinnacle Stu- 
1 1 1 dio dal menu Start/Pro- 
l__J grammi: nell'interfac- 
cia principale del program- 
ma apriamo il tab 2 Editing 
e clicchiamo sul pulsante Se- 
lezionare i file video da una 
cartella differente. Adesso 
non dobbiamo far altro che 
individuare il video che vo- 
gliamo masterizzare. 





l_Jt 



Scelta delle impostazioni 

I* Selezioniamolo e clicchia- 
mo Apri. Verranno mostra- 
te alcune diapositive. Te- 
nendo premuto il tasto sinistro 
del mouse, trasciniamone una 
sulla finestra del filmato (la par- 
te inferiore dello schermo, quel- 
la simile ad una pellicola foto- 
grafica) e apriamo la scheda 3 
Creazione filmato. 



Pronti alla 
masterizzazione 

@ Spostiamoci nella sezio- 
ne Disco e clicchiamo su 
Impostazioni. Spuntiamo 
DVD e Personalizzata. Dal me- 
nu a tendina Kbit/sec selezio- 
niamo il valore 4000. Attiviamo 
l'opzione FittroVideo per tentare di 
migliorare la qualità del filmato e 
clicchiamo O/C Siamo finalmente 
pronti a masterizzare. 




D Informazioni di avvio 

Per estrarre le informazioni che consentono ad un CD/DVD di 
avviarsi automaticamente, usiamo UltralSO. Inseriamo il CD 
dal quale recuperare queste informazioni nel lettore e clic- 
chiamo Avvio /Estrai informazioni di avvio dal CD /DVD. 

Selezioniamo il drive d'origine e premiamo Crea. Otterremo, 
così, i file per creare un nuovo CD di boot. 



H Vari tipi di compressione 

ShrinkTo5GUI permette di decidere il livello di compres- 
sione video da applicare quando copiamo i contenuti di 
un DVD. Per modificare questo parametro secondo le 
nostre esigenze, è sufficiente cliccare sul menu a tendina 
Output/Compression Quality e scegliere il metodo desi- 
derato tra quelli proposti. 



□ Nessuno screensaver 

Per assicurarci che durante la copia di un DVD effettuata 
con Pinnacle InstantCopy non parta lo screensaver di 
default usato da Windows, clicchiamo sul pulsante Avan- 
zate, apriamo la scheda Generale e mettiamo un segno 
di spunta sull'opzione Disabilita screen saver durante 
la scrittura. 




Win Magazine Giugno 2007 



Sistema 



Per saperne di più I PCMCIA: e il notebook è aggiornato! 



PCMCIA: e il noi 





e aggiornato! 



Uno sguardo alla tecnologia che 
consente di aggiungere al nostro 
portatile qualsiasi periferica 




PER SAPERNE 

DI PIÙ' 



ZOOMED VIDEO 

Da molto tempo le 
schede PCMCIA sup- 
portano il cosiddet- 
to Zoomed Video 
Port. Si tratta di un 
bus video, cioè di 
una tecnologia che 
permette il collega- 
mento tra la scheda 
PCMCIA e la scheda 
video del computer 
portatile. La dispo- 
nibilità di un colle- 
gamento "dedicato" 
ha permesso di 
creare periferiche 
video nel formato 
PC Card: tra queste, 
le principali sono 
ovviamente i sinto- 
nizzatori TV e le 
schede di acquisi- 
zione video. 



Le schede PCMCIA svolgono un 
compito semplice quanto vitale 
per il nostro computer portatile: 
ci permettono di espanderlo aggiun- 
gendo le più svariate periferiche 
(adattatore USB, scheda wireless, 
Tuner TV, ecc) . La sigla PCMCIA (Per- 
sonal Computer Memory Card Inter- 
national Association) identifica pro- 
prio le schede di espansione che uti- 
lizzano un preciso formato, ormai 
divenuto uno standard nel settore. 
Una scheda che lo adotta può essere 
utilizzata da qualsiasi notebook, sem- 
pre che questo disponga di un apposi- 
to slot in cui possa essere inserita. Tut- 
te le schede PCMCIA sono lunghe 
appena 85,6 mm e larghe 54 mm, 
mentre può variare il loro spessore, a 
seconda della complessità della peri- 
ferica. Lo spessore, insieme ad altri 
parametri, definisce anche il tipo 



PRESTAZIONI A CONFRONTO 

Diamo un'occhiata alla velocita di trasferimento dati delle schede 
PCMCIA e delle classiche connessioni esterne per PC desktop e portatili. 



CONNESSIONE 



VELOCITA 



LO TROVI SU 



PCMCIA 



Fino a 132 MB/sec Notebook 




ExpressCard 



• 



IICD 



Fino a 312,5 MB/sec Notebook 



Fino a 60 MB/sec Notebook / Desktop 



Fino a 100 MB/sec Notebook / Desktop 



PCMCIA: e il notebook è aggiornato! I Per saperne di più 



Sistema 



TANTE PERIFERICHE DIVERSE, UN SOLO FORMATO PER COLLEGARLE AL PORTATILE 

Se pensiamo che le schede PCMCIA possano essere utilizzate per aggiungere al notebook solo alcuni tipi di dispositivi, ci sbagliamo. Nei negozi di 
informatica possiamo facilmente trovare tanti modelli per ogni necessità. Vediamo insieme quali sono le principali tipologie di schede disponibili. 



ADATTATORE 
BLUETOOTH 




f 



T> 



Connette il notebook 
a telefoni cellulari 

e ad altri 
dispositivi mobili 



ADATTATORE 
DI RETE LAN 



Permette di collegare 
il computer portatile 

a reti locali (LAN) 
domestiche o in ufficio 



LETTORE 
DI MEMORY CARD 



MODEM 
GPRS 



SCHEDA 
AUDIO 




Accede ai dati salvati 
sulle memory card 
utilizzate da cellulari 
e fotocamere digitali 



Consente di connettere 
il computer portatile 

ad Internet utilizzando 
la tecnologia GPRS 



Può essere utilizzata 

per connettere al notebook 

sistemi audio surround 

ad alta fedeltà 



SINTONIZZATORE 
RADIO/TV 



ADATTATORE 
USB 



ADATTATI 
WIRELE 



ADATTATORE 
FIREWIRE 



MODEM 
56K 




Consente di vedere 

i canali televisivi 

trasmessi in analogico 

o in digitale terrestre 



Utile per connettere 

al notebook periferiche USB 

(hard disk esterni, 

pendrive, mouse, ecc.) 



Collega il portatile 

a reti senza fili 

e ad altri dispositivi 

con tecnologia wireless 



Aggiunge al notebook 
una porta FireWire 
per acquisire filmati 

da videocamere digitali 



Collega il portatile 

ad Internet utilizzando 

la normale linea telefonica 

(connessione dialup) 



(Type) di scheda PCMCIA con cui 
abbiamo a che fare: il formato Type I 
ha uno spessore di 3,3 mm e funziona 
a 16 bit, il Type II ha uno spessore di 5 
mm e funziona a 16 o 32 bit, mentre il 
Type III è spesso 10,5 mm e funziona 
anch'esso a 16 o 32 bit. Esiste anche 
un Type IV, progettato da Toshiba, ma 
non è uno standard ufficiale e quindi 
non è molto diffuso. Proprio il fatto 
che la tecnologia PCMCIA sia diventa- 
ta uno standard ne ha decretato il suc- 
cesso fin dai primi anni '90 quando, 
insieme alla costante diffusione dei 
notebook, è cresciuta la domanda di 
periferiche progettate appositamente 
per occupare poco spazio e offrire 
funzioni simili a quelle disponibili sui 
normali computer desktop. La PCM- 
CIA ebbe vita piuttosto facile, sconfig- 
gendo sul piano commerciale il for- 
mato concorrente JEIDA e imponen- 
dosi definitivamente nel 1991, nella 
versione PCMCIA 2.0, poi rinominata 
PC Card. Al giorno d'oggi, infatti, si 
preferisce parlare di PC Card piuttosto 
che di PCMCIA. 



Il progresso delle card 

Sebbene abbia sulle spalle oltre 15 
anni di storia (ed è parecchio, consi- 
derando che in informatica un anno di 
tecnologia è paragonabile ad un 
decennio), il formato PCMCIA ha 
saputo evolversi nel tempo, raggiun- 
gendo alcune tappe fondamentali che 
ne hanno contraddistinto i più sostan- 
ziali miglioramenti. Queste tappe non 
sono altro che le "versioni" dello stan- 
dard PCMCIA, arrivate oggi alla 8.0. La 
versione che ha rappresentato il "sal- 
to" maggiore per questa tecnologia è 
stata la 5.0, tanto che si è meritata un 
nome tutto suo: CardBus. La CardBus 



lavora a 32 bit e sfrutta un bus a 33 
MHz, pari a quello PCI dei computer. 
Questo ha permesso di realizzare PC 
Card molto evolute, come quelle che 
permettono il collegamento senza fili 
ad Internet. Dalla versione 1.0, che 
considerava unicamente i formati 
Type I e II e utilizzi quasi sempre legati 
all'espansione di memoria, si è giunti 
alla versione attuale, che offre le 
seguenti specifiche: 

• Supporto dei formati Type I, II e III 

• Supporto interfaccia CardBay USB 

• Ottimizzazione della tecnologia 
di risparmio energetico. 



l&UHK.IJHIIAIEU^U'l.H.MF: 



Come ampiamente detto, una 
delle principali caratteristiche 
della tecnologia PCMCIA è quel- 
la di consumare davvero po- 
co. Così poco, che l'autonomia 
del notebook risente in picco- 
lissima parte della presenza 



di una scheda di questo tipo. 
Riassumendo, una scheda 
PCMCIA 'Vecchio tipo" consu- 
ma 5 V, ma se ci sembrano an- 
cora troppi saremo felice di sa- 
pere che le schede prodotte 
dalla metà degli anni '90 in 



poi di Volt ne consumano ap- 
pena 3,3. E le schede Express- 
Card fanno un ulteriore passo 
in avanti: in alcuni casi rie- 
scono a consumare appena 
1,5 V anche se per gli utilizzi più 
"smodati" non supera i 3,3 V. 



Win Magazine Giugno 2007 



Sistema 



Per saperne di più I PCMCIA: e il notebook è aggiornato! 



Tecnologia, per favore! 

Il funzionamento di base della tecno- 
logia PCMCIA, tuttavia, non è cam- 
biato molto nel corso degli anni e si 
basa su quello utilizzato da buona 
parte delle "flash memory". In pratica 
una memoria di questo tipo è costi- 
tuita al suo interno da una fitta rete di 
circuiti elettrici: in ogni intersezione è 
presente un'unità composta da due 
transistor affacciati l'uno di fronte 
all'altro e separati soltanto da una 
sottilissima piastra metallica. Uno dei 
due transistor si occupa di collegare 
l'unità al resto dei circuiti e, grazie a 
una carica elettrica, funge da "canno- 
ne di elettroni" che vengono sparati 
direttamente sulla piastra metallica. 
Se questa piastra viene caricata più 
del 50%, il circuito trasmette un valore 
pari a 1, in caso contrario il valore rile- 
vato è 0. E proprio "0" e "1" sono gli 
elementi che costituiscono il codice 
binario, cioè il linguaggio utilizzato 
dal computer per trasportare le infor- 
mazioni da e verso qualsiasi periferi- 



ca. Questo schema di base, ovviamen- 
te, viene opportunamente modificato 
a seconda del tipo di PC Card con cui 
si ha a che fare. A tal proposito, va det- 
to che pochi altri formati di scheda 
hanno la versatilità della PCMCIA. Si 
tratta infatti di schede che, stando a 
quanto riportato sui documenti uffi- 
ciali (li troviamo sul sito Internet 
www.pcmcia.org), possono essere 
sfruttate come periferiche quali 
modem, schede audio, schede TV, 
adattatori di rete, adattatori Blue- 
tooth, interfacce SCSI (o Serial Ata) e 
molte altre ancora. Va detto però che 
esiste una sorta di "concorrenza" con 
le periferiche di tipo USB (e in parte 
anche con quelle FireWire), che in cer- 
ti ambiti hanno soppiantato quelle 
PCMCIA. Uno dei punti deboli delle 
PC Card, infatti, è che possono funzio- 
nare soltanto con i notebook, mentre 
una Webcam USB, giusto per fare un 
esempio, può essere installata ed uti- 
lizzata senza alcun problema sia sul 
computer fisso sia su quello portatile. 



Veloci e "risparmiose" 

Se utilizziamo prevalentemente o uni- 
camente il notebook e ci interessa pun- 
tare al massimo della portabilità, le PC 
Card sono senza dubbio la scelta migliore. 
E questo è vero non solo per una que- 
stione di dimensioni, ma anche per il lo- 
ro basso consumo energetico. I modelli 
più vecchi necessitano di 5 V, mentre 
quelli attuali sfruttano una tecnologia di 
risparmio energetico che permette loro 
di consumare appena 3,3 V. Anche sul 
fronte della velocità di trasmissione dei 
dati la tecnologia PCMCIA ha da dire la sua: 
si parte dai 10 MB/s in modalità a 16 bit, 
per arrivare a 132 MB/s a 32 bit. Quindi, 
se facciamo bene i conti, è addirittura 
superiore a quella di una connessione 
USB 2.0. E cosa dire sul costo di queste 
schede? I prezzi delle PC Card ultima- 
mente sono scesi divenendo ormai del 
tutto paragonabili a quelli delle corri- 
spettive periferiche USB. Quindi, se vo- 
gliamo dotare il nostro portatile di un tu- 
nerTV, cominciamo a pensare all'acqui- 
sto di una pratica scheda PCMCIA. 



EXPRESSCARD: IL NUOVO STANDARD DELLE SCHEDE PER NOTEBOOK 




■ Come le schede PCMCIA, anche le ExpressCard possono essere utilizzate 
per installare rapidamente sul portatile le più svariate periferiche. Rispetto 
al formato precedente, le schede ExpressCard hanno un più basso consumo 
energetico e possono trasferire dati con una velocità massima pari a 2,5 Gb/s. 



Se il presente si rivela molto positivo 
per le PC Card, il futuro non può che 
prospettarsi decisamente roseo! Infat- 
ti, è già comparso sul mercato un nuo- 
vo standard, l'ExpressCard, che in tutto 
e per tutto può essere considerato l'e- 



rede della tecnologia PCMCIA. L'Ex- 
pressCard è disponibile in due formati, 
entrambi di lunghezza pari a 75 mm, 
ma con larghezza di 34 (Express- 
Card 34)o54 (ExpressCard54) mm. Lo 
spessore di questo tipo di schede è di 



5 mm, ma alcuni modelli hanno degli 
"ispessimenti" esterni che sono 
necessari per riuscire a contenere i loro 
circuiti. Tra le caratteristiche più interes- 
santi del formato ExpressCard vale la 
pena di ricordare la velocità di trasferi- 



mento dei dati, che può arrivare a ben 
2,5 Gb/s e il basso consumo energeti- 
co, che può scendere addirittura a soli 
1,5 Volt, prolungando (e non di poco) 
l'autonomia della batteria del nostro 
computer portatile! 



I Win Magazine Giugno 2007 



Sistema 



Riflettori su... I Schede PCMCIA 



Un notebook 
in espansione 

Tuner TV, USB 2.0, FireWire, Wi-FL. Ecco le schede giuste 
per aggiungere nuove porte al tuo portatile 



La tendenza è questa: si vendono 
molti più notebook che computer 
desktop. Questo incredibile suc- 
cesso è dovuto senza alcun dubbio alla 
possibilità di espandere le potenzialità 
del nostro portatile semplicemente in- 
serendo nell'apposito slot una scheda 
PCMCIA. Ma c'è dell'altro. Come abbia- 



mo visto nelle pagine precedenti, la scel- 
ta è veramente ampia: se vogliamo espan- 
dere il notebook troviamo in commer- 
cio tutte le periferiche che siamo soliti 
utilizzare anche sul computer desktop 
(adattatori Bluetooth, porte FireWire, 
schede TV modem ISDN, ecc). Tutte con 
un occhio di riguardo alle dimensioni, 



LE SCHEDE PCMCIA PER COMUNICARE SENZA FILI 



NETGEARWPN511 

Velocità e protezione 
insieme! 

Probabilmente la migliore scheda di con- 
nessione wireless, pervia della ricchissima do- 
tazione tecnologica e dell'ottimo rapporto tra 
qualità e prezzo. Supporta i protocolli di tra- 
smissione 802.11b, 802.11g e Super G, e ve- 
locità fino a 108 Mbps. Il Netgear WPN511 si 
distingue anche per gli elevati livelli di protezione, 
garantiti dal supporto WEP per chiavi a 56, 
64 e 128 bit, oltre a quello per WPA. E per il prez- 
zo, niente paura: una spesa di 59 euro per 
questo goiellino è davvero meritata! 

■ Protocolli: 802.11b, 802.11g, Super G ■ Tecnologia 
MiMo: Sì ■ Velocità massima: 108 Mbps ■ Prote- 
zione: WEF? WPA ■ Garanzia: 2 anni 



■ Quanto costa: € 59,00 i 
gear - Tel. 02 38591018 
www.netgear.it 



i Contatta: Net- 
i Sito Internet: 





EXP PCMCIA BLUETOOTH 

Bluetooth: facile e subito 

Il nostro computer portatile non è dotato di con- 
nessione Bluetooth? La possiamo aggiungere 
in quattro e quattrbtto sfruttando questa sche- 
da PCMCIA che ha dalla sua alcune caratteri- 
stiche davvero interessanti: innanzitutto un co- 
sto accessibile e poi la garanzia di un segnale 
stabile grazie all'utilizzo del chip CSR BlueCore 
02. Questo dispositivo permette di connettere fi- 
no a sette periferiche ed è compatibile con la tec- 
nologia Bluetooth Class 1, con velocità di tra- 
sferimento massima di 723 Kbps. 

■ Classe: 1 ■ Velocità massima: 723 Kbps ■ Periferi- 
che max: 7 ■ Frequenza: 2.4 - 2.4835 GHz 

■ Quanto costa: € 65,95 ■ Contatta: Expansys 
Italia - Tel. 02 86997401 ■ Sito Internet: 
www.expansys.it 



sempre ridotte all'osso, e ai consumi par- 
ticolarmente contenuti. Per cambiare 
periferica, basta poi togliere una sche- 
da e metterne un'altra al suo posto. L'im- 
portante è scegliere le periferiche giuste 
e più adatte alle nostre esigenze. Diamo 
quindi un'occhiata ai modelli di schede 
PCMCIA più interessanti. 



MERLIN XU870 

Chi ha bisogno 
dell'ADSL 'fìssa"? 

Se non abbiamo il tempo e la voglia di divincolarci 
tra connessioni Bluetooth e USB col telefonino, 
possiamo utilizzare questa scheda per con- 
netterci, con la nostra SIM, ad alta velocità a In- 
ternet. E come "alta velocità" si intende la nuo- 
va modalità HSDPA, che permette di raggiungere 
i 7,2 Mbps in download! Non manca ovviamente 
il supporto a connessioni "inferiori", nel caso la 
HSDPA non fosse disponibile: UMTS e GPRS so- 
no pronti a farci scaricare la posta e navigare 
ovunque ci troviamo. Richiede uno slot Ex- 
pressCard. 

■ Protocolli: HSDPA, UMTS, GPRS ■ Velocità massima: 

72 Mbps ■ Formato: ExpressCard/34 ■ Antenna: inte- 
grata, esterna (opzionale) 

■ Quanto costa: € 295,00 ■ Contatta: Speeka 
Tel. 02 29514666 ■ Sito Internet: wwwspeeka.com 




I Win Magazine Giugno 2007 



Schede PCMCIA I Riflettori su.. 



Sistema 



TV E MUSICA AD ALIA FEDELTÀ ANCHE SUL NOTEBOOK 



CREATIVE Sound Blaster Audigy 2 ZS Notebook 

L'Hi-Fi sul portatile 

Non sono molte le proposte audio nel settore delle 
schede PCMCIA, ma di sicuro l'Audigy 2 ZS Notebook è la 
migliore. Si tratta infatti di una scheda audio con certifi- 
cazione THX, in grado dunque di offrire un'esperienza 
cinematografica con film e videogiochi. Merito anche del 
surround ZI, della risoluzione 24 bit/96 KHz e del rap- 
porto tra segnale e rumore pari a 104 dB. Infine, il sup- 
porto ai formati surround Dolby Digital EX e DTS- ES ga- 
rantisce la massima immersività nell'ambiente sonoro. 

■ Canali surround: 71 ■ THX: Sì ■ Formati surround: Dolby Digital 
EX, DTS-ES, EAX Advanced HD 4.0 ■ ASIO: 20 ■ Ingressi: Analogi- 
co/Digitale S/PDIF ■ Uscite: Analogica/Digitale S/PDIF 

■ Quanto costa: € 130,00 ■ Contatta: Creative - Tel. 800 
906454 ■ Sito Internet: http://it.europe.creative.com 




PINNACLE PCTV Hybrid Pro Card 310C 

Alla TV non ci rinuncio! 

Il bello di questa scheda è che si installa molto facil- 
mente e, a questo punto, trasforma il notebook in un 
vero e proprio televisore! Non solo: ci sono anche la ra- 
dio FM, il supporto al digitale terrestre e la funzione di 
videoregistrazione programmabile (è possibile registra- 
re anche le trasmissioni radiofoniche). Completano la 
dotazione l'antenna di qualità e il comodo telecomando. 

■ Segnale: Analogico/Digitale ■ Connessioni: Audio, S- Video, video 
Composito, ingresso TV ■ Formato registrazione: MPEG -2 ■ Anten- 
na: Si 

■ Quanto costa: € 99,00 ■ Contatta: Pinnacle - Tel. 02 
93796165 ■ Sito Internet: www.pinnaclesys.it 



PER CONNETTERSI FACILMENTE ALLA GRANDE RETE 



HAMLET HTA128T 

Un pratico modem ISDN 

È vero che tutti i computer portatili,ormai, sono dotati di mo- 
dem 56.6 Kbps integrato. E se abbiamo la linea ISDN? Corriamo 
ad acquistare questa scheda, una delle migliori nel suo gene- 
re: si installa in un attimo e ci permette di sfruttare al massimo 
la nostra linea ISDN 128 K. Inoltre la sua tecnologia garantisce un 
segnale stabile e ben schermato da interferenze esterne. 

■ Tipo: ISDN ■ Velocità: 128 Kbps ■ Fax: Sì ■ Modem analogico: Sì (fino a 28.8 
Kbps) 

■ Quanto costa: € 69,00 ■ Contatta: Hamlet - Tel. 0522 991711 

■ Sito Internet: www.hamletcom.com 





NETGEAR GA511 

La velocità è portatile 

La porta di rete dei computer portatili di solito è di scarsa 
qualità. Con una scheda come quella Netgear, invece, il se- 
gnale è molto stabile e, soprattutto, permette di sfruttare al 
massimo la velocità della nostra connessione. La GA511 sup- 
porta non solo le velocità a 10 e 100 Mbps, ma anche quel- 
le a 1000 Mbps. In più l'installazione è semplicissima e la 
garanzia è di ben 3 anni. 

■ Velocità: 10/100/1000 Mbps ■ BUS: 32 bit ■ Garanzia: 3 anni 

■ Quanto costa: € 54,00 ■ Contatta: Netgear - Tel. 02 
88591018 ■ Sito Internet: www.netgear.it 





LINDY PCMCIA 
FireWire 3 Porte 

Ci serve una 

FireWire? 

Eccola! 

Se ci serve una porta 
FireWire, magari per 
collegare la videoca- 
mera al notebook o 
ad un qualunque di- 
spositivo che neces- 
siti di questo tipo di 
connessione, questa 
scheda PCMCIA ce ne 
offre ben tre, a sei poli 
e con velocità di tra- 
sferimento fino a 400 
Mbit al secondo. 

■ Quanto costa: 
€ 41,81 ■ Contatta: 
Lindy- Tel. 031 484011 

■ Sito Internet: 

www.lindy.it 



DIGIC0M USB2 - PC 
Card USB 2.0 4 Porte 

Veloce 
e completa 

Verrebbe da dire, nel 
caso delle schede Hub 
USB, che "vista una, 
le hai viste tutte". Ma 
nel caso del modello 
Digicom le cose non 
stanno così: a un prez- 
zo molto convenien- 
te, ci portiamo a casa 
una scheda pronta a 
offrirci ben 4 porte 
USB 2.0. 

■ Quanto costa: 
€ 33,00 ■ Contatta: 
Digicom - Tel. 800 
407787 ■ Sito Inter- 
net: www.digicom.it 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Sistema 



Fai da te I Rifai il look al tuo notebook 



Rifai il look 
al tuo notebook 



Utilizzando la porta PCMCIA e la scheda adatta possiamo 
espandere le funzionalità del nostro "vecchio" portatile 
configurarlo per gli usi più disparati 



Quasi tutti i notebook, anche 
quelli più vecchi, presentano 
su uno dei lati una piccola fes- 
sura di cui molti ignorano la precisa fun- 
zione. Si tratta della porta PCMCIA, 
detta anche PC Card, nella quale può 



essere inserita una scheda, grande 
quanto una carta di credito, che con- 
sente di integrare sul notebook nuo- 
ve periferiche. Ne esistono varie ver- 
sioni: la più diffusa è la Type II che 
possiede 68 pin, uno spessore di 5 mm 



ed è larga 54 mm. Proprio grazie a 
questa porta è possibile, ad esempio, 
utilizzare le PC Card degli operatori 
di telefonia mobile per connettersi a 
Internet ovunque ci si trovi aggan- 
ciandosi alla rete dei cellulari. Ma que- 



Nuova vita al portatile 

Abbiamo un notebook un pò datato e poco accessoriato? Per dotarlo di una connessione 
FireWire, di una porta LAN o di un tuner TV, basta utilizzare una pratica scheda PCMCIA. 



Molti notebook ne sono sprovvisti, ma è 

indispensabile per acquisire i video in formato 

digitale dalle videocamere MiniDV. Ma può essere 

utilizzata anche per collegare masterizzatori e 

hard disk esterni e consente di scambiare dati 

fino alla velocità di 800 Mbps. 




UMMt 




SCHEDA ETHERNET 



Permette di collegare il notebook ad una LAN 

per la condivisione delle risorse. In questo 

modo più computer collegati tra loro possono 

utilizzare la stessa stampante, scambiare file 

o condividere lo stesso collegamento ad 

Internet. 




Tempo i ^\ 

30 minuti 

Difficolta 

Bassa 



Cosa ci 
occorre 



Scheda di rete 
PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

US Robotics Gigabit Ethernet 
CardBus NIC 

Quanto costa: € 49,90 

Sito Internet: 

www.usr.com/it 

Scheda FireWire 
PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

Hamlet firewire800 PCMCIA 

Quanto costa: € 69,00 

Sito Internet: 

www.hamletcom.com 

Tuner TV PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

Terratec Cinergy HT PCMCIA 

Quanto costa: € 89,99 

Sito Internet: 

www.terratec.it 



luì 




CONSIGLI 



UN INDIRIZZO IP 
AUTOMATICO PER 
IL COMPUTER 

A meno di configura- 
zioni di rete persona- 
lizzate o particolari, se 
nella nostra LAN è pre- 
sente un router o una 
macchina sulla quale è 
attivo il servizio DHCP, 
possiamo far assegna- 
re automaticamente 
un indirizzo IP alla 
scheda di rete. Per fare 
ciò, una volta eseguito 
il passo A3, aperta la 
finestra Proprietà - 
Connessione alla rete 
locale (LAN), assicu- 
riamoci che sia selezio- 
nata la voce Ottieni 
automaticamente un 
indirizzo IP e confer- 
miamo con OK. 



Abbinato al software adatto, trasforma 

il portatile in un Media Center portatile. 

Consente di ricevere e registrare i programmi 

televisivi sul computer con la praticità 

di un qualsiasi VCR. È dotata anche di 

ingressi video analogici per acquisire 

i filmati dalle vecchie videocamere VHS. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



^> 



Ki 



V 




Rifai il look al tuo notebook I Fai da te 



Sistema 



sto è solo uno degli usi possibili: adoperan- 
do la scheda giusta qualsiasi notebook può 
integrare nuove funzioni, dalla scheda di re- 
te al sintonizzatore TV, dalla connessione wi- 



reless al lettore multischede. E se le possibili- 
tà di integrazione di nuove funzionalità sono 
tantissime, anche un vecchio portatile può 
rinascere a nuova vita prima di essere defini- 



tivamente accantonato in qualche angolo del- 
la nostra casa ed essere utilizzato per naviga- 
re, guardare la TV e altro ancora. Vediamo tre 
utili modi per sfruttare questa piccola interfaccia. 



O Metti il notebook in rete 

Se il nostro portatile non dispone di una porta LAN, aggiorniamolo utilizzando una scheda PCMCIA. 
In questo modo possiamo condividere file e cartelle con altri computer. 











US Robot ics 


IrtlllJIJCtOfl CD 








Imi 


fcgjg, 


tmm 




D «ItICfr 


M«nir 


Turtit* 




Enalnh 


Itoóerlanài 


Py«ein* 




Eipifì*l 


Peitfci 


ì+uaJI 




F * 


Porrti jfUM 


EA-nviKe 




selezionare la un g us 






X 



U , . .„ . .:. T - ..., .... 



I * • W.lh .t*< S.ta F>. I. 



d£*4*S^Wi*<ti»; 






Generale Avanzate 
Connetti tramite: 
\2# U.S. Robotics Gigabit Ethernet CardB I £~ 

La connessi': ci seguenti: 

^ J§ Utilità : netti QoS 

^ ¥= Protocollo Internet (TCP/IP) 



Descrizione 
Cnn-ranta al 



il itar Hi arrarlara a 



/T\ Prima di tutto i driver 

<l Prima di collegare la scheda al portatile è 
necessario installare i driver presenti sul 
CD fornito in dotazione. Inseriamo il CD nel let- 
tore del notebook e seguiamo le istruzioni vi- 
sualizzate sullo schermo. Per prima cosa sele- 
zioniamo la lingua Italiana e clicchiamo su In- 
stallazione per procedere. 



@ Verifichiamo l'installazione 
Dopo aver completato l'installazione, spe- 
gniamo il notebook e inseriamo la scheda nel- 
lo slot PC Card. Avviamo il sistema e attendiamo 
che la scheda venga riconosciuta. Andiamo in 
Starti 'Pannello di controllo/Sistema/Hardware e 
clicchiamo su Gestione periferiche per verificare 
che la scheda sia stata installata senza errori. 



/Z\ Configuriamo la rete 

5 Per collegare il notebook ad un router dob- 
biamo impostare i parametri della rete. An- 
diamo in Start/Pannello di controllo/Connes- 
sioni di rete, clicchiamo col tasto destro sulla con- 
nessione e scegliamo Proprietà. Selezioniamo 
Protocollo Internet (TCP/IP) e clicchiamo su Pro- 
prietà per inserire i parametri di connessione. 



Acquisizione in digitale 

Con una scheda PCMCIA FireWire possiamo collegare una videocamera digitale al nostro notebook e acquisire 
i nostri video amatoriali per editarli e masterizzarli in DVD Video. 









,■■■.-. -:! ••;.•;... >;•- <\ì ;!"•■;......:■.;: v .;■._■ 

' " • ' ■ ' '■ ! 

L'installazione del software potrebbe impedire il 
corretto funzionamento del sistema o renderlo instabile. 
Microsoft consiglia di arrestare l'installazione e di 



Continua Arresta installazione 




^ Installazione senza problemi 

«I Anche in questo caso installiamo prima il 
J software presente sul CD fornito con la sche- 
da. Durante la procedura d'installazione verrà vi- 
sualizzato il messaggio che avvisa che non è sta- 
to superato il test del programma Windows Logo. 
ignoriamolo e completiamo la procedura cliccando 
sul pulsante Continua. 



fT] Inseriamo la scheda 

I *+ I Terminata la procedura d'installazione arre- 
stiamo il sistema e inseriamo la scheda in uno 
slot PCMCIA. Dopo averlo fatto riavviamo il notebook 
e controlliamo nelle risorse del PC se la scheda è sta- 
ta riconosciuta correttamente: se così è, non devono 
comparire punti esclamativi o interrogativi accanto al 
nome della periferica. 



fX Non servono driver 

^ Per acquisire i video da una MiniDV sul PC, col- 
leghiamo la videocamera alla scheda attra- 
verso un cavo FireWire 400 a 4 o a 6 pin. Impostiamo 
la camcorder sulla modalità Play, il sistema la rileve- 
rà e installerà automaticamente i driver. Ora basta uti- 
lizzare un software di acquisizione video compatibi- 
le come Windows Movie Maker. 



Win Maqazine Giugno 2007 1 



Sistema 



Fai da te I Rifai il look al tuo notebook 



B La TV arriva sul portatile! 

Col Tuner TV PCMCIA il notebook si trasforma in una vera e propria stazione multimediale. Con pochi semplici passi 
è possibile visualizzare i programmi televisivi e registrarli direttamente sul disco rigido. 




CINERGY 



^^B ■ 



PCMCIA 



TERRATEC*-* 



fX Inseriamo la scheda 

„- Inseriamo il CD d'installazione nel notebook 
J e disattiviamo per ora la procedura guidata. 
Inseriamo a PC acceso la scheda nello slot PCMCIA: una 
nuvoletta nella barra di notifica ci avverte che il nuo- 
vo hardware è stato rilevato e viene avviata l'instal- 
lazione automatica del nuovo dispositivo. 



fX Controlliamo la perifèrica 

I *) I Terminata l'installazione andiamo in StartlPan- 
\^J nello di controllo /Sistema, apriamo la sche- 
da Hardware e clicchiamo su Gestione periferiche. 
Selezioniamo la voce Controller audio, video e gio- 
chi assicuriamoci nell'elenco compaia il tuner TV (nel 
nostro caso si tratta di una Cinergy HT PCMCIA). 



^ Ora tocca al programma 

I 2 I Inseriamo nuovamente il CD nel lettore del 
\^S portatile per avviare la procedura guidata d'in- 
stallazione. Selezioniamo prima la lingua italiana e 
poi clicchiamo sul pulsante Installazione del soft- 
ware. Selezioniamo Arcsoft TotalMedia e prose- 
guiamo fino al termine. 




S Configuriamo la scheda 
Colleghiamo l'antenna alla scheda inserita nel 
nostro portatile: nel caso in cui ci troviamo al- 
l'interno di un'abitazione è consigliabile utilizzare il 
cavo dell'antenna esterna (o centralizzata) per otte- 
nere una migliore ricezione. Avviamo, quindi, il soft- 
ware TotalMedia e selezioniamo l'opzione TV. 



/T\ La scansione dei < 

r La prima volta che viene avviata la funzione 
TV il programma di gestione della scheda ci 
chiede di effettuare la sintonizzazione e la memo- 
rizzazione dei canali televisivi. Confermiamo la scel- 
ta e proseguiamo oltre cliccando sul pulsante Scan- 
sione/modifica elenco canali. 



@ Impostiamo la ricerca 
In Segnale TV selezioniamo l'opzione Anten- 
. no e in Paese scegliamo la nazione in cui ci 
troviamo, cioè Italy. Se andiamo in vacanza all'este- 
ro ed usiamo il tuner TV ogni volta che si cambia 
Paese dobbiamo riconfigurare i canali. Fatto questo, 
premiamo su Inizio per avviare la ricerca dei canali. 




^ Godiamoci lo spettacolo 

I 7 [Al termine della ricerca, torniamo nella fine- 
V^/ stra principale di TotalMedia e selezioniamo 
la voce TV per avviare la riproduzione dei canali te- 
levisivi. Utilizzando i pulsanti che si trovano nella par- 
te bassa dell'interfaccia possiamo impostare il livel- 
lo del volume oppure cambiare canale TV. 



^ Re gistrazioni programmate 

In qualsiasi momento è possibile avviare la 
registrazione di quello che stiamo visualiz- 
zando semplicemente cliccando sul pulsante REC 
Per impostare una registrazione programmata dobbiamo 
premere, invece, il pulsante Programma posto sulla 
sinistra e poi cliccare su Aggiungi. 



/^\ Anche in nostra assenza 

q Dalla finestra Aggiungi inseriamo in Nome 
programma il nome del programma da re- 
gistrare e selezioniamo il canale. Impostiamo la da- 
ta, l'ora d'inizio e fine della registrazione e clicchiamo 
su Salva. Naturalmente per registrare un programma 
in nostra assenza il notebook deve rimanere acceso. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



Sistema 



Fai da te I Rifai il look al tuo notebook 



Rifai il look 
al tuo notebook 

Utilizzando la porta PCMCIA e la scheda adatta, possiamo 
espandere le funzionalità del nostro "vecchio" portatile 
e configurarlo per gli usi più disparati 



Quasi tutti i notebook, anche 
quelli più vecchi, presentano 
su uno dei lati una piccola fes- 
sura di cui molti ignorano la precisa fun- 
zione. Si tratta della porta PCMCIA, 
detta anche PC Card, nella quale può 



essere inserita una scheda, grande 
quanto una carta di credito, che con- 
sente di integrare sul notebook nuo- 
ve periferiche. Ne esistono varie ver- 
sioni: la più diffusa è la Type II che 
possiede 68 pin, uno spessore di 5 mm 



ed è larga 54 mm. Proprio grazie a 
questa porta è possibile, ad esempio, 
utilizzare le PC Card degli operatori 
di telefonia mobile per connettersi a 
Internet ovunque ci si trovi aggan- 
ciandosi alla rete dei cellulari. Ma que- 



Nuova vita al portatile 

Abbiamo un notebook un pò datato e poco accessoriato? Per dotarlo di una connessione 
FireWire, di una porta LAN o di un tuner TV, basta utilizzare una pratica scheda PCMCIA. 



Molti notebook ne sono sprovvisti, ma è 

indispensabile per acquisire i video in formato 

digitale dalle videocamere MiniDV. Ma può essere 

utilizzata anche per collegare masterizzatori e 

hard disk esterni e consente di scambiare dati 

fino alla velocità di 800 Mbps 




CEM23- 




SCHEDA ETHERNET 



Permette di collegare il notebook ad una LAN 

per la condivisione delle risorse. In questo 

modo più computer collegati tra loro possono 

utilizzare la stessa stampante, scambiare file 

o condividere lo stesso collegamento ad 

Internet 



Tempo f ^\ 

30 minuti 

Difficoltà 



Bassa 




Cosa ci 
occorre 



Scheda di rete 
PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

US Robotics Gigabit Ethernet 
CardBus NIC 

Quanto costa: € 49,90 

Sito Internet: 

www.usr.com/it 

Scheda FireWire 
PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

Hamlet firewire800 PCMCIA 

Quanto costa: € 69,00 

Sito Internet: 

www.hamletcom.com 

Tuner TV PCMCIA 

■ La nostra scelta... 

Terratec Cinergy HT PCMCIA 

Quanto costa: € 89,99 

Sito Internet: 

www.terratec.it 




CONSIGLI 



UN INDIRIZZO IP 
AUTOMATICO PER 
IL COMPUTER 

A meno di configura- 
zioni di rete persona- 
lizzate o particolari, se 
nella nostra LAN è pre- 
sente un router o una 
macchina sulla quale è 
attivo il servizio DHCP, 
possiamo far assegna- 
re automaticamente 
un indirizzo IP alla 
scheda di rete. Per fare 
ciò, una volta eseguito 
il passo A3, apertala 
finestra Proprietà - 
Connessione alla rete 
locale (LAN), assicu- 
riamoci che sia selezio- 
nata la voce Ottieni 
automaticamente un 
indirizzo IP e confer- 
miamo con OK. 



Abbinato al software adatto, trasforma 

il portatile in un Media Center portatile. 

Consente di ricevere e registrare i programmi 

televisivi sul computer con la praticità 

di un qualsiasi VCR. È dotata anche di 

ingressi video analogici per acquisire 

i filmati dalle vecchie videocamere VHS 



I Win Magazine Giugno 2007 



'<>. 



V\ 








I file DOC I Le estensioni dei file 



Sistema 



I file DOC possono contenere non solo testo, ma anche immagini 
e tabelle. Per crearli e modificarli si usa Word, ma non solo! 

Documenti come 




LO TROVI SUL f 

I PDF degli articoli sulle ^ 
estensioni dei file pubblicati 
nei precedenti numeri di Win 
Magazine sono presenti nella 
sezione Sistema 



Tra i tipi di file più diffusi e usati quo- 
tidianamente ci sono quelli con 
estensione DOC. Nata come abbre- 
viazione della parola inglese "DOCu- 
ment" (documento), questa estensione ve- 
niva originariamente usata per indicare 
file di testo puro, cioè privo di formatta- 
zione. Dal 1980 è invece divenuta l'e- 
stensione dei file creati con il program- 
ma Word Perfect, mentre dal 1990 è la 
bandiera ufficiale dei documenti realiz- 
zati con il programma Word della suite 
Microsoft Office. 

C'è testo e testo 

A differenziare i file .doc dai .txt è la for- 
mattazione. Questo significa che è pos- 
sibile personalizzare il testo utilizzando 
caratteri, stili e dimensioni diverse op- 



pure inserendo immagini, tabelle e sud- 
dividendo il contenuto del documento 
in più colonne. Con un programma avan- 
zato come Word, infatti, è possibile scri- 
vere un testo e formattarlo aggiungendo 
intestazioni, titoletti, paragrafi, intesta- 
zioni, note a pie di pagina ecc. Basti pen- 
sare che con gli strumenti messi a dispo- 
sizione dal software si possono realizza- 
re facilmente volantini ma anche lavori 
della dimensione di tesi universitarie e 
libri pronti per la stampa. 

Le alternative a Word 

Contrariamente ai file .txt che possono 
essere visualizzati da un qualsiasi editor 
di testo, i .doc necessitano di programmi 
appositi. Se non abbiamo Microsoft Word 
installato sul nostro computer e abbia- 



ci *J 



File | Edit View Tools Window Help 



_J Open... 

Open for Editing.. 

Close 
j Print... 



■ 1E ■ ft 16 ■ i ■ 17 ■ i ■ 13 ■ i 



|d Updater 



Properties 

ì F:\Docurf! eadme.doc 

2 F:\Docu: \af.doc 

Exit 



15-01-11 

<ara FLvJ atìJH; 1 ù. PoA p+itta 1.0, ttxJ mn 1.2 

I iFtxHip.4*™ 3CC6-01-1 1 <&$$&% 

I I -15 per tirti^l Mtn mióetì A iPwt 



In^jrji fjtlrwnw 3 alleare iPcd -yazsr aie ki rie irti ystin a p*z4* e ai sentiti Unum 
rvla jpjkla per iit*rrfi concie ut rie imi A jfa\ie lUHa (C'BfonNIestfb m jL une Inaile | 



Requisiti di Sistema 

Per installare e utilizzare il software diiPod shuffle 1.0 sono necessari: 

•UniPodshufrU 

• Un computGr PC con una porta o una scheda USB 

• UKndnuis 2000 con Sorvico Poch h o successivo, oppure lUmdoujsXPHonMioProfessiJiiBL 
con Service Pack 2 

• ilunes H.7.1 o successivo [incloso nel CD] 



J 



1/2 



cm Ln 1 



■ Anche se non abbiamo acquistato Microsoft Word, possiamo usare il programma gratuito Word Viewer 2003 
per leggere e stampare i file con estensione .doc. 







ptt» 


OahG 


f|^ «» *> Ili ti BP^ 


— *PdlàJliJÌÀI ULJUU 


Jts- 


a**** 


3 i 4 i ■ h i t i ■ .' . ■ h i h ■ .in . ir p i? . -y . i 


installare iPod Updater 




CM 


©*W#ri#M,., 


t*mm 


LHlFU UÉM 3009-01- 1J 




<w*3 














Ca|4flll di Sirtrma 



Esistono molti programmi che come Word 
consentono di lavorare con i file .doc: AbiWord è una 
valida alternativa. 



mo solamente la necessità di leggere e 
stampare un file .doc, possiamo ricorre- 
re ad un software gratuito come Word 
Viewer 2003 (scaricabile dal sito Inter- 
net www.microsoft.com/downloads). Se 
invece vogliamo editarlo ed anche sal- 
varlo, in mancanza del programma ori- 
ginale Microsoft possiamo utilizzare la 
suite gratuita Open Office (vedi il sito 
www.openoffice.org), che integra un word 
processor in grado di gestire pienamen- 
te i file .doc. Sempre restando nel mon- 
do Open Source, un'ottima alternativa è 
anche AbiWord (disponibile al link 
www.abisource.com). 



(Documenti sempre pronti 



Infrinhazibnt 



w)m*»ii*ii>*rtn*iii>nin 




p"fc*lLJ 



i I * I i 



RtquWti 



■ I file DOC possono essere formattati per 
tabelle, immagini e font di ogni tipo e dimensione. 



Win Magazine Giugno 2007 1 




Sistema 



Hardware I Tastiera flessibile USB 



Dattilografi 
dal fronte 

Acqua, sabbia, caffè, briciole ed alcool. Nulla è in grado 
di scalfire la tua prossima tastiera per PC 




© 



Oliando la tastiera del PC non 
funziona più, specialmente 
se sono i tasti a dare forfait, è 
inutile prendere il cacciaviti e gio- 
care al "piccolo tecnico". Compra- 
ne una nuova! Costa poco e finisci 
di soffrire. Se per te è giunta l'ora di 
acquistare una nuova tastiera, o se 
hai semplicemente voglia di dare 
una rinfrescata alla scrivania, pren- 
dine una a prova di guerra nucleare 
globale totale! Magari che si arroto- 
la come un bazooka per infilarla nel- 
lo zainetto tattico! 
Pensi che ti stiamo prendendo in gi- 
ro? Allora sei fuori strada! Noi di- 
ciamo solo la verità (metta la mano 
destra su Win Magazine e dica lo 
giuro!). Ebbene, una tastiera così 
esiste per davvero e la trovi in edi- 
cola col numero 8 di Win Magazine 



Tecnoplus. Cosa stai aspettando? 
Vola! Vola al cinema. . . ops in edico- 
la. .. e chiedi al tuo edicolante di fi- 
ducia la Tastiera Flessibile USB! Se non 
è "over 80" non ti rifilerà un manuale 
tascabile sulla "Pastiera napoleta- 
na", ma lei. . . la tastiera di Rambo! 

Tastiera da combattimento 

Che c'entra Silver Stallone in que- 
sta storia? Lascia che ti illustriamo le 
caratteristiche tecniche e capirai il per- 
ché. È realizzata in silicone analler- 
gico ad alta qualità, completamen- 
te atossico e privo di cattivo odore. 
È resistente alla polvere e alla sabbia, 
è impermeabile a qualsiasi tipo di 
liquido e, come se non bastasse, non 
si rovina se viene a contatto con so- 
luzioni acide o alcaline. Insomma, 
puoi lavarla anche con l'alcool de- 



naturato. . . ma non darle fuoco! Im- 
permeabile non è sinonimo di igni- 
fugo. Si trasporta facilmente nello 
zaino (basta arrotolarla ed occupa 
piccoli ingombri) ed è silenziosa! 
Ciò non va interpretato come: "sa 
parlare, ma preferisce non distur- 
bare con schiamazzi inopportuni", 
(il "dono della parola" non rientra 
tra le sue caratteristiche), quanto in 
realtà come: "è morbida e non emet- 
te alcun suono mentre la palpeggi" 
(e a pensarci bene... anche qui si 
potrebbe fraintendere!). Compati- 
bile con Windows 98/2000/ME/ 
XP /Vista, puoi collegarla al PC via 
USB o PS/2, ha 109 tasti con tanto 
di tastierino numerico e dimensio- 
ni pari a 49,4x13,7x1,1 cm... sotti- 
lissima! Insomma! La vuoi o no la 
tastiera di Rambo? 



QUANTO COSTA: 

La Tastiera flessibile 
USB di Win Magazine 
Tecnoplus costa 
€ 14,90 

A CHI RIVOLGERSI: 

Se hai perso in edicola 
Win Magazine Tecno- 
plus puoi richiederlo 
come arretrato a: 
servizioclienti® 
edmaster.it 

NOTE: La trovi in edico- 
la a partire dal 24 mag- 
gio. Nella confezione 
è presente anche 
un adattatore da USB 
a PS/2 e un manuale 
d'uso. 



LEGGI 
ANCHE. 



Su Win Magazine 93, pa- 
gina 100, trovi uno spe- 
ciale trucchi "scorciatoie 
da tastiera" per usare il 
PC senza ricorrere al mou- 
se e automatizzare l'avvio 
dei programmi con una 
combinazione di tasti. 
Il PDF dell'articolo lo trovi 
anche nel Win CD/DVD- 
Rom, sezione Sistema. 




Protezione antimacchia 

La tastiera flessibile USB di Win Magazine Tecnoplus 
non si macchia ed è anticorrosione! Per dimostrarte- 
lo abbiamo lasciato agire del caffè sulla sua superfi- 
cie. Credici! Il caffè dei nostri distributori automatici 
buca persino lo stomaco. 



Non teme polvere e molliche 

Se fai spuntini sai bene qual è il rischio: molliche che 
si infilano dappertutto tra i pulsanti della tastiera, cau- 
sandone il malfunzionamento. Con la tastiera flessi- 
bile USB di Win Magazine Tecnoplus ciò non acca- 
drà. Basta una scrollata e torna come nuova. 



10 0% impermeabile 

Non preoccuparti se rovesci accidentalmente dei liquidi 
sulla nostra tastiera USB. Acqua, succhi di frutta e chi 
più ne ha più ne versi... non sono più temibili nemi- 
ci. Puoi persino sciacquarla sotto l'acqua corrente. Oc- 
chio però a non bagnare il connettore USB. 



I Win Magazine Giugno 2007 



A A ^ ^p ( 



:5cuio*wutt 



La tastiera flessibile USB 

di Win Magazine Tecnoplus 

è disponibile in nero e azzurro. 

Due colori per dare un tocco 

di classe alla tua scrivania 



Lo speciale materiale in silicone 
anallergico, completamente 
atossico, con il quale è stata 
realizzata la tastiera, conferisce 
al dispositivo una straordinaria 
flessibilità 




Pieghevole e portatile 

Possiamo arrotolarla e trasportarla facilmente nella borsa del note- 
book. Anzi, se il portatile ha dei pulsanti danneggiati, questa è l'u- 
nica soluzione davvero pratica per continuare ad usare il notebook 
fuori casa e non spendere soldi in costose riparazioni. 



Facile da pulire con qualsiasi detersivo 

Finalmente puoi lavarla con i prodotti che trovi in casa, senza dover 
acquistare soluzioni specifiche. Basta una semplice spruzzata di 
uno sgrassatore per fornelli da cucina e la tastiera flessibile USB di 
Win Magazine Tecnoplus sarà pulita e igienizzata. 



CON ADATTATORE 
USB A PS/2... 

Spegniamo il PC, con- 
nettiamo l'adattato- 
re PS/2 al cavo USB 
della tastiera e colle- 
ghiamola alla porta 
di colore viola della 
scheda madre. Accen- 
diamo il computer 
per consentire al PC 
di riconoscere il dis- 
positivo. 

...E CAVETTO USB 

Per collegare la ta- 
stiera tramite USB, 
avviamo il sistema 
operativo e inseriamo 
il cavetto della tastie- 
ra in una porta USB 
del PC. Windows rico- 
noscerà automatica- 
mente la periferica. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Grafica Digitale 



\jr*. 



Fai da te I Modelli 3D che parlano 




Dimmi perché 

non parli 

Cosa manca al nostro cartone 
animato tridimensionale per essere 
davvero completo? La parola! 



o 




Tempo 

60 minuti 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE / v 



LO TROVI SUL \ 

ÉfCDgfDVD 

Blender 2.42a, i file d'esempio 
e i PDF dei precedenti articoli 
sono presenti nella sezione 
Grafica Digitale 



Cosa ci 
occorre 

Software di 
modellazione 3D 

■ La nostra scelta... 

Blender 2.42a 

Quanto costa: Gratuito 
Sito Internet: www.blender.it 

Software 

di videoediting 

■ La nostra scelta... 

Windows Movie Maker 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.microsoft.com/italy 

Software 

registrazione 

audio 

■ La nostra scelta... 

Registratore suoni 
di Windows 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: 

www.microsoft.com/italy 

Microfono 

■ La nostra scelta... 

Un qualsiasi modello 
va bene 



Con le animazioni tridimensionali pos- 
siamo simulare la realtà in tutti i suoi 
aspetti: dalla prospettiva al realismo dei 
materiali, dalle leggi fisiche gravitazionali 
alle ombre e ai riflessi. Ma l'aspetto visivo 
e grafico non è tutto: l'elemento sonoro, 
sia che si tratti di musica, di effetti specia- 
li o di parlato, è fondamentale per il coin- 
volgimento dello spettatore. La necessità 
è quella di fondere una traccia video con 
una traccia audio, rigorosamente sincro- 
nizzate. Le tecniche cinematografiche clas- 
siche fanno uso di mixer e di moviole, ma 
anche nell'animazione 3D i software ci met- 
tono a disposizione strumenti molto simi- 
li a quelli tradizionali. Per fortuna a costi 
decisamente inferiori (se non nulli. . .) e per 
giunta facili da usare, senza necessaria- 
mente aver fatto un corso di specializza- 
zione a Cinecittà! 

Il dono della parola 

Blender, ad esempio, possiede al suo inter- 
no un mixer e una moviola ben integrati 
nella sua interfaccia e con il resto degli stru- 
menti necessari per l'animazione pura- 
mente grafica. Ma una domanda sorge spon- 
tanea: nasce prima l'uovo o la gallina? Ov- 
vero, si deve prima realizzare l'animazione 
o registrare il sonoro? La risposta è insita 
nella natura di Blender: dato che si tratta di 
un software per l'animazione tridimensio- 
nale, e non per l'editing audio, è molto più 
agevole modificare una sequenza animata 
piuttosto che intervenire a posteriori su una 
traccia parlata. Dopo aver visto negli scor- 
si articoli come realizzare l'animazione com- 
pleta nella sua struttura e sceneggiatura, 
vedremo ora come registrare una traccia 
audio, importarla in Blender e sincroniz- 
zarla con i movimenti dei nostri personag- 
gi, Emo e Proog, presi in prestito dall' open 
movie Elephants Dream. 



Modelli 3D che parlano I Fai da te 



Grafica Digitale 



O La tracda audio è cosa fatta 

Emo, sorpreso dallo scatto di Proog, sobbalza all'indietro e dice: "Ehi! Ma che fai, non toccarmi!". 
Beh, qualunque cosa vogliamo mettere sulle sue labbra, dobbiamo registrare una breve clip sonora! 



| ? |AR:emosh:el 



l | File Add Tirneline Game Render Help | = | SR: 



F OB:emoskel Editing Op 

Display Op 



H.III.I.I.B,IJ..!IJJ.I. . I- 

File Modifica Effetti ? 
Nuovo 
Apri... 
Salva 
Salva con nome... 



|xj 



Durata: 
0,00 s 



Proprietà 
Esci 



| g | ^ Parmls HiT"-^'! -J>| V-foT 



| i | * File Add Tirneline Game Render Help | - | SR: 



AFi:em o3kel |_ F OB:emosh;el Editing Op 

Display Op 



miu.imij.iuu.i..]jw 

File Modifica Effetti ? 



* 



Durata: 
60,00 s 



-i 

•44 | ►» 



Panels ITTI -1'J.IQI^ 91 



LL_ 



Salva in: ■ Desktop 



~z\ *= &W~ 



3» S 



Documenti Ri* er Risorse di re 



J 



5 



Nome file: | clip audiol 

Salva come: File audio ("wav) 

Formato: PCM 44,100 l=Hz;H bit Stereo Cambia... j 



(^\ Lo strumento più adat to fX Occhio ai tempi 



Per registrare il parlato dei personaggi, colle- 
ghiamo il microfono alla porta Mie della sche- 
da audio e avviamo il Registratore di suoni di Win- 
dows da Start/Programmi/Accessori/Svago. Clicchia- 
mo quindi su File/Nuovo e premiamo il pulsante Ree 
in basso a destra. Per terminare la registrazione usia- 
mo, invece, il pulsante Stop. 



I <) I Quello che serve per la nostra breve anima- 
^^^zione sono pochi secondi di parlato. Facendo 
riferimento alla frase Ehi! Ma che fai, non provare a 
toccarmi!, la parola Ehi dovrebbe cominciare dopo un 
secondo di silenzio, il tempo che Proog impiega a com- 
piere la sua mossa e tutto il resto dovrebbe rientra- 
re in circa 4 o 5 secondi. 



g\ Il dialogo è pronto 

5 Se il risultato finale non ci piace, scegliamo 
ancora File/Nuovo e riproviamo. Salviamo quin- 
di la breve frase in formato .wav usando la funzio- 
ne Salva con nome dal menu File, sarà così pronta per 
essere importata in Blender e sincronizzata con 
l'animazione esistente per completare la sequenza 
con i movimenti dei personaggi. 



Diamo voce ai personaggi 

Dobbiamo ora fare in modo che Blender possa riprodurre la clip audio appena registrata. Basterà 
semplicemente importare il file WAVE e posizionarlo in qualunque punto della traccia temporale. 






7 

e 
s 

4 
3 
2 

1 


dte 


Audio (RAM) lem 143 (143) 


- view Select Object tCOb^ 


2 4 e e 



/X^ Dove eravamo rimasti? 

* Avviamo Blender e carichiamo il file sin- 
gingtestblend, presente nella sezione Grafica 
Digitale del Win CD/DVD-Rom. Per aggiungere la 
traccia audio all'animazione usiamo la finestra Vi- 
deo Sequence Editor, attivabile dal menu conte- 
stuale della finestra Header che si apre cliccando 
sull'icona Displays Current Window Type. 



^ Prodotto d'importazione 

^ Premiamo Shift+A e scegliamo Audio (Wav) dal 

menu di scelta rapida che appare. Indichiamo 
il percorso in cui avevamo archiviato il clip audio e 
importiamolo premendo Select audio (RAM). Ecco 
che la traccia audio appare, agganciata ai movimenti 
del mouse. Posizioniamola sulla tirneline e fissia- 
mola con un clic sinistro. 



(j^ì La giusta posizione 

3 Come punto di partenza per effettuare del- 
le prove di sincronia parlato/movimenti, fac- 
ciamo sì che il file .wav inizi ad essere riprodotto 
fin dal primo fotogramma: clic destro sulla traccia 
importata e trasciniamola finché il numero in bas- 
so a sinistra della traccia stessa è pari a 1 , quindi 
fissiamola con un clic sinistro. 



Win Magazine Giugno 2007 



Grafica Digitale 



Fai da te I Modelli 3D che parlano 



Sincronizziamo la voce 

Nella nostra animazione avevamo previsto che Emo aprisse la bocca per lo stupore alla mossa di Proog, 
restando ovviamente in silenzio. Ed eccoci al dunque: sonoro e animazione vanno ora sincronizati! 



. -r G u 




RJoot 
LJoot 

spine, 002 

R.handlK 

head 

L_handlK 

R_armtop 

spine. 



Vlew Frame Playback 




I; 



£? . ® e 



: 




/X Entra in campo la moviola /X Sincronismo da verificare /^ Concludiamo il movimento 



Spostiamoci nella finestra Action Editor e tra- 
sciniamo la linea verde fino al momento in 
cui Emo apre la bocca (frame 30). Facciamo in mo- 
do che in tale momento pronunci la £ di Ehi. Clicchiamo 
col tasto destro del mouse sulla clip audio e spostiamola 
in corrispondenza della linea verde, confermando 
la posizione con un clic. 



Trasciniamo la linea verde dell'Action Editor per 
^^y trovare la / di Ehi: la bocca di Emo dovrebbe 
essere quasi chiusa, per simulare la corretta pronun- 
cia. Verifichiamo che sia selezionato il cerchietto ver- 
de accanto all'icona a forma di mano nella finestra del- 
le animazioni e creiamo una keyframe (premiamo / 
e scegliamo LocRot dal menu che appare). 



@ 



Dato che dovrebbe essere presente un mo- 
mento di silenzio tra "Ehi" e "Ma che fai", tra- 
sciniamo la linea verde dell'Action Editor fino a tale 
attimo. Chiudiamo completamente la bocca di Emo 
e creiamo una nuova keyframe con / e LocRot. Ri- 
petendo questi semplici passi riusciremo a far pro- 
nunciare ad Emo il resto della frase! 



Frasi da completare a tempo 

Compreso il trucco per sincronizzare la voce, non sarà difficile proseguire l'animazione e far corrispondere 
i movimenti della mandibola di Emo alle principali vocali delle parole pronunciate. 




@ Sj va di sillaba in sillaba 
Trasciniamo la linea verde verso destra fino 
a udire la a di Ma. La bocca di Emo dovrà es- 
sere del tutto aperta: clic destro sulla mandibola, 
trasciniamo il cerchio rosso per aprire la mandi- 
bola e creiamo una keyframe con / e LocRot. Se- 
guendo questo criterio, arriviamo in fondo ai 4 o 5 
secondi di sonoro che abbiamo registrato. 



^ Completiamo l'animazione 

^ Facciamo scuotere la testa ad Emo nel momento 
in cui pronuncia la frase "non provare a toc- 
carmi". Trasciniamo la linea verde fino alla prima n 
di non: clic destro sulla testa di Emo, selezioniamo 
il cerchietto verde accanto all'icona della mano e 
creiamo una nuova keyframe. Trasciniamo la testa per 
completare il movimento. 



S II video è pronto 
Aggiungiamo la keyframe e continuiamo lo 
scuotere della testa fino alla fine della fra- 
se. Come al solito, dopo aver osservato e corret- 
to il tutto, realizziamo il rendering dell'animazione 
con Render/Render animation. Il file .avi si troverà 
nella cartella C:\tmp o in quella specificata trami- 
te l'opzione Render/Render settings. 



Win Magazine Giugno 2007 



Modelli 3D che parlano I Fai da te 



Grafica Digitale 



Q Montiamo audio e video 

L'animazione è pronta, ma senza sonoro in quanto Blender non è in grado di esportare la traccia 
audio. Bastano però pochi clic con Windows Movie Maker per rimettere le cose a posto. 




/X Tutti in sala di montaggio 

I * I Avviamo Windows Movie Maker dal menu Starti 'Program- 
mi/Accessori. Con alcune semplici operazioni di montaggio 
video, riusciremo a integrare l'animazione appena creata con la 
clip audio del parlato che, finora, era servita solo per sincronizza- 
re i movimenti dei personaggi. 



/X Importiamo audio e video 

I 2 I Scegliamo File/Importa nelle raccolte, impostiamo Tutti i fi- 
le multimediali nella casella Tipo file, cerchiamo nella car- 
tella C:\tmp il file .avi appena creato e clicchiamo su Importa. Ri- 
petiamo un'operazione analoga per importare anche il file audio 
che contiene la voce di Emo. 




@ Audio e video da minare 
Entrambi i file sono ora presenti nella sezione Raccolta diWin- 
dows Movie Maker. Trasciniamo il file video nella parte in- 
feriore sinistra dello schermo, cioè sullo storyboard. Ripetiamo la 
stessa operazione anche per il file audio, trascinando anch'esso 
in basso a sinistra. 



p| Audio e video in anteprima 

j. La parte inferiore dello schermo assume la forma di una 
sequenza temporale, in modo da permettere la sincroniz- 
zazione tra audio e video. La sequenza video appare sopra quel- 
la audio: per vedere e ascoltare il risultato, premiamo il pulsante 
Play subito sopra le due sequenze. 







2 Madriua del lirnwln 



Ruggnrimfiiih pili In rrnniuinii rii un Nlmnlii 



W.rmj*,, .« V*" 1 ■* "'■*. •** • MH 



j 




-M. 



-Urf 



r . .... 



* 



IHWKM I 



"tthi 



PUHIIIUO 

■5|»i*i,.# i pttnra n mi :m/mr i fottìi 


K 






/■L,mr*,ti± 






1 t^. 1 !h^>#H^#t^Hl ■ { li | AU- 1 




puh lampi» 




^IW 






j( ""•-•» 











h*' l . 




fTV Una per fet ta sincronizzazione 

I e I Ora abbiamo la possibilità di trascinare la sequenza audio 
everso destra o sinistra, in modo da ritardarne o anticipar- 
ne l'avvio rispetto al video. In questo modo, per tentativi, clic- 
cando ogni volta su Play per un'anteprima, possiamo effettuare 
una sincronizzazione precisa. 



^ Il cartone animato è pronto! 

I 4% I Scegliamo File/Salva filmato, selezioniamo Risorse del com- 
puter, clicchiamo Avanti, scegliamo un nome e una cartel- 
la per il filmato e premiamo ancora due volte Avanti. Nella cartel- 
la appena specificata troveremo la nostra animazione, finalmen- 
te dotata di sonoro sincrono! 




TECNICHE DI 
REGISTRAZIONE 

Anche se nel nostro 
caso si tratta sola- 
mente di 4 o 5 secon- 
di, per registrare il 
parlato da sincroniz- 
zare poi con l'anima- 
zione 3D sono neces- 
sarie alcune accor- 
tezze: una stanza 
sufficientemente in- 
sonorizzata, un buon 
microfono e una buo- 
na dizione. Prima an- 
cora di registrare, pe- 
rò, occorre verificare 
che il microfono sia 
correttamente colle- 
gato alla presa della 
scheda sonora, quel- 
la di colore rosa e 
contrassegnata dalla 
scritta Mie. Quindi, 
clicchiamo due volte 
sul simbolo dell'alto- 
parlante nella 
system tray di Win- 
dows per aprire la fi- 
nestra Volume ma- 
ster. Scegliendo Op- 
zioni/Proprietà si 
può selezionare Regi- 
strazione: clicchiamo 
su OK, assicuriamoci 
che sia selezionato 
Volume Mie e che il 
volume sia sufficien- 
temente alto. Ora 
possiamo iniziare a 
registrare senza pro- 
blemi. 

TUTTO L'AUDIO 
CHE VUOI 

Il Registratore suoni 
di Windows utilizzato 
nell'articolo, per 
quanto funzionale, 
non è certo lo stru- 
mento più versatile 
per creare tracce au- 
dio di qualità! Come 
alternativa, possia- 
mo pensare di utiliz- 
zare Audacity (scari- 
cabile gratuitamente 
da http://audacity. 
sourceforge.net), in 
grado di registrare 
voce o musica stereo, 
modificare le tracce 
audio e applicare ef- 
fetti sonori. Quando 
avremo terminato di 
registrare i dialoghi 
dei nostri personag- 
gi, dovremo solo ri- 
cordarci di salvare il 
file in formato .wav, 
l'unico importato da 
Blender. 



Win Magazine Giugno 2007 



Grafica Digitale 



Hardware I Canon Selphy ESI 



Come avere un piccolo laboratorio fotografico sempre 
a portata di mano per immortalare i tuoi scatti più belli 

Una stampante 
da viaggio 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 

Bassa 



/O 



Dopo essere diventata sem- 
plice, economica e duratu- 
ra, la stampa delle imma- 
gini digitali si è fatta sempre più 
pratica. Ormai, la stampante por- 
tatile è diventata una delle com- 
ponenti essenziali che non pos- 
sono mancare per nessun moti- 
vo nel kit del perfetto fotorepor- 
ter digitale! Una compagna d'av- 
venture piccola e maneggevole 
da portare sempre in giro con noi, 



anche in vacanza, per stampare 
e condividere sul posto i nostri 
scatti migliori. 

Periferica All-in-one 

Questo mese noi di Win Magazi- 
ne abbiamo avuto la possibilità 
di testare la Canon Selphy ESI che 
ha, tra i tanti vantaggi, quello di 
essere estremamente semplice da 
utilizzare. Il dispositivo è infatti 
caratterizzato da una particolare 



cartuccia che contiene, al suo in- 
terno, non solo i rulli per la stam- 
pa termica a sublimazione di co- 
lori, ma anche i fogli in formato 
cartolina. In questo modo, non 
avremo più il problema della car- 
ta sporca e inceppata o dell'in- 
chiostro che finisce proprio sul 
più bello. Basta inserire la car- 
tuccia, premere un pulsante ed 
ecco pronte le nostre foto. Il ri- 
sultato sarà assicurato! 



QUANTO COSTA: 

La Canon Selphy ESI 
viene commercializza- 
ta a €210,73 



IL SITO UFFICIALE: 

www.canon.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Canon Italia 
Tel. 848 800519 

COSA TROVI 
NELLA CONFEZIONE 

Stampante Canon 
Selphy ESI, Alimenta- 
tore, Cavo alimentato- 
re, Easy Photo Pack 
(10 fogli + rullo stam- 
pa a sublimazione), 
Manuale d'uso, CD Ca- 
non CP Printer, Stam- 
pe di prova (cartoline) 






: 


1 


\ 


1 

J ^ 

1 — 

V 


^^ 




Ricarica tutto compreso! 

a Spostiamo verso l'alto la leva di sblocco del 

1 coperchio posto sul lato destro della stam- 
pante: rimuoviamo eventuali protezioni (pre- 
senti solo se il prodotto è nuovo) dall'interno dello 
scomparto e inseriamo delicatamente la cartuccia di 
stampa seguendo il verso imposto dalla linee gui- 
da. Richiudiamo il coperchio e colleghiamo la peri- 
ferica ad una presa di corrente. Premiamo quindi il 
pulsante ON/OFF. 



Realizziamo il "ponte" 

a Se la nostra fotocamera è dotata di funzio- 

2 ne PictBridge, possiamo stampare le foto 
senza doverle prima scaricare sul PC. Tiria- 
mo delicatamente la linguetta di gomma posta sul 
lato sinistro della stampante indicata dalla piccola 
icona a forma di macchina fotografica ed estraiamo 
il cavo USB retrattile. Colleghiamolo alla digicam e 
attendiamo qualche istante affinché i due disposi- 
tivi si mettano in comunicazione tra loro. 



E infine la stampa 

^ Possiamo a questo punto accendere la fo- 

3tocamera. Dopo la fase di avvio, posizionia- 
mo il selettore delle modalità di funziona- 
mento su Play. Scorriamo le foto archiviate nella 
memoria fino a trovare quella che vogliamo stam- 
pare e premiamo il tasto FUNC. SET posto sul retro 
del dispositivo. Selezioniamo la voce Stampa, pre- 
miamo di nuovo FUNC. SET e in pochi secondi 
avremo la fotografia su carta. 



I Win Maqazine Giugno 2007 



Canon Selphy ESI I Hardware 



Grafica Digitale 




Direttamente dalla memorv card Scegli la foto più bella 



^ Se la nostra fotocamera non è dotata di fun- 
J. zionalità PictBridge, possiamo comunque 
stampare le foto senza usare il computer. In- 
nanzitutto dobbiamo estrarre dalla fotocamera digi- 
tale la scheda di memoria su cui sono archiviati i no- 
stri scatti. Accendiamo la stampante premendo il ta- 
sto ON/OFF e apriamo il cassetto in basso con la 
scritta CARD OPEN. A questo punto possiamo inserire 
la memory card nell'apposito slot. 



a Trascorsi pochi secondi, necessari per con- 

5 sentire alla stampante di leggere il contenu- 
to della scheda di memoria, sul piccolo dis- 
play LCD comparirà l'ultima foto scattata con la digi- 
cam. Scorriamo tutte le immagini fino ad arrivare a 
quella che vogliamo stampare. Per velocizzare que- 
sta fase, premiamo il tasto Griglia, sullo schermo 
della Canon Selphy compariranno le miniature di tut- 
te le immagini. 



Ecco la nostra bella fotografia 

^ Individuata la foto che più ci piace, pre- 

6miamo il tasto SET posto sul pannello su- 
periore della stampante, di fianco al display 
LCD. Quando compare la schermata successiva, 
premiamo il pulsante PRINT/STOP e attendiamo 
qualche secondo affinché la stampante effettui i va- 
ri passaggi di colore sulla carta fotografica. Al ter- 
mine, la nostra immagine è pronta per essere mo- 
strata agli amici! 




isnnn 



liUKildi 



Serve per accendere 
e spegnere la stampante 



fìtti 



Permette di effettuare 

semplici operazioni 

di fotoritocco 



Cliccando questo pulsante 
si accede alle opzioni 
di fotoritocco avanzate 



Questa è la leva che apre 
il cassetto per le ricariche 
di carta e inchiostro 



| rcfl3 

Cambia il tipo 
di visualizzazione 
delle foto sul display 
da 2,5 pollici 



-EU 

Premiamo questo tasto 
per confermare le opzioni 
dei menu o per mandare 
in stampa una foto 

EMEEfl 



Avvia e interrompe la 
stampa delle immagini 
selezionate 





TASTI CON FRECCE 



Servono per spostarsi tra le voci di menu 
o per selezionare le immagini da stampare 



LETTORE MEMORY CARD 



Dietro un piccolo sportello protettivo si trovano 
gli slot in cui inserire le schede di memoria 
(CompactFlash, Memory Stick, SD, Microdrive, 
Multimedia Card, xD-PictureCard, Memory Stick 
Duo e miniSD) delle digicam 



IflHMI 



Basta un clic per accedere a tutte 
le funzionalità della stampante 



Win Maqazine Giugno 2007 1 



ASCII Generator I Software 



Grafica Digitale 



Basta un semplice trucco per trasformare qualsiasi 
immagine in un poster stravagante e tutto da... leggere! 

Le mie foto... 
hanno carattere 



Tempo 

15 minuti 



Difficolta 

Bassa 



O 



IL SOFTWARE / v 



LO TROVI SUL V 

gfCDgfDVD 

ASCII Generator dotNET 0.Z2 
è presente neW Interfaccia 
principale 



Forse non lo sappiamo, ma a volta ba- 
sta la sola tastiera del computer per rea- 
lizzare un'opera d'arte da lasciare tut- 
ti a bocca aperta. È questo il segreto della 
ASCII Art! Con un'opportuna sequenza di 
caratteri e spazi vuoti che simulano i chia- 
roscuro delle immagini, possiamo tra- 
sformare una foto in una rielaborazione 
artistica assolutamente originale. Per far- 
lo basterebbe anche un semplice editor di 
testi, ma ci vorrebbe una pazienza fuori 
dal comune. Ecco perché esistono soft- 
ware specifici per la ASCII Art che per- 
mettono, con pochi clic, di trasformare le 
proprie immagini in sequenze di caratte- 
ri. I file possono essere in bianco e nero o 
a colori, a seconda dei gusti. E il risultato 
può essere salvato come testo o come im- 
magine pronta per il Web. Vediamo, allora, 
come realizzare la nostra personale galle- 
ria fotografica usando un software come 
ASCII Generator. 



5ize: 150 | x | 59 Ramp: | Auto | 

lmage:210543_2429.ipg Text: ASCII-21 0543_2429.txt I 



imi 

Brighti 



*: 



.7v 



:n;. :AMM#i 

EW08; i? \ 

WnvIEOCn : 

' :':• . ■ ■-■ ■■'■-"' ... .'-.' .v , ■■ . './■■; ' ' 

. ' ■' .' ' ' ■ ; ■■ ■;■ • ' ■ . ■ 

.■■■.. :■;*■;■ : ■ :..■ ■ ■ «■< : ' ■ ■ : 

■ - ' ' ' 

, 

. . " ■. . ' . '...■'"■'. '■. ■ .. .: " ■ 

; :.■■; ; i-i-. 

;;;;;;;;;;;;;;;; ;m ,EMEE 

a.':; •■-..... , ■■■ ■ : . , '■ : ; : ...■■■■ i i 

E8nM#-' 

'/:.■ 

;■:,- : : ■'• ■ . . :■ . / 

■ .'....•■., ,. 
<' ' " ' ' ■ 

...-;■ : v ■;■:. . <V • ■ . ' !;,, H 

. ■■■ :• '■•■. ;;■ '•: '.: •:-. 8 

, /. . ■;■■ ■■; / . :; .-:.. ■.;. ..... 

' . . ' ' ■■■■'■?>■■ 



fSESEMBEl 



_ 



u 

s n 




It'sanewday. B| 

Il sa newofflrSr , 



u* 




Tutto quel che ser ve 

a Per avviare ASCII Generator è sufficiente ese- 

Igu ire il file Ascgen dotNET.exe. Il software, in- 
fatti, non richiede installazione. Per utilizzarlo, 
però, è necessario installare prima il Microsoft.NET Fra- 
mework2.0 (scaricabile gratuitamente dal sito Internet 
www.microsoft.com/downloads) seguendo i semplici 
passi della procedura guidata. 



iJ> Desktop 



TI 



■ r=3* 



i Documenti 

. ' . 

Risorse di rete 
__; Posta inviata ad Alessandro Longo 

RegSeeker 
3| CASA: 



» 



ome: PlainText 



~3 | Salva | 
t| Annulla 



£ Immagini _rj f^- 


H 




KM I *~ 


^J 


raytrace 




varie 


BE3EBB 










ì 




_— ■ 


: * v J 






J* i 


desktop.jpg 


430_1024x768.jpg 


gashcroft.jpg 




Nome file: \ 21 0543_2429.jpg J^J | Apri 


Tipo file: Image Files _^J Annulla | 





L'immagine è quella giusta 

^ Completata la necessaria configurazione del si- 

2 stema operativo, avviamo ASCII Generator. Dal- 
l'interfaccia principale del software clicchiamo 
su File/Load image per caricare l'immagine da trasfor- 
mare in ASCII Art. Sfogliamo le cartelle dell'hard disk, 
scegliamo la foto che più ci piace e, al termine, clic- 
chiamo sul pulsante Apri. 



e: 210543_2429.jpg TeKt:ASC 



JI11HIPWM».» 



Output Image Sarnple I | n pi 



for Thr Bc:,t tffìet Th 
tor xhe best rffcct th 
FW THE BEST EFFECT TN 



Output Size: 



- :;■'.. : % ':■< ■■ V.'i 



] 



Ci siamo quasi 

a Per avere un'anteprima del risultato finale, apria- 
2 mo il tab Text: ASCll-Nomelmmagine.txt. Im- 
^ postiamo i valori Brightness e Contrast rispet- 
tivamente a 2 e e regoliamo secondo i nostri gusti la 
"luminosità" dell'immagine, cioè la densità dei caratte- 
ri, agendo sui cursori dell'istogramma riportato nella fi- 
nestra Adjust Levels. 



Una vera opera d'ar te 

a Terminate le necessarie regolazioni, siamo pron- 
Mm ti a creare il nostro capolavoro. Per salvare il ri- 
sultato in un semplice file di testo, accediamo al 
menu File/Save. Scegliamo dove archiviare l'ASCII Art, 
diamogli un nome digitandolo in Nome file e sceglia- 
mo il formato Plain Text in Salva come. Quindi confer- 
miamo con Salva. 



Un'immagine per il Web 

a Per trasformare il risultato finale in un'immagine 

5 GIF da pubblicare sul nostro sito, da File clic- 
chiamo su Save as an Image. Nella finestra 
Choose the Magnifìcation Level impostiamo Output 
Size a 600x400 regolando il cursore Magnifìcation 
(%) e clicchiamo su OK. Diamo quindi un nome all'im- 
magine e confermiamo con Salva. 



Win Magazine Giugno 2007 




m Grafica Digitale 



Speciale trucchi I Photoshop CS3 




L'evoluzione 
3I fotoritocco 

. / ^ D al controllo dell'esposizione alla cucitura 
k* *^ di foto panoramiche. Ecco le novità 

rivoluzionarie di Photoshop CS3 



Oliando si parla di fotografia digitale e 
software per il fotoritocco, l'icona di 
Adobe Photoshop si illumina nella 
nostra mente. La nuova versione CS3 Ex- 
tended, provata in anteprima nella relea- 
se inglese e disponibile nella localizzazio- 




ne italiana già dalla prossima estate, ha 
permesso di mettere alla prova buona par- 
te delle numerose nuove funzionalità che 
faranno la gioia di tutti gli appassionati di 
fotografia digitale. Oltre ad aver notevol- 
mente migliorato le funzionalità già pre- 



senti nelle versioni precedenti, Photoshop 
CS3 Extended integra ora opzioni che, in 
passato, dovevano essere ricercate in altri 
software specifici. Mettiamo in pratica le no- 
stre idee con le sue nuove e rivoluzionarie 
funzioni. 



^TORNARE INDIETRO 
W NEL TEMPO 

Abbiamo realizzato alcune fotografie digi- 
tali con la nostra nuova digicam, ma pur- 
troppo il bilanciamento del bianco non è 
stato effettuato correttamente dal sistema 
automatico. Ora tutti i colori risultano inna- 
turali. Esiste un modo per poterli recupe- 
rare? 

Il supporto potenziato di Photoshop CS3 Ex- 
tended ai file grafici RAW, ovvero i formati di 
negativo digitale che molte macchine fotogra- 
fiche sono in grado di generare, offre una se- 
rie di potenzialità davvero uniche. Carichiamo la 
nostra fotografia scegliendo nel menu File la 
voce Open as. Selezioniamo nel menu a ten- 
dina l'opzione File Raw e individuiamo il file 
che ci interessa sul nostro disco rigido. Il pan- 
nello di controllo che compare consente di mo- 
dificare il bilanciamento del bianco. Selezio- 
niamo dalla barra strumenti in alto a sinistra il 
contagocce e clicchiamo su un punto della fo- 



® 



LEGENDA 



DIFFICOLTA 
ELEVATA 

DIFFICOLTÀ 
MEDIA 

DIFFICOLTÀ 
BASSA 



QUANTO (OSTA: 

Photoshop CS3 viene 
commercializzato 
a €1.078,80 



IL SITO UFFICIALE: 

www.adobe.it 

A CHI RIVOLGERSI: 

Adobe -Tel. 039 65501 



tografia che dovrebbe essere bianco (Figura 1). 
In automatico, tutti i colori verranno modificati e 
corretti con incredibile realismo! 



fà INGRANDIMENTI 
INTERATTIVI 

Con la nostra nuova macchina digitale da 
9 megapixel abbiamo scattato una foto- 
grafia di dimensioni enormi che vogliamo 
pubblicare sul nostro sito, senza tuttavia 
doverla ridurre come risoluzione per ren- 
derla più adatta alla visualizzazione al- 
l'interno di una pagina Web. Con Photo- 
shop CSS è cosa fatta! 
Dopo aver effettuato tutte le elaborazioni grafi- 
che alla nostra fotografia, possiamo esportarla in 
formato Zoomify ovvero in un formato che, sfrut- 






*isam 














SOWMDHt 










n** 4M m atte- «o 
Eri Ohi h *w fawfr 


~ 




*-*£*S£r*~ 


■*«wi mftM ,M„. 




K\ laMIr.H 



tando un nuovo plug-in di Photoshop CS3, con- 
sente di navigare sulla miniatura della foto vi- 
sualizzando di volta in volta un ingrandimento 



interattivo e a pieno schermo di un particolare. 
Tutto il processo di esportazione avviene in au- 
tomatico: clicchiamo nel menu File sulla voce Ex- 
port e, successivamente, su Zoomify. Nel pan- 
nello che si apre indichiamo alcune opzioni di 
configurazione, come la qualità finale del file (Ima- 
ge Tile Options/Quality, impostandola a 10 per 
avere ottimi risultati), clicchiamo sul tasto Folder 
per scegliere la cartella di destinazione dei do- 
cumenti e clicchiamo su OK per concludere 
l'operazione (Figura 2). Da ora in poi, tutti i visita- 
tori del nostro sito non dovranno fare altro che 
muovere il mouse sulla miniatura dell'immagine 
per vederne tutti i particolari. 

rifih ANTEPRIME E SELEZIONI 
RIDOTTE PER LA STAMPA 

Prima di effettuare una stampa fotografica 
ad alta risoluzione, è bene testare la resa 
cromatica dell'immagine mettendo su car- 
ta solo una sezione ridotta del documento 
che stiamo elaborando. Il risparmio d'in- 
chiostro sarà notevole! 
La nuova funzione di stampa avanzata di Pho- 
toshop CS3 permette un controllo molto mi- 
gliore di tutta la procedura rispetto alle versio- 
ni precedenti. Oltre a poter visualizzare in ma- 
niera decisamente più dettagliata l'immagine nel 
suo complesso, possiamo indicare di stam- 
parne solo alcune parti. Effettuiamo una sele- 
zione dell'area da stampare utilizzando lo stru- 
mento di selezione rettangolare (Rectangular 
Marque). Una volta indicata l'area, clicchiamo 




Win Magazine Giugno 2007 



Photoshop CS3 I Speciale trucchi 



Grafica Digitale i^ 




(wHww <• 



?] Print Ssferted Ara : = *™ Ci Print.., ; 



nel menu F/7e sulla voce Pr/nt. Nel pannello di 
configurazione spuntiamo la voce in basso, 
Print SelectedArea, e avviamo la stampa se- 
lezionando la voce Print (Figura 3). 



fà ADATTAMENTI PER 
W CELLULARI E PALMARI 

Viste le potenzialità grafiche dei nuovi cel- 
lulari e palmari, non è raro voler adattare 
le composizioni fotografiche realizzate col 
computer per utilizzarle come sfondi o screen- 
saver dei nostri dispositivi mobili. Purtrop- 
po, però, non sempre quello che realizzia- 
mo sul PC ha la resa grafica che ci aspetta- 
vamo anche sul cellulare. 
Photoshop CS3 comprende ora un potente stru- 
mento per l'ottimizzazione dei documenti per 
cellulari e palmari. Nel caso delle fotografie ela- 
borate con Photoshop, per predisporre un do- 
cumento con la giusta risoluzione e verificarne 
l'anteprima direttamente col nostro PC non dob- 
biamo fare altro che crearne uno nuovo clic- 
cando nel menu File sulla voce New. Nel pan- 
nello di controllo che appare a video, premia- 
mo il pulsante a destra Device centrai Selezio- 
niamo quindi dall'elenco My Favoritesi Sample 
Device Set il dispositivo più simile al nostro cel- 



lulare e clicchiamo in basso a destra sul pul- 
sante Create (Figura 4). Automaticamente, Pho- 
toshop predispone un documento vuoto delle di- 
mensioni e della risoluzione adatte al dispositi- 
vo selezionato. 



(gb SELEZIONI RAPIDE 
W E PRECISE 

Nonostante i diversi strumenti per effet- 
tuare selezioni sulle immagini, come la bac- 
chetta magica e lo strumento di tinteggiatura, 
non è affatto semplice creare maschere di se- 
lezione precise quando lavoriamo su foto 
con soggetti complessi o frastagliati come pos- 
sono essere, ad esempio, l'erba o i capelli di 
una donna. 





Tra le più interessanti novità di Photoshop CS3, lo 
strumento supplementare di selezione dinami- 
ca delle aree è sicuramente una delle più inno- 
vative e potenti. Dalla barra degli strumenti sul- 
la sinistra scegliamo il quarto simbolo partendo 
dall'alto, quello corrispondente alla bacchetta 
magica (Magic Wand). Con questo strumento 
clicchiamo al centro dell'area che vogliamo se- 
lezionare e, sempre tenendo premuto il tasto si- 
nistro del mouse, spostiamoci lentamente ver- 
so i bordi della sezione di nostro interesse. Au- 
tomaticamente verrà ampliata l'are di selezione 
senza doverne mai definire manualmente i bor- 
di. Nella barra superiore di configurazione dello 
strumento, cliccando sui simboli - e + potremo 
ripetere l'operazione riducendo o ampliando l'a- 
rea già individuata (Figura 5). 

jjcjh OGGETTI 

W E FILTRI INTELLIGENTI 

In passato, una volta applicato un filtro a 
un'immagine, questa veniva definitivamen- 
te modificata. Cosa che impediva, per esem- 
pio, di eliminare un singolo filtro applicato, di 



non visualizzarlo momentaneamente o di 
poterne modificare le impostazioni dopo che 
se ne sono applicati altri. Ora la cosa è deci- 
samente più gestibile! 

Per poter applicare una serie di filtri che, anche 
successivamente, possono essere eliminati o 
modificati a nostro piacimento senza "distrug- 
gere" l'immagine originale, dobbiamo sfruttare 
la nuova funzionalità di Smart Fiker. Gli Smart Ri- 
ter sono i classici filtri di Photoshop che, però, se 
vengono applicati ai livelli contenenti Smart 



■B " 


~8 

s 

1 


m 


...... .... 


/ V 






4 


BfiL 


WH 


i-i - .;i 


1 y> ■ 


- 






|j[jJII^H 




E' — 



Object permettono rielaborazioni successive. Ef- 
fettuiamo la selezione della parte dell'immagi- 
ne sulla quale vogliamo applicare i filtri e copia- 
mola su un nuovo livello. Ora selezioniamo il li- 
vello che ci interessa cliccandoci sopra col tasto 
destro sul mouse. Dal menu contestuale che 
appare, selezioniamo la voce Convert to Smart 
Object (Figura 6). Da questo momento tutti i fil- 
tri applicati a quel particolare livello saranno in- 
dicati come simboli separati e saranno quindi 
modificabili indipendentemente dagli altri. 



^FILTRI SEMPRE 
WIN ORDINE 

Abbiamo sempre pensato che se avessimo 
potuto applicare ai filtri le stesse opzioni di- 
sponibili per gli interi livelli, per esempio la 
possibilità di definire nel dettaglio il bìen- 
ding (mescolamento) degli effetti sull'im- 
magine o il loro riordinamento, avremmo 
potuto ottenere effetti grafici molto più par- 
ticolari di quelli standard e in minor tempo. 
Con Photoshop CS3 tutto ciò adesso è pos- 
sibile. 

Una volta applicati i filtri con la modalità Smart, 
possiamo intervenire su di essi esattamente co- 
me se fossero normali livelli. Apriamo il pannel- 
lo laterale destro della palette Layers cliccando 
sull'icona a forma di freccia e notiamo come 
ogni filtro venga visualizzato come se fosse un 
sottolivello degli Smart Object su cui li abbiamo 
creati. Per modificare i parametri di un filtro, ba- 
sta cliccare due volte sul simbolo delle due pic- 
cole leve, mentre per nasconderlo dalla visua- 
lizzazione corrente basta cliccare sul simbolo 



Win Magazine Giugno 2007 




m Grafica Digitale 



Speciale trucchi I Photoshop CS3 



dell'occhio. Possiamo anche definire una mo- 
dalità di fusione tra i livelli cliccando due volte 
sull'effetto e definendo nel pannello di control- 
lo che appare una percentuale di trasparenza e 
un metodo di sovrapposizione, scegliendolo nel 
menu Mode (Figura 7). Per variare l'ordine con cui 
i filtri sono stati applicati agli Smart Object, basterà 
trascinarli sopra o sotto gli altri filtri. 




Figura 7 



fò LA MAGIA 

W DEL BIANCO E NERO 

Trasformare un'immagine a colori in una cor- 
rispondente in bianco e nero è un'operazione 
apparentemente facile: basta convertire la fo- 
tografia in scale di grigi attraverso il menu 
Image. Purtroppo, però, il risultato non è 
sempre adeguato alle nostre aspettative e fi- 
no alla versione CS2, Photoshop non con- 
sentiva d'intervenire per modificare le impo- 
stazioni standard. 

Photoshop CS3 introduce, tra le altre novità, an- 
che un'opzione apposita per la conversione di 
foto a colori in bianco e nero. Apriamo il menu 
Image, selezioniamo Adjustment e poi Black 
&White. Il pannello di controllo che si apre per- 




;- 



, 


« 


_ 


Hi 


*~. ■ 




■ 




B 







I 



mette di simulare alcuni filtri monocromatici 
usati in fotografia (basta selezionarli nel menu 
Preseti e per di più da accesso a una serie di cur- 
sori utili per definire la quantità di colore da con- 
vertire per ogni canale. La personalizzazione 
del bianco e nero avviene, inoltre, dando anche 
una particolare tinta finale alla fotografia, spun- 
tando la voce Tini (Figura 8). 



(Su CURVE ANCORA 
W PIÙ SINUOSE! 

Ridurre la presenza di ombre o smussare le lu- 
minosità troppo accese delle nostre fotogra- 
fie digitali non è affatto facile, nonostante le 
funzionalità avanzate per la gestione delle 
curve cromatiche già presenti da tempo nei 
software di fotoritocco. Vediamo allora come 
effettuare ritocchi rapidi e sempre efficaci con 
il nuovo pannello per le curve di Photoshop C53. 
Apriamo il pannello per la gestione delle curve 
cromatiche cliccando, nel menu Image, sulla 
voce Curves. Nel relativo pannello di controllo, 
possiamo scegliere di applicare una delle im- 
postazioni predefinite presenti nel menu Preset 
come, per esempio, quelle per schiarire, scuri- 




re o migliorare il contrasto delle nostre fotogra- 
fie (Figura 9). La funzionalità di gestione cur- 
ve è stata profondamente rinnovata, consen- 
tendo di ottenere risultati più realistici anche 
"disegnando a mano" le curve di bilanciamen- 
to dei colori: basta semplicemente trascinare il 
mouse sul diagramma. Quando il risultato fi- 
nale ottenuto è di nostro gradimento, clicchia- 
mo su OK per applicare le modifiche. 

j£2t FOTO PANORAMICHE 
SENZA GRANDANGOLO 

Vogliamo incollare tra loro alcune fotografie 
scattate in sequenza con la nostra macchi- 
na fotografica digitale, senza dover effet- 
tuare alcuna complicata impostazione ma- 
nuale relativa al tipo di fotocamera o all'in- 
grandimento usato. Insomma, qualcosa di 
totalmente automatico e che dia ottimi ri- 
sultati. 

Apriamo in Photoshop CS3 tutte le foto che 
desideriamo unire in un'unica grande com- 
posizione. Accediamo al menu File e, nella 




sezione Automate, scegliamo la voce Pho- 
tomerge. Nel pannello che compare, sele- 
zioniamo il tasto d'importazione delle imma- 
gini aperte in Photoshop e clicchiamo sul ta- 
sto O/C II sistema automatico provvedere in po- 
chi secondi a individuare la posizione, effet- 
tuare le deformazioni necessarie e cucire per- 
fettamente tra di loro tutte le immagini. Il risultato 
è davvero sorprendente. Ed inoltre, sono sta- 
ti eliminati tutti i difetti di allineamento visibili 
compiendo la stessa operazione con le ver- 
sioni precedenti di Photoshop (Figuralo). 



fò MISURAZIONI 
W MILLIMETRICHE 

Abbiamo scattato alcune foto e ora, utilizzan- 
do un preciso sistema di rilevazione, vorrem- 
mo calcolare la distanza tra i vari oggetti o l'a- 
rea di alcune superna che riusciamo a selezionare 
con gli strumenti per la creazione di masche- 
re di Photoshop CS3. Ecco come fare. 
Una delle più innovative funzioni del nuovo Pho- 
toshop è il sistema di analisi evoluto delle im- 
magini che, tra le altre cose, permette di misura- 
re le distanze tra gli oggetti e le superfici. Apriamo 
il menu Analysis e impostiamo la scala di misu- 
razione indicandola nei campi del pannello di 
controllo che appare cliccando su SetMeasure- 
ment Scale Figura 11). Scegliamo la voce Custom 
e digitiamo i valori di riferimento della scala da 
utilizzare. Una volta impostata quest'ultima, se- 
lezioniamo un'area dell'immagine e visualizziamo 
tutti i valori rilevati cliccando nel menu Analysis sul- 
la voce Record measurements. 





Win Magazine Giugno 2007 



Sapevi che... 



Grafica Digitale 




JÈ Grazie a CorelDRAW puoi realizzare un divertente effetto 
fumetto per le tue foto. Con Illustrato!; bastano pochi clic 
per trasformare una semplice spirale in un bellissimo fiore 




U ► CorelDRAW X3 



TRA FUMETTO E REALTA 



Molti software di grafica consentono di trasformare una foto in un disegno 
al tratto. E se volessimo creare una suggestiva commistione tra disegno 
in stile fumetto e immagine realistica? Con CorelDRAW è cosa fatta! 



Foto centrate 

®Con File/ Nuovo creiamo un 
nuovo documento. Nella bar- 
ra contestuale scegliamo A4 
e orientamento Orizzontale. Con Fi- 
le/Importa carichiamo la nostra foto 
e posizioniamola con un clic del mou- 
se sul foglio di lavoro. Se necessario, 
sempre col mouse, ridimensionia- 
mola con un clic sugli angoli. 



7%£z Sii' ^ - i t*-*- k—* ., aa i 

T ■■■■ ,1 ,-■! .„,f , f-.„ f. ■ f ..nif ■■ 3= 




zratto... 


y Modifica bitmap... 
Traccia automatica di un'immagine ^B 




O.rkQ 


go,,, 

ragliato. .. 
Dart... 


=5 Avvolgi testo in paragrafi 




£jr' Annulla: Sposta 


Ctrl+Z 


Tiagine bassa qualità,,. 


J< laglia 


Ctrl+X 


vagine alta qualità... 


5] ^°P ia 
:.: Elimina 


Ctrl+C 
Cane 




S 


Q Blocca oggetto 




Salva bitmap come, , , 






Ordina 




, ^i 


Stili 




A i 


Collegamenti Internet 




■ 


stuaJe nel Bi 


owser 




Bitmap sovrastampa 






Proprietà 


Alt+Invio 


i 


Simbolo 





Un disegno veloce 

f^T\ Clicchiamo col tasto 

1 2 I destro del mouse sul- 
LJ la foto per far appa- 
rire il menu rapido e sce- 
gliamo l'opzione Traccia bit- 
map/Traccia veloce. Ora im- 
portiamo nuovamente la 
nostra foto di partenza e 
posizioniamola con preci- 
sione in modo che si so- 
vrapponga al disegno che 
abbiamo appena tracciato. 



Mezze trasparenze 
f^T\ Dobbiamo ora ren- 

J I dere trasparente la 
LJ traccia bitmap. Dal- 
la barra strumenti attivia- 
mo Trasparenza interatti- 
va. Con due clic del mou- 
se in sequenza stabiliamo 
punto di partenza e di ar- 
rivo. In base alla distanza tra 
i due punti varierà l'effetto: 
minore è la distanza, mag- 
giore sarà il contrasto. 










► lllustrator CS2 

FIORI FRESCHI 

Se vogliamo preparare un'illustrazione per il Web o per un biglietto augurale, 
un fiore va sempre bene. Vediamo assieme come realizzarlo sfruttando una 
semplice spirale e i riempimenti graduati di lllustrator. 



Spirali colorate 

® Diamo File/New per crea- 
re un nuovo documento 
800x600. Nella barra stru- 
menti prendiamo lo Spirai tool 
e tracciamo due spirali senza 
riempimento, con tratto di di- 
mensione 3 pt, che si sovrap- 
pongono: una più piccola verde 
in basso e una più grande rossa 
in alto. Colori e dimensione sce- 
gliamoli nella barra contestuale. 






Foglie sempre verdi 

f\ Prendiamo ora il Blend tool 

* I nella barra strumenti e clic- 

l J chiamo sulle due spirali per 

ottenere un riempimento graduato 
che simuli il fiore. Per creare la foglia 
creiamo due archi di due colori di- 
versi sul verde usando l'Are tool e 
sempre con il 8/end tool coloria- 
mola. Prepariamone quattro con di- 
mensioni diverse. 



Fiori rossi 

(ZT\ Aggiungiamo altre spi- 

I J Irali verde scuro per 
l_J creare dei filamenti ar- 
ricciati di abbellimento. Sele- 
zioniamo ora le foglie con il 
Selectìon tool e applichiamo 
l'effetto Effect/Distort and 
Transorm/ZigZag dove im- 
postiamo Size a 5 e Ridges a 
38. Attiviamo Absolute e Cor- 
ner. Infine, salviamo il lavo- 
ro con File/Save as. 




Colori personali 



Se vogliamo creare una tavolozza colore personalizzata in 
CorelDRAW X3, usiamo il comando Finestra /Tavolozze colo- 
re/Editor tavolozza. Nel pannello di controllo aggiungiamo i 
colori desiderati e quindi salviamo la nuova palette. 



□ Gestiamo i colori 



In base alle nostre esigenze possiamo intervenire sulle defini- 
zioni di colore di CorelDRAW X3. Con Strumenti/Gestione 
colore scegliamo il profilo per stampante, monitor, scanner e 
ottimizzare così la qualità dei nostri lavori. 



E Unità di misura per i righelli 

Per lavorare con precisione con Photoshop CS2 settiamo le 
unità di misura dei righelli e delle griglie in centimetri. Dal 
menu Editi Preferences richiamiamo i settaggi delle preferenze 
e nelle schede Units and Rulers e Guides scegliamo cm. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



fP>! Mobile 



Fai da te I Banda larga da passeggio 




Banda larga 
da passeggio 



L'ADSL non ce l'hai? Utilizza 
il telefonino per sfrecciare 
sul Web, più veloce dell'UMTS 



*o 



Tempo 

50 minuti 



Difficolta 

Media 



Cosa ci 
occorre 

Cellulare HSDPA 

■ La nostra scelta™ 

Motorola V3xx 

Quanto costa: €29900 
Sito Internet: www.tim.it 

A chi rivolgersi: TIM 

Tel. 199 501160 





^T 



LEGGI 
ANCHE. 



Su Win Magazine 100, 
a pagina 156, abbiamo 
mostrato i passi per 
utilizzare il telefonino 
come modem USB e na- 
vigare ad alta velocità 
su Internet. 



In Italia possediamo più cellulari ed 
automobili di tutti gli altri Paesi euro- 
pei, ma non riusciamo ad avere in 
tutte le case una connessione Internet a 
banda larga. La mancanza di un piano 
organico nazionale di ammodernamen- 
to delle centrali telefoniche ha fatto sì 
che a tutt'oggi sia difficilissimo, per 
molte zone di periferia e non solo, avere 
un accesso ad Internet tramite ADSL. La 
speranza delle famiglie italiane è ora 
legata al progredire della tecnologia 
senza fili Wi-Max, già in fase di speri- 
mentazione, capace di trasmettere dati 
alla velocità di 70 Mbps. Nell'attesa, 
però, possiamo consolarci con le "costo- 
se" connessioni UMTS/ HSDPA. 

Dati alla mano... 

L'HSDPA (acronimo di High-Speed Data 
Packet Access) rappresenta un'evoluzio- 
ne dell'UMTS, con velocità di trasferi- 
mento dati che raggiungono il limite teo- 
rico di 18 Mbps. In pratica, però, la mas- 
sima velocità raggiungibile al momento è 
di 3,6 Mbps, anche se è difficile spingersi 
oltre gli 1,1/1,3 Mbps in download e gli 
0,3/0,4 Mbps in upload. Tradotto in sol- 
doni vuol dire che potremmo scaricare 
file con velocità medie comprese tra i 25 
ed i 50 Kbps con punte di 70/80 Kbps al 
variare delle condizioni della rete. È vero! 
Sono valori risibili rispetto ad un'ADSL, 
ma a confronto di una connessione 56K 
non c'è paragone. In teoria, ovunque ci 
sia segnale UMTS c'è la possibilità di 
avere l'HSDPA. Non tutti i ponti telefoni- 
ci, però, sono ancora dotati degli appara- 
ti adatti (BTS - Base Transceiver Station), 
quindi la copertura avanza man mano 
che vengono effettuati questi aggiorna- 
menti tecnologici. Per connettersi è pos- 
sibile usare una Connect Card o un cellu- 



Banda larga da passeggio I Fai da te 



Mobile 



TARIFFE PREPAGATE PER LA CONNESSIONE UMTS/HSDPA 



Le offerte fiat degli operatori nazionali di telefonia mobile sono caratterizzate dalla presenza di limiti 


nel traffico dati. Mettiamole a confronto. 


p 


■fj^m 


^ 




windI 


O 

vociatone 




MAXXITIMWEB 
TIMERECHARGE 


MAXXITIMWEB 
FACILE RECHARGE 


NAVIGA 3 


MEGA 
300 


MEGA MEGA 
NOLIMIT 15.000 


INTERNET 100 
ORE IN LIBERTA 


INTERNET 15 ORE 
IN LIBERTA 


INTERNET UMTS 
IN LIBERTA 


TARIFFA 


PREZZO 


25,00 


20,00 


9,00 


8,00 


20,00 30,00 


30,00 


15,00 


30,00 


VALIDA PER 


30 giorni 


30 giorni 


30 giorni 


30 giorni 


30 giorni 30 giorni 


30 giorni 


30 giorni 


30 giorni 


LIMITI DI TRAFFICO 


Max 9 GB 


Max 500 MB 


Max 50 MB al giorno 


300 Euro 

(3eurocent/MB) 


3.000 Euro 15.000 Euro 

(3eurocent/MB) (3eurocent/MB) 


100 ore 
in UMTS 


15 ore 
in UMTS 


50 MB al giorno 


NOTE 


Navighi gratis in 
Internet tutti i giorni 
dalle ore 17:00 alle 
ore 9:00, e sempre 
nei week-end e nei 

festivi fino ad un 
massimo di 9 Giga 


Nessun limite di ora 

di connessione. 

Ricaricandosi entro il 

giorno di scadenza 

si ricevono 500 MB 

di bonus 


Valida solo in 
copertura UMTS Tre 


Circa 100 MB 
di traffico 


Circa 1 GB Circa 5 GB 
di traffico di traffico 


L'offerta si rinnova 

automaticamente 

ogni 30 giorni. 

Tempo calcolato 

su sessioni 

di navigazione 

da 15' 


Lbfferta si rinnova 

automaticamente 

ogni 30 giorni. 

Tempo calcolato 

su sessioni 

di navigazione 

da 15' 


Lbfferta si 

rinnova 

automaticamente 

ogni 30 giorni. 

Il traffico può 

essere effettuato 

anche su GPRS 



jss II cellulare come modem 

Usiamo il cavetto USB e il software Motorola Phone Tools, in dotazione con il modello V3xx, per configurare 
in automatico il telefonino come modem per PC. 





Tipo di installazione 

'■••■>•: -.- ■:■■: ■ ■ ■•■■•:■.: 




Ok MOTOROLA 


Selezionare l 


■: 








^Completa 




'>■■ ... . ! j . " :.' . r &. 
disco). 


. 


la quantità 


Personalizzata 








m 


-.'■. .'. : ■- • . ■-.::;■: - : - :-..: : 


. 


da installare. 






| < Indietro 


Avanti 


] | Annulla | 










■'■..■'.''■■ - ' .. 
' • ■ ■ ■ : ;-.■-.■: 



■.■.'":...:."..■■.■'".'.. -. -: • 



< Indietro ' Fine 



\ 



Seleziona un profilo 

'.*■. ; • a . ' ..-, :!• • . ili.- ■■ <; ■ \ (-/.<■:■ 



Profilo: Profilo | ■ : • 



I Nuovo.., | 



0K | Annulla | | Guida i Opzioni <■ 



Opzioni 

■ ■ . 



Avanti... avanti... 

* Inseriamo il CD-Rom del Motorola V3xx nel lettore 
del PC, attendiamo l'avvio della suite e sceglia- 
mo la lingua dell'interfaccia. Proseguiamo con un dop- 
pio clic su Avanti e, quando verrà proposto che tipo 
d'installazione scegliere, accettiamo quella Completa. 
Proseguiamo sempre cliccando sul pulsante Avanti. 




Benvenuti neinmtall azione guidata del 

MÉMtK 













CteDL 



Come collegare il cellulare? 

Ora decidiamo come collegare il cellulare al com- 
puter. In questo caso tratteremo la connessione 
via Cavo, utilizzando il cavo USB in dotazione col V3xx. 
L'alternativa è il Bluetooth, che non impegna una por- 
ta USB e non costringe a tenere il telefono vicino al PC 
(vedremo come farlo nel Macropasso B). 



Quasi arrivati 

Durante l'installazione non colleghiamo il telefo- 
nino al computer fino a quando non verrà richie- 
sto. Al termine dell'installazione lasciamo selezionate le 
voci visibili in figura. Ci verrà proposto di aggiornare la sui- 
te Motorola Phone Tools. Se non disponiamo dell'ADSL, 
lasciamo perdere: l'operazione sarebbe troppo lunga. 



Creiamo un profilo? 

Motorola Phone Tools permette di definire più 
profili, così utenti diversi possono utilizzare lo 
stesso telefono tenendo separate informazioni quali 
contatti, SMS, e-mail e così via. Se siamo gli unici ad 
usare il telefono, clicchiamo su OK dopo aver selezio- 
nato la casella Definisci come profilo predefmito. 




Pronti al via... 

Scegliamo Cavo e clicchiamo su Avanti. Ci sarà 
chiesto di accendere il telefono e collegarlo al 
PC. Facciamolo! Poco dopo il computer riconoscerà il 
cellulare ed installerà i driver precedentemente copiati. 
Qualche istante di attesa ed una perfetta riproduzione 
del Motorola V3xx apparirà sul desktop del PC. 



Internet sei mia! 

Cliccando sull'icona a forma di mappamondo 
Connessione Internet riceveremo un messag- 
gio relativo alla nuova connessione. Clicchiamo su SI e 
proseguiamo. Dopo qualche istante nella System Tray un 
avviso indicherà l'effettiva connessione ad Internet. Av- 
viamo il nostro browser preferito e iniziamo a navigare. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Mobile 



Fai da te I Banda larga da passeggio 



lare compatibile. Inoltre, tutti gli operato- 
ri di telefonia mobile offrono connettività 
HSDPA, tranne Wind, che solo nel 2007 
ha iniziato a investire per offrire tale ser- 
vizio nelle principali città. L'unico proble- 
ma di questa tipologia di connessione è 
legato ai costi, ai limiti di tempo e alla 
quantità di dati scaricabili, imposti dal 
piano tariffario e dall'abbonamento sot- 
toscritto col gestore. In ogni caso, con un 
utilizzo tradizionale (navigazione Web, 
posta elettronica e download di piccoli 
file) è difficile "sforare" i limiti previsti. 



... si naviga bene! 

Per testare questa tipologia di connessio- 
ne abbiamo usato il Motorola V3xx come 
modem HSDPA per PC. Useremo sia una 
connessione USB sia l'interfaccia Bluetooth. 
Il primo metodo è più sicuro e stabile. Il se- 
condo, invece, è da preferire se abbiamo la 
necessità di sistemare il cellulare vicino ad 
una finestra, per una migliore copertura di 
rete, o se vogliamo lasciare il telefonino sot- 
to carica mentre navighiamo. In entrambi 
i casi potremo ricevere ed effettuare tele- 
fonate senza alcun intoppo per la connes- 



sione dati. Per completezza, vedremo co- 
me usare la suite Motorola Phone Tools con 
la connessione USB poiché non richiede 
configurazioni particolari. Potremmo usar- 
la anche per il Bluetooth, ma per compli- 
carci un po' la vita e imparare cose nuove, 
scopriremo come configurare la connes- 
sione senza fili direttamente da Windows. 
In questo caso è necessario inserire ma- 
nualmente i parametri del punto di acces- 
so dell'operatore telefonico, che nel caso 
di TIM (scheda usata per le prove) è 
ibox.tim.it. 



ffluetootK] Connessioni senza fili 

Se disponiamo di una chiavetta USB Bluetooth, o di un notebook dotato di tale connessione, possiamo 
interfacciare il cellulare Motorola V3xx al PC e navigare in tutta libertà. 




Scegliere i servizi che verranno offerti da questo computer: 

-e ì:ve-t . ■ :-?-.' : : :-tt: :-=-e ■= :b.:-t e =:;=-: = T-erìS',":: 



ti 




W Port3 s^'iale Bluetooth 

0^Éj ^ 6ie ? - - ■ : ; 

|4j Cuffie 




Av viamo l'installazione 

Inseriamo nel PC il CD-ROM del cellulare ed 
eseguiamo l'installazione dei driver, anche in ca- 
so di avvisi relativi a driver non certificati. Quando ci sa- 
rà chiesto, o quando riceveremo un messaggio d'er- 
rore come quello in figura, colleghiamo la chiavetta 
Bluetooth in una porta USB libera e proseguiamo 



Scegliamo un nome 



Alla fine verrà chiesto di dare un nome al com- 
puter. Sarà con questo che verremo ricono- 
sciuti dalle periferiche Bluetooth. Quindi dovremo sta- 
bilire quali servizi rendere disponibili alle periferiche 
che si collegheranno. Assicuriamoci di selezionare 
Connessione remota. 



Trasmissioni protette 

Verrà proposta una nuova schermata di op- 
zioni. Selezionando Avvio automatico il servi- 
zio sarà subito disponibile; selezionando Connessio- 
ne protetta i dati saranno criptati per essere protetti da 
intrusioni indesiderate. Logicamente, per proteggere 
la privacy, è meglio attivare la protezione dati. 





Selezionare i servizi che interessano. \ 

1 seguenti servizi sono disponibili tramite ta periferica Bluetooth selezionata L 


ò 


questo servizio) 






^(Configurai 

| | \~2 Handsfree Voice Gateway 

□ r£i OBEXObjectPush 

□ *J7 Q8EX File Transfer 
Hill Image Push 






....... 











L- — 

r^nncirci 


*--■ * ^-* » 




^g==g 


mesi 



•*— — 

— ,« r= — - 



Alla ricerca del modem 

Dopo aver effettuato la ricerca di periferiche 
Bluetooth disponibili, inseriamo un codice di 
pairing e clicchiamo su Avanti. Inseriamo lo stesso 
codice anche sul cellulare e, fatto questo, selezionia- 
mo i servizi da attivare. Nel nostro caso Dial-Up Net- 
working Gateway. Il cellulare apparirà tra le Risorse 
di rete Bluetooth. 



Il punto di accesso TIM 

Da Start/lmpostazioni/Pannello di controllo 
clicchiamo su Opzioni modem e telefono e 

poi sul tab Modem. Selezioniamo il modem Blue- 
tooth e clicchiamo Proprietà. Premiamo sulla scheda 
Avanzate e nell'unico box presente inseriamo la strin- 
ga +cgdcont=1"IP""ibox.tim.it"„0 > 0. Chiudiamo e 
ritorniamo al desktop. 



Configurare la connessione 

Apriamo Risorse di rete Bluetooth dal desktop, 
clicchiamo col tasto destro del mouse sulla 
connessione e selezioniamo Proprietà e poi Confi- 
gura. In Numero di telefono inseriamo la stringa 
*99***1# e poi OK. Per avviare la connessione e 
navigare su Internet clicchiamo sull'icona presente in 
Risorse di rete Bluetooth e poi su Componi. 



I Win Magazine Giugno 2007 



PocketXpdf I Software 



Documenti, manuali, riviste, e-book: sfogliali sul display 
di palmari e smartphone Windows Mobile. Ecco come fare 

PDF sul PDA? 
Leggili così! 



Tempo 

20 minuti 



Difficoltà 



/O 



fflj® 



Se è vero che i vantaggi del formato 
PDF sono tutti nella compatibilità 
estesa e nel "peso" contenuto dei fi- 
le, perché non sfruttare palmari e cel- 
lulari con sistema operativo Microsoft per 
avere sempre a portata di mano i nostri 
documenti più importanti? 
Con PocketXpdf, valida alternativa ad 
Acrobat Reader, possiamo conservare 
nel taschino intere riviste e libri elet- 
tronici (anche Win Magazine, perché 
no!), per leggerli durante una pausa re- 
lax, per trascorrere un po' di ore liete 
durante i nostri viaggi, o per mostrarli ad 
amici e colleghi anche in assenza di un 
PC. E il tutto . . . senza spendere un cen- 
tesimo. Basta installarlo sul PDA ed il 
gioco è fatto! 



| PocketXpdf 



Apri 



Cartella: Tutte le cartelle ▼ Annulla 
Tipo: 



PDF Documents (*.pdf) 



Nonne * 
yitlllillal 
£éQ5_MQ... 
raro 



|Cart... | Data | Dirn 



09/04 1... 1B4 
16/03 2... 33É 




Apriamo un documento 

Per avviare PocketXpdf andiamo nella cartella 

2 Start Menu/Programmi. Una volta eseguito il pro- 
gramma, per aprire un file PDF sarà sufficiente ri- 
correre al menu File/Open, raggiungibile in basso a si- 
nistra. Il programma cercherà tutti i documenti PDF 
disponibili nella memoria del PDA, anche su memory card. 



Ins talliamo 
Aerogramma 

Estraiamo sul 
computer il con- 
tenuto del file Poc- 
ketXpdf.zip (presente 
nella sezione Mobile del 
Win CD/DVD-Rom). Lan- 
ciamo ActiveSync, clic- 
chiamo su Esplora, co- 
piamo PocketXpdf_0.5.0. 
cab sul PDA e, tramite 
Esplora File di Windows 
Mobile (raggiungibile da 
Start menu/Program- 
mi), tappiamo sull'ese- 
guibile per avviarne l'in- 
stallazione. 



n 






I] My Documents 


T 


Nome t 


n ,J i Preset 
Ir^i TomTom 
B UAContents 
O Video 
B Videos 
[§?3Italy 
lj]J Cartellai 
QLa 


06/04/07 
30/03/07 
30/03/07 


56,4 K 
10,0 K 
864 B 




U^PocketXpdF_0... 
(3 Registrazione2 
m\ sktools 
QJtunein-station 
( )un messaggio 


09/04/07 
30/03/07 
30/03/07 
30/03/07 
30/03/07 


1,12 M 
64,0 K 
185 B 
4,64 K 
231 K 









QUANTO COSTA: 

Gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

http://pocketxpdf. 
sourceforge.net 



IL SOFTWARE/' 



LO TROVI SUL \ 

gfCDrVfDVD 

PocketXpdf è presente nella 
sezione Mobile 



(SU 



UN LIBRO TUTTO 
DA LEGGERE 

Se ci interessano sol- 
tanto i contenuti te- 
stuali e non le illustra- 
zioni, in PocketXpdf se- 
lezioniamo il menu 
View/View text only in 
basso a sinistra. 




-*#** Trasforma il 




File View 



C3 &\ Q ^ 



m 1(1/2) PorketXp< 




W\ Associate PDF-Files with PocketXpdf 

\*/\ Always Hide 5crollbars 

\*/\ Antialiasing (needs file reload) 

\*/\ Use Hardware Buttons (needs restart) 
Map this button. . . to this function. . . 


B -r 5martscroll Up t 


| 5elect Button | 


Cancel OK 







E ora di leggere! 

Il programma è in lingua inglese, ma l'interfac- 

3 eia è semplice e intuitiva. Per cambiare pagina, 
basta tappare sui menu ad icona che rappre- 
sentano due libri in miniatura. Per zoomare utilizziamo 
le lenti d'ingrandimento Più o Aleno; con Drag Zoom 
possiamo effettuare la selezione manuale di un'area. 



Configurazioni su misura 

PocketXpdf può essere personalizzato tramite 

il menu File/Options. È bene mettere i segni di 

spunta alla voce Antialiasing, per migliorare la 

leggibilità del testo, e all'opzione Always Hide Scroll- 

bar, per nascondere le barre di scorrimento laterali ed 

incrementare così l'area di visualizzazione. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Mobile 



Fai da te I II telefonino diventa GPS 



Il telefonino 
diventa GPS 

Trasforma il cellulare in un completo sistema di navigazione 
satellitare. E se non legge le memory card... fai così! 



o 




LM estate si avvicina ed è tem- 
po di pianificare le vacanze. 
■ Anche quelle "fai da te" pos- 
sono essere prive d'inconvenienti: 
basta un navigatore satellitare 
per essere sicuri di giungere sem- 
pre a destinazione. Chi possiede 
uno smartphone, acquistando 
un kit con antenna e un pro- 
gramma di navigazione compa- 
tibile, può trasformare il telefo- 
nino in un completo sistema GPS. 



Alcuni modelli di cellulare, però, 
non permettono d'installare la 
memory card utile allo scopo, in 
quanto sono dotati di hard disk 
interno. Questa soluzione da un 
lato permette di archiviare un nu- 
mero maggiore di file multime- 
diali, ma dall'altro complica la 
procedura d'installazione dei soft- 
ware. Il Nokia N91, ad esempio, ap- 
partiene proprio a questa cate- 
goria di smartphone. Chi ne pos- 



siede uno deve per forza di cose 
rinunciare a trasformarlo in GPS? 
Certo che no! Con il kit Route 66 
Mobile 7 S60 V2/3 e un aggior- 
namento scaricabile direttamente 
dal Web, possiamo installare il 
programma anche sul disco rigi- 
do del Nokia N91. È sufficiente 
disporre di una connessione In- 
ternet e del cavetto USB per in- 
terfacciare il telefonino al PC. Ve- 
diamo come fare. 



Tempo 

60 minuti 

Difficolta 

Bassa 



Cosa ci 
occorre 



Cellulare 
Symbian S60 

La nostra scelta... 

Nokia N91 

Quanto costa: € 49900 
Sito Internet: www.nokia.it 

A chi rivolgersi: 

Nokia -Tel. 06 520801 

Kit GPS 

La nostra scelta... 

Route 66 Mobile 7 S60V2/3 

Quanto costa: €199,95 
Sito Internet: www.66.com 

A chi rivolgersi: 

Route 66 -Tel. 0699 268 162 




Q Installiamo il navigatore 

Basta scaricare un aggiornamento dal sito www.66.com e il Nokia N91 diventerà un perfetto sistema GPS. 
Ecco come installare Route 66 sui telefonini Symbian S60 privi di memory card, ma dotati di hard disk. 




F 



COLITE 66 Mcb ie 7 Upcater 



~ 1 



Select Memory Card drive (yunv) 

Setup hasdetec'. : 
hm ! mory Card. 



'.:■::..::. !"'.:'• :> f .;;r.- : .'. . :'.-:: '■" : ' ' "' ' .-:,■.. ; /r| 



| < Back I Next > Cancel 



Collegato come un hard disk 

Utilizziamo il cavetto USB del Nokia N91 per 
collegare il telefonino al PC. Sul display ap- 
pariranno una serie d'opzioni: selezioniamo Ar- 
chivio di massa e facciamo OK. Il cellulare verrà ri- 
conosciuto dal sistema come hard disk esterno e 
sarà possibile visualizzarlo nelle Risorse del com- 
puterai Windows. 



^ Tutti i file da copiare 

Inseriamo il CD col software Route 66 nel 
lettore del PC e copiamo il contenuto della 
cartella MULTI MEDI AC ARDI MAGE nella directory 
principale del telefonino. Andiamo, quindi, sul sito 
www.66.com/route66/support.php?cid=IT&sec=l& 
ssec=3 e clicchiamo su Download update per sca- 
ricare il file necessario all'installazione. 



^ A ggiornamenti da installare 

Clicchiamo due volte sul file Mobile! _S60 
_Update_7.0. 1 095_73.520.exe appena 
scaricato: partirà la procedura d'installazione del- 
l'aggiornamento. Non dobbiamo far altro che se- 
guire le istruzioni sullo schermo e selezionare il 
disco esterno che identifica la memoria del cellu- 
lare, nel nostro caso 4gbHack. 



Win Magazine Giugno 2007 



Il telefonino diventa GPSO I Fai da te 



Mobile 



Pronti a salpare? 




Per interfacciare il modulo GPS del kit Route 66 al Nokia N91 basta attivare la connessione 
Bluetooth. Fatto questo, scegliamo la meta delle vacanze e facciamoci guidare dal telefonino. 



1» ' 

1 ■* 


Preferiti 


r^mi^i 


Web 


m m 


ttat 




È 


* ® 


| ftp/m ni 


Indtfiro 


1 



Codice prodotto: 



[fltlIfllldlPTIli'.lllllliilli' 

pubbiiid/initi 



Annullare 



^ Attivazione del prodot to 

Dal telefonino andiamo nel menu Preferiti e avviamo l'ap- 
plicazione Route 66 Mobile 7. Il programma ci chiederà di 
scegliere la modalità d'attivazione: selezioniamo Attivare via SMS 
e inseriamo il codice presente sulla Quick Reference Card, che si 
trova nella confezione del kit. 




At tendiamo risposta... 

Aspettiamo con pazienza senza toccare nulla. Dopo alcuni 
minuti riceveremo sul telefonino un SMS col codice d'attiva- 
zione e sul display apparirà un messaggio che ci chiederà di accet- 
tare l'Esenzione da ogni responsabilità. Confermiamo con OK e pro- 
seguiamo per utilizzare il programma. 




GPS connesso in Bluetooth 

Accendiamo il modulo GPS trovato nel kit Route 
66, spostando la levetta su On, e avviamo il pro- 
gramma sul telefonino. Ci verrà chiesto di attivare la con- 
nessione Bluetooth: confermiamo per avviare la ricerca 
dei dispositivi raggiungibili. Selezioniamo il modulo 
BlueGPS e premiamo Sì per completare la procedura. 



C alcoliamo 
il percorso 

Andiamo nella fi- 
nestra Località utiliz- 
zando il joystick dello 
smartphone e dalle op- 
zioni disponibili sele- 
zioniamo Naviga verso. 
Nel campo di ricerca in- 
seriamo il nome della 
località da raggiungere, 
indicando anche la via 
e il CAP (separandoli con 
una virgola). Il pro- 
gramma cercherà tutte le 
corrispondenze dispo- 
nibili e le visualizzerà 
sul display. 







fs 


\ Località 

K w ^2 


1 

1 ìlio 

1 

1 azio] 


J 00059 [T revignano Ri 
W — J Lazio] 


1 * 4.<u25 [T revigna no; PaUnza 
I 1 — -W Parma; Emilia Romagna 

roma, trevi 

1 

■Orwinni Inrtiati « 

■ ''l'/MMII v 



QUANTO DURA 
Il CODICE? 

Lo stesso codice pro- 
dotto può essere usato 
sullo stesso telefonino 
per quante volte si vuo- 
le. È possibile, poi, uti- 
lizzarlo su un secondo 
cellulare solo a distan- 
za di 1 settimana dalla 
prima attivazione. 
Possiamo, infine, asso- 
ciarlo ad un terzo 
smartphone solo a di- 
stanza di 1 mese dalla 
prima attivazione. 

METTI DA PARTE 
IL MESSAGGIO 

Conserviamo l'SMS col 
codice d'attivazione, 
per effettuare una se- 
conda installazione del 
programma di naviga- 
zione, qualora fosse ne- 
cessario, ad esempio in 
seguito ad un aggiorna- 
mento del firmware o 
ad una formattazione 
del cellulare. Operazio- 
ni, queste, che obbliga- 
no alla reinstallazione 
di tutte i programmi. 

PUNTI 
D'INTERESSE 

Il programma di navi- 
gazione dispone di una 
serie di punti d'interes- 
se divisi per categorie 
come alberghi, distribu- 
tori di carburante e al- 
tro. In questo modo è 
possibile effettuare 
una ricerca per trovare 
quello più vicino alla 
propria posizione. 
In casi d'emergenza, 
ad esempio, può essere 
utile raggiungere facil- 
mente una farmacia o il 
pronto soccorso. 



Portaci 
a meta! 

Non resta che sele- 
zionare la località corri- 
spondente alla nostra scel- 
ta e premere il joystick. Sul 
display del telefonino verrà 
mostrato il percorso da 
seguire, calcolato prenden- 
do come posizione iniziale 
quella rilevata dal modulo 
GPS. Verranno mostrate le 
indicazioni da seguire, il 
tempo e la distanza da 
percorrere. 



66 Strada senza denomina. 



Trieste 




reirignano; Pala.», 

„ a , Pescara 
Perugia 



00:21 
06:35 = 
m 1 580km 

■ 1. 43025 [Tralignano; Palan... 



Personaliz za 
il percórso 

Dal menu Località è 
possibile impostare la tipo- 
logia di percorso da calco- 
lare. Di default Route 66 
cerca quello più veloce in 
auto (in riferimento al 
tempo), ma se vogliamo 
impostare quello più breve 
(per Km) o pedonale è suf- 
ficiente cliccare sul joystick 
del telefono e scegliere 
l'opzione desiderata dal 
menu Tipo di percorso. 




Win Magazine Giugno 2007I 



Mobile 



Software I Fring 



Hai un abbonamento fiat per navigare col telefonino? 
Sfruttalo per telefonare gratis su MSN, Skype e Google Talk 

MultiVolP 

dal cellulare 



Tempo 

30 minuti 



Difficolta 

Media 



O 



QUANTO COSTA: 

Gratuito 

IL SITO UFFICIALE: 

www.fring.com 



Se hai un abbonamento fiat 
GPRS/UMTS e sei in posses- 
so di un telefonino con siste- 
ma operativo Symbian (Nokia), 
puoi installare sul cellulare un pro- 



gramma gratuito, Fring, per effet- 
tuare chiamate VoIP, senza paga- 
re un centesimo in più rispetto al- 
l'abbonamento fiat. Potrai con- 
tattare gli amici via MSN, Skype e 



Google Talk, direttamente dal te- 
lefonino. E se disponi di credito 
SkypeOut puoi effettuare telefo- 
nate anche su numeri di rete fissa 
e mobile. 



Qyfrmg 



Join fring 

in J easy stepsf 

1 fili n» yuur tolals 



2 downtoid frmfl vm SMS 



3 l'iinll ' i- J-:<-i 



«A 

1" frfil» | I 



1 



Scarichiamo il programma 

Colleghiamoci al sito www.fring.com e clicchiamo sul link 

1 download, in alto. Nella pagina successiva compiliamo il 
modulo scegliendo il modello del telefonino (nel nostro ca- 
so un Nokia N70), il Paese, digitiamo il numero di cellulare e un in- 
dirizzo e-mail valido per ricevere il supporto al programma. Clic- 
chiamo su Join per proseguire. 

MSN Seri/ice Setup 

Enter your user-id and password 



MSN user ID: 
Dl2@hotirail.coml 

MSN password(case sensitive) 

Configuriamo i servizi 

In seguito dovremo configurare i servizi di Google Talk, Skype 

3 ed MSN per chiamare i nostri contatti tramite Fring e la con- 
nessione GPRS del telefonino. Quindi, selezioniamo di volta in 
volta uno dei servizi (a seconda dei contatti da chiamare) e immettia- 
mo la nostra User e Password. Il programma verificherà la correttez- 
za dei dati e si col legherà al servizio. 




Download e installazione 

Dopo alcuni secondi riceveremo un SMS sul telefonino, con 

2 un link nel corpo del messaggio. Apriamolo col browser pre- 
definito del cellulare: partirà automaticamente il download 
del programma e, al termine, avrà inizio la procedura d'installazio- 
ne. Al primo avvio di Fring ci verrà chiesto di scegliere una User e 
una Password per utilizzare il programma. 



frtng m 



fring te^t cali 
Q ÌL=47I<<d*ria«[ 
Q Gianluc a 
19 giorgìa 

giorgìa_20 



fL 



fring 



0984404?<9 
Cai! igr min* ieri 



- i 



Chiama a costo zero 

Dopo aver configurato i vari profili, Fring elencherà i nostri con- 
tatti con un'icona di stato accanto al nome (in chiamata, on- 
line, occupato e off-line). Per telefonare via VoIP sarà sufficiente 
selezionare il contatto e andare in Options/Call. Per i contatti che stan- 
no utilizzando a loro volta Fring sarà possibile controllare la qualità del 
segnale disponibile per la chiamata. 




)UANTO 
I COSTA? 

Il traffico dati di una 
chiamata di 10 minu- 
ti con Fring è di circa 
1 MB. Se non si dis- 
pone di un abbona- 
mento fiat, il costo si 
aggira tra 3 e 6 cen- 
tesimi di euro per KB 
inviato/ricevuto (di- 
pende dall'operato- 
re). Quindi, 10 minuti 
possono costare da 3 
a 6 euro. 

SU FISSI 
E MOBILI 

Per chiamare i nume- 
ri fissi e mobili con il 
servizio SkypeOut è 
sufficiente andare in 
Options/Dial 
SkypeOut e digitare 
il numero comprensi- 
vo del prefisso inter- 
nazionale (+39 per 
l'Italia). 

IL GPRS 
NON E IL WAP 

Gli operatori mobili 
distinguono tra navi- 
gazione GPRS e WAP. 
Se si usa quest'ulti- 
ma, anche disponen- 
do di un abbonamen- 
to fiat GPRS, il traffi- 
co dati generato ver- 
rebbe comunque sca- 
lato dal credito tele- 
fonico. Per configura- 
re il telefonino per la 
navigazione GPRS bi- 
sogna chiedere assi- 
stenza al proprio 
operatore di telefo- 
nia mobile. Con Tim, 
ad esempio, è suffi- 
ciente selezionare il 
punto d'accesso 
IBOX.TIM.IT. 



Win Magazine Giugno 2007 



Sapevi che... 



Mobile 



i£^ 



*-v 




4M Windows Mobile: configuriamo la posta elettronica 
in uscita e rimediamo alle cattive installazioni ricreando 
manualmente i collegamenti agli applicativi 



r T Ktobile 



STOP Al LINK INVISIBILI 

L'installazione di un software sembra pienamente riuscita, ma l'icona 
dell'applicativo non compare nella cartella Programmi? Chiediamo aiuto ad 
una vecchia funzione di Windows Mobile e ripristiniamo il link in pochi passi. 



Esploriamo il file system 

Ipotizziamo di aver installato l'ap- 
plicazione Opera Mobile su me- 
mory card, il cui collegamento è an- 
dato perduto durante la procedura. Dalla 
schermata principale, tramite lo Start Me- 
nu, andiamo in Programmi e lanciamo 
Esplora file: ora possiamo sfogliare il file 
system del PDA, proprio come faremmo 
con Risorse del computer di Windows XP 



3 I P 

Attività Calcolatrice 



[I] Mostra , 




w \ Esplora fife ar> §2 1J| ■ 


|1] Opera t r 








Taglia 


Rinomina 
Elimina 


Invia... 
Trasmetti file... 



Scoviamo il programma 

Il menu principale di Esplo- 
ra file è posto in alto a si- 
nistra, sulla barra di navi- 
gazione. Da qui raggiungiamo la 
cartella Dispositivo/Scheda di me- 
moria/Programmi/Opera. Grazie 
alla tipica icona che lo rappre- 
senta riconosciamo il program- 
ma: tappiamo (clic col pennino) 
e teniamo premuto sul .exe di 
Opera, quindi dal menu conte- 
stuale selezioniamo Copia. 



Come il Copia/Incolla 

Sempre con Esplora file 

dobbiamo raggiungere la 
cartella di sistema Programmi. 
la troveremo nel percorso Win- 
dows/Start menu. Scorriamo l'elenco 
degli applicativi fino in fondo per 
raggiungere uno spazio vuoto. 
Tappiamo tenendo premuto e dal 
menu contestuale selezioniamo 
Incolla collegamento. L'icona di 
Opera apparirà come per magia. 



— * 

Pocket MSN 

CEP PocketXpdf 
PowerPoint M... 

£]SIM Manager 
^Streaming Me.. 

^TCPMP 
TomTor 

*% Voice S[ 



28/08/06 30 8 

09/04/07 59 8 

01/03/07 118 

01/03/07 25 8 

01/03/07 33 8 



Aggiorna 
Mostra tutti i file 

Incolla 



vSnap 
[wjWord r 

3 2 'p 



Incolla collegamento 



r T M5bile 



MANDAMI UN'E-MAIL! 

La posta elettronica dei PDA phone Windows Mobile è una delle funzioni più 
utili della piattaforma mobile Microsoft. Ecco come impostare i parametri SMTP 
così da poter inviare e-mail, non soltanto riceverle, utilizzando una USIM H3G. 



SMS, e-mail oMMS? 

Diamo per assodato l'aver con- 
figurato un account di posta elet- 
tronica. Non resta da settare che 
il server della posta in uscita sul di- 
spositivo mobile. Dallo Start menu di 
Windows Mobile, richiamiamo Outlook 
tappando sulla voce Messaggi. Accer- 
tiamoci di essere nella cartella Altro 
(P0P3/IMAP) del programma, selezio- 
nando il primo menu a tendina posto 
in alto a sinistra. 



Posta in arrivo t 



^ inr"ormativa@sell... 10/04/07 2/4K 

Banca Sella - Bonifico n. 0057 



E>7 informati v... 10/04/07 2/4K 
Banca Sella - Bonifico n.005719... 

^ iTunesStore 10/04/07 3/29K 
La tua ricevuta #5515038 



r£7 maurav@b... 09/04/07 4/257K 
Vizia la tua mamma con un To... 

£P* Smartphon... 09/04/07 3/42K 
Windows Mobile Update (04/09... 



g Gianvincen... 09/04/07 



3K 



[>7 jack. (icj... 09/04/07 
Fnrhfil Wphsihp 



3/7K 




SMS 
I* Posta Outlook 



MMS 

Nuovo account.. 



ccount Messaggio Indirizzo Memorizz i ^ \ ► 



Inseriamo la stringa SMTP 

Partendo da Menu raggiungiamo 
Strumenti/Opzioni e pratichiamo 
un tap (l'equivalente di un clic) sul- 
l'account P0P3/IMAP contrassegnato da 
un asterisco. Lanciato il wizard andiamo 
Avanti fino al quarto passaggio e nel 
campo Posta in uscita inseriamo la strin- 
ga smtp.tre.it (noi abbiamo usato una 
scheda H3G). Per gli altri gestori leggi la tip 
"SMTP di altri operatori?", in basso. 



Spediamo una verifica 

Dopo aver tappato su Fine, 
in basso a destra, e suc- 
cessivamente su Ok, ci ri- 
troveremo nella cartella dell'ac- 
count P0P3/IMAP. Creiamo un'e- 
mail di verifica selezionando Nuo- 
vo in basso a sinistra e, al termine 
della stesura, tappiamo su Invia. 
Infine, tornati alla schermata prin- 
cipale di Messaggi selezioniamo 
Invia /Ricevi da Menu. 



^ informativa@sell... 10/04/07 
Banca Sella - Bonifico q, 



£7" informai: 
Banca Se 



£7" iTunes Si 
La tua rii 



2/4K 



[P" mauravlj 
Vizia la t 



W Smartph 
Windows 



j Gianvinc 
R: news 



Elimina 

Rispondi 

Rispondi a tutti 

Inoltra 

Sposta... 

Segna come da leggere 

Non scaricare 



£7 jack. {A 



I*™*! Sogni d'oro da zio Bill 

Non puoi spegnere il PDA Windows Mobile perché così 
facendo la sveglia del Calendario non funzionerebbe più? 
Tappa in alto sull'icona GSM (le "tacche del segnale") e sulla 
finestra che appare seleziona Attiva modalità aereo. Le funzio- 
ni del PDA resteranno attive, ma nessuno potrà telefonarti nel 
cuore della notte. 



I*™*! Ti chiamo con un tap 

Quando creiamo un nuovo appuntamento in Windows 
Mobile, da Start Menu/Programmi/Calendario, tappiamo su 
Nuovo e nel tab Note inseriamo il numero nel formato 
te/: 7 23456789 (senza spazi fra tei: e le cifre). Così potremo 
chiamare i numeri registrati con un solo tap. Funziona anche 
con Note ed Impegni. 



1*™*! SMTP di altri operatori? 

Come abbiamo visto nei tre passi in alto a destra ("Mandami 
un'e-mail!), per configurare lo smartphone all'invio dei mes- 
saggi di posta elettronica è necessario inserire il server SMTP 
del proprio operatore di telefonia mobile. Per TIM è 
mail.posta.tim.it, per Vodafone è smtp.net.vodafone.it, mentre 
per Wind bisogna usare mail.libero.it. 



Win Magazine Giugno 2007 




Internet 



Fai da te I Microsoft: meglio di Google 






# Microsoft: 
meglio di Google 




Con la funzione Bird's Eye di Live 
Locai voli basso e spii il mondo 
a 27 metri dal suolo 



Tempo 

30 minuti 



Difficolta 

Bassa 



O 



S 



tai cercando casa e vorresti dare un'oc- 
chiata ai nuovi quartieri della città? Hai 
intenzione di prenotare un apparta- 
mento al mare, ma le poche foto che hai visto 
sui depliant non bastano per darti un'idea 
della località turistica? Prima di fare un pas- 
so avventato e di ritrovarti con "vista mare 
più fogna a cielo aperto" dai una sbirciata con 
le mappe satellitari disponibili sul Web. Per 
farlo, fino ad oggi abbiamo usato i servizi di Goo- 
gle (Google Mappe, http://maps.google.it e 
Google Earth http: / / earth.google.it) , che per 
primo ci ha offerto la possibilità di visitare 
virtualmente i posti più incantevoli della Ter- 
ra, con una risoluzione da lasciare a bocca 
aperta (si vedono persino le automobili par- 
cheggiate). Oggi, però, è il momento di Mi- 



E In picchiata su 



Con la modalità 

Bird's Eye, 

Microsoft Live 

Maps 

ci consente 

di "volare" 

a meno di 30 

metrj da terra. 

E come se 

osservassimo 

la scena 

dal tetto 

di un palazzo 

di 10 piani! 

Ecco come 

spiare. 




^ Ops, mi sono perso 

<l Colleghiamoci al sito http://maps.live.com, digi- 
tiamo il nome della città che ci interessa (Mila- 
no) nel campo di ricerca Enter City e diamo Invio. Per zoo- 
mare usiamo la rotella del mouse, per spostarci tenia- 
mo premuto il tasto sinistro e trasciniamo l'immagine. Se 
ci perdiamo, osserviamo la minimappa. 



Microsoft: meglio di Google I Fai da te 



Internet 



crosoft Live Maps, il nuovo servizio di mappe 
satellitari on-line, disponibile all'indirizzo 
http://maps.live.com. Per il momento l'in- 
terfaccia è in inglese e la mappatura non è al- 
trettanto dettagliata rispetto a Google, ma è si- 
curamente la scelta giusta per il nostro scopo. 
Grazie alle numerose funzioni, con Live Maps 
possiamo inserire annotazioni sulla cartina, 
trovare i divertimenti più vicini a casa, sco- 
prire scorciatoie per arrivare prima alla spiag- 
gia o segnare le aree in cui c'è la più alta con- 
centrazione di belle ragazze. Prepariamoci a 
dire addio a mappe cartacee e pennarelli! 

Sempre più in basso 

Ma una visuale dall'alto, perpendicolare al 
terreno, non sempre dà l'idea corretta sulla 
morfologia di un terreno. Magari prenotia- 
mo on-line una "casa a 50 metri dal mare" 
per scoprire poi che tale distanza è quella di 
uno strapiombo che creerebbe seri proble- 
mi anche ai tuffatori della nazionale italia- 
na. Con Microsoft Live Maps abbiamo a 
disposizione due nuove visuali, oltre a quel- 
la perpendicolare cui siamo già abituati con 
Google. Troviamo infatti la vista 3D del ter- 
reno, attivabile con un semplice plug-in per 
Internet Explorer, e la novità più succosa, 
dal nome "Bird's Eye" per visualizzare foto 
aeree in prospettiva, scattate a poche deci- 
ne di metri dal suolo. Come se non bastas- 
se, in modalità Bird's Eye possiamo osserva- 
re lo stesso soggetto lungo i quattro punti 
cardinali (Nord, Sud, Est e Ovest). Sembrerà 
davvero di essere sul posto! 



EEEZE 

Contiene i risultati 
delle ricerche 
ed i percorsi 




3 Oriving direction* 


X 


Clear Reverse Send ■» 


■rto ■- 


ISlDepart cn Via Ima -:: 

■{pi (ì-, et* -West) ~ • 


■ 


A Tum RIGHT (East) ente Cesa 

Grosseto (0,2 mi) 
A Tum LEFT (Nortta) orto Locai 
W -cadisi 

A Tum RIGHT (Basti erte Ccsc 
w Grosseto (1.1 mi) 




A Read mhm Amm :c Un 
isad(M 

A Tum LEFT (Nc-tr i erte Ccsc 
w Vercelli ( 1.5 mi) 


1 


A Keep STRAIGHT onte Loca* mmi 

A Bea' LEFT (No-th'l orto Locai 

A Keep STRAIGHT erto Ad [t*«] 

A Teli -c-ad* ttn cr A4 -;E64] 

^ (Basti (60.7 mi) 

A Stav on Ai [E£*] (East) towards 

A4 .•' ve-ei.a Milana Snfera 

(2,5 mi] 


A Ta*:e K.amr- ero: U [AUasttadri 

dei Laghi] towa-ds Milano / Viale 

Certosa (Ì.Smi) 


V 


Niles | Kilometers 




Welcome 1 


< 



collections • Drtvmg dtrections Traffic Locate me Bhare • Pnnt m 

, San O-r-a \a™lnp° ■ tiPanSan 

' ■-,,■«■,- r] "^'V '™ Scratch pad 

f Badgioi fli syemr 

\ómf / CWBw -l'/ir ijnsaved collectton ■ 

Mimiche > iàninzora 



lui il,.. ' °V .1 ■-' Bellr.no 

a M,lar, ... ... eVp . q ,, r|? \| ulna iLiigano c ° R, 

/ ° ■■* S _ •> t.'f-ir.Qi: ■ 



;: 2007 Microsoft Corporation Privacy 




Share • Hap ali Clear 



Colosseo (ancient site), Rami 
Lazio, Italy 



ie* vr 



^H m 

Plagili * +" + . L* ^ — -i- ,« 



?^ter r - 



<' r Virtual Ear h"Wit a 
Code of Corn uct Lei al Trademark.; De^elopers 



BARRA DEGÙ STRUMENTI 



Da qui possiamo scegliere il 

livello di zoom e la modalità 

di visualizzazione (tra cui la 

visuale Bird's Eye) 



— 

Per tenere sotto 
controllo la zona che 
stiamo osservando 




Internet 



STRUMENTI DI DISEGNO 



Consentono di aggiungere 

indicazioni alla mappa 

e di formattare i testi 

delle note generali 



strade, vicoli e palazzi! 




^ mia bela Madunina... 

<j Abbiamo a disposizione tre visuali: Road ci mo- 
stra le strade ed i confini regionali, Aer/o/ visua- 
lizza il territorio sotto forma di immagini, Hybrid unisce 
il meglio delle due visuali mostrando le strade principali 
direttamente sulle immagini. Clicchiamo Hybrid e spo- 
stiamoci fino ad inquadrare il Duomo di Milano. 



A volo radente 

3 Microsoft Live Maps offre una nuova visuale per 
"volare" ad un'altezza di 27 metri dal suolo (per 
il momento solo sulle città più importanti). L'icona Bir- 
d's Eye si trova sulla barra degli strumenti 2D: diventa co- 
lorata solo se è disponibile. Raggiunto il Duomo clic- 
chiamo il pulsante Bird's Eye e... voliamo! 



Osser va zione a 360 gradi 

jl Bird's Eye offre 2 livelli di zoom: óOYds (circa 
55 metri) e 30Yds (circa 27 metri) controllabili con 
la rotellina del mouse. Come al solito possiamo spo- 
starci trascinando la mappa. Per ruotare la visuale sui 
quattro punti cardinali, invece, clicchiamo sui pulsan- 
ti corrispondenti N (Nord), E (Est), S (Sud), W (Ovest). 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Internet 



Fai da te I Microsoft: meglio di Google 



<HD Affìtti e acquisti oculati 



INTERFACCIA 
AFFOLLATA? 

Mentre usiamo Live 
Maps, la sidebar a 
sinistra raccoglie la 
cronologia delle no- 
stre azioni, conser- 
vando i risultati del- 
le ricerche. Col pas- 
sare del tempo po- 
trebbe diventare in- 
gestibile: è bene 
chiudere le indica- 
zioni che non servo- 
no più cliccando sul- 
la X posta accanto 
al titolo di ogni se- 
zione. 

CONDIVIDI 
LE NOTE 

Con il pulsante Sign 
up nello scratchpad 
possiamo registrare 
un account Live ID, 
che ci consentirà di 
salvare le nostre no- 
te e ricaricarle in 
qualsiasi momento. 
Possiamo anche in- 
viarle tramite e-mail 
ad un amico cliccan- 
do su Share e sele- 
zionando l'opzione 
Setid in e-mail. 

VIAGGI 
COL MOUSE 

Live Maps consente 
di realizzare un per- 
corso in modo visua- 
le senza conoscere 
gli indirizzi. Clicchia- 
mo col tasto destro 
del mouse su un pun- 
to di partenza della 
mappa e scegliamo 
Drive front, quindi 
indichiamo l'arrivo 
cliccando su un altro 
punto e scegliendo 
Drive to. Per conclu- 
dere premiamo Cet 
Direction nella side- 
bar. 

GRANDE 
FRATELLO BILL 

Clicchiamo sul pul- 
sante Locate Me: il 
sistema ci localizze- 
rà sulla mappa uti- 
lizzando l'indirizzo 
IP fornitoci dal no- 
stro provider Inter- 
net. Non sempre la 
localizzazione è pre- 
cisa, ma quantome- 
no sapremo da dove 
passano i nostri dati 
per raggiungere la 
Rete! 



Casa vista mare con dirupo da 50 metri? A scatola chiusa è possibile. Prima di firmare contratti, 
diamo una sbirciatina con le mappe Microsoft. E già che ci siamo, cerchiamo gli svaghi più vicini. 




^ Iniziamo dalle fondamenta 

Digitiamo il nome della città nel campo di ricerca (Marina d'An- 
dorra), diamo Invio ed inquadriamo la zona in cui acquista- 
re/affittare la villetta al mare Apriamo lo Scratchpad da Collections/Open 
e clicchiamo sull'icona della bandiera. Selezioniamo sulla mappa il 
punto d'interesse, inseriamo una descrizione e clicchiamo Save. 



few*. 



7< 




m m ■« 

1 • 



Tanto svago e niente lavoro! 

3 La città ci offre diverse aree interessanti da visitare: la spiaggia, 
il parco, il mercatino... Non ci resta che evidenziarle per trovar- 
le in un attimo. Selezioniamo lo strumento Area, clicchiamo con il 
mouse sui punti del perimetro e premiamo ESC per concludere. Se- 
lezioniamo l'area ed usiamo lo strumento Fili per cambiarne il colore. 




Qui c'è la cassiera carina! 

Cliccando su uno dei centri evidenziati si apre una finestra con 
le informazioni di cui abbiamo bisogno ed una minimappa del 
quartiere circostante. La pagina mette a disposizione anche le recen- 
sioni degli utenti che ci sono già stati. Se abbiamo un account Windows 
Live ID (per registrarne uno: http://login.live.com), possiamo lasciare 
un'opinione cliccando su Write Review. 



^ T roppo sole dà alla testa... 

Siccome vorremmo evitare di camminare per ore sotto il sole co- 
cente, controlliamo quanto dista dalla spiaggia. Selezioniamo lo 
strumento Patti e tracciamo una linea cliccando con il tasto sinistro sui 
punti di inizio e fine, quindi premiamo ESC. Per fortuna si tratta solo di 
200 metri. Più che accettabile! 



□ 


!—..—...■. — .. f 




«UMnaw™ 









^ Nuotare stimola l'appetito 

w. Il sole e il mare sono uno spettacolo, senza contare le belle ra- 
gazze in bikini, ma prima o poi dovremo anche mangiare! Di- 
gitiamo Ipermercato nel campo Search For Business e diamo Invio. 
Nella sidebar e sulla mappa appaiono i centri commerciali in zona. 
Posizioniamo il puntatore su uno di essi per vederne i dettagli. 







j^ Saltiamo in macchina e via 

• A questo punto mancano soltanto le indicazioni per riuscire 
a raggiungere l'ipermercato. Posizioniamoci con il cursore del 
mouse sulla nuova abitazione e scegliamo l'opzione Drive From, 
quindi posizioniamolo sulla bandierina del supermercato e sele- 
zioniamo Drive To. Nella sidebar facciamo clic su Get Directions 
e... seguiamo le indicazioni! 



I Win Magazine Giugno 2007 



Microsoft: meglio di Google I Fai da te 



Internet 



II giro del mondo in 3D 

Microsoft Virtual Earth 3D permette di visitare virtualmente i monumenti e le città più importanti del mondo. 
Facciamo una gita al Colosseo e poi... tutti al mare a Miami Beach! 




Un nuovo giocattolo 

* Dirigiamoci alla zona di nostro interesse: di- 
gitiamo Colosseo nel campo di ricerca e 
diamo Invio. Abilitiamo la visuale Hybrid per ca- 
ricare l'immagine del terreno e clicchiamo sul pul- 
sante 3D. Premiamo sulla barra di avviso che ap- 
pare in alto nella finestra di Internet Explorer e sce- 
gliamo Installa controllo ActiveX. 



A tutta birra! 

- Alla richiesta Installare il software? clic- 
chiamo Installa, quindi concludiamo l'in- 
stallazione con Finish. La prima schermata di Vir- 
tual Earth ci chiede il livello di qualità della grafi- 
ca. Se la scheda video lo consente, clicchiamo su 
Quality per visualizzare anche le texture dei palazzi 
e non solo la loro forma geometrica. 



^ Manca solo il traffico... 

2 Per spostarci di lato nell'ambiente tridimensio- 
nale, trasciniamo la mappa con il mouse (la 
rotellina controlla lo zoom). Dalla barra degli strumen- 
ti scegliamo una delle tre visualizzazioni predefinite, ad 
esempio Look toward horizon. Possiamo anche per- 
sonalizzare la visuale tenendo premuto CTRL men- 
tre trasciniamo l'immagine in alto o in basso. 



M.!,;HI^AIM:<.H.mJI,MJ;l ! l.iMJII ! !llilH.I.'.l,»IH.M^Jmi71 



Google, con il software Google Earth, e 
Microsoft, con il nuovo Virtual Earth 3D, 
offrono un servizio per visitare in ma- 
niera virtuale ogni angolo della Terra, 
con pochi clic del mouse. Ciascuno di 
essi però, come sempre accade, ha i suoi 
pregi ed i suoi difetti. Google Earth è un 
programma a sé stante che ha nella ve- 
locità il suo cavallo di battaglia: le map- 
pe vengono caricate in un attimo e sem- 
bra di poter ruotare il mondo con le ma- 
ni. Le mappe sono molto più complete, 
grazie all'età più avanzata del progetto: 
in certe aree possiamo arrivare a livelli di 



dettaglio sorprendenti, fino a vedere i 
pedoni sui marciapiedi. Inoltre, le infor- 
mazioni sulle locazioni sono contorna- 
te di collegamenti al Web. Per le città 
d'arte, ad esempio, ci sono i link a Wiki- 
pedia; funzione molto utile per gli studenti 
o per chi sta pianificando un viaggio cul- 
turale. Microsoft Virtual Earth è invece 
un componente aggiuntivo per Internet 
Explorer ed è un po' più lento di Google 
Earth nel caricare i paesaggi 3D. Dispo- 
ne però di tutte le funzionalità di Micro- 
soft Live Maps, offrendoci così la possi- 
bilità di prendere nota dei percorsi appuntati 





Piazza San Marco a Venezia vista da Google Earth. 



Con Microsoft voliamo in picchiata sul 



nello scratchpad. Come si vede dalle fo- 
to, sebbene Google Earth presenti un li- 
vello di dettaglio invidiabile, la nuova 
modalità Bird's Eye introdotta da Micro- 
soft definisce un nuovo concetto di rea- 
lismo, che permette di distinguere ogni 
palazzo come se fossimo in volo sulle cit- 
tà più suggestive del mondo. C'è da di- 
re però che la modalità Bird's Eye è dis- 
ponibile, al momento, solo sulle aree 
più importanti della Terra, ma di sicuro Mi- 
crosoft colmerà questa lacuna. È solo 



di San Marco. 



questione di tempo! Non ci resta che at- 
tendere per vedere la contromossa di 
Google, forse con visuali ancora più rav- 
vicinate, o con nuovi servizi di annota- 
zione. Cosa si inventeranno per il futu- 
ro i titani delle immagini satellitari via 
Internet? Aumenteranno ulteriormente 
i livelli di zoom? Scenderanno sotto l'at- 
tuale soglia dei 27 metri dal suolo? Ri- 
usciranno addirittura a spiarci mentre 
facciamo la doccia? Chissà! Nel dubbio... 
meglio chiudere la finestra! 



Win Magazine Giugno 2007I 



Block Notes I Vacanze dal Web 



0* Internet 



Vacanze dal Web 

Località, alberghi, biglietti d'imbarco e itinerari turistici. 

Con i nostri consigli, la villeggiatura perfetta è a portata di clic 

Quo vadis 



IPer prima cosa scegli la meta dei 
tuoi sogni. Il mondo è grande, 
quindi perché non consultare 
una mappa globale? Quella che tro- 
vi su www.gamedesign.jp/flash/ 
wo ri d m a p/wo ri dmap.html ti mette 
a disposizione anche un simpatico 
videogioco per ripassare la geo- 
grafia! Una volta scelta una na- 
zione d'interesse, consulta l'ar- 
chivio vacanziero che trovi su 
www.turistipercaso.it/viaggi/ 
mappamondo/default.asp. 



Mettiti le ali 




3 



Ok! Destinazione scelta. Ora, però, devi trovare un modo per raggiunger- 
la. Spesso l'aereo è la soluzione più comoda. Prima però informati con 
www.google.it se esistono voli diretti per la destinazione: ti basta inserir- 
la nel motore di ricerca per 
trovare e consultare la pa- 
k gina ufficiale dell'ente 
del turismo. Quindi cer- 
ca e prenota i voli neces- 
sari, rigorosamente low 
cost, sfruttando 
www.v0la2ratis.com. 




Che ne pensano 
gli altri? 

5 Si dice che la qualità di un sog- 
giorno vacanziero dipenda mol- 
to spesso da quella delle sue 
strutture. Verificalo da te consultando 
www.holidaycheck.it. Una volta 
scelta la tua meta, cercala nel suo 
archivio e focalizza la tua atten- 
zione sui luoghi specifici da visita- 
re: otterrai la lista delle strutture pre- 
senti, con tanto di valutazioni dei turi- 
sti che ne hanno già fruito! 

I Win Maqazine Giugno 2007 




Vediamoci chiaro ^ 



2 Ora che hai deciso dove tra- 
scorrere le tue vacanze, 
è il momento di dargli 
un'occhiata più da vicino. 
Almeno in senso virtuale, con- 
sultando le Google Maps, su 
http://maps.google.it. Ti basta 
inserire il nome del Paese in 
Cerca indirizzi, premere Invio, 
alzare il livello di Zoom, pas- 
sare alla modalità Satellite e... 
iniziare a sognare! 



Idea! Il treno 

M Se la destinazione non è troppo lontana, puoi pensare anche di utilizzare il 
ME treno per il tuo viaggio. Il sito www.ferroviedellostato.it è ben fatto e ti per- 
mette di verificare costi e tempi di percorrenza, in pochi clic. Vuoi usare l'au- 
to? Il sito http://mappe.virgilio.it è uno 
dei migliori per vedere quanti 
chilometri di strada (e code) do- 
vrai sorbirti. Ma non dove- 
vano essere delle "va- 
canze"? 





Notti (quasi) 
tranquille 



6 Una volta scelta la struttura alber 
ghiera con www.holidaycheck.it 
sempre da questo sito puoi verifi- 
care la disponibilità di camere e, nel caso, 
prenotare il tuo soggiorno. Spesso, però, 
puoi risparmiare qualcosa contattando di- 
rettamente l'hotel: cerca il sito ufficiale 
su www.google.it (basta inserire il no 
me ed eventualmente il paese). 




Vacanze dal Web I Block Notes 



Il tempo che farà 

7 Destinazione, viaggio e soggiorno so- 
no stabiliti. Ora pensa al tipo di abbi- 
gliamento da portare in vacanza. A tal 
fine sono molto utili, e attendibili, le previsio- 
ni meteo. Se devi partire entro pochi giorni, 
consulta gli eccellenti www.meteogiornale.it e 
www.weather.org. Ma se al viaggio manca an- 
cora molto, potresti consultare l'archivio me- 
teo su http://data.nssl.noaa.gov, anche se è per 
veri esperti. Ma se ti chiami Giuliacci... 



Internet f^ 




La maestosità 
del cupolone! 

g Tutto organizzato? Adesso vie- 
ne il bello: decidere cosa visitare 
e cosa fare nel luogo di villeg- 
giatura! Per questo affidati ad una gui- 
da turistica. Ne trovi di tutti i Paesi del 
mondo, in italiano e gratis, sul sito Web 
www. guidegratis.it. Ne vuoi una di car- 
tacea? Trova l'offerta migliore cercando 
guida turìstica su www.kelkoo.it. 





Soldi, sempre 
soldi 



9 



I Ormai la maggior par- 
Jte delle destinazioni 
vacanziere sono rag- 
giunte dai principali circuiti ban- 
cari, quindi la carta di credito è 
una soluzione molto comoda 
e sicura. Se non sai quale sce- 
gliere, consulta la guida che 
trovi su www.cartedipagamento com. 
Una volta trovata quella che fa per te, vai nel rispettivo sito per leggere 
(attentamente) le condizioni e le modalità di utilizzo. 




L'informatica 
| *è sempre OK 

/ ■ ^M ^^k L'informatica può tornarti 
I utile anche quando sei in 
r ^^È%0 vacanza. Porta con te una 
chiavetta USB che contenga Skype: ba- 
sta copiare la cartella del programma presente 
sul disco fisso, direttamente sulla chiavetta. Po- 
trai così restare in contatto con i tuoi amici. E se por- 
ti in vacanza un dispositivo Wi-Fi, controlla la pre- 
senza di "hot spot" gratuiti su www.free-hotspot.com 
e www.hotspot-locations.co.uk. 




Vacanze dal Web I Block Notes 



Il tempo che farà 

7 Destinazione, viaggio e soggiorno so- 
no stabiliti. Ora pensa al tipo di abbi- 
gliamento da portare in vacanza. A tal 
fine sono molto utili, e attendibili, le previsio- 
ni meteo. Se devi partire entro pochi giorni, 
consulta gli eccellenti www.meteogiornale.it e 
www.weather.org. Ma se al viaggio manca an- 
cora molto, potresti consultare l'archivio me- 
teo su http://data.nssl.noaa.gov, anche se è per 
veri esperti. Ma se ti chiami Giuliacci... 





Soldi, sempre 
soldi 



9 



i Ormai la maggior par- 
Jte delle destinazioni 
vacanziere sono rag- 
giunte dai principali circuiti ban- 
cari, quindi la carta di credito è 
una soluzione molto comoda 
e sicura. Se non sai quale sce- 
gliere, consulta la guida che 
trovi su www.cartedipagamento com. 
Una volta trovata quella che fa per te, vai nel rispettivo sito per leggere 
(attentamente) le condizioni e le modalità di utilizzo. 



Internet i^ 



La maestosità 
del cupolone! 

8 Tutto organizzato? Adesso vie- 
ne il bello: decidere cosa visitare 
e cosa fare nel luogo di villeg- 
giatura! Per questo affidati ad una gui- 
da turistica. Ne trovi di tutti i Paesi del 
mondo, in italiano e gratis, sul sito Web 
www. guidegratis.it. Ne vuoi una di car- 
tacea? Trova l'offerta migliore cercando 
guida turistica su www.kelkoo.it. 





L'informatica 
*è sempre OK 

■ ^M ^^k L'informatica può tornarti 
I utile anche quando sei in 
f ^fc%^ vacanza. Porta con te una 
chiavetta USB che contenga Skype: ba- 
sta copiare la cartella del programma presente 
sul disco fisso, direttamente sulla chiavetta. Po- 
trai così restare in contatto con i tuoi amici. E se por- 
ti in vacanza un dispositivo Wi-Fi, controlla la pre- 
senza di "hot spot" gratuiti su www.free-hotspot.com 
e www.hotspot-locations.co.uk. 




CARTUCCE INK JET 

a partire da € 0,92 j 

ONER LASER 






EGOZIO WEB 



artire da € 12,60 



Hmmmumm 
pmmmaimumm 



CARTA FOTOGRAFICA 

a partire da € 1,47 




f ap»f mwm : 



i SEGNA 







www.ilconsumabile.it 



Internet 



Tiscali Easy card I Software 



Dalle spiagge di Rio alle dune del Sahara... TISC ALI Jfelfìl 

..- -...^ «ano lice e veloce pe 

sei sempre nel mio cuore. Lo dice la cartolina! 



Saluti e bacì 
da Internet 



Provalo subii»! 

UserlD 
Password 



PIÙ' 

seSplice 

INTERNET' 



suHa ra idlrf PC senza effettuare 
daqui JfSna redazione 



L 



F estate è tempo di vacanze e le 
vacanze sono sinonimo di car- 



toline. Ma nel 2007 si usano 
ancora? Certo, ma in digitale! Le spe- 
disci via Internet, arrivano a desti- 



nazione dopo pochi secondi e ri- 
sparmi sull'affrancatura. Quest'an- 
no fai un salto sul portale Tiscali: 
www.tiscali.it/cartoline. Scegli una 
foto, scrivi il testo e spedisci le tue 



cartoline, con tanto di sottofondo 
musicale, a raffica tra parenti ed ami- 
ci. E se ci scappa. . . scrivine una an- 
che a noi: winmag@edmaster.it. 
Il pensiero sarà gradito! 



/O 



■^^^^■nivniin iin 



Tipo di connessione dì rete 

Scegliere I operazione da effettuare 



H 



Consente di connettere il computer a Internet e di esplorare il Web e leggere la 

elettronica 
O Connessione alla rete aziendale 

I:-se—=: ::--t"t-t ::■-;■ _*e = _- = tt ;:■?":; t -e: ='":e ::-- es:-.:-"e 'e-r-:' = 

: . = ' t : z : iT := :iì: := . z J ìt : :s .- z.ì .: :ìz ::"e 
O Installazione dì una rete domestica o di una piccola rete aziendale 

Consente di connettere il computer a una rete domestica o a una piccola rete aziendale 

esistente o di installarne una nuova 
O hstalazione et una connessione avanzata 

Consente di connettere il computer direttamente a un altro computer mediante la porta 

seriale, parallela o a infrarossi o di imposta-: :=■ : : -;■=-: - = connessione di altri 

computer 



:. Indietro |[ Avanti; 1 -.--. = 




Tempo 

5 minuti 



Difficolta 

Bassa 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL \ 
2(CD2fDVD 



Nella sezione Internet 
è presente Tiscali Easy Dialer, 
il software per navigare sul 
Web in perfetto anonimato 



Creare la nuova connessione sul notebook Occhio al cellulare! 



Colleghiamo il cavetto del telefono alla porta RJ-11 del note- 

Ibook (quella del modem analogico) e da Windows andiamo 
in Start/Programmi/Accessori/Comunicazioni/Creazione gui- 
data nuova connessione. Nella nuova finestra clicchiamo Avanti e 
scegliamo Connessione a Internet. Premiamo Avanti per continuare. 



Selezioniamo Imposta connessione manualmente e clic- 

2 chiamo Avanti. Attiviamo Connessione tramite modem remoto 
e premiamo Avanti. Se abbiamo installato i driver del cellula- 
re per usarlo come modem, apparirà la schermata Seleziona una pe- 
riferica. Spuntiamo il modem del notebook e premiamo Avanti. 











Numero telefonico da chiamar* 

Indicare il numero di telefono de 

Digitare il numero di Le e J : - : r ;■ 
Numero di telefono 


b-'>,'— i-..,r^ 


USJÙtjiS LjtfLj 


msmm 




--.- ■ i-5-:~ = :? : : :: ■"-■; " : _re ■■; . " ■": :=" : : : :-e *e ::■■;: ■-? _ ^ : : 
telefono U suono di un modem indica che il numero è corretto 








■- Indietro |[ Avanti ; j | Annulla | 



Qlwf* - J t ^ <w» t; tm* $& 








'"T.l'Tl 


Wà JÀ 


tt 


£ 


1 mÈmmmm 


^<M 


-3K-- 


, — pm 








i ■ ■ 




" 




~>.itii**« in •*mm*àinie*m 










^^^ 


»i* '"" 


«t™ 




IHuMM amm --ZWTS a 






^i^ 










'*-" ^- '■ ^^" * ' 



tiscali e art olir 




i 




Ultime impostazioni 

Associamo un nome alla connessione, ad 

3 esempio Tiscali Easy card, e premiamo Avan- 
ti. Nella finestra seguente digitiamo il nu- 
mero unico nazionale Tiscali, 7023456789, e pro- 
seguiamo con Avanti. È il momento di inserire i da- 
ti (Nome utente: master2007 e Password: tiscali) 
della card Tiscali Easy allegata alla rivista. 



Pronti per navigare sul Web 

Proseguiamo cliccando Avanti fino ad arrivare 
alla schermata con il pulsante Fine. A questo 
punto, da Start/lmpostazioni/Connessioni di 
rete, facciamo doppio clic sulla nuova connessione Ti- 
scali Easy card. Per iniziare a navigare non dobbiamo 
fare altro che premere sul tasto Connetti e attendere 
che venga stabilita la connessione. 



Baci e abbracci da... 

Da www.tiscali.it/cartoline clicchiamo su una 
categoria (Viaggi) e nella schermata succes- 
siva scegliamo la foto di una città (Polinesia). 
Compiliamo i campi, con particolare attenzione a 
E-mail destinatario. Impostiamo Colore del testo, ca- 
rattere e Musica di sottofondo; digitiamo il Messag- 
gio, premiamo Anteprima e infine Invia. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Office 



Sapevi che... 




Win Magazine Novembre 2005 



Sapevi che... 



Internet 



(fr 




Z<4M Con MailEmotion spediamo video agli amici, senza appesantire 
la loro casella di posta. Scambiamo quattro chiacchiere in chat 
con il contatto virtuale di Windows Live Messenger. 



► MailEmotion.TV 

UN VIDEO MOLTO LEGGERO... 

Con il servizio gratuito MailEmotion possiamo inviare i nostri video preferiti 
agli indirizzi e-mail degli amici. Non intaseremo loro la casella di posta 
elettronica perché potranno vederli direttamente su Internet. Ecco come fare. 



Una firma per cominciare 

a Colleghiamoci a www.mailemotion.tv. 
Clicchiamo su Subschbe in alto a 
destra. Inseriamo i nostri dati (nick- 
name e Password per il Login, nome, co- 
gnome, e-mail valida, ecc.), mettiamo il 
segno alla voce / accept the terms ofuse 
e clicchiamo su Subscribe. Riceveremo 
un'e-mail: clicchiamo sul link riportato nel 
messaggio, per attivare il nostro account. 



Please fili the form to subscribe 






Login 

Password 

Confimi password 

Last Name 





















First Name 

Birth date 
Country 




y? - :;:• •-■ ìw: - 

Haif H 

y 1 1 accept the terms of use iread 
| Subscfibe ^ 




Dalla par te 
del destinatario 

L'e-mail inviata contiene un 
fotogramma del video ed il 
testo del messaggio. I nostri 
amici non dovranno fare altro che 
cliccare sul fotogramma per ve- 
dere il video "allegato". Se clicca- 
no su Answer saranno reindirizzati 
alla home page del sito e potran- 
no risponderci. Se premono 
Forward, invece, avranno la pos- 
sibilità di inoltrare il video ad altri. 



Video in partenza 

Da New message met- 

Ìtiamo il pallino su Video fi- 
le (quadrante 1) e clic- 
chiamo su Sfoglia. Selezionia- 
mo il video da inviare: premiamo 
Aprì e poi Envoyer. Nel quadrante 
2 inseriamo l'e-mail del desti- 
natario e clicchiamo Next. Scri- 
viamo l'oggetto ed il testo del 
messaggio nel quadrante 3 e 
premiamo Next. Infine clicchia- 
mo su Send (quadrante 4). 













•<* ■ J " 






1 




«*""Pt «H l'I-B» "*»"» 










5 




. ... 


. 


















•Ktitrtmrlc. i mi.rXKj BM»r«n*V 

foia «ik. a SMK* t tunpr m, 
l*M « iuta M irar* 

uu»*r J tonata j 








i*0 


«tf 






















-■rvT* 
















C4 



4a| ► Live Messenger 

NO ALLA SOLITUDINE 



IL SOFTWARE 0CD (Vj# 
LO TROVI SUL gfDVDV 



I nostri amici di Messenger sono già tutti off-line e non sappiamo con chi 
chattare? Niente paura! Doretta82, il contatto virtuale di MSN, è sempre pronta 
a tenerci compagnia e a rispondere alle nostre domande, 24 ore su 24. 



Poretta o Poietta... 

Doretta82, è il nickname 
con cui si presenta l'amica 
virtuale di MSN. Non è una 
persona fisica (in carne ed ossa), 
ma un BOT (ossia un program- 
ma in grado di rispondere ai no- 
stri quesiti). Per chiacchierare con 
quest'amica sempre disponibile av- 
viamo Windows Live Messenger 
e logghiamoci con il nostro ac- 
count di sempre (Accedi). 



pr"f* if-^ni [npwj Ufi» limi !•*••• <p»i 


!• liS »* [ 


hinquc tal i> ^^. ftk-4 , 


a- 1 ■«- 1 •%*■ i ii- 

-KfM -. f* 501 !.. it( 

1 mattili 

• neqtwKc 'jpmw 
«i tti - pt -5-iaimii « 


J ■* 


- 




vìii ia 




Aggiungiamola tra gli amici 

Una volta connessi, non dob- 
biamo far altro che aggiunge- 
re Doretta82 tra i nostri contat- 
ti. Clicchiamo dunque sul pulsante 
Aggiungi contatto, raffigurante l'omi- 
no di MSN con il segno +, posto ac- 
canto alla casella di testo "Trova con- 
tatto o numero...", ed inseriamo l'in- 
dirizzo doretta82@live.it. Clicchiamo 
dunque su Salva. 



Chattiamo con lei, H241 

Nell'elenco dei contatti 
verrà aggiunto Doretta 
82 - la ricercatrice (qua- 
si) perfetta. Clicchiamoci sopra 
due volte per iniziare a parlare 
con lei. Inseriamo qualche sem- 
plice domanda (Come stai? Ti 
piace viaggiare?) e vediamo co- 
sa risponde. Per farle cercare 
delle informazioni su Internet, 
digitiamo Cerca "argomento" 
e seguiamo i suoi consigli. 




H La storia a portata di mano 

Il modo più rapido per visualizzare la cronologia delle pagine 
Web visitate (history) con Internet Explorer consiste nel 
premere la combinazione di tasti CTRL+H da una finestra 
aperta del browser. 



® Rinfreschiamo le finestre 

Se vogliamo effettuare un refresh di tutte le schede aperte in 
Internet Explorer 7, è sufficiente cliccare col tasto destro su 
una delle linguette (TAB) e selezionare la voce di menu 
AggiomaTutto. 



□ Svuotare la posta 



Outlook 2007 non consente di eliminare più cartelle con- 
temporaneamente. Però, per cancellarle in modo più rapido 
possiamo trascinarle una per una in Posta eliminata per poi 
svuotarla definitivamente. 



Win Magazine Giugno 2007 




Office 



Software I SyncMyCal 



Gestisci gli impegni 
dal Web e dal PC 




Con un solo clic sincronizzi Outlook 
e Google Calendar per non perdere 
neanche un appuntamento 



Tempo 

10 minuti 



Difficolta 

Bassa 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL I 

[ZfCDgfDVDV 

SyncMyCal Lite 1.8.73 
è presente nella sezione 
Office 



O 



P! 



er districarsi tra i mille impegni, un'a- 
genda dove annotare gli appuntamen- 
ti è sempre di grande aiuto. Se poi è elet- 
tronica e sul Web, tanto meglio. Utilizzando 
il servizio Calendar di Google, possiamo an- 
notare con pochi clic gli appuntamenti, spe- 
dire inviti ad amici e colleghi e configurare un 
reminder automatico che ci avvisi del colloquio 
o della telefonata da fare attraverso un SMS. 
Ma per accedere al Web ci serve una connes- 
sione Internet, mentre potremmo avere l'e- 
sigenza di consultare gli appuntamenti off- 
line con un programma come Outlook, che 
dispone anch'esso di un calendario. Per sin- 
cronizzare Google Calendar e Outlook pos- 
siamo usare un software gratuito come 
SyncMyCal Lite (rispetto alla versione com- 
pleta può sincronizzare solo gli eventi regi- 
strati nell'arco di tempo di una settimana e 
non effettuala sincronizzazione automatica) 
e gestire in maniera efficiente i nostri impegni. 




InstallShield Wizard Completed 



Installiamo il programma 

^ Estraiamo sull'hard disk l'archivio syncmycal.zip e clicchiamo due volte sul 

4| file SyncMyCalJI _8_73.exe (eseguiamo invece SyncMyCalJI _8_73pro.exe 

1 se sul computer è installato Outlook 2003 Professional). Clicchiamo su Next, 

accettiamo la licenza d'uso spuntando / accept the terms ofthe licence agreement 

e seguiamo la procedura guidata. Al termine clicchiamo su Instali e, completata l'in- 
stallazione, premiamo il pulsante Finish. 



SyncMyCal I Software 



Office 



Una segreteria virtuale 

Composta da 3 pulsanti, la barra di SyncMyCal Lite si integra perfettamente con Outlook. Una volta configurata, 
è possibile collegarsi a Google Calendar e aggiornare gli appuntamenti con quelli memorizzati su Outlook. 




Apre la finestra che consente 
di aggiungere un nuovo 

appuntamento al Calendario 
di Outlook, specificando 
oggetto, luogo ed orario 



MENU PRINCIPALE 



Da qui è possibile accedere 

a diverse funzioni quali la ricerca 

di una versione più aggiornata 

di SyncMyCal e l'accesso al log 

per l'analisi di eventuali errori 



mmmm ^ 



Cliccando su questo pulsante 

di SyncMyCal è possibile avviare 

la sincronizzazione tra gli eventi 

salvati in Outlook e quelli 

memorizzati sul servizio Web 

Google Calendar 



i 



MSJSM 



ft!iELiJilMl 



Questo menu consente 

di configurare le opzioni 

necessarie per il corretto 

funzionamento di SyncMyCal 



Fila Modifica Visualizza Vai Strumenti Azioni ? 

Nuovo * jé ' ai| fili Q99' _1 J Giorno I5J Settimana lavorativa _?J Settimana Ji|Mese 
Qi SyncMyCal T %.] Synchronize ^ Settings T _ 



Digitare una domanda 



^-> Trova iij Digitare un contatto * <fti ■ 



Calendario 



Calendario 



I m m g 



26 27 23 29 
2 3 4 5 
9 10 11 12 

16 17 18 19 

23 24 25 |Ì6l; 

30 1 2 3 



s d 



Ci 31 l 
6 7 8 

14 15 
21 22 

28 29 



Calendari personali 

Calendario 

□ Calendario in Cartelle archivio 

Apri calendario condiviso. . . 



Posta elettronica 
_| Calendario < 

j I Contatti 
j Attività 

_| Note 



i 26 aprile 




; 00 



-00 



7OO 
g00 
gOO 

1 n '-"-' I ^' un '° ne (ufficio) 



11° 



12 



00 



1? 



00 



-Esuma 

Con un clic su questo tasto 
è possibile accedere al Calendario 
di Outlook e visualizzare tutti 
gli appuntamenti memorizzati 



Risultati ricerca 



Per visualizzare contenuto aggiuntivo 
e aggiornato, eseguire la ricerca in 
Microsoft Office Online. 



■(Éf.i Ulteriori informazioni 



20 risultati 



■É*' Aggiornamento dei dati di — I 

Windows SharePoint Services 
nel calendario 

'@i Stampa di un calendario 

iy Aggiunta di dati di Windows 
SharePoint Services al 
Calendario 

•Q Visualizzazione di un calendario — ' 
alternativo 

"&' Attivazione disattivazione 
dei dettagli del calendario 

■<&»■ Informazioni sulla colorazione 
del calendario 



Cerca 






Guida non in linea 


I-I 


calendario 


a 



«tf ■ Nessun risultato? 



VISUALIZZAZIONE CALENDARIO 



Utilizzando i pulsanti di questa barra 

è possibile esaminare il contenuto 

del calendario in base al giorno, 

alla settimana (anche lavorativa) al mese 




La barra dei comandi 

a. Avviamo Outlook. Noteremo subito la presen- 
^ za di una nuova toolbar nella quale sono po- 
sizionati i tre tasti di gestione di SyncMyCal. 
Selezioniamo Settings/Sync Operations e, nella fine- 
stra che appare, clicchiamo sul tasto Add per impo- 
stare la modalità di sincronizzazione del programma con 
Google Calendar. 



I parametri di configurazione 

a Dal menu Operation scegliamo Synchronize 

3 (Outlook Precedence), in Choose Calendar clic- 
chiamo su Select, individuiamo il calendario di 
Outlook e diamo OK. Inseriamo nome utente e pas- 
sword di Calendar nei campi appositi e clicchiamo su Get 
mycalendars. Selezioniamo da Google Calendar il no- 
stro account e clicchiamo su Save. 



E ora... sincronizziamo! 

a Nella nuova finestra clicchiamo su dose. Per 
M. poter sincronizzare le due agende colleghia- 
moci ad Internet e clicchiamo sul pulsante 
Synchronize. Verrà effettuato l'upload degli appunta- 
menti di Outlook e il download di tutti gli eventi me- 
morizzati da Calendar. Al termine scegliamo Close per tor- 
nare ad Outlook. 



Win Magazine Giugno 2007 




Office 



Software I PowerPoint 



Come inserire qualche animazione al punto giusto 
per rendere più gradevoli e comprensibili le diapositive 

Presentazioni 
più vive che mai 



Ok 



Tempo 

30 minuti 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE/ 
LO TROVI SUL I 

gfCDrVfDVD\ 

Il file di esempio Percorso.ppt 
è presente nella sezione 
Office 



Le presentazioni multimediali sono 
ormai un must per chi, a lavoro o a 
scuola, ha la necessità di esporre pro- 
getti o analisi di studio. Sono infatti un 
utile strumento di sintesi per focalizzare 
l'attenzione sui punti salienti di un dis- 
corso. Ma la staticità che le caratterizza le 
rende anche particolarmente noiose. Eb- 
bene, Microsoft PowerPoint mette a no- 
stra disposizione una serie di funzioni per 
"dare vita" alla diapositive, aiutandoci ad 
incrementare, al momento opportuno, 
l'attenzione degli ascoltatori. Interessan- 
ti sono i percorsi di animazione: tracce 
invisibili inserite in una slide che vengo- 
no seguite da un'immagine, un testo o 
una forma. È possibile spostare del testo 
da un punto all'altro della diapositiva, 
creare effetti di entrata o di uscita per gli 
elementi grafici o, ancora, disegnare un 
percorso da far seguire agli oggetti. Im- 



padronirsi di questi strumenti è facile e 
divertente: in pochi clic le nostre presen- 
tazioni non saranno più le stesse! 

Un po' di teoria non guasta 

Un percorso animazione è sostanzial- 
mente una linea, una curva o una qual- 
siasi forma personalizzata usata per spo- 
stare elementi, quali testo, immagini, 
disegni, da una posizione all'altra al- 
l'interno di una stessa diapositiva. 
I percorsi possono essere allungati, ac- 
corciati, ruotati e riposizionati secondo 
le necessità. I percorsi predefiniti sono 
delle forme messe a disposizione dal pro- 
gramma. È possibile posizionarli e mo- 
dificarli a proprio piacimento e offrono il 
vantaggio che, essendo creati automati- 
camente, possono essere ridotti, ingran- 
diti, accorciati o allungati mantenendo 
il profilo iniziale e le giuste proporzioni. 



A differenza di quelli predefiniti, i per- 
corsi personalizzati sono linee, curve o 
forme create dall'utente, che mantiene 
così il controllo totale del percorso stes- 
so. Sono utili quando si ha la necessità 
di creare percorsi non perfetti: in tal ca- 
so è più facile crearne uno da zero piut- 
tosto che modificarne uno predefinito. 

Passiamo alla pratica 

Dopo aver compreso cosa sono i percor- 
si animati, costruiamo un esempio per 
imparare ad utilizzarli. Nei passi che se- 
guono ipotizzeremo di dover preparare 
una presentazione per una compagnia 
di autolinee, che vuol mostrare le linee 
coperte tramite slide con percorsi ani- 
mati. Creiamo due diapositive introdut- 
tive con la presentazione dell'azienda e del- 
la sua attività e passiamo poi a definire 
alcuni esempi di percorsi animati. 




f ti- .1 rr i-nrr i-nfi- 




Il testo delle slide è in fermento 

a Una prima idea per mostrare una linea coperta dalla società è quella di met- 

Itere del testo in movimento: ad esempio il nome dell'azienda che si sposta 
toccando di volta in volta i nomi delle città servite. Sistemiamo i testi nella 
slide, considerando che il nome della società sarà il punto di partenza. 



Applichiamone uno già pronto 

a Per applicare un percorso selezioniamo il nome della società e clicchiamo 

2 su Presentazione/Animazione personalizzata. Premiamo Aggiungi effetto e 
posizioniamoci su Percorsi animazione. Possiamo selezionare un percorso pre- 
definito o crearne uno ad hoc cliccando su Disegna percorso personalizzato. 



I Win Magazine Giugno 2007 



PowerPoint I Software 



Office 




Completiamo la slide 

a Nel caso dell'esempio illustrato si può scegliere di definire un 

3 percorso personalizzato, ad esempio attraverso delle linee. Per 
cui, dopo esserci posizionati su Disegna percorso animazio- 
ne selezioniamo Linea: disegniamola tra il punto di partenza e la pri- 
ma città, quindi ripetiamo la stessa procedura per le altre città. 



Seconda linea nazionale 



"^ *&* 









La terza possibilità 



^ Compresi i meccanismi basilari dei percorsi animati possiamo 

5 realizzare delle diapositive accattivanti e dinamiche combi- 
nando le varie possibilità. Nel nostro esempio si può pensare 
di far muovere l'immagine del bus su una cartina geografica raffigu- 
rante le città servite: il risultato è gradevole e di impatto immediato. 



^^^^ 


f 




. . - éÈÈÈÉ 


w 


Prima linea internazic 


naie 




MONACO 




















J 









Immagini in movimento 

a Una seconda idea è mostrare delle immagini in movimento, co- 
g. me ad esempio la clipart di un pullman che si sposta dal no- 
me di una città ad un'altra. Per inserire una clipart clicchiamo 
su Inserisci Clip Art, in basso nella barra dei disegni, quindi cerchia- 
mo la figura desiderata nella barra delle attività a destra dello schermo. 




Modificare un percorso 

a È possibile apportare modifiche. Per fare ciò occorre selezionare 

6 il percorso e non l'elemento al quale è applicato: poi lo si può 
sostituire cliccando su Cambia nel riquadro attività (per ridi- 
mensionarlo, ruotarlo o riposizionarlo); per eliminarlo invece, utilizzia- 
mo il pulsante Rimuovi, sempre dal riquadro attività. 



#fflffi y@^ 



BLOCCO DI 
UN PERCORSO 

Nell'utilizzo dei per- 
corsi animati una 
buona regola è quel- 
la di fare in modo 
che l'inizio del per- 
corso risulti centrato 
sull'elemento da spo- 
stare, immagine o te- 
sto che sia. In questo 
modo si evita che l'e- 
lemento non centra- 
to sul punto di par- 
tenza si sposti repen- 
tinamente su di esso 
prima di seguire il 
proprio percorso. A 
questo proposito è 
bene conoscere la 
differenza tra per- 
corsi bloccati e per- 
corsi sbloccati. Un 
percorso sbloccato si 
sposta insieme all'e- 
lemento al quale è 
applicato; in un per- 
corso bloccato, inve- 
ce, è possibile spo- 
stare l'immagine 
mantenendo il per- 
corso nella posizione 
corrente, da cui vie- 
ne successivamente 
riprodotto. 

DUPLICAZIONI 
IMMEDIATE 

Per effettuare rapi- 
damente la copia 
della diapositiva se- 
lezionata è sufficien- 
te premere la combi- 
nazione di tasti 
Ctrl+D. 



Prima linea internazionale 






Rcrji 



|:*-* Modifica punti 






- 



Chiudi percorso 



pV Rimuovi I 
Modifica: Curva il basso 

Inizia: 

., Al clic del mouse 
Percorso: 
Sbloccata 
velocità: 



o FRANCOFORTE 



1 2 ^ He 






3 i J jO 183328 

4 , L J0183328 




Ecco i punti di modifica dei segmenti! 

^ I punti di modifica sono delle piccole caselle nere dislocate lungo un percor- 

7 so animato. Agendo su di esse possiamo modificare la forma di segmenti spe- 
cifici di un percorso: per visualizzare tali punti selezioniamo il percorso, facciamo 
clic col tasto destro e scegliamo Modifica punti dal menu di scelta rapida. 



Le proprietà multimediali di un percorso 



Selezionando un percorso e facendo doppio clic su di esso si apre una fi- 
nestra dalla quale è possibile definire alcune proprietà: associare un suo- 
no, invertire il verso di percorrenza, stabilire la velocità dell'animazione, 
decidere se farla partire sul clic del mouse o se ritardarne, e di quanto, l'esecuzione. 



8 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Utilità&Program 



Software I Corso d'inglese multimediale 






Pensi che il tuo inglese abbia 
bisogno di un perfezionamento? 
Continua a studiare con noi! 



Tempo 

15 minuti 

Difficolta 

Bassa 



ILVIDEOCORSO . 



LO TROVI SUL \ 

DCDgfDVD 

La 3 a e 4 a parte del corso Speak 
English Please! la trovi in 
allegato solo con la versione 
DVD Plus di Win Magazine 



QUANTO COSTA: 

Il corso multimediale 
Speak English Please! 
è gratuito solo per 
i lettori della versione 
DVD Plus di Win 
Magazine 

IL SITO UFFICIALE: 

www.exaspa.it 



A CHI RIVOLGERSI: 

Exa Media S.p.A. 
Tel. 071 2916009 

NOTE: Se hai perso le 
prime due parti del 
corso puoi richiederle 
come arretrato a 
servizioclienti® 
edmaster.it 




Dov'eravamo rimasti? Dunque, con i 
primi due CD di Speak English Plea- 
se allegati a Win magazine 100, ab- 
biamo rinfrescato le basi della lingua ingle- 
se: un po' di grammatica, un minimo di di- 
zionario, qualche spunto di conversazione. 
Ma perché fermarsi proprio adesso? Ormai 
che abbiamo iniziato, tanto vale continua- 
re il gioco (e lo studio) per migliorare le no- 
stre conoscenze ampliando il lessico, ap- 
prendendo nuove regole grammaticali e 
perfezionando la capacità di ascolto e com- 
prensione della lingua parlata, il vero gran- 
de ostacolo. Accendiamo il computer, allo- 
ra, e procediamo con il seguito del corso in 
due nuovi CD tutti da giocare e ascoltare! 
Seguiamo diligentemente le lezioni così da 
arrivare preparatissimi al test finale. E tra 
un puzzle e una lezione scopriremo final- 
mente il mistero del tesoro dell'intraprendente 
professor MacDonald. 




Sussurri e sbadigli 

Clicchiamo due volte col mouse sul file Sep.exe 

Idei CD3 per iniziare la nuova sessione del 
corso. Nella Home selezioniamo Grommar 
per conoscere gli argomenti trattati e scegliere quel- 
lo che vogliamo approfondire. Nella lista che appa- 
re, selezioniamo Atteggiamenti nel parlare. 



Corso d'inglese multimediale I Software 



Utilità&Program 




. U5P your hjindkerrhteJ 1 . 
last f1lC|lll 

lite that, put voui tara! m*f vour mouih. 




Prova e riprova quante volte vuoi 

Consultata la scheda grammaticale, possiamo decide- 

2 re di leggerne altre passare subito agli esercizi clic- 
cando su Exercises. Terminate le prove, premiamo Check 
per la verifica. In caso di errori, usiamo Try again per riprovare 
Solution se siamo in difficoltà. 



Losson-^O 




1 


EnqliSi 


L.THE INTERNET r.AVK ^ 








Words 












KC*òf*e » un vi ter** rrfomiaTfco * 
aiuto 

allegato 

aprire 

autóre di sili web 

avanti 

awjsre un computer 
barn* cN nav>g«ziùile 
I barra spaziatrice 


_, - 





Viva la bandiera! 

Clicchiamo Words per entrare nella sezione del glossario re- 

4lativo all'argomento prescelto. Usiamo la bandiera inglese 
italiana per vedere le parole originali la loro traduzio- 
ne. Cliccando su uno dei vocaboli nella lista, possiamo ascoltar- 
ne la pronuncia. Con Listen la riascoltiamo. 



Grammar 



English 



■ rtt!»h 1-nj.nh *rd 



AmefKin Ititi h ih 


■rt 


lituana 

antenna 


E»umm 


ter 


*ppartam*n» 


M|pp 


■iArtirwl» 


ostar Unni 

fc*>UÙfTtìU 


htaw «ut 


pUfW&Jfl 


^anma bucata, 



Viaggio in America 

Quando ci riteniamo abbastanza ferrati e abbiamo supe- 

6 rato con successo anche il Final Test, possiamo passare al 
CD4. Se abbiamo delle curiosità riguardo le differenze tra in- 
glese britannico e americano, premiamo subito Grammar e sce- 
gliamo come argomento Vocaboli inglesi e americani. 




Nuovi obiettivi, sempre più difficili 

Se preferiamo proseguire lo studio per unità didattiche, nel- 
la scheda grammaticale premiamo Lessons per vedere i con- 
tenuti delle lezioni. Posizionandoci col mouse su una delle 
dieci voci della lista, appaiono gli obiettivi linguistici. Premiamo ad 
esempio la numero 25 per approfondire la terminologia Internet. 




Un tuffo nel mistero 

Non dimentichiamo il filo conduttore del nostro corso, che 
sono le avventure del professor MacDonald. Per seguire la 
ricerca del tesoro dobbiamo premere il pulsante Movie che 
si trova all'interno di ogni singola Lesson, procedendo ovviamen- 
te in ordine sequenziale dalla 21 alla 30. 



tFinal Test 



English 




± < '-' 



This camera doesn't 
seem tu be working. 
CQUld you bave a look 
at k for m e, please? 



Mi sembra che questa 
macchina fotografica non 
funzioni. Potrebbe sìstemaria, 
per favore? 
Mi sembra che questa 

macchina fotografica non 
funzioni. Potrebbe darle 
un'occhiata, per faifore? 
Mi sembra che questa 
macchina fotografica 
funzioni male, Potrebbe 
sistemarla, per favore? 



Siamo stati tutti promossi 

Con la Lesson 40 termina la storia di Peter e noi siamo fi- 
nalmente pronti per l'ultimo test. Premiamo Final Test e 
mettiamoci alla prova. Dovremo completare tutti gli eser- 
cizi proposti nei venti minuti previsti. E se il giudizio finale non sa- 
rà del tutto positivo... ricominciamo da capo! 



CSSSX(@^ 



STAMPA FACILE 

Nelle sezioni Grommar 
o Phrase Book possiamo 
non solo consultare le 
schede grammaticali e 
di fraseologia, ma an- 
che stamparle con un 
clic sull'apposito pul- 
sante Stampa che si tro- 
va a fondo pagina. Ba- 
sta solo definire le im- 
postazioni classiche di 
stampa e procedere. 

VERIFICHE 
IMPORTANTI 

Al termine del Final 
Test, si attiva il tasto 
Check. Premiamolo per 
riuscire a controllare, 
scheda per scheda, tut- 
to il test e vedere quali 
sono gli errori commes- 
si così da poter effet- 
tuare uno studio mirato 
esclusivamente a col- 
mare le lacune. 

TRADUZIONI UTILI 

Quando nella sezione 
Play and Replay sceglia- 
mo The Challenger pos- 
siamo avere un aiuto 
parziale per la risoluzio- 
ne premendo Tran sia 
tion. In questo modo ci 
verrà suggerito il voca- 
bolo in italiano e sarà 
quindi più semplice 
riuscire a indovinare 
l'equivalente inglese. 

TEMPO 

DI CRUCIVERBA 

Sempre tra i giochi, nel- 
la sezione Crosswords, 
per vedere le definizioni 
orizzontali premiamo 
Across. Down, invece, 
per le verticali. Cliccan- 
do con il mouse sopra 
una definizione ne iden- 
tifichiamo il posiziona- 
mento sulla griglia del 
cruciverba. 

FRASEOLOGIA 
SU MISURA 

Nella Home possiamo 
scegliere la sezione 
Phrasal Verbs per acce- 
dere alla fraseologia e 
imparare modi di dire 
particolari. All'interno 
di ogni singola Lesson, 
invece, abbiamo il mo- 
dulo Phrase book in cui 
troviamo intere frasi 
utili per comunicare con 
gli altri, catalogate in 
base a diverse tipologie 
di situazioni. 



Win Magazine Giugno 2007 1 



Faldate I Karaoke da competizione 



■ 




Karaoke da 
competizione 



Sfida gli amici sulle canzoni 
che ami di più. Arbitra il PC 
e vince chi ha l'ugola d'oro 



Tempo 

60 minuti 



/O 



Difficolta 

Media 



IL SOFTWARE/ 



LO TROVI SUL 1 
^CD0DVD 



Ultrastar è presente nella 
sezione Giochi mentre 



li trovi nella sezione Audic 
Video 




Cosa ci 
occorre 



Videogioco 
sul Karaoke 

La nostra scelta... 

Ultrastar 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: http://source 
forge.net/projeas/ultrastar 



Software di 
audio editing 

La nostra scelta... 

Audacity 

Quanto costa: Gratuito 

Sito Internet: http://auda- 
city.sourceforge.net 



Player di file 
MIDeKAR 

■ La nostra scelta... 

vanBasco's Karaoke Player 

Quanto costa: Gatuito 

Sito Internet: 

www.vanbasco.com 



Perché continuare a stonare sotto la 
doccia quando possiamo disporre 
di un ottimo maestro di canto, 
senza spendere un centesimo? Perché 
limitarci ai soliti karaoke con musica 
MIDI di sottofondo che, se da un lato 
sono divertenti, dall'altro non ci permet- 
tono di capire se stiamo collezionando 
stonature spaccatimpani? Come possia- 
mo dimostrare "scientificamente" ai 
nostri amici che siamo molto più intona- 
ti di loro? Queste sono probabilmente le 
domande che hanno ispirato i progettisti 
di Singstar, famoso videogame musicale 
per console PS2. Ciò che ha decretato il 
successo di questo gioco è il complesso 
sistema di analisi delle tonalità e di rile- 
vazione del sincronismo tra cantato e 
musica, che permette al motore del 
gioco di individuare il più intonato e "a 
tempo" tra i concorrenti. In pratica... 
vince chi ha l'ugola d'oro! 

Non solo console... 

La stessa logica di Singstar è disponibile 
anche sui PC con sistema operativo 
Windows. Grazie infatti ad Ultrastar 
(http://sourceforge.net/projects/ultrastar) 
un potente software open source (gratui- 
to e dal codice sorgente aperto), anche 
chi non possiede una console può dis- 
porre dello stesso sistema di gioco come 
quello a pagamento appena descritto. 
Basta collegare un microfono al compu- 
ter e tenere a portata di mano gli MP3 dei 
brani musicali. Il resto del lavoro lo 
fanno degli speciali file di testo (in for- 
mato .txt) che contengono sia le parole 
delle canzoni sia le indicazioni sul ritmo 
e la tonalità delle note. 
Tra le opzioni di gioco possiamo decide- 
re se sfidare i nostri amici o se mettere 
alla prova le nostre capacità canore. 



Karaoke da competizione I Fai da te 



* I UH I 



O Installiamo nuove canzoni 

Vediamo come scaricare da Internet i file TXT e le immagini dell'album da associare agli MP3 in nostro 
possesso. Con un paio di clic li renderemo immediatamente disponibili nell'archivio karaoke di Ultrastar. 



Brani Italiani 

IN AGGIORNAMENTO ... 

B6 .3 - Aeroplano 
#A 

Adnana Celentano - L'Emozione Non Ha Voce 

■ Anna Tatangelo - Colpo Di Fulmine"*^ 

■ Anna Tatangelo - Essere Una Danna 

■ Anna Tatangelo - Qualcosa Di Te*W 

■ Anna Tatangelo - Ragazza Dr Periferia*** 

■ Antonello Vendittf - Alta Marea 



ULTRAST R 



UltraStar 
Aggi ornamenti 
Brani Italiani 
Brani Esteri 
Programmi 
Sfondi 



^ T roviamo una fonte on-line 

* Effettuiamo una ricerca su Google (www.google.it) usando come parola 

chiave il titolo della canzone MP3 in nostro possesso e la voce Ultrastar. 

Troveremo siti come Ultrastar Italia (http://ultrastar.wordpress.com) che riportano 

un nutrito elenco di file di testo e immagini associabili al nostro MP3. Clicchiamo 

sul link della canzone scelta. 



File Modifica Visualizza Preferiti Strumenti ? 

Q Indietro - fr i Cerca Cartelle |T|- 



_l OWogramrra'ju*' Gfc b :: f W gabue - gli ostacoli del cuore 




Bisa feat Ligabue - Gli 
' Cuore. mp 3 



elisa -feat -ligabue -gli -ostacoli - , 

Rie SCO 



^ Creazione della cartella 

q Apriamo la cartella in cui abbiamo installato Ultrastar (tipicamente C:\Pro- 
grammhUItrastar) ed entriamo nella sottocartella Songs. Qui creiamo una 
cartella che ha un nome del tipo nome artista - titolo canzone. Al suo interno co- 
piamo l'MP3 in nostro possesso e i file appena scaricati. Da questo momento la can- 
zone fa parte dell'archivio Ultrastar. 









E 










ULTRAST R 

UltraStar 
Aggiornamenti 


Elisa Feat. 
Del Cuore 


Ligabue - Gli Ostacoli 


^^»' 1 " ** 


Artista: Elisa Feat. bgaoue 
Titolo: Gli Ostacoli Del Cuore 

Minuti: 4 30 


;elisa-feat-l>gatnje-g 

j 

eNsaSOO jag 

iUsare Salva con non 


H 

; 


Apri 

Apri in un'alta finestra 




INSTALLAZIONE 






Stampa destinazione 


* Ligabue - Galliamo Sui Mondo Antonello Ven ditti - Alta Marea 


Copia collegamento 



(T) Scaricare tutti i file sul PC 

*y Nella schermata con i file relativi alla canzone, scarichiamo il file .txt (clic- 
cando col tasto destro e selezionando al voce Salva con nome) che con- 
tiene testo e indicazioni delle note. È consigliabile scaricare anche gli altri file gra- 
fici, che non sono essenziali per il corretto funzionamento del software, ma ag- 
giungono una gradevole immagine di sfondo. 




Elisa feat. Ligabue 
Gli Ostacoli Del Cuore 

10/29 



3 @© ODDO B»ftiD®eu)Q® (30 ouDogfla 



^ Verifica del funzionamento 

m. Avviamo Ultrastar ed eseguiamo la modalità di gioco Quick game. Nella scher- 
mata per la scelta delle canzoni dovremmo vedere il nome dell'ultimo bra- 
no installato. Selezioniamolo e premiamo Invio per avviare la modalità karaoke. In 
caso di problemi (cover non disponibile o mancata riproduzione del file), adattia- 
mo l'MP3 e il file di testo seguendo le istruzioni dei Macropassi B e C. 



In entrambi i casi verrà utilizzato un 
sistema di valutazione e analisi davvero 
affidabile e divertente. Al momento in 
cui scriviamo, Ultrastar è ancora in fase 
di test; quindi non si può considerare un 
prodotto definitivo e perfettamente fun- 
zionante. Tuttavia si dimostra molto vali- 
do e versatile: su Internet è già disponibi- 
le un'ampia collezione di file TXT pronti 
all'uso, suddivisi per artisti e generi 
musicali. E se negli archivi on-line non 



riusciamo a reperire i file di testo delle 
canzoni che ci interessano? Niente 
paura! Possiamo crearli da soli con un 
editor di testi o estrarli direttamente dai 
brani MIDI (.mid o .kar) che abbondano 
in Rete. Non c'è limite al numero di can- 
zoni che si possono utilizzare con 
Ultrastar. Con un po' di pazienza creere- 
mo un corposo archivio di brani con cui 
trascorrere piacevoli serate in compa- 
gnia. Vedremo pertanto come "installare" 



nuovi brani in Ultrastar, scaricando da 
Internet i TXT già pronti e adattando al 
meglio i file MP3 con un software di edi- 
ting audio come Audacity. Inoltre, pren- 
deremo in considerazione l'ipotesi in cui 
on-line non siano presenti i .txt che cer- 
chiamo. In questo caso vedremo come 
estrarli "a mano" dai file .kar o .mid con 
un programma come vanBasco's 
Karaoke Player. Inizia pure a gorgheggia- 
re... la sfida è appena iniziata! 



Win Magazine Giugno 2007 



* L'H I 



Fai da te I Karaoke da competizione I 



CD Una sforbiciata all'MP3 

Nella pagina di download del file TXT possiamo verificare la durata dell'MP3 usato per il file di testo. Se non 
corrisponde con il brano in nostro possesso, tagliamolo con Audacity per effettuare una sincronizzazione precisa. 




jnwryirn^iffiFiri 



■:;-:? .:.? ut =:: tenera Effetti Analizza 

Nuovo Ctrl-tfJ 

Apri... Ctri-HD 

Chiudi Ctrl+W 

Salva il Progetto Ctrl +3 
Salva il Progetto con Nome, . , 
Check Dependendes. . . 

Open Metadata Editor 




^ Ta glio dell'introduzione 

* Installiamo ed avviamo Audacity. Trasciniamo 
il file MP3 da modificare nell'interfaccia del soft- 
ware. Se vogliamo tagliare la parte iniziale della can- 
zone, in particolar modo se ci sono dei silenzi, sele- 
zioniamo col mouse la corrispondente porzione 
dell'onda sonora e premiamo il tasto Cane Avremo 
così eliminato i tempi morti iniziali della canzone. 



^ Annotiamo i millisecondi ^ Salvataggio dell'MP? 



Per riuscire a sincronizzare perfettamente i 
nostro MP3 con l'avvio delle parole contenu- 
te nel file di testo, avviamo la riproduzione del brano 
tagliato e mettiamolo in pausa non appena viene 
pronunciata la prima parola. Annotiamo con la mas- 
sima precisione il valore riportato nella casella in bas- 
so Audio Position (nel nostro caso 6,25 secondi). 



Andiamo in File/SaveAs, scegliamo il forma- 
to MP3 e salviamo il file modificato, memo- 
rizzandolo nella stessa cartella di quello originale 
(sovrascriviamolo). A questo punto siamo pronti per 
modificare i parametri indicati nel file di testo e sin- 
cronizzare perfettamente il brano audio con note e 
parole del karaoke. 



(US Q Sincronismo perfetto 



MP3 NON 
SUPPORTATO 

Affinché Audacity ri- 
esca a salvare in for- 
mato MP3, dobbiamo 
scaricare e installare 
la versione gratuita 
del Lame MP3 Enco- 
der, disponibile all'in- 
dirizzo http://auda- 
city. sourceforge.net/ 
download/windows. 

COVER 
ASSENTE? 

Se in Ultrastar non 
appare la copertina 
dell'album o la foto 
di sfondo della can- 
zone, apriamo il file 
.txt del brano (vedi 
Macropasso C) e nei 
campi #COVER: e 
^BACKGROUND: ri- 
portiamo esatta- 
mente il nome e l'e- 
stensione dei file 
presenti nella car- 
tella della canzone 
(Passo A3). 



Nel file .txt scaricato dal Web, oltre ad indicare il nome esatto dei file MP3 e delle immagini, 
specificheremo il momento preciso in cui dovrà essere avviata la visualizzazione delle parole. 



File Modifica Formato Visualizza ? 



*TITLE:Gli Ostacoli Del Cuore 
^ARTIST; Elisa feat. Liqabue 

^CQVER:elisa.jpg 

^BACKGROUND; elisaSOO.jpg 

=RESOLUTION:8 

*BPM:7S 

*GAP:307S9 

4 71 Ce': 

7 1 69 prin 

3 2 71 ci 

10 1 6S pio 

11 1 6S di 

LUi-ta — 



6 168 un 






File Modifica Formato Visualizza ? 

^TITLE:Gli Ostacoli Del Cuore 

^ARTIST: Elisa feat. Ligabue 

3 MP3: Elisa feat Ligabue - Gli Ostacoli del Cuore. mp3 

3 C0 VER: elisa.jpg 

^BACKGROUND: elisa8Qu.jpg 

=RESOLUTION:S 

=GPM:78 



■GAP: 
4 71 
7 1 69 
3 2 71 ci 

10 1 68 pio 

11 1 63 di 



Ce 1 : 
pnn 



6 l 6o un 



^ Il nome corret to 

* Molti problemi legati all'utilizzo di file di testo scaricati dal 

Web, associati ai nostri file MP3, derivano dal nome stesso dei 

file. Con il blocco note di Windows apriamo il file di testo scaricato 

e limitiamoci a sostituire il nome presente dopo la notazione #MP3: 

con quello esatto dell'MP3 in nostro possesso. 



^ Inizio delle parole 

I *+ I Se riscontriamo dei problemi nella visualizzazione dei testi, 
ad esempio quando non ce corrispondenza con il momento 
in cui si dovrebbe iniziare a cantare, sostituiamo il valore presente 
dopo la notazione #GAP: con quello annotato dall'interfaccia di 
Audacity (vedi Passo B3): 6,25 secondi, ossia 6250 millisecondi. 



Win Magazine Giugno 2007 



Karaoke da competizione I Fai da te I 



Q Da MIDI a Ultrastar! 

Partendo da un file MIDI o Karaoke (.mid o .kar) scaricato da Internet, vediamo come usare 
le funzioni di editing di Ultrastar per realizzare da soli i file .txt da associare ai nostri MP3. 







Ricerca MIDI vanBasco - Risultati 

Oigilfl il tuyrtif- ili-I I' ,-rrl i-,1 a 4i eIH limita: 

^ * Hrtultiiii p* 1 p*a»ia 

C Mwtr* wlp i nsutttti «nten^rn UHM *mw 



■ ,:*sfcb.4.iwv 

Tnd.i ni ,.painriiiiD\'r.h*ivarVgjin- 1 bniaq 



gì II download "giusto" 

.- Colleghiamoci ad Internet e accediamo ad un sito di file ka- 
raoke e MIDI, come il famoso motore di ricerca presente sul 
sito ufficiale del programma vanBasco's Karaoke Player, disponibile 
all'indirizzo www.vanbasco.com/search.html. 



Open 



p*^ » %j** % ^ -i ■ 



f^ Importazione in Ultrastar 
~ Apriamo Ultrastar e scegliamo l'opzione Editor. Nella scher- 
mì mata successiva selezioniamo la voce Convert Midi to TXT 
e poi l'opzione Open. Nel box di testo digitiamo il percorso del disco 
fisso in cui abbiamo salvato il file MIDI precedentemente scaricato, 
premiamo la freccia sinistra sulla tastiera e premiamo Invio. 



Cerca Cartelle [T]*- 



B 1 



== ì Documento di testo 



Mi 



3E 



|«U^«, W .I, I , M 

File Modifica Formato Visualizza 

LITTLE : UTB 

*ARTIST: 

=edition 

#GENRE: 
^LANGUAGE: 
#MP3: 
-BPM. 89 
*GAP:0 

4 71 Ce': 6 1 68 un 

7 1 69 prin 

E 2 71 ci 

10 1 68 pio 



^ Salvataggio file di testo 



i 



Con la freccia destra spostiamoci sul pulsante Save e pre- 
miamo Invio. Nella cartella in cui è contenuto il file MIDI ver- 
rà generato un file di testo per Ultrastar, simile a quelli scaricati da In- 
ternet. Apriamo il file con il Blocco note e completiamo la configu- 
razione del file digitando manualmente i dati mancanti. 



1 1 - A 


- £T]PafHJp if □•***» * 


elisa-luce mid 


- | Q «ai • Q**& |van basco 


!■ , 

REW FW PAUSE 3TDP PHEV MEXT • ■ 


;co - Risultati 

ano: 




Cerca! | 









^ Proviamo il f ile 

<_ Scaricato un file MIDI, apriamolo con vanBasco's Karaoke 
^» Player per verificare le parole e la qualità della sincronizzazione. 
Durante il karaoke, cerchiamo di individuare su quale traccia è col- 
locata la base musicale e quale invece riproduce il cantato. 



mwmKvw 



CZ\ Scelta delle tracce 

* Con le freccia giù e freccia su spostiamoci per evidenziare 
la riga che contiene la traccia vocale (individuata con vanBasco's 
Karaoke Player) e premiamo la barra spaziatrice fino a far compari- 
re una L sulla sinistra. Facciamo lo stesso sulla traccia (tracce) con la 
base musicale, facendo però comparire una N. 




a*- 
■- 



*n»-^fctjr-"ie 






^ Installazione della canzone 

s Per installare la canzone di cui abbiamo generato il 7X1 se- 
guiamo le indicazioni dei Macropassi precedenti. Quindi, 
creiamo una nuova cartella nome artista - titolo canzone in C:\Pro- 
grammì\Ultrastar\Songs e copiamo al suo interno il file MP3 ed il .txt 
generato. Da questo momento la nuova canzone sarà disponibile! 




QUALCHE % 
PROVA IN PIÙ... 

Il sistema di conver- 
sione dei file MIDI in 
.txt di Ultrastar non è 
molto intuitivo e a 
volte sono necessarie 
diverse prove per ge- 
nerare un file di testo 
preciso e funzionale. 
Qualora vedessimo 
che nel file di testo 
mancano le parole, 
possiamo rigenerarlo 
selezionando una 
traccia diversa per i 
testi (cambiamo l'in- 
dicazione L spostan- 
dola su un'altra riga - 
traccia). Per i più 
esperti di file MIDI e 
composizione musica- 
le, si consiglia l'utiliz- 
zo di software come 
Anvil Studio (www.an- 
vilstudio.com) che, 
pur nella sua versione 
gratuita, permette di 
individuare più facil- 
mente le tracce con le 
basi musicali e quelle 
che riportano i testi 
della canzone. 

SE IL TESTO 
NON CE 

Quando scarichiamo i 
file MIDI, verifichiamo 
che le indicazioni pre- 
senti sul sito riportino 
la presenza delle pa- 
role oltre alle notazio- 
ni musicali. I file in 
formato .kar quasi 
sempre sono com- 
prensivi di testi, quelli 
salvati come .mid mol- 
to spesso contengono 
solo musica. La prova 
del nove viene effet- 
tuata aprendo il file 
MIDI con vanBasco's 
Karaoke Player e veri- 
ficando non solo la 
presenza dei testi, ma 
anche la sincronizza- 
zione e la qualità del- 
la musica. Se il MIDI 
non è ben realizzato, 
proviamo a cercarne 
una versione alterna- 
tiva: ci risparmierà 
ore di tentativi in fase 
di conversione. 

VIVA L'ITALIA! 

Andiamo in game op- 
tions/game e in lan- 
guage impostiamo 
Ita I iati. Al prossimo 
riavvio il gioco sarà 
tradotto in italiano. 



Win Magazine Giugno 2007 



arliamo di... I Librerie Direc 



Le librerie delle 

meraviglie 

Le DirectX hanno contribuito a rendere 
unica e "reale" la nostra esperienza 
di gioco sul PC. Vediamole da vicino 




N 



I el corso degli anni il compu- 
ter è divenuto un vero e pro- 

I prio centro d'intrattenimen- 
to. Oggi con il PC possiamo giocare, 
ascoltare musica, guardare film e 
passare da un programma televisi- 
vo all'altro con un clic. Se andiamo 
con la memoria alle vecchie finestre 
DOS non possiamo non chiederci 
come sia stato possibile raggiunge- 
re questi risultati. Il merito dell'evo- 
luzione multimediale dei nostri com- 
puter si deve in gran parte ai video - 
giochi, divenuti ormai così realistici 
da richiedere un'enorme potenza di 
calcolo. Infatti ad affiancare il pro- 
cessore sono arrivate le schede vi- 
deo accelerate in grado di elaborare 
in modo autonomo un mondo vir- 
tuale a tre dimensioni. Molti di noi ri- 
corderanno sicuramente le schede 
grafiche di 3DFX, uscite una decina 
di anni fa e chiamate Voodoo: il pri- 
mo grande passo verso una grafica che 
a quei tempi era definita "realistica". 
Queste schede, ad ogni nuova re- 
lease divenivano sempre più potenti 
in quanto erano equipaggiate con 
un numero sempre maggiore di fun- 
zioni grafiche. 

Nasce lo standard 

Per evitare ai programmatori di ri- 
scrivere un programma per ogni 
nuovo processore grafico, 3DFXcreò 
la libreria Gilde che consentiva di 
ottenere un codice indipendente dal 
modello di scheda utilizzato. Negli 
stessi anni anche altre società han- 
no sviluppato librerie simili (come 



le OpenGL di Silicon 
Graphics) allo scopo di for- 
nire ai programmatori uno stru- 
mento semplice per creare ambienti 
multimediali sfruttando le risorse a 
disposizione. Ben presto, Microsoft 
rilasciò le sue librerie grafiche Di- 
rectX. Nate per sostituire il sistema gra- 
fico di Windows 3. 1 1 e dare accesso 
ai nuovi chip grafici e audio che si 
stavano affacciando sul mercato, 



queste librerie utilizzavano due tipi 
di driver: HAL (Hardware Abstrac- 
tion Layer) e HEL (Hardware Emu- 
lation Layer) . Grazie ad essi, quando 
un programmatore utilizzava una 
funzione grafica non doveva più chie- 
dersi se la scheda su cui avrebbe gi- 
rato il gioco la supportava, erano le 
DirectX a deciderlo: se la scheda era 
compatibile veniva usata la funzio- 
ne del driver HAL che si interfaccia- 



va con il processore grafico, altri- 
menti la funzione veniva emulata 
attraverso il driver HEL. Il vantaggio 
era indiscutibile: acquistando un 
gioco compatibile con le DirectX che 
sfruttava una certa caratteristica, 
non presente sulla nostra scheda vi- 
deo, eravamo sicuri che girava co- 
munque; cambiando scheda grafi- 
ca con una compatibile, avremmo 
potuto godere immediatamente del- 



TUTTE LE NOVITÀ DELLE DIRECTX 10 



Con l'uscita di Windows Vista Microsoft 
ha rivisto le librerie Direct3D allo scopo di 
implementare numerose migliorie richieste 
dai videogiochi di ultima generazione. 
Riducendo i tempi di inattività del pro- 
cessore grafico, che resta spesso in atte- 



sa che la CPU trasferisca i dati alle libre- 
rie grafiche, le DirectX 10 sono in grado 
di rappresentare un maggior numero di og- 
getti tridimensionali. Integrano inoltre una 
nuova unità, chiamata Geometry Shaker, 
che può eseguire modifiche alla scena 



senza interrogare il sistema centrale e 
stabilire dinamicamente quali oggetti so- 
no nascosti e possono essere scartati. 
Grazie a questi accorgimenti le schede 
video vengono sfruttate a fondo ridu- 
cendo al minimo lo spreco di risorse. 




DX7 -miO X)X9 



Confrontato con le versioni precedenti, il realismo raggiunto dalla versione 10 delle librerie DirectX è davvero elevato. 
Come possiamo notare nella foto, sfondi, oggetti e corpi in movimento sono rappresentati con la massima fedeltà. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Librerie DirectX I Parliamo di... 



LA FAMIGLIA DIRECTX AL COMPLETO 

Le librerie grafiche Microsoft sono costituite da diversi componenti 
che semplificano l'accesso alle funzioni multimediali più importanti. 



COMPONENTE 


VIENE UTILIZZ 


ATOPER. 


DIRECT3D 


... la gestione degli ambienti grafici 3D e dei vari effetti visivi. 
Fornisce un'interfaccia di controllo per le funzioni avanzate 
del processore grafico. 


DIRECTDRAW 


... accelerare la gestione delle finestre e delle immagini in 
ambiente Windows. Nelle DirectX 10 è stata sostituita 
interamente da Direct3D. 


DIRECTSOUND 


... fornire un'interfaccia tra le applicazioni e le schede audio 
e consente di ottenere effetti sonori d'ambiente. 


DIRECTINPUT 


... controllare le periferiche di gioco come gamepad o cloche. 
Non è stata più aggiornata dalla 8.0. 


DIRECTPLAY 


... fornire funzioni semplificate per la realizzazione di giochi 
multiplayer on-line. Non viene più utilizzata. 


DIRECTX MEDIA 


... per garantire la visualizzazione e la protezione di contenuti 
multimediali quali video, musica ed animazioni Web 
mediante l'uso di plug-in e codec. 



l'effetto aggiuntivo. Successivamente 
le DirectX hanno raggiunto altri am- 
biti e sono state aggiunte nuove li- 
brerie multimediali per la gestione 
delle schede audio, dell'ambiente 
Windows e la riproduzione video. 

GPU e shader 

A questo punto potremmo chieder- 
ci perché, se le DirectX sono state 
progettate per eliminare le incom- 
patibilità tra il software e l'hardware, 
sui giochi si trova la dicitura "Richiede 
una scheda compatibile DirectX 9.0". 
La risposta è semplice: in 10 anni 
l'hardware è cambiato completa- 
mente, siamo passati da processori 
a 50 MHz a quelli a 2 GHz e le libre- 
rie grafiche sono state ulteriormen- 
te sviluppate per garantire effetti e 
prestazioni sempre maggiori. Con 
le prime schede GeForce prodotte 
da nVidia, il processore grafico è di- 
ventato per la prima volta una GPU 
(Graphic Processing Unit) in grado di 
eseguire codice adattabile ai biso- 
gni del programmatore. La versio- 
ne 7.0 delle DirectX ha seguito que- 



sta evoluzione, rinunciando però al- 
la compatibilità con le vecchie ver- 
sioni. Infatti, i primi giochi che ri- 
chiedevano una GPU non poteva- 
no più girare sulle schede precedenti 
o dovevano essere eseguiti in una 
modalità compatibile ma con una 
visualizzazione grafica nettamente 
inferiore. Se da un lato le GPU han- 
no sollevato la CPU da un'enorme 
carico di lavoro, dall'altro i pro- 
grammatori hanno richiesto siste- 
mi grafici sempre più potenti. Si è 
quindi deciso di separare nettamente 
i compiti in unità di elaborazione 
ancora più specializzate chiamate 
Shader. Le DirectX 8.0 hanno definito 
due tipi di Shader: il Vertex Shader ef- 
fettua calcoli su poligoni ed oggetti 
3D, mentre il Pixel Shader applica 
effetti di illuminazione e texture per 
aumentare il realismo della scena. 
Ogni processore grafico contiene più 
shader che lavorano in contempo- 
ranea, mentre il loro numero viene 
ridefinito ad ogni versione della li- 
breria. In poche parole, se un gioco 
ha tra i requisiti richiesti la compa- 



IW!H=MVM:«HIII^.| i |*IU.1l:H..!II.I 



XFX GeForce 8800GTS 320MB 

Il realismo grafico è servito! 

La serie 8800 di Nvidia è pienamente 
compatibile con le nuove DirectX 10 
e offre le massime prestazioni 
Richiede un connettore di ali- 
mentazione supplementare. 

■ Quanto costa: € 323,60 ■ Con- 
tatta: SmartPrice ■ Sito Internet: 

www.smartprice.it 




tibilità DirectX 9.0, vuol dire che per 
funzionare ha bisogno di un certo 
numero di shader, in mancanza dei 
quali non riuscirebbe a rappresentare 
gli oggetti richiesti. 

Non solo vìdeo 

Accanto al comparto grafico hanno 
avuto una più modesta, ma interes- 
sante, evoluzione anche le schede 
audio. Siamo infatti passati dal suo- 
no stereo a quello surround e a si- 
stemi di casse 7. 1 per una totale im- 
mersione nell'ambiente sonoro. Le 
schede audio "accelerate" sono do- 
tate di un processore programma- 
bile che può sostituire in parte la 
CPU nell'applicazione di effetti o 
nella conversione di fonti sonore e 
sono gestite dai programmi in mo- 
do trasparente grazie alla libreria Di- 
rectSound. L'ambito di utilizzo del- 
le DirectX non è stato limitato, però, 
ai soli PC ma si è esteso anche alle 
console. Questo va a tutto vantag- 
gio delle software house che posso- 
no produrre un gioco e adattarlo ve- 
locemente per l'uscita suXbox e PC 
senza ricorrere a grossi investimen- 
ti. Basti pensare che anche la GPU 
di Playstation 3 è perfettamente com- 
patibile con le DirectX 9.0c! 

Sguardo oltre l'orizzonte 

Con l'arrivo di Windows Vista i PC 
finalmente possono fornirci un'in- 
terfaccia tridimensionale su più am- 
bienti contemporaneamente, ad 
esempio un videogioco 3D che gira 
in una finestra anch'essa 3D. Micro- 
soft ha rivisto completamente la ge- 
stione dei driver video e l'interazio- 
ne delle DirectX, tanto che la ver- 
sione 10.0 di queste ultime può gi- 
rare solo su Vista. Aero Glass, l'in- 
terfaccia del nuovo sistema opera- 
tivo, utilizza esclusivamente la li- 
breria DirectX 9.0L e richiede persi- 
no una scheda video con Pixel Sha- 
der 2.0 per realizzare gli effetti di tra- 
sparenza e l'effetto Flip3D per la scel- 
ta della finestra attiva. Il futuro ri- 
serverà un ruolo sempre più cen- 
trale ai processori grafici: presto avre- 
mo schede video con più di 20 sha- 
der che elaboreranno la maggior par- 
te del lavoro, dalla trasformazione 
di oggetti 3D fino alla gestione della 
fisica nel mondo virtuale. L'evolu- 
zione ha ripreso il suo cammino, non 
resta che seguirla e goderne i frutti. 



GIOCHI PRONTI 

PER LE DIRECTX 10 




UNREAL TOURNAMENT 2007 

Occorre installare una patch per rendere 
compatibile il gioco con le nuove DirectX 10 




FLIGHT SIMULATOR X 

Anche per il simulatore di volo Microsoft è 
già pronta una patch di compatibilità DirectX 




HAL02 

Grazie alle DirectX 10, le ambientazioni 
del gioco acquistano un realismo incredibile 




CRYSIS 

Guardando i dettagli delle scene, viene 
spontaneo chinarsi per schivare le pallottole 




ALANWAKE 

Al termine di una partita, saremo ancora 
sicuri di non aver visto un video(gioco)? 



Win Magazine Giugno 2007 1 



A caccia di tesori 

Segui i consigli dello spirito Fondatore e troverai gli artefatti delle 
antiche civiltà perdute. Ma sul tuo cammino i pericoli incombono... 



1 evento catastrofico ha 
[uasi disintegrato il nostro 
pianeta riducendo la cro- 
errestre in tanti piccoli iso- 
lotti. Ognuno di questi micro- 
mondi adesso fluttua libero nel 
cielo ed è abitato dai pochi uma- 



ni sopravvissuti. Nei panni di un 
Nomade dovremo metterci alla 
guida di uno di essi e andare alla 
ricerca degli artefatti delle civiltà 
passate. Per riuscire nel nostro 
intento, però, sarà bene presta- 
re molta attenzione alle malva- 



gie Sentinelle e seguire i consigli 
dello spirito del vecchio Fonda- 
tore. Ma non andremo allo sba- 
raglio: per contrastare i nemici 
avremo a nostra disposizione in- 
cantesimi, dinamite e molte al- 
tre armi potenti. 




ra la leggenda. Non sarà facile, perché le Sentinelle fa- 
ranno di tutto per impedircelo. Ma stiamo tranquilli: una 
volta presa confidenza con i comandi, rechiamoci (@fflffllE) 
sulla collina vicino a noi. Scopriremo che non siamo soli! 



gli artefatti. Sistemiamoli in vari luoghi dell isola, ormai 
divenuta la nostra nuova dimora. La loro posizione per 
il momento è poco rilevante, per cui non preoccupiamoci trop- 
po e facciamo come ci viene detto dal Fondatore. 



Difficolta 

Media 




QUANTO COSTA: 

Il gioco è gratuito 
per i nostri lettori. 

IL SITO UFFICIALE: 

www.project-nomads.de 

REQUISITI MINIMI: 

CPU Pentium 450 MHz, 
64 MB Ram, Scheda 
grafica 32 MB 




r 






Li 







Dopo aver posizionato la torre di vedetta, 
avremo dato un timone alla nostra isola. 
Tendenzialmente la direzione da prende- 
re sarà sempre una sola, ma potremo dimostrar- 
ci un buon capitano se riusciremo a fare pause 
tattiche in combattimento, avviando e spegnen- 
do i motori. 



Prima o poi lungo il nostro percorso ci toc- 
cherà attraversare la gola delle Sentinelle, 
i luogo decisamente poco accogliente. 
Oltre alle incursioni di navicelle da ogni direzio- 
ne, dovremo liberarci degli Zeppelin ancorati nel 
canyon. Spariamo da una buona distanza, se non 
vogliamo ridurre in polvere il nostro isolotto. 



Quando incontriamo le creature che po- 
polano alcune isole del gioco, facciamo at- 
tenzione alle nubi tossiche che sprigiona- 
no alla loro morte: sono estremamente letali. Sco- 
viamo poi la "madre" degli alieni e piazziamole 
sotto un bel carico di dinamite per impedire che 
ne generi di nuovi. 



lin Maqazine Giugno 2007 




la ROTELUNA DEL MOUSE per lanciarlo. Quando esploriamo la zona di gioco è circondarle di edifici alti: coprono la visuale e rischiano di colpirci durante i 




Durante i corpo a corpo con i nemici u 

metterli a tappeto. Dopo aver raccolto un incantesimo (fiamma, ghiac 

ciò, ecc). sarà sufficiente selezionarlo dal nostro inventario e cliccare sul 



o' di strategia... non guasta mai! 



Man mano che otteniamo gli artefatti dovrem 
sposizione sul terreno. Posizioniamo torrette e cannoni ai due estre- 
mi dell'isola per essere coperti su ogni lato e stiamo attenti a non 



bene averne uno con noi nella cintura 



combattimenti più freneti 




H'>'-n 1 1 1 1 v'-rw f 'l 



ccareco 



Durante il gioco, le Sentinelle 

re. Per questo motivo ci sarà di grande aiuto la funzione per pas- 
sare istantaneamente da un mezzo (come ad esempio torrette 



sfere di ene 



Ogni livello di gioco nasconde sentieri e grotte nascosti alla vista. Pos- 
siamo trovare anche sfere di energia che ci consentono di attivare tem- 
poraneamente il nostro backpack. Per arrivare ovunque desideriamo 



o aerei) all'altro (IBI), senza essere costretti a recarci fisicamente su facciamo un salto nel vuoto e, ancora in aria, attiviamo il dispositivo (TASTO 



ciascuno di essi. 



E Scorri postazioni difensive OQBO Ruota visuale Salta/Usa baA ^-\ 
@@E@ Movimento ^Menu Usa oggetto 

Inventario — 



DESTRO DEL MOUSE 



■jiLr.zn~ 

i ' A 1 ' ' ' 




Boa^L 



i i i i ^j_ 




Win Ma 



Software I McAfee Wireless Home Network Security 




In Rete, sul filo 
della sicurezza 




r^- 



Preoccupato che qualcuno possa 
accedere di nascosto alla tua rete 
Wi-Fi? Ecco come proteggerti 



cs 



Tempo 

15 minuti 



Difficolta 

Bassa 



RHi 



LO TROVI SUL \ 
□CD^fDVD 

McAfee Wireless Home 
Network Security è presente 
nell'Interfaccia principale 



QUANTO COSTA: 

McAfee Wireless 
Home Network Secu- 
rity è gratuito solo per 
il lettori delle versioni 
DVD e Gold di Win Ma- 
gazine 

IL SITO UFFICIALE: 

www.mcafee.it 



A CHI RIVOLGERSI: 

McAfee 

Tel. 02 516181 




N 



avigare su Internet ovunque ci trovia- 
mo e senza essere vincolati alla nostra 
scrivania dal fastidioso doppino tele- 
fonico: questa è la forza del wireless. Alber- 
ghi, aeroporti, stazioni ferroviarie e Internet 
Cafè offrono già questo servizio di connetti- 
vità. Ma quel che più conta, è che le reti Wi-Fi 
si sono ormai diffuse anche tra le pareti do- 
mestiche, permettendo di condividere l'ac- 
cesso a Internet tra tutti i nostri computer. 
Insieme a indiscutibili vantaggi, però, il wi- 
reless ha portato con sé alcune controindi- 
cazioni, prima fra tutte quella legata alla si- 
curezza dei dati inviati e trasmessi. Se è faci- 
le per noi accedere a Internet, è infatti altret- 
tanto semplice che un malintenzionato si in- 
trufoli nella nostra rete domestica. Ecco, quin- 
di, che diventa di fondamentale importanza 
installare uno strumento "intelligente" in gra- 
do di farci dormire sonni tranquilli. Proprio co- 
me il McAfee Wireless Home Network Secu- 
rity in regalo per i lettori di Win Magazine. 




Pitali il pulsante Installa pei ir. 



■ Il pulsante Sfoglia ti permette di selezionare la 
e attilla di destinazione :on 1 ausilio di una 
Minali:: anone ai amiti :a:ione Puoi inoltre ìnieri 
percorso manualmente 

i Se la cartella di destina:!:' ne tioti esiste, essa veri 
oieata automati: ament e prima dell'estrazione 



...-. . . . ... .. 



r'\:'- : ". : .'.' ■■ -, '■■.■■■-• •■ • 

.'.'■■ 



Installa | | Annulla 



Installami in un attimo 

^ Per avviare la procedura d'installazione del 
*i McAfee Wireless Home Network Security è suf- 
™ ficiente un doppio clic sull'eseguibile mca- 
fee.exe. Nella finestra che appare, clicchiamo su Sfo- 
glia, selezioniamo una cartella dell'hard disk nella 
quale estrarre il contenuto dell'archivio autoestraente 
e confermiamo con Installa. 



McAfee Wireless Home Network Security I Software 



:W¥il 




Un doppio clic per la registrazione 

^ Apriamo la cartella nella quale abbiamo estratto i file d'installazione del 

2 tool McAfee ed eseguiamo il file Setup.exe. Nella prima schermata del- 
P la procedura guidata, clicchiamo sul pulsante Accetto, poi su Avanti e 
quindi su Fine. Si aprirà la finestra Registrazione del prodotto: avviamola proce- 
dendo oltre con Avanti. 




E meglio farsi riconoscere 

^ Compiliamo il modulo che appare con i nostri dati personali e un indi- 

3 rizzo e-mail valido al quale verranno inviate eventuali comunicazioni 
McAfee. Quindi clicchiamo su Invia, di nuovo su Invia e poi su Fine. La 
registrazione è obbligatoria, perché senza di essa non possiamo ricevere gli 
aggiornamenti del programma. 



fc Proteggi router/AP senza fili 

■:'■•.■.■ '•.-•-.;...-:-:■•■ ; ■ ■■•..'■• -, ■■■ . : 

Seleziona una rete senza fili: 



Rete 






Potenza del s... 


9 Computer di Salvatore Aranzulla 
£ Decoder 




f Eccellente 
Basso 






;iere questa rete 


.■'..■■■ 


a chiave WPA-PSK 


| Aggiorna | 

' ' ■ ■ ; ' ' l'i- 



| Proteggi | | Annulla 



Da questo momento decido io! 

a. Terminata l'installazione del McAfee Wireless Home Network Security, 

11. clicchiamo sull'icona che è apparsa nella system tray di Windows, vici- 
^ no all'orologio di sistema, per caricarne l'interfaccia principale. 
Accediamo alla sezione Opzioni aprendo la relativa scheda e poi clicchiamo 
sulla voce Proteggi router/AP senza fili. 



wiretesshornenetworksecurity 




— 



m 



Reti senza fili 

Stato: Connessa - Deo; 



| Disconnetti | 



Seleziona una rete senza fili: 




Rete 


Potenza del s.,, 


* < 
è, Decoder 


Eccellente 
Buono 



L a protezione è finalmente attiva 

^ Nella schermata che appare, selezioniamo la rete wireless da monito- 

51 rare. Nel campo Chiave digitiamo il codice per accedervi, qualora fosse 
protetta con protocollo WPA o WER e confermiamo con Proteggi. Il 
nostro computer diventerà così la porta d'ingresso per tutto il traffico dati 
interno o proveniente da Internet. 




3LBLU. LUI II letifl ■ UBLUUBI |^¥FH"FJKJ 



Seleziona una rete senza fili: 



"" | Disconnetti |~ 



Rete 


Potenza del s... 


Compute ire Aranzulla 
jft Decoder 


Eccellente 
Buono 



scollegarsi da questa rete. 
Chiave WPA già condivisa: 



| Avanzate,,, | 



Puoi accedere alla rete! 

^ Adesso occorre installare McAfee Wireless Home Network Security su 
f tutti gli altri computer che dovranno collegarsi alla nostra rete locale. Al 
" termine, su ciascun PC facciamo doppio clic sull'icona di McAfee che 

appare nella system tray e, dall'interfaccia principale, spostiamoci nel tab Reti 

senza fili disponibili. 



Se non ti conosco, non entri 

^ Dalla schermata Reti senza fili selezioniamo la nostra rete wireless, 

7 inseriamo la chiave di accesso nel campo ChiaveWPA già condivisa e 
"clicchiamo sul pulsante Connetti per accedervi. Dopo qualche secon- 
do necessario affinché il nostro computer venga correttamente riconosciuto, 
potremo finalmente accedere alla rete in tutta sicurezza. 



Win Magazine Giugno 2007 



Antivirus&Sicurezza 



Virus del mese I Win32 TheRat.b 




Il trojan ruba 
le password 

Una nuova insidia minaccia la nostra privacy. 

TheRatb si nasconde nel PC e si impossessa 

dei dati di accesso al sistema e ai servizi on-line 



IDENTITÀ DEL VIRUS 

Le principali caratteristiche tecniche del trojan TheRat.b 









Non*? Hierat.B 
Mtt>i 27 Murra 2007 

"&t>jaa- ^jy . WLa32 .ThftRat.b 

2000/XP 

P*fu±*i, Alta 

[*.,„,, Alt* 

i , Installa sul PC 
dalla vittima anche 
un keylogger 




Uhm 


*B4 


TheRatb 
25 raggio 2007 


'Tritatelo ' 




# 


o 



Dal punto di vista tecnico, gestire la si- 
curezza di un sistema salvaguardan- 
dolo da qualsiasi intrusione è diventa- 
to un compito estremamente difficile. Anche 
se i software di sicurezza hanno ormai rag- 
giunto livelli di protezione decisamente ele- 
vati, la loro efficacia si riduce notevolmente 
di fronte a nuovi malware come il virus 
TheRat.B, che combina oltre alle funzioni di 
trojan anche quella dikeylogger. Quest'ultimo 
termine, coniato ai tempi del vecchio siste- 
ma operativo MS-DOS, indicala caratteristi- 
ca di base di un software capace di registrare 
in un file di testo con estensione . togtutti i ta- 
sti premuti durante l'utilizzo del computer. 
Per questo motivo, tali strumenti il più delle vol- 
te venivano utilizzati quando si aveva il so- 
spetto che il proprio computer fosse usato da 
persone non autorizzate. Con l'avvento di In- 
ternet, la destinazione d'uso dei keylogger è sta- 
ta completamente stravolta. Oggi sono in gra- 
do non soltanto di registrare le battute da ta- 
stiera, ma eseguono anche istantanee dello 



schermo per mostrare 
ad eventuali malin- 
tenzionati le finestre 
relative ai software in 
esecuzione sul PC. Ed 
inoltre, intercettano 
informazioni sensi- 
bili come password e 
numeri di carte di cre- 
dito che poi inviano, 
tramite posta elet- 
tronica, ai loro stessi 
creatori. 

Occhio a cosa 
scriviamo 

TheRatb si veicola at- 
traverso e-mail infet- 
te o spacciandosi per 
altri software scari- 
cabili dalla Rete e rac- 
chiude tutte le caratteristiche tipiche di un 
keylogger con in più la particolarità di regi- 
strare tutte le attività Internet degli utenti uti- 
lizzando una libreria DLL, reghnd32.dll, che 
crea all'interno della directory d'installazio- 
ne di Windows. Il virus ha inoltre la capacità 
di accedere alla chiave del registro di Windows 
HKEY_CURRENT_USER\Software\Micro- 
softUnternet Explo- 
ìw\IrHeUiForms\SPW 
in cui vengono me- 
morizzate le parole 
d'accesso dei modu- 
li di auto completa- 
mento dei form on-li- 
ne (numeri di carte di 
credito, password ecc.). 

I nostri dati in 
giro per la Rete 

Una volta installato, 
oltre alla DLL, The- 
Rat.b deposita nel- 



TTSSSt 



.JStrviMF'Wt 



l'hard disk della vittima il file socketime.exe 
che è, in realtà, una copia di se stesso, e il file 
32therat.log che gli servirà invece per me- 
morizzare tutte le informazioni carpite 
all'utente. Per assicurarsi, poi, la sua esecu- 
zione ad ogni avvio di Windows, individua la 
chiave di registro: HKEY_LOCAL_MACHI- 
NmSOFTWAREWicrosoft\WindowsNT\Cur- 
rentVersion \ Winlogon \Shell=Explorer. exe 
modificandola in Hi(^F_IOC4L_iVMCH/- 

rentVersion \ Winlogon\Shell=Explorer. exe 
socketime.exe. Quest'operazione gli consen- 
te, tra l'altro, di rendersi completamente in- 
visibile tra i processi in esecuzione sul com- 
puter ed elencati nella finestra del task ma- 
nager di Windows (accessibile premendo i ta- 
sti Ctrl+Alt+Canc). Tutte le informazioni ot- 
tenute vengono quindi spedite periodica- 
mente allo stesso creatore del malware utiliz- 
zando un indirizzo e-mail specifico. 

Snidiamo l'intruso 

Nonostante tutti i metodi di mimetizzazione 
adottati da TheRat.b, è comunque possibile 
accorgersi dell'avvenuta infezione e debel- 
larla. In primo luogo, va sottolineato che i key- 
logger sono normali programmi, così come 
lo sono le applicazioni che utilizziamo quo- 



«Jfrrf»iilTW*rHjrn* 



i Jt T*rtfimei S#rt* 

r j ■ -t;«ì 



JW» 



i ^JGFfimminm 




*** 


CWU 


tssjt 


Kùb«Tù n'Ujrui* 


«K.BWOftB 


MHKKVHW 


RTC DWORD 


ariHOHQDll!) 


AKJi 




ftK.4i 




m mpf 


odomun tu 


mjmm 


fahttootiOi (14) 


•«_« 


1 


■*t.K 


i 


REG SZ 


• 


fcK_DWÙH> 


ttiHMMM (Vi 


*f6JjwtW 


ùrfwm i*&m*m) 


«G_S 


■wK>rvi.*4 tW**tìnH-*** 


MejtwùflC 


kAMMQMft) 


n«L%r 


• 


m m 




«G i*P4WJ 5Z 


bgwMUM 


tófi_ii 


C;WkMW$taaiiMn»wti 


AE&J&Z 


niMMti *WtM r CM*raLAi» 


rm.s 


■ 



■jyy-w <M tompor- MH> L3C*L Vit*B4-$orrwi*i-m> t ,m* *«<■}» T &.■■■* ;• *■*<,,. V.i.^in.-. 



■ Utilizzando tecniche di rootkit, TheRat.b modifica la chiave di registro WinlogonXShell 
per rendersi completamente invisibile tra i processi in esecuzione sul PC della vittima. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Win32.TheRat.b I Virus del mese 



Antivirus&Sicurezza 



tidianamente. Pertanto, devono necessa- 
riamente lasciare qualche traccia sul siste- 
ma. Per rilevare la loro presenza, però, 
l'unica soluzione è rappresentata dai siste- 



mi di rimozione che si combinano con i tra- 
dizionali antivirus e con le tecnologie Tru- 
Prevent che permettono di eliminare even- 
tuali infezioni e attacchi da virus sconosciuti 



(vedi box Ripuliamo il sistema dal keylog- 
ger). Solo adottando queste contromisure po- 
tremo finalmente mettere al sicuro i nostri 
dati personali. 



Ripuliamo il sistema dal keylogger 

Abbiamo il sospetto che TheRat.b abbia infettato il computer? Ecco come rilevarlo e rimuoverlo. 



ILa scansione è meglio 
eseguirla on-line 

Attualmente non esistono tool specifici in gado di rimuovere 
il trojan TheRat.b. Se il nostro antivirus non fornisce i ri- 
sultati sperati, proviamo ad eseguire un controllo dell'hard 
disk via Internet utilizzando il servizio gratuito Totalscan 



-o- 



LULdf^can 



Are you res% sure tbet your 
PC li noi inlecled? 



MM.ui.UhJOvI miKiHT- 



di Panda Software. Questo scanner, infatti, oltre ad eli- 
minare le minacce già riconosciute, è in grado di iden- 
tificare anche quelle non ancora classificate grazie alla 
tecnologia TruPrevent. Così come tutti gli antivirus 
on-line, Totalscan non deve essere installato sul PC, 
ma opera direttamente da una finestra del browser tra- 
mite un controllo ActiveX. 

2 Registriamoci 
per farci riconoscere 

Per avviare lo scanner e usufruire di tutte le sue funzionalità, 
occorre effettuare una registrazione gratuita. La proce- 
dura da seguire è molto semplice: basta aprire la pagi- 
na Web raggiungibile all'indirizzo www.nanoscan.com/ 

.IJ,lliJJII.,MJflUIII M WimiHil»IMJU— 



lf*l-ajg •* flv» 



toìdlscan 



A * 



su re that your 
nfected? 

.flsfòqiiOT in tòt iPtivary 



Ptease registe r to 
disìnfect your PCI 

Rngis tra tinti II onty nec^ssary tn- 
disinfact 

Regbter FREC 



VE and LATE NT\! ruoti 



Enter fovt account 



as/vl/principal.aspx e cliccare sul link Register FREE 
posto a destra dell'interfaccia, compilare il form fornen- 
do un indirizzo e-mail valido e una password. Quindi con- 
fermare con un clic sul pulsante Register. Dopo qual- 
che istante, un messaggio di posta elettronica ci verrà 
recapitato nella nostra mailbox per convalidare la regi- 
strazione al servizio. 

3 Un'analisi approfondita 
del sistema 

Tutti i tool di scansione on-line devono installare sul 
PC, per poter funzionare, un controllo ActiveX. Dal mo- 
mento che Windows XP con Service Pack 2 blocca per 
sicurezza queste procedure, è indispensabile abilitarle 
temporaneamente per far partire il download e la suc- 
cessiva installazione automatica del componente ag- 
giuntivo del browser. Avviando la scansione del siste- 
ma, verrà visualizza- 



to un avviso di pro- 
tezione in cui ci verrà 
chiesto d'installare il 
controllo ActiveX cer- 
tificato da Panda che 
permetterà l'esecu- 
zione del tool. Ov- 
viamente, confer- 
miamo la sua instal- 
lazione. Ricordiamo- 



, L*^-.. j 



ci che il nuovo componente potrà essere installato so- 
lamente se utilizziamo Internet Explorer. Per prosegui- 
re, accediamo al menu Strumenti/Opzioni Inter- 
net/Protezione del browser, clicchiamo sul pulsante Li- 
vello personalizzato e poi su Attiva nelle prime tre 
voci che riguardano il download degli ActiveX. 

4 Avviamo la scansione 
alla ricerca del virus 

Torniamo alla pagina Web di gestione di Totalscan. 
Dopo esserci identificati utilizzando l'indirizzo e-mail e 
la password usati durante la registrazione e installato 
l'ActiveX, scegliamo quale analisi del sistema avviare 
tra i tre tipi proposti: Quick scan dura circa 5 minuti e 
analizza solo le zone critiche del computer nelle quali 
spesso si nascondono i codici malevoli; Full scan du- 
ra circa 1 ora ed esamina l'intero PC alla ricerca del vi- 
rus; infine, Otherscans controlla i componenti sele- 
zionati dall'utente, quali memoria di sistema, cartelle 
specifiche, e-mail ecc. Effettuata la nostra scelta, av- 
viamo la scansione cliccando sul pulsante Scan now. 



Are you ready sure that your 
PC is not i nfected? 



Total Scan offers the best detection in the industry 

and discoves's botT 1 ACTIVE v r c _ATE .T v r .,&es 



Ent 



- Quick scan Full scan 

other scans 



5 Eseguiamo una completa 
disinfezione 

Ultimata la scansione del sistema, verrà visualizzato un 
report con tutti i malware trovati e organizzanti in base 
al livello di pericolosità, tra cui dovrebbe esserci anche 
TheRat.b. Per procedere con la rimozione, clicchiamo 
su Disinfetc e al termine chiudiamo l'interfaccia di To- 
talscan. Per completare la pulizia del sistema da tutte le 
tracce lasciate dal virus, accediamo al menu Strumen- 
ti/Opzioni Internet di Internet Explorer, spostiamoci nel 
tab Generale e clicchiamo prima su Elimina Coockie 
e poi su Elimina file, specificando nella finestra che 
appare di eliminare anche il contenuto non in linea. 

6 Rimuoviamo i completamenti 
automatici e cambiamo le password 

Per aumentare il livello di sicurezza, cancelliamo tutte le 
informazioni memorizzate da IE e utilizzate per il com- 
pletamento automatico dei form on-line. Accediamo al 
menu Strumenti/ Opzioni Internet e apriamo il tab 
Contenuto. Nella sezione Informazioni personali clic- 
chiamo su Completamento automatico: nella scher- 
mata che appare, scegliamo di cancellare la cronologia 
sia dei moduli che delle password tramite i due appo- 
siti pulsanti. Un ultimo accorgimento, consiste nel cam- 
biare tutte le password dei servizi cui siamo iscritti, per 

bloccare acces- 
si non autoriz- 
zati a persone 
entrate in pos- 
sesso dei nostri 
dati. E, ovvia- 
mente, comuni- 
care immedia- 
tamente alla no- 
stra banca il pro- 
babile furto del 
numero di car- 
ta di credito. 



Impostazioni Completarne... [?](5<l 



CofUikit'iHusÉO'KJtorri'fii!*: '■" '■■' '■'■" un «lem o ti voci 
■ ■ ; ;.v" ■ :•■•■:■: ■:■ ■• -: ;• ■;■ " ■:■ • 

• (e cori rjijofci (tallii. 
Uttoia Completamento automatico per 

E] tu*™ Wet> 
□ Itoli ì 

Nomo litui ito o p<i!aiWord "ti iykxìjIì 

Qt tti f fl wi» ftn# * n ' m u n ì 

Cancella Cronologia Complstamento automatico 



I [:,<*:<;>, inaili 



. ■ - itt* mi ci" t'ìfl«*éH i|j I ■:■ ■■ 
ni kitomrf. 



1 1 »■■*■ I 



Win Magazine Giugno 2007 



Antivirus&Sicurezza 



Software I Norman Virus Control 



Windows Vista è appena uscito, ma è già bersaglio continuo 
di Virus&C. Scopriamo assieme come proteggerlo al meglio 

Nel mio PC non 
entra nessuno 



Tempo t ^\ 

10 minuti 

Difficoltà 



Bassa 






LO TROVI SU 

WIN WEB 

I lettori di Win Magazine 
possono scaricare Norman Virus 
Control accedendo alla sezione 
Web del Win CD/DVD-Rom 



Ma quanto è lento oggi il computer, 
sembra una lumaca! E poi si riav- 
via e si spegne quando vuole, bloc- 
candosi di continuo. Ad una prima diagno- 
si medica sembra proprio in preda ad un 
virus. Il principale sintomo di un'infezione, 
infatti, è proprio l'improvviso rallentamen- 
to del sistema, rimasto a secco di risorse 
hardware "prese a prestito" dal codice ma- 
levole impegnato a contagiare tutti gli altri 
file archiviati nell'hard disk. La cura anti- 
biotica, in questi casi, prevede l'immediata 
installazione di un buon antivirus in grado 
di spazzar via dal computer tutte le schi- 
fezze che vi hanno trovato fissa dimora e 
proteggerci anche dai pericoli futuri. Pro- 
prio come il Norman Virus Control che, sen- 
za troppi sprechi di risorse, ci consente d'in- 
nalzare una barriera invalicabile per chiun- 
que o qualunque cosa tenti di mettere a re- 
pentaglio la nostra sicurezza. 




Un aggiornamento veloce 

a Prima di eseguire una completa scansione del 

3 sistema, aggiorniamo le firme dei virus. Clic- 
chiamo col tasto destro del mouse sull'ico- 
na di Norman nella system tray di Windows e sele- 
zioniamo Internet Update dal menu contestuale. Nel- 
la schermata che appare, clicchiamo Sì per scarica- 
re gli aggiornamenti disponibili. 




E necessaria la registrazione 

a Prima d'installare Norman Virus Control, col- 
<| leghiamoci al sito http://nvc.norman.com e 
W facciamo clic sulla voce Italiano. Nella pagi- 
na Web che si apre, compiliamo il modulo con i no- 
stri dati personali e nel campo Codice OEM scri- 
viamo winmag-vista-it. Premiamo il pulsante Invia 
per completare la registrazione. 



* 



| Configurazione di IWC - [confVg] 



Installare e aggiornare i prodotti 

2j Componenti 

N ormar, Virus Control 

Jl Componenti 

■"■T| Impostazioni comuni 

-. ■•'■',•:; * -". 

: . . . .-. . . ' 



i Scansione a! 



' I Norman Qu; 

Quarantena 



Installare Internet | 

\ ■ ;. ■ \ - ■ :•: ■. ■• , 
■ '•■■ -i ^ ^ ' ' ' 

Solo su neh . : talmente) 

■•■■." -r:',:;U. ,'.'•'. 

:■.'"";;! :■.. . -, . . • .-. ■ .. ' 

Impostazioni... 



Agg ; ornamento da InterNet 



||g.4G ^ ± flora 



^3 



Teniamoci sempre in forma 

^ Terminato il download, clicchiamo nuova- 
J. mente sull'icona di Norman Virus Control e se- 
^ lezioniamo la voce Editor di Configurazio- 
ne. Nella relativa schermata, selezioniamo Installa- 
re e aggiornare i prodotti. Spostiamoci nella sche- 
da Internet e selezioniamo Tramite connessione di- 
retta a orario programmato. 



Setup di NVC i/5,90 








U&i 


Informazioni sul cliente 

Inserire la eh: 






^ 


,, , . i 
Chiave di autenticazione: 


Se 


:■■:>.'. 

. '■ ■'..■..-■. 
















< Indietro ,: 


mi | 


Annulla | 













Bastano solo pochi clic 

a Avviamo ora la procedura d'installazione del 
^ software con un doppio clic sul suo esegui- 
^ bile. Nella prima schermata premiamo Avan- 
ti e poi Sì. In Chiave di autenticazione inseriamo 
il codice ricevuto via e-mail dopo la registrazione al 
sito di Norman. Clicchiamo due volte Avanti, poi Fi- 
ne e riavviamo il PC. 



I Norman Virus 




E tu, sei un virus? 

a Clicchiamo su Impostazioni e definiamo 

5 l'orario in cui eseguire l'aggiornamento auto- 
matico delle definizioni virus. Confermiamo con 
OK e poi con Salva. Per eseguire una scansione del 
PC, clicchiamo col tasto destro del mouse sull'icona di Nor- 
man e selezioniamo Analizza dischi fissi. Premiamo 
quindi Pulisci per eliminare eventuali virus identificati. 



I Win Magazine Giugno 2007 



Software antispam I La scelta giusta 



Antivirus&Sicurezza f* 



Le principali tipologie di spam 

Imparare a riconoscere e distinguere tutte le possibili truffe on-line ci servirà ad evitare brutte sorprese. 



Dietro questa truffa si cela sempre un'azienda straniera: 

il casinò Eurovip, ad esempio, è molto attivo e ha sede 

ad Antigua. Il fatto che le vincite vengano pagate dai mari 

del sud può essere messo in dubbio, ma in base alla legge, 

questi casinò on-line sono giochi d'azzardo illegali 



Erana 

Con queste e-mail, i pirati informatici 

cercano di entrare in possesso dei nostri 

dati bancari o di accesso a siti di 

e-commerce e aste on-line. Chi si attiene 

alle istruzioni, è destinato a una brutta 

sorpresa sull'estratto conto 



EnmmiEiaM 

Sembra troppo bello per essere vero: 

una nuova occupazione che consente 

di guadagnare fino a 5.000 euro al mese! 

Rispondendo all'offerta, riceviamo 

un messaggio dal nuovo datore di lavoro, 

il cui scopo è quello di riciclare denaro 

con il nostro aiuto 



EsnoniinEi 



Aprendo uno dei siti consigliati, si ottiene 

ciò che si cerca ma soltanto a pagamento. 

Attenzione! Sui siti Internet in lingua inglese 

è facile fare clic sull'OK sbagliato. Chi desidera 

dare un'occhiata alle pagine, viene esortato 

a pagare per l'abbonamento. Difficile da disdire 




Se riceviamo un messaggio con l'oggetto "Situazione 
amministrativa" e ben in evidenza "residuo da saldare 49763 
euro" si reagisce spesso senza riflettere, venendo infettati 
da un trojan. Le fatture, quelle vere, non vengono mai inviate 
come allegati, ma sono consultabili sul sito dell'azienda 



Se si accetta una di queste offerte, si arriva 
al sito Internet di un fornitore estero, 
che di solito si trova in Canada, negli USA 
o in Russia. Raramente i medicinali sono 
originali, ma quasi sempre imitazioni, poche 
volte con lo stesso principio attivo 



Se si accettano queste offerte, 
infrangiamo la legge. Se la dogana 
ci scopre, potremmo avere molte grane. 
Il proprietario dei diritti sul marchio 
(cioè il produttore originale) potrebbe 
perfino citarci in giudizio! Sono rischi 
che non conviene correre, anche 
se il prezzo è allettante 



iSHUMl 



l?TCHI<.]JHMII.]|:M-EE 

I consigli su titoli e azioni hanno praticamente la stessa affidabilità 

degli oroscopi. I consigli di borsa dati in un'e-mail sono comunque 

truffe. In realtà, gli speculatori cercano di far salire la quotazione 

di un'azione che hanno già acquistato 



La truffa è organizzata da una vera e propria "gang" 
russa, da tempo nel mirino della polizia di mezza 
Europa. È tutto illegale. Se effettuiamo un ordine, 
incappiamo in una brutta sorpresa quando tentiamo 
di registrare il software: il controllo autenticità 
di Windows lo riconosce come pirata, impedendone 
l'installazione 



Stop alle discariche 
abusive di e-mail 

Provati gli antispam più in voga tra gli internauti. Il vincitore blocca 
persino la posta spazzatura che si camuffa da immagine 



La posta elettronica è diventata il mezzo 
di comunicazione più utilizzato al mon- 
do: pratica e veloce, non costa quasi nul- 
la e permette di consegnare i propri messag- 
gi praticamente in tempo reale. Ma ultima- 
mente è diventata anche una delle principa- 
li fonti di stress per chiunque utilizzi un com- 
puter. Basta scaricare i messaggi ricevuti per 



farsi prendere da un attacco di collera incon- 
trollabile. La colpa? Delle decine di messag- 
gi pubblicitari inutili, lo spam, che quotidia- 
namente intasano le nostre caselle di posta. 
In questo modo, trovare le e-mail "vere" tra 
le numerose offerte di lavoro di dubbia se- 
rietà e gli sconti per l'acquisto del Viagra di- 
venta una vera lotta per la sopravvivenza! 



Rifiuti speciali 

Tutto ebbe inizio una decina di anni fa quan- 
do i gruppi di discussione Internet furono 
sommersi da messaggi pubblicitari inviati 
dallo studio legale americano Canter&Siegel, 
che offriva consulenza agli immigrati per ot- 
tenere la Green Card, cioè il permesso di sog- 
giorno per entrare negli Stati Uniti. Oggi due 

Win Magazine Giugno 2007 1 



Antivirus&Sicurezza 



La scelta giusta I Software antispam 



MICROSOFT WINDOWS 
VISTA MAIL 




MICROSOFT OUTLOOK 
2007 




Dotazione e funzioni 


Compatibilità con client di posta 


Windows Vista Mail 


Outlook 2003 


Outlook 2007 


Account di posta filtrabili 


P0P3, P0P3 (SSL), IMAP IMAP (SSL) 


P0P3, P0P3 (SSU IMAR IMAP (SSL) 


POP3,POP3 (SSL), IMAP IMAP (SSL) 


Possibilità di stabilire regole di filtraggio 


Sì 


Sì 


Sì 


Configurazione del filtro antispam 


Automatica 


Automatica 


Automatica 


Numero massimo di account filtrabili 


Più di 10 


Più di 10 


Più di 10 


Blacklist / Whrtelist per mittenti disponibili 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


Sì /Sì 


Voci della rubrica messi nella 'lista amici" 

Supporto elenchi pubblici degli spammer 

Regole di filtraggio aggiornabili via Web 


Sì 


Sì 


Sì 


Sì 


Sì 


Sì 


Statistiche del filtro 


No 


No 


No 




Installazione 

Manuale d'uso cartaceo 

Funzioni d'aiuto 

Blocco di un determinato mittente 

Disattivazione del filtro 

Assistenza telefonica 

Aiuto in italiano su Internet 



Requisiti di sistema 



Processore / RAM / Spazio su disco rigido 
Sistema operativo 



Non necessaria 



Pentium 800 MHz /512 MB /1GB 
Windows Vista 



Pentium 500 MHz / 128 MB / 624 MB 
Windows 2000/XP/Vista 



Pentium 1000 MHz / 256 MB / 752 MB 
Windows XP/Vista 



Qualità del filtro (riconoscimento e-mail) 


E-mail di spam (1.000 e-mail) 

Newsletter (400 e-mail) 

E-mail personali (600 e-mail) 

E-mail di phishing (300 e-mail) 

E-mail camuffate da immagini (1.000 e-mail) 


957 


985 


964 


599 


597 


597 


990 


990 


977 


Tempo necessario a filtrare 1000 e-mail 


38 secondi 


35 secondi 


47 secondi 


Quanto costa 


€ 299,00 (Integrato in Vista) 


€31,39 


€139,00 


Sito Internet 


www.microsoft.com/italy 


www.microsoft.com/italy 


www.microsoft.com/italy 


VOTO 


8 


7 


6 


Il nostro giudizio 


Molto efficiente la procedura 

di configurazione automatica 

del filtro integrato. Basso il tasso 

d'errore nella classificazione 

delle e-mail. 


Buona la configurazione 

automatica del filtro, supportata 

anche da un basso tasso 

d'errore nella classificazione 

delle e-mail. 


Il basso tasso d'errore nella 

classificazione delle e-mail, 

insieme alla configurazione 

automatica del filtro ne fanno 

una buona scelta. 



e-mail su tre sono pubblicità in- 
desiderata e, nel peggiore dei ca- 
si, contengono virus. È quindi ar- 
rivato il momento di prendere le 
giuste contromisure per blocca- 
re questi tentativi d'intrusione 
nella nostra privacy. Innanzitut- 
to bisogna imparare a riconosce- 
re un'e-mail di spam. In genere, gli 
argomenti trattati sono sempre 
gli stessi: si va dalle finte offerte 



di lavoro, ai medicinali venduti a 
prezzi vantaggiosi, alle copie pi- 
rata di famosi software commer- 
ciali. Le buone regole di compor- 
tamento ci consigliano di stare 
alla larga da tutti i messaggi con 
mittenti sconosciuti o poco cre- 
dibili. Ma soprattutto di non ce- 
dere alla tentazione di ordinare 
qualche prodotto attirati dai prez- 
zi allettanti. Qualora l'ordine ve- 



nisse evaso, infatti, potremmo 
doverne dar conto alla polizia do- 
ganale in quanto la merce arriva 
quasi sempre dall'estero e gli uf- 
fici postali inviano alla dogana le 
spedizioni sospette. E qui inizia- 
no i fastidi che, nei casi più gravi, 
sfociano in un procedimento pe- 
nale, per esempio per l'importa- 
zione illegale di medicinali non 
autorizzati nel nostro Paese. 



Da qui non si passa 

Per fortuna, contro l'intasamen- 
to delle caselle di posta elettro- 
nica si può intervenire in modi 
diversi. Quando confrontiamo i 
prodotti antispam per scegliere 
quello più adatto alle nostre esi- 
genze, dobbiamo analizzare at- 
tentamente tutti i metodi utiliz- 
zati per prosciugare l'ondata di 
pubblicità. Chi desidera estirpa- 



I Win Magazine Giugno 2007 



Software antispam I La scelta giusta 



Antivirus&Sicurezza 



JAMES FARMER 
SPAMPAL 1.5.94 



KASPERSKY INTERNET 
SECURITYSUITE6 



SYMANTEC NORTON 
ANTISPAM2005 





P0P3JMAP 

No 
Manuale 
Più di 10 



Outlook 2007/2003/Express / Thunderbird | Outlook 2007/2003/Express / Thunderbird | Outlook 2007/2003/Express / Thunderbird 



P0P3, P0P3 (SSL)JMAR IMAP (SSL) 

Sì 

Automatica 

Più di 10 




P0P3 

Sì 

Automatica 

Più di 10 



Sì /Sì 
No 



No 



Sì 



Sì 
Sì 



Sì 
Sì 



Sì 
Sì 



No 



Pentium 500 MHz /128 MB /2 MB 
Windows 98/ME/NT/2000/XP 



Pentium 500 MHz / 128 MB / 43 MB 
Windows 98 SE/ME/ NT/2000/XP 



Pentium 500 MHz /128 MB /59 MB 
Windows 98/ME/NT/2000/XP 



660 



235 



620 



599 



__ 546 
1 ora 28 minuti 25 secondi 



591 
177 



368 



104 
112 secondi 



513 
79 secondi 




È l'unico software del test che, 

per l'identificazione dei messaggi, 

utilizza un database su Internet 

costantemente aggiornato, 

ma gli errori sono troppi. 



Elevato il tasso d'errore 
nel riconoscimento dei messaggi, 
che può essere però "aggiustato" 

con un lungo e costante 
"addestramento". 



Non è una novità, ma si integra 

perfettamente con client di posta 

come Outlook. Elevato il tasso 

d'errore nel riconoscimento 

delle e-mail. 



re il male alla radice, dovrebbe 
sicuramente utilizzare i filtri pub- 
blicitari che quasi tutti i provider 
mettono a disposizione dei pro- 
pri utenti che attivano una ca- 
sella di posta elettronica. Alcuni 
di questi filtri funzionano molto 
bene e arginano una buona par- 
te dell'inondazione di spam. È 
anche vero, però, che talvolta 
vanno al di là dei propri compi- 



ti e gettano nel cestino anche tan- 
ti messaggi importanti. Se inve- 
ce siamo tra coloro che scarica- 
no le e-mail dalla casella di po- 
sta direttamente sul proprio PC, 
allora è il caso di ricorrere all'aiu- 
to di software specifici per il ri- 
conoscimento e la cancellazio- 
ne dello spam. Anche in questo 
caso, bisogna tenere in conto il 
fatto che questi tool richiedono 



una configurazione abbastanza 
complessa e devono essere istrui- 
ti a dovere per riconoscere i mes- 
saggi fasulli da quelli reali. 

Soluzioni fatte in casa 

Anche i programmi di posta co- 
me Outlook, Thunderbird o il 
nuovo Windows Mail integrano 
utili funzioni di blocco della pub- 
blicità indesiderata. Una scelta 



OCCHI APERTI 



klliriHiJHIfMfl 

Prendere una medicina senza alcuna pre- 
scrizione del medico può comportare seri 
danni alla nostra salute. Ciononostante, in 
cima alla lista dei prodotti più gettonati ac- 
quistati su Internet ci sono proprio i medi- 
cinali, pubblicizzati a prezzi scontatissimi 
con un fiume incontrollato di messaggi 
spazzatura. In Italia nessun sito può vende- 
re farmaci perché la legge lo vieta. Abbia- 
mo comunque voluto indagare acquistan- 
do alcuni prodotti e facendoli esaminare 
da laboratori di analisi specializzati. Già la 
loro confezione ha destato i primi sospet- 
ti: le pillole si trovavano, infatti, in semplici 
buste per lettere. Su una di queste c'era un 
indirizzo indiano, su un'altra spedizione ca- 
nadese, invece, il mittente mancava com- 
pletamente. In entrambi i casi le pillole era- 
no avvolte con una pellicola trasparente. 

Alla larga dai falsari 

Una prima analisi del "Viagra" indiano, svol- 
ta dagli esperti della Pfizer, produttore del 
medicinale, ha rivelato che le pillole colo- 
rate di un blu più o meno intenso erano 
contraffazioni del farmaco originale. Il tran- 
quillante "Valium" proveniente dal Cana- 
da, secondo le analisi, conteneva invece il 
principio attivo indicato. Ma questo, lo ri- 
petiamo, ha poca importanza, visto che la 
legge vieta la vendita on-line di medicina- 
li. Il problema è che spesso la merce ac- 
quistata sfugge ai controlli perché viaggia in 
buste anonime dalle quali è difficile risali- 
re al contenuto. Se intercettati, i fermaci ven- 
gono sequestrati dai carabinieri del NAS o 
dal GAT, il Nucleo speciale frodi telemati- 
che della Guardia di Finanza. Quindi, tenia- 



mo gli occhi aperti! 





indicata a chi non vuole installare 
troppi strumenti sul PC. Qualunque 
siano le nostre esigenze, comun- 
que, è opportuno che il software 
antispam utilizzato sia in grado di 
riconoscere lo spam testuale ma 
anche quello contenente immagi- 
ni. Quest'ultimo rappresenta un 
vero problema per i filtri più sem- 
plici, perché nasconde i messaggi 
pubblicitari all'interno di una fo- 
to o di un grafico, rendendoli irri- 
conoscibili ad una semplice anali- 
si del testo. E in questi casi, solo il 
buon senso ci può dare una mano 
ad evitare brutte sorprese! 



Win Magazine Giugno 2007 1 



mn 



o 



Magazine 

Il dizionario di informatica 

Tutti i termini di uso comune spiegati in maniera semplice 

Era il 1998 quando uscì il primo numero di Win Magazine. Dieci anni sono un perio- 
do lunghissimo in un mondo sempre più digitale in cui la tecnologia corre talmen- 
te tanto che a volte diventa difficile starle dietro. Tutta questa frenesia ha comportato un 
notevole abbassamento della vita media dei prodotti che utilizziamo quotidianamen- 
te: il processore del nostro computer è già tecnicamente "vecchio" dopo solo pochi me- 
si di vita. Così come la scheda grafica o il masterizzatore, ma anche i televisori, le foto- 
camere digitali, le videocamere o i decoder: sempre più ricchi di funzioni, ma anche più 
difficili da utilizzare. 

A tutto questo, si aggiunge un'evoluzione del linguaggio (non solo tecnico) farcito di 
nuove sigle e termini spesso decisamente incomprensibili. Basti pensare al lessico del 
Web, divenuto di fatto una sorta di esperanto del nuovo Millennio. 

Il Dizionario di informatica di Win Magazine si propone quindi di fornirci in modo com- 
prensibile le definizioni e le spiegazioni dei principali termini informatici e multimediali 
di uso comune. Diventando una guida pratica e utile da tenere sempre a portata di ma- 
no, vicino al nostro inseparabile computer. 



o 



M 



Il dizionario di Win Magazine 



Ethernet 



o 



o 



m 



E- Cash - Electronic Cash (denaro elettronico) Forma di pa- 
gamento utilizzato su Internet che non prevede lo spostamento fisi- 
co di denaro 

E-Mail - Electronic Mail (posta elettronica) Servizio In- 
ternet tramite cui è possibile inviare o ricevere messaggi di testo con 
allegati. Tra le applicazioni Web è la più usata e diffusa. 

EASTER EGG (Uovo di Pasqua) Contenuto innocuo nasco- 
sto dai programmatori all'interno di un software e con caratteristi- 
che totalmente diverse dallo stesso. Questi contenuti, accessibi- 
li mediante particolari funzioni o tasti, vengono creati unicamen- 
te per divertimento. 

EAX - Enviromental Audio eXtensions Tecnologia audio 
che permette, tramite un particolare algoritmo di codifica, di posizio- 
nare suoni in uno spazio tridimensionale in modo da avere una sen- 
sazione di immersione più realistica nell'ambiente d'ascolto. 

ECC - Errar Correction Code (codice di correzione au- 
tomatica degli errori) Ad ogni settore logico dei CD-ROM viene 
associato un codice di 288 bytes per il rilevamento e la correzione 
degli errori, da parte del computer, durante la fase di lettura dei dati. 

ECDL - European Computer Driving License (patente 
informatica europea) Certificazione europea attestante la co- 
mune abilità di utilizzare il computer. 

ECL - Execution Control List (lista di controllo per 
l'esecuzione) Sistema di protezione contro la diffusione di virus 
inviati come allegati di posta elettronica. 

EDC - Errar Detection and Correction (rilevamento e 
correzione degli errori) Sistema di rilevamento degli errori nel- 
la memoria di sistema che usa codici di controllo a 32 bit inseriti tra i 
blocchi di dati invece dei 16 bit usati dal sistema ECC. 

EDI - Electronic Data Interchange (scambio elettroni- 
co di dati) Insieme di standard che definiscono le modalità per lo 
scambio di documenti elettronici commerciali in modo da uniformar- 
ne le caratteristiche fra computer e reti di diverso tipo. 

EDITOR Software usato per creare, modificare e salvare file general- 
mente di testo. Alcuni famosi esempi sono il Blocco note di Windows 
e il Vi molto diffuso in ambienti Unix. 

EDO - Enhanced Data Output Particolare tipo di RAM utilizza- 
ta nei banchi di memoria [Vedi anche:] SIMM associata ai personal 
computer di tipo Pentium o successivi. 

EDO RAM - Extended Data Output Random Access Me- 
mory (memoria ad accesso casuale con tempo in usci- 
ta esteso) Memoria RAM dinamica che mantiene archiviati i dati di- 
sponibili per la CPU mentre il successivo accesso alla memoria è in fa- 
se di inizializzazione, incrementando così la velocità del PC. 

EDP - Electronic Data Processing (elaborazione elettro- 
nica dei dati) Termine usato per identificare l'elaborazione d'infor- 
mazioni da parte di un computer di grandi dimensioni all'interno di par- 
ticolari strutture conosciute con il nome di Centri di calcolo. 

EDRAM - Enhanced Dynamic Random Access Memory 
(memoria dinamica ad accesso casuale migliorata) 

Evoluzione della DRAM che aumenta le prestazioni del sistema col- 
locando una piccola porzione complementare di RAM statica 
([Vedi SRAM], più veloce della RAM dinamica) in ciascun chip di 
DRAM e usando la SRAM come cache. 

EEPLD - Electrically Erasable Programmable Logic De- 
vice (chip programmabile e cancellabile elettronica- 
mente) Tipo di chip che può essere programmato o cancellato elet- 
tronicamente senza doverlo estrarre dalla scheda madre. In passato 
era utilizzato per memorizzare il BIOS delle motherboard. 

EEPROM - Electrically Erasable Programmable Read 



Only Memory (memoria a sola lettura programmabi- 
le e cancellabile elettricamente) Particolare tipo di memoria 
a sola lettura programmabile (PROM) il cui contenuto può essere can- 
cellato e riscritto sottoponendo il dispositivo all'azione selettiva di un 
impulso elettrico proveniente dall'esterno tramite uno specifico di- 
spositivo di lettura. 




EFF - Electronic Frontier Foundation Associazione senza 
scopo di lucro che tutela e si batte per garantire le libertà civili e i di- 
ritti degli utenti Internet e, più in generale, dei sistemi di comunicazio- 
ne on-line. 

EFTPOS - Electronic Funds Transfer at Point Of Sale 
(trasferimento elettronico di fondi dal punto vendita) 

Sistema di pagamento che avviene tramite uso di carta di credito o Ban- 
comat e di codici elettronici (PIN), direttamente nel punto vendita. 

EGA - Enhanced Graphics Adapter (scheda grafica po- 
tenziata) Standard per schede grafiche che richiede l'impiego di 
monitor con interfaccia digitale. È stato rimpiazzato dalla VGA che fun- 
ziona invece con monitor analogici. 

EIA - Electrical Industries Association Organizzazione sta 
tunitense che regola e stabilisce gli standard elettrici. Tra gli altri, ha 
definito quello che regola il funzionamento delle porte seriali RS232. 

EIDE - Enhanced Integrated Device Electronic (disco 
con elettronica di controllo integrata e migliorata) Ver 

sione migliorata dell'interfaccia IDE usata per lo scambio dati tra pe- 
riferiche hardware come hard disk e scheda madre. Ha aumentato di 
molto la velocità massima di trasferimento delle informazioni e con- 
sente di governare fino a quattro unità disco per PC. 

EISA - Extended Industry Standard Architecture (ar- 
chitettura di espansione standard estesa) Bus di comu- 
nicazione tra schede grafiche o altre schede di espansione. Ha un'ar- 
chitettura a 32 bit ed è stata promossa da Compaq come evoluzione 
del bus ISA e come alternativa all'architettura Micro Channel di IBM. A 
differenza di questa, è compatibile con tutte le schede di espansio- 
ne a 8 e 16 bit sviluppate con tecnologie ISA. 

EL - Electro Luminescent (elettroluminascente) Tipo di 
monitor in fase di sviluppo, alternativo ai CRT ed LCD, composto da fi- 
le di fosfori che si illuminano al passaggio della corrente. 

EMI - ElectroMagnetic Interference Interferenze elettroma- 
gnetiche dovute al passaggio di energia elettrica in un cavo o al ra- 
pido e continuo variare della corrente elettrica in un circuito. Possono 
influenzare il funzionamento di altre apparecchiature. 

EMOTICON [Vedi anche Smiley] Combinazione di caratteri che 
raffigurano espressioni del volto umano stilizzato con varie espres- 
sioni. Le emoticon vengono utilizzate soprattutto nelle chat per indi- 
care il proprio stato d'animo all'interlocutore. 



8-1 
. 


:-) 


^^ 





EMULAZIONE Capacità di un componente del PC o di un intero 
sistema di funzionare imitando (emulando) le caratteristiche di funzio- 
namento di un altro componente o sistema operativo. 

ENCODER Dispositivo hardware o software utilizzato per la com- 
pressione digitale o per convertire file da un formato a un altro. Un 
encoder software viene utilizzato, ad esempio, per convertire un bra- 
no musicale dal formato WAVE in MP3. 

ENERGY STAR Marchio dell'agenzia EPA (Environmental Protection 
Agency) che garantisce che l'apparecchiatura usata rispetti gli standard 
per il risparmio energetico. 

ENTRY LEVEL Indica i computer a basso costo realizzati con i re- 
quisiti minimi richiesti per il corretto funzionamento della maggior par- 
te del software in commercio. 

EOB - End Of Block Byte che indica la fine di un blocco logico 
di dati. 

EOF - End of File Byte che indica al file manager la fine di un file. 

EPIC - Explicitly Parallel Instruction Computing Indica la 
capacità di un chip di elaborare più comandi nello stesso istante (pa- 
rallelamente) migliorando le prestazioni del sistema. 

EPLD - Erasable Programmable Logic Device [Vedi EPROM] 

EPP - Enhanced Parallel Port (porta parallela potenzia- 
ta) Tipo di porta parallela per PC che consente un più rapido trasfe- 
rimento dei dati rispetto alle normali porte parallele. 

EPROM - Erasable Programmable Read Only Memory 
(memorie a sola lettura programmabili e cancellabili) 

Tipo di memoria a sola lettura programmabile (PROM) che può esse- 
re riprogrammata a condizione di cancellarne il contenuto preceden- 
te mediante esposizione a forti raggi ultravioletti dopo averla smon- 
tata dalla scheda mandre. 

EPS - Encapsulated PostScript (PostScript incapsula- 
to) Estensione del formato PostScript ideato da Adobe, utilizzato per 
produrre stampe su carta e su pellicola tipografica di documenti ela- 
borati al computer. Le immagini salvate con questo formato possono 
essere usate all'interno di file generati da un'applicazione diversa ma 
non modificate salvo che nelle dimensioni. 

ESADECIMALE Sistema di rappresentazione numerica basato sul- 
le potenze di 16. Per rappresentare qualsiasi numero, vengono utiliz- 
zate le cifre dallo al 9 e le lettere dalla A alla E Ad esempio, il nume- 
ro 1.000.000.000 viene rappresentato da 3B9ACA00. 

ESD - Electronic Software Distribution Vendita di softwa- 
re on-line (attraverso Internet) e non tramite i canali classici di ri- 
vendita. Il software acquistato potrà quindi essere scaricato diret- 
tamente dalla Rete. 

ESECUZIONE DINAMICA Modalità di lavoro del processore a cui 
si ricorre per velocizzare le operazioni del sistema. In pratica, si cerca 
di anticipare statisticamente quelle che saranno le operazioni richie- 
ste dal software (o dall'utente), effettuandole in anticipo. 

ESDRAM - Enhanced SDRAM (memoria dinamica ad 
accesso casuale sincrona e potenziata) Sistema per ri- 
durre il tempo di accesso alla memoria di sistema che intercorre 
tra quando i dati vengono richiesti e quando questi diventano 
effettivamente disponibili per l'elaborazione. Ciò è possibile mon- 
tando nella SDRAM alcune veloci cache costruite con tecnologia 
SRAM (memoria statica). 

ESS - Environmental Stress Screening (prova di stress 
delle apparecchiature) Prove di durata dei computer e dei di- 
spositivi hardware che prevedono test di caduta, schiacciamento, ur- 
ti e sbalzi di temperatura. 

ESTENSIONE Suffisso, solitamente di tre caratteri e anticipato da un 
punto, che contraddistingue i file identificandone il tipo o l'appartenen- 
za ad un particolare programma. 

ETHERNET Protocollo standard di schede e cavi per il collega- 



Il dizionario di WinMagazine 



Euristica 



mento veloce fra computer in rete locale (LAN) a 10 Megabit al 
secondo. Nel corso degli anni la tecnologia si è evoluta fino ad ar- 
rivare a 1.000 Mbps. 

EURISTICA - Heuristìc Tecnologia usata dagli antivirus per iden- 
tificare codici malevoli non ancora conosciuti. Vengono controllate le 
operazioni di accesso e scrittura in memoria che ogni singolo file com- 
pie durante la sua esecuzione. 

EVGA - Enhanced Video Graphics Array 

[Vedi SVGA] 

EXCEL Software Microsoft per la realizzazione di fogli di calcolo 
utili per l'immissione e la gestione di dati numerici e alfabetici in 
una griglia suddivisa in celle. È possibile utilizzare formule mate- 
matiche per relazionare tra loro le informazioni e ottenerne una rap- 
presentazione grafica. 



J I 
_!<! L, É 



til ^, . fw,.. . ii ii , . l ì WL 



Mkroutt trtf k* QnUm 



R 



FAGGIN, FEDERICO Scienziato italiano che, nel 1971, progettò 
presso la società americana Intel, il primo microprocessore. Poco tem- 
po dopo progettò, per conto della società Zilog, lo Z80. 

FAN (Ventola) Dispositivo usato nei computer per il raffreddamen- 
to delle CPU e/o degli alimentatori o di altre parti ad alta temperatura. 
Possono essere di tipo aspirante o soffiante (fan-blower). 




FAQ - Frequently Asked Questions (domande ricor- 
renti) Elenco delle domande più frequenti riguardanti un prodotto hardwa- 
re o software, con le relative risposte. Molto utilizzate nei gruppi di di- 
scussione, le FAQ evitano ai nuovi utenti di riprendere argomenti già 
approfonditi. 

FAST ETHERNET Protocollo di rete che arriva alla velocità di 100 Mbit. 
Evoluzione della tecnologia Ethernet, è stata tecnicamente superata 
dalla Gigabit Ethernet e dalla 10 Gigabit Ethernet che sono, rispettiva- 
mente, 10 e 100 volte più veloci. 

FAT - File Allocation Table (tabella di allocazione file) 

Indica una particolare sezione del disco rigido o di un floppy disk usa- 
ta dai sistemi operativi per memorizzare informazioni sulla dimensio- 
ne e localizzazione di tutti i file contenuti nel disco stesso e all'utiliz- 
zo dello spazio disponibile. 



FAT16 - File Allocation Table 16 (tabella di allocazione 
file a 16 bit) Rappresenta un'evoluzione della FAT presentata in 
concomitanza con l'uscita di Windows 95. Permette di utilizzare dischi 
fissi (o partizioni) con capacità superiore ai 2 GB. È stata in seguito so- 
stituita dalla FAT32 che permette di gestire file con dimensione mas- 
sima di 4 GB. 

FAX (FAC Simile) Sistema che prevede l'utilizzo di linee telefoni- 
che per l'invio e la ricezione di documenti cartacei. 

FCC - Federai Communications Commission (commis- 
sione federale sulle comunicazioni) Organismo federale 
statunitense che rileva e monitorizza l'eventuale dannosità per l'uo- 
mo delle apparecchiature elettroniche. 

FDD - Floppy Disk Drive Lettore di Floppy Disk 

FDDI - Fiber Distributed Data Interface (interfaccia di 
distribuzione dati SU fibra Ottica) Standard tecnico per le re- 
ti realizzate con cavi in fibra ottica, che possono essere lunghe fino a 
200 Km, ospitare migliaia di utenti e consentono una velocità di 100 
Mbits al secondo. 

FDISK Programma per MS-DOS che consente di creare partizioni 
che il DOS può riconoscere come unità disco. Fdisk può trasformare un 
intero disco fìsso in un'unica partizione oppure dividere il disco in tan- 
te partizioni separate. 

FED - Field Emission Display (schermo a campo di 
emissioni) Tecnologia derivata dai monitor CRT Ogni pixel viene 
letteralmente "coperto" da dozzine di cannoni elettronici. È utilizzato per 
i monitor a schermo piatto che garantiscono la stessa qualità dei mo- 
nitor CRT II consumo elettrico, però, è molto alto e la produzione de- 
cisamente costosa. 

FEED Si tratta di file che permettono l'interscambio dei contenuti di 
un blog con altri blog, siti Web o applicazioni tramite l'utilizzo di spe- 
cifici software conosciuti come feed aggregator o news aggregator. 
La loro presenza nell'home page di un sito è in genere indicata da 
un'icona di color arancio o dalla scritta "syndicate". 

FEEDBACK Indica, in genere, una risposta ad un comando. Nel lin- 
guaggio del Web rappresenta il riscontro dei visitatori di un sito o un 
negozio on-line attraverso messaggi o guestbook (libro degli ospiti) 
[Vedi Guestbook] 

FETCH (Acquisizione, recupero) Azione svolta dalla CPU che 
consiste nel localizzare nella memoria di sistema la prossima istru- 
zione che dovrà essere mandata in esecuzione. 

FHSS - Frequency Hopping Spread Spectrum Tecnica di 
modulazione radio che prevede un allargamento della banda di co- 
municazione variando la frequenza di trasmissione dei dati. Sia il tra- 
smettitore che il ricevitore devono conoscere l'esatta sequenza di va- 
riazione della frequenza affinché la comunicazione possa essere ef- 
fettuata correttamente. La tecnica FHSS è utilizzata nelle comunicazio- 
ni che usano lo standard Bluetooth. 

FIBRA OTTICA Mezzo di trasmissione costituito da un cavo in fi- 
bra di vetro, quarzo o materiale plastico che, tramite impulsi di ener- 
gia luminosa, permette lo scambio di grandi quantità di dati tra due 
computer. 

FIDONET Rete telematica costituita da BBS [Vedi BBS] amato- 
riali, che consente di scambiare messaggi utilizzando il gruppo di 
discussione più vicino che poi provvedere a smistare il messag- 
gio a destinazione. 

FIELD (Campo) All'interno di una pagina Web o della procedura d'in- 
stallazione di un software, indica un'area destinata all'immissione di 
dati da parte dell'utente. 

FIFO - First In, First Out (il primo ad entrare, il primo ad 
uscire) Rappresenta un sistema di lettura sequenziale dei dati me- 
morizzati all'interno di un file [Vedi File]: la procedura inizia con il pri- 
mo dato inserito e prosegue fino alla fine del file. 

FILE Insieme di dati omogenei che possono essere manipolati dal- 
l'utente o dai software come un'unica entità logica. Il nome del file 



deve essere unico all'interno della directory che lo contiene. 

FILE ATTACH File in qualsiasi formato allegato ad un messaggio di 
posta elettronica in modo da essere recapitato al destinatario insieme 
al corpo dell'e-mail [Vedi E-Mail]. 

FILE ATTIVO Indica un file già caricato in memoria pronto per es- 
sere eseguito. 

FILE AUDIO File contenente informazioni sonore. Esempi sono 
quelli con estensione WAV MID, OGG o MP3. 

FILE COMPRESSO È un file elaborato da un programma di com- 
pressione per diminuirne le dimensioni e occupare meno spazio sul 
supporto di memorizzazione. 

FILE DI INIZIALIZZAZIONE (File INI) Viene usato dalle ap- 
plicazioni Windows per memorizzare le impostazioni utente e cari- 
carle ogni volta che il software viene avviato. 

FILE ESEGUIBILE File il cui nome termina con estensione COM, 
EXE, BAT o MSI e che può essere mandato in esecuzione cliccando- 
ci sopra due volte con il tasto sinistro del mouse oppure selezionan- 
dolo e premendo Invio. 

FILE NASCOSTO (File Hidden) Con questo termine si indicano 
quei file che, per impostazione predefinita, non vengono visualizzati 
dal sistema operativo. È comunque possibile rendere nascosto qual- 
siasi file per impedirne la cancellazione accidentale o per nasconder- 
lo a occhi indiscreti. 

FILE SHARING (Condivisione di file) Sistema che consente 
ad un utente di condividere i propri file con altri utenti collegati alla 
stessa rete di condivisione o su Internet. 

FILE SYSTEM (File di sistema) Tipo di file contenente tutte le 
informazioni necessarie per avviare il sistema operativo. 

FILE TEMPORANEI (Temporary files) File con estensione 
TMP che contengono dati momentaneamente inutilizzati. Vengono 
creati dai software per liberare spazio in memoria. 

FILTRO Sistema che trasmette determinate bande di frequenza 
e ne sopprime altre. Può essere di tipo passivo oppure attivo. Lo 
stesso termine viene utilizzato anche per indicare una particola- 
re funzione dei programmi di grafica digitale che permette di mo- 
dificare l'aspetto di un'immagine. Infine, nei client di posta elettro- 
nica indica una funzione utile per smistare le e-mail in base al mit- 
tente oppure bloccare quelle indesiderate. 

FINESTRA Indica l'area di lavoro utente all'interno del sistema ope- 
rativo. Ogni applicazione e ogni documento viene caricato all'interno 
della propria finestra. Le finestre possono essere spostate, ridimen- 
sionate o minimizzate nella barra delle applicazioni. 

FINESTRA A COMPARSA Detta anche finestra popup, appare 
sullo schermo quando viene premuto il tasto destro del mouse o per 
comunicare particolari eventi agli utenti. Tali finestre sono molto utiliz- 
zate su Internet per veicolare messaggi pubblicitari. 

FINESTRA ATTIVA È la finestra in primo piano sul desktop, quel- 
la in cui si sta lavorando. 

FINESTRA DI DIALOGO Utilizzata dai programmi per fornire o ri- 
chiedere informazioni all'utente e solitamente fornita di pulsanti di ri- 
sposta (ad esempio, OK, Sì, No e Annulla). 

FINESTRE IN CASCATA Metodo per visualizzare più finestre con- 
temporaneamente sul desktop. 

FINGER Comando in ambito Internet che permette di reperire infor- 
mazioni pubbliche su un utente o semplicemente visualizzare se è 
on-line. 

FIREWALL (Muro di fuoco) Software o hardware realizzato per 

proteggere il computer da intrusioni provenienti dalla Rete, lasciando 

passare solo i pacchetti dati ritenuti sicuri o segnalati come tali 

dall'utente. 

FIREWIRE Standard di comunicazione identificato anche dalla si- 



o 



o 



o 



M 



8 



Il dizionario di Win Magazine 



GMR 



o 



o 



già IEEE 1394. Permette di raggiungere una velocità di trasferimento 
dati massima di 400 Mbit/secondo e di collegare 64 periferiche in ca- 
scata. Molto utilizzato per il collegamento al PC di videocamere e mac- 
chine fotografiche digitali. 

FIRMA DIGITALE Rappresenta un'informazione che viene ag- 
giunta ad un documento informatico al fine di garantirne integrità e pro- 
venienza e certificarne l'autenticità. 

FIRMWARE Software archiviato in una memoria a sola lettura ROM 
[Vedi ROM] o EPROM [Vedi EPROM] Un esempio di firmware è rap- 
presentato dalle istruzioni del BIOS della scheda madre che consen- 
tono il caricamento del sistema operativo e il corretto funzionamen- 
to delle periferiche hardware del computer. 

FLAME (Fiammata) Termine gergale che indica un messaggio di 
posta elettronica considerato sgradevole o di cattivo gusto. 

FLASH ROM - Flash Read Only Memory Memoria di sola 
lettura simile alla EPROM che può essere cancellata elettricamente e 
riprogrammata senza essere rimossa dalla sua sede. È molto utilizza- 
ta come memoria interna nelle fotocamere digitali. 

FLASH SMS Messaggi SMS che appaiono immediatamente sul 
display di chi li riceve, senza alcun messaggio di avvenuta ricezione. 

FLAT PANEL (Monitor a schermo piatto) Rappresenta tut- 
ti i display costruiti con tecnologia a cristalli liquidi o al plasma. 

FLICKERING Effetto tremolio dell'immagine visualizzata a moni- 
tor, dovuto ad un basso valore di refresh. 

FLOPPY DISK (Disco flessibile) Supporto di memorizzazio- 
ne che contiene, protetto da un contenitore di plastica quadrato, un di- 
sco magnetico sottile e flessibile su cui vengono memorizzati i dati. 




FOGLI DI STILE Tecnica che permette di fissare gli stili, cioè il tipo 
di carattere, i colori e le spaziature da applicare ai documenti HTML e, 
di conseguenza, alle pagine Web. 

FOLDER [Vedi CARTELLA] 

FONT Lettere, numeri e simboli tipografici rappresentati graficamen- 
te per poter essere correttamente riprodotti nei documenti digitali. Ogni 
font ha un suo stile (lineare, tondeggiante, con le grazie, marcato) e un 
nome identificativo, come Times New Roman. I fontTrue Type sono quelli 
che garantiscono una migliore resa di stampa. 



Agency FB (OpenType) 



__ 4 caratar* Ct»n( km r t frrMIo fWlfrn»*. Tnj»Tflg»ù 
MQ<n*C«OrvVpOfrrftrO AQÉnCy P6 

3<n*i6*f e file. Hiffl 
Wlnfcn: Vtracn 1 Q-L 

^ytf< » )W>1 tgll l tfll. k wn im, un JJH^fcPT 



\k 



Ì/MMìììT' 



i- c*m,ih.* 1 rf*L-thrTif*e»«AA 

Cariami o Dr,i del petide AcWlt lira raiEsta. C345&ft3D 

Cantami o Diva del pelide .Achille lira onesta. I234567E9D 

Cantami o Diva del pelìde Achille Tira funesta, I 

- Cantami o Diva del pelide Achille l'ira 



FORM (Modulo) Strumento tipico delle pagine Web per l'invio 
di dati e informazioni tramite Internet. Vengono spesso usati nel- 
le procedure di registrazione a servizi Internet (esempio: newslet- 
ter, forum ecc.). 

FORMATO FILE Definisce il modo con cui sono memorizzati i da- 
ti in un file e come essi dovranno essere letti e interpretati. Un esem- 
pio è il formato ASCII (o di testo) utilizzato per i file di testo. 

FORMATTAZIONE Procedura di suddivisione in aree logiche di 
un disco o nastro magnetico per consentirne la registrazione dei da- 
ti. La formattazione può essere fisica, detta anche a basso livello, per 
creare i dati necessari al funzionamento del dispositivo formattato. 
Successivamente avviene la formattazione logica o ad alto livello, ef- 
fettuata dal sistema operativo, che si occupa di scrivere le informa- 
zioni sulla corretta allocazione di file e directory. 

FORUM Bacheche elettroniche di incontro tra utenti Internet con in- 
teressi comuni. È un'area virtuale basata su un argomento specifico sul 
quale è possibile scambiare le proprie opinioni, spesso dopo una ra- 
pida registrazione. 

FORWARD (Successivo, avanti) Messaggio telematico che 
viene "girato" da un utente ad un altro. 

FOTOREALISTICO Che simula la realtà. Si dice, ad esempio, del 
rendering di una scena tridimensionale che può "rendere" il risul- 
tato finale come se fosse stata ripresa la realtà con una macchi- 
na fotografica. 

FOTORITOCCO Operazione con la quale vengono modificate ed 
editate le immagini digitali. 

FPU - Floating Point Unit Nei processori moderni indica un 
particolare circuito elettronico che effettua i calcoli in virgola mobile. In 
alcuni casi, si tratta di un secondo processore specializzato in questo 
compito e chiamato coprocessore matematico. Consente un allegge- 
rimento del carico di lavoro della CPU. 

FRAME (Cornice) Nel gergo di Internet, indica i riquadri in cui pos- 
sono essere divise le pagine Web per visualizzare e organizzare al 
meglio le informazioni in esse contenute. Generalmente, le dimensio- 
ni di questi frame sono modificabili dall'utente. Il termine può essere 
usato anche per indicare una delle 25 immagini al secondo che for- 
mano un segnale video PAL. 

FRAMEWORK (Struttura) Termine utilizzato per descrivere l'in- 
sieme dei file di sistema e delle librerie necessarie per l'elaborazione 
di un software. 

FRAMMENTAZIONE Immagazzinamento dei dati all'interno de- 
gli hard disk in maniera non contigua. Questo evento si verifica a se- 
guito di continue scritture e cancellazioni di file e cartelle rendendo tut- 
te le operazioni del PC progressivamente più lente. I software di de- 
frammentazione sono stati appositamente sviluppati per rimettere or- 
dine sul disco. 

FREENET Comunità di BBS con e-mail, servizi di informazione, co- 
municazioni interattive e conferenze fondata e gestita da volontari. Di 
solito, è costituita da scuole, biblioteche o comunità per consentire 
l'accesso ai vari servizi offerti da Internet. 

FREEWARE Tipologia di programmi completamente gratuiti, libera- 
mente utilizzabili senza alcuna preventiva autorizzazione o pagamen- 
to di un corrispettivo economico. I sorgenti di un programma freewa- 
re non sono pubblici. 

FREQUENCY (Frequenza) Riferito a qualsiasi fenomeno perio- 
dico, esprime la velocità alla quale si ripetono i cicli. Si misura gene- 
ralmente in cicli al secondo o hertz (Hz) o multipli di esso (esempio 
kHz, MHz). 

FRONT END Indica le interfacce grafiche con cui l'utente può inte- 
ragire con un programma. 

FTP - File Transfer Protocol (protocollo di trasferimen- 
to file) Utilizzato per recuperare e spedire file su Internet. Solitamen- 
te l'accesso a server FTP su cui sono memorizzati i file è protetto da 
un nome (username) e da una password, ma molti server consento- 



no i collegamenti anonimi [Vedi FTP Anonymous] in modo da 
permettere a chiunque di effettuare il prelevamento di file. 

FTP ANONYMOUS - File Transfer Protocol Anonymus 
(protocollo di trasferimento file anonimo) Molti server FTP 
consentono collegamenti anonimi in modo da permettere a chiunque 
di effettuare il prelevamento di file, e l'utente che accede verrà iden- 
tificato come "anonymous". 

FULL DUPLEX Caratteristica dei modem che indica la capacità di 
inviare e ricevere segnali (o dati) simultaneamente. 



GAMMA Misura il contrasto in uso nei programmi di elaborazione 
grafica per determinare i mezzitoni delle immagini. 

GARR (Gruppo Armonizzazione Reti per la Ricerca) Au- 
torità competente in Italia per la registrazione dei nomi di dominio su 
Internet. È il corrispondente italiano dello statunitense InterNIC. 

GATEWAY (Passaggio) Dispositivo hardware/software che ge- 
stisce la connessione tra due reti differenti. Un gateway opera come 
un traduttore linguistico permettendo agli utenti che utilizzano diver- 
se reti di "parlarsi". Nelle reti aziendali, il gateway è un computer che 
spesso viene usato anche come firewall e proxy server. 

GB [Veci GigaByte] 

GDI - Graphics Device Interface (interfaccia per dispo- 
sitivi grafici) Componente del sistema operativo Windows che 
consente alle applicazioni di riprodurre immagini grafiche sullo 
schermo, sulle pagine di una stampante e su altri dispositivi di 
output. Fornisce funzioni utili per tracciare linee, cerchi e poligo- 
ni, per visualizzare caratteri tipografici (fonti tipografiche) e per in- 
terrogare i dispositivi di output. 

GENERAL PURPOSE (Uso generale) Dispositivi hardware o pac- 
chetti software capaci di risolvere problemi in generale, in modo non 
esaustivo. L'esempio è dato sicuramente dal personal computer (o 
PC). Al contrario dei dispositivi definiti special purpose che vengono rea- 
lizzati per compiti specifici, come ad esempio i dispositivi di controllo 
che vengono installati sulle moderne autovetture che segnalano 
eventuali guasti o anomalie. 

GETTO D'INCHIOSTRO [Vedi Inkjet] 

GIF - Graphics Interchange Format Formato grafico di com 
pressione delle immagini sviluppato da CompuServe per facili- 
tarne lo scambio tra vari tipi di computer. Gestisce un massimo di 
256 colori in forma compressa, senza comunque comportare per- 
dite di qualità. Sono utilizzate anche nella animazioni delle pagi- 
ne Web. 

GIF- 86 Formato di compressione di immagini grafiche molto utiliz- 
zato su Internet. Supporta l'effetto trasparenza. 

GIGABIT Unità di misura che equivale a un miliardo di bit e viene 
utilizzata per esprimere la velocità di trasmissione al secondo dei da- 
ti nelle reti informatiche. Viene abbreviata in Gbit o Gb. 

GIGABYTE Unità di misura che descrive la capacità di memo- 
rizzazione delle unità di memoria di massa come il disco rigido. 
1 GB corrisponde a un miliardo di byte, per l'esattezza equivale a 
1.073.741.824 byte. 

GIUSTIFICATO Stile di formattazione del testo, che viene di- 
sposto in maniera tale da avere i margini sinistro e destro perfet- 
tamente allineati. 

GMR - Giant MagnetoResistive (magneto- resistiva 
gigante) Una variante della tecnologia magneto- resistiva usata nel- 
la fabbricazione delle testine di lettura dei dischi rigidi. Consente di 
memorizzare fino 2,6 miliardi di bit per pollice quadrato, ma nei nuo- 



Il dizionario di WinMagazine 



GNU 



vi sviluppi può arrivare anche a 11,6 miliardi. 

GNU - Gnu's Not Unix Progetto software portato avanti dalla 
Free Software Foundation con l'intento di realizzare un completo si- 
stema operativo indipendente da ll'hardwa re/software della macchi- 
na su cui viene istallato È il progenitore di tutti i sistemi operativi gra- 
tuiti come Linux. 

GNU GPL (GNU General Public Lkense) Licenza per la di- 
stribuzione dei software Open Source che consente di copiarli, modi- 
ficarli e ridistribuirli liberamente, purché siano sempre accompagnati 
dal codice sorgente. 

GOOGLE Società americana, fondata nel 1998 Larry Page e Sergey 
Brin, che gestisce il famoso motore di ricerca Internet. 



GoogLe 


— 


i - "' 


- fc 



GOOGLE BOMB È una pratica che prevede l'inserimento di link 
ad una pagina Web su più blog o siti con lo scopo di ottenere 
una veloce indicizzazione su Google e altri motori di ricerca. Il più 
famoso esempio di Google bombing era quello per cui bastava scri- 
vere "miserable failure" nel motore di ricerca per caricare la biogra- 
fia di George W. Bush. 

GOPHER Protocollo di navigazione Internet che permette di ac- 
cedere facilmente alle risorse condivise presentandole sotto for- 
ma di menu organizzati a struttura gerarchica. Il Gopher è stato rea- 
lizzato da un gruppo di studenti e ricercatori dell'Università del 
Minnesota e debuttò nel 1991 incrementando il traffico sulla Re- 
te e consentendo un accesso facilitato a tutte le risorse Internet. 

GPRS - General Packet Radio Service Tecnologia wireless 
(senza fili) per la trasmissione dati ad alta velocità (fino a 114 Ki- 
lobit per secondo) utile per realizzare una connessione a Inter- 
net usando il cellulare come modem. 

GPS - Global Positioning System (sistema di posizio- 
namento globale) Sistema per la radiolocalizzazione globale 
che utilizza dei satelliti orbitanti attorno alla Terra per determinare, con 
la precisione di pochi decine di centimetri, la nostra posizione. Viene 
utilizzato nei sistemi di navigazione delle automobili, nei moderni si- 
stemi di antifurto e in tutte le altre applicazioni in cui è necessario 
determinare, momento per momento, la posizione di un oggetto. 

GPU - Graphics Processing Unit Indica il processore grafico 
montato sulle schede grafiche che, a differenza della tradizionale 
CPU, è specializzato nella creazione degli effetti di luce e ombra e al- 
le trasformazioni degli oggetti tridimensionali. Operazioni che richie- 
dono un'elevata potenza di calcolo e che, altrimenti, graverebbero 
sul processore rallentando le prestazioni di tutto il sistema. 




GRAFICA BITMAP Tecnica di visualizzazione grafica in cui le im- 
magini sono rappresentate da puntini, denominati pixel, disposti su 
una griglia. A ogni puntino viene assegnato un colore. Gli sfondi di 
Windows sono esempi di immagini bitmap. 

GRAFICA VETTORIALE A differenza della grafica bitmap, le im- 
magini non vengono rappresentate da pixel colorati, ma da oggetti 
geometrici caratterizzati da precisi parametri per l'altezza, la larghez- 
za, lo spessore, il riempimento colore e l'eventuale trasparenza. Que- 
ste caratteristiche fanno si che gli oggetti possono essere zoomati 
senza limiti e senza perdita di qualità. 



GROUPWARE - GROUP SOftWARE Software che consente a 
più persone di lavorare in maniera coordinata allo sviluppo di uno 
stesso progetto. Generalmente è impiegato dagli utenti di una rete lo- 
cale (LAN). Il World Wide Web, ad esempio, è stato originariamente 
pensato come strumento di supporto per il groupware scientifico. 

GSM - Global System for Mobile Communications (si- 
stema globale per le comunicazioni mobili) Standard per 
le comunicazioni cellulari digitali. Ciascun utente viene identificato da 
una speciale scheda inserita nel telefonino chiamata SIM (Subscriber 
Identity Module). È diventato il sistema pertelefonia mobile più diffu- 
so al mondo. 

GUESTBOOK (Libro degli ospiti) Utilità interattiva con la qua- 
le i visitatori di un sito possono esprimere il loro parere sui contenuti. 
Utilizzato per mantenere un costante rapporto con i propri utenti. 

GUI - Global Unique Identifier Interfaccia grafica che con 
sente di visualizzare diversi programmi in esecuzione sul PC all'inter- 
no di finestre separate sullo schermo e spostabili dall'utente median- 
te l'uso di un mouse. 



H 



H.324 Standard che definisce il funzionamento hardware e softwa- 
re dei sistemi di videoconferenza su linee telefoniche ordinarie. Al suo 
interno sono contenuti diversi altri standard: H.263 per la compressione/de- 
compressione video in tempo reale, G.723 per la compressione/decom- 
pressione audio in tempo reale, H.245 per la gestione del protocollo e 
dei segnali di controllo, H.223 per il multiplexing dei canali audio e vi- 
deo in un singolo canale dati, V80 per l'interfaccia del modem. 

HACKER (Dall'inglese "To hack", fere a pezzi) Indica un bravo program- 
matore in grado di studiare e gestire al meglio tutte le caratteristiche 
e le funzionalità di un sistema hardware/software. Nel gergo comu- 
ne è invece associato ad una persona intenzionata a violare i siste- 
mi informatici. 

HALF DUPLEX Collegamento che permette la trasmissione dati tra 
due dispositivi, in due direzioni, ma non contemporaneamente. 

HANDLE Sistema d'identificazione degli oggetti utile per distinguerli 
uno dall'altro Solitamente si tratta di un numero da usare per accede- 
re a un dispositivo, ad un servizio on-line, ad un file o ancora ad una 
finestra attiva sul desktop. 

HANDSHAKE (Stretta di mano) Sequenza di messaggi scam- 
biati da due computer collegati tra loro, necessari per assicurare la sin- 
cronizzazione delle trasmissioni e garantire il corretto invio e ricevi- 
mento delle informazioni. 

HANDSHAKING [Vedi HANDSHAKE] 

HARD DISK (Disco rigido) Il suo scopo è quello di conservare 
le informazioni digitali in maniera permanente. Costruito con una tec- 
nologia di tipo magnetico, ha una parte hardware composta da un 
motore e da testine elettromagnetiche semovibili che scrivono e leg- 
gono muovendosi sulla superficie magnetica del disco senza mai 
toccarla. I dischi moderni sono composti da diversi piattelli magneti- 
ci, disposti uno sopra l'altro e fissati allo stesso perno centrale che li fa 
ruotare ad altissima velocità (fino a 10.000 giri al minuto). Ciascuno 
piattello dispone di una testina per faccia. La capacità dell'hard disk di- 
pende dalla densità dei dati e dal numero di piattelli presenti. 




HARDWARE - (hard=duro,ware=merce) Rappresenta la par 
te fisica di un computer, composta dall'insieme dei dispositivi mec- 
canici, elettrici, magnetici ed elettronici (chip, schede, cavi, memorie e 
periferiche). 

HASH (Sminuzzare, pasticciare) Funzione matematica uti- 
lizzata per trasformare un testo di lunghezza variabile in una stringa di 
bit a lunghezza fissa. Associata ad un file, tale stringa rappresenta 
"un'impronta digitale" unica e utile per garantirne l'unicità e l'integrità. 
Gli antivirus, ad esempio, controllano gli hash di tutti i file presenti sul 
computer per verificare che un virus non li abbia modificati. 

HCI - Host Controller Interface Interfaccia di gestione a livel- 
lo di scheda madre che gestisce qualche tipo di controller esterno, 
come ad esempio l'USB (Universal Serial Bus) [Vedi USB] presente 
sui computer moderni. 

HD - High Density Floppy disk in grado di contenere fino a 1.440 
Kbyte di dati. La sigla HD è utilizzata anche come acronimo di High De- 
finition e indica un contenuto multimediale ad alta definizione. 

HDMI High-Definition Multi-media Interface (interfac- 
cia multimediale ad alta definizione) Standard digitale per 
l'interfaccia dei segnali audio e video. Grazie all'ampiezza di banda 
che può raggiungere i 5 GB è di fatto diventato lo standard della TV di- 
gitale HDTV [Vedi HDTVL 

HDML - Handless Device Markup Language Estensione 
del linguaggio HTML utilizzato nella realizzazione di siti Web com- 
patibili con il WAP e consultabili utilizzando il browser integrato nei te- 
lefoni cellulari di ultima generazione. 

HDSL - High bit rate Digital Subscriber Line (linea 
Utente digitale ad alta velocità) Modalità di trasmissione dati 
attraverso linee telefoniche convenzionali con tecnologia DSL, che 
consente di ricevere e trasmettere su due doppini ad una velocità 
di 48 Mbps. 

HDTV - High Definition TV Standard televisivo ad alta defi- 
nizione che permette di raggiungere una risoluzione verticale di 
720p o 1080Ì linee (1.280x720 o 1.920x1.080 pixel) per le immagi- 
ni riprodotte. 

HEADER (Intestazione) Indica i primi byte di un file che me- 
morizzano alcune informazioni sul creatore e sul contenuto. Rappre- 
senta anche la porzione di un pacchetto spedito via Internet che pre- 
cede i dati e che contiene interessanti informazioni come, nel caso del- 
la posta elettronica, gli indirizzi di origine e di destinazione oltre ad 
alcuni dati per il controllo degli errori. 

HERTZ Unità di misura della frequenza equivalente ad un ciclo per 
secondo. La velocità di un microprocessore si misura in megahertz 
(MHz), cioè in milioni di hertz. 

HEX [Vedi Esadecimale] 

HGC - Hercules Graphics Card Scheda grafica di vecchia ge- 
nerazione che permetteva una risoluzione grafica massima di 
720x348 pixel e 2 colori (monocromatico) sviluppata dalla Hercu- 
les nel 1982. 

HOAX (Bufala, burla, scherzo) Tentativo di trarre in inganno gli 
utenti Internet. Il termine viene utilizzato anche per identificare i mes- 
saggi che non solo invitano a non aprire certe e-mail ricevute perché 
contenenti fantomatici virus informatici, ma anche a inoltrare l'avviso 
a tutti i nostri contatti. 

HOME PAGE Termine utilizzato su Internet per indicare la pagina prin- 
cipale di un sito Web oppure una pagina personale. 

HONEYPOT (Vasetto di miele) Indica un server utilizzato co- 
me esca per attirare potenziali malintenzionati con il proposito di stu- 
diarne, a loro completa insaputa, le attività e monitorare le tecniche uti- 
lizzate per introdursi nel sistema. 

HOST (Ospite) Computer utilizzato come tramite per comunica- 
re con altre macchine. L'host tipicamente è la macchina server al- 
la quale ci si collega per prelevare file, ma può anche essere la pro- 
pria stazione di lavoro se questa costituisce parte integrante del- 



o 



o 



o 



M 



IO 



Il dizionario di Win Magazine 



Intel 



o 



o 



o 



la rete e dispone di un proprio indirizzo IP 

HOSTING (Ospitare) Servizio gratuito o a pagamento che ospi- 
ta più siti Web su una singola macchina, assegnando a ognuno di 
essi un IP differente. 

HOSTNAME Nome assegnato ad un computer per identificarlo 
univocamente in rete. 

HPC - Handheld Personal Computer Personal computer 
portatile con dimensioni più piccole rispetto a quelle di un note- 
book e molto leggero, meglio conosciuto come Palmare. Dispone 
di una tastiera miniaturizzata, di un sistema di puntamento a sti- 
lo (ma a volte anche di un sensore a pressione su cui poggiare il 
pollice), di un display a colori a cristalli liquidi, di una certa quan- 
tità di memoria RAM, spesso espandibile, e della possibilità di 
aggiungere schede di espansione (come modem, memoria ag- 
giuntiva e altro). Usa un sistema operativo e alcune applicazioni 
residenti nella sua memoria ROM (e che quindi vengono carica- 
te all'istante e sono impossibile da cancellare) e si basa su pro- 
cessori a basso consumo. 

HTML - Hypertext Markup Language (linguaggio per 
la codifica degli ipertesti attraverso marcatori) Linguag- 
gio di programmazione utilizzato per la creazione di documenti iper- 
testuali per il World Wide Web che possono contenere testi e imma- 
gini. I marcatori che compongono la sintassi del linguaggio indicano 
al browser come visualizzare le pagine Web e permettono di stabili- 
re collegamenti tra una parola o un intero blocco di testo e un'altra 
pagina Web. 

HTTP - Hypertext Transfer Protocol (protocollo di tra- 
sferimento per ipertesti) È il protocollo di trasferimento utiliz- 
zato per trasferire su Internet le singole pagine Web. Le operazioni 
svolte in sequenza dal protocollo HTTP sono: connessione con il ser- 
ver che contiene il documento, richiesta del documento, recupero del- 
la pagina interessata attraverso la risposta del server e chiusura del- 
la connessione. 

HTTPS È un'estensione del protocollo HTTP che integra un sistema 
di controllo e di accesso basato su un algoritmo crittografico. In prati- 
ca, viene creato un canale di comunicazione criptato tra il client e il ser- 
ver attraverso lo scambio di certificati digitali che garantiscono sulla lo- 
ro attendibilità e autenticità. Questo tipo di comunicazione garantisce 
che solamente il client e il server siano in grado di conoscere il con- 
tenuto della comunicazione. In molti browser, la presenza di una con- 
nessione del genere viene indicata da un'icona a forma di lucchetto 
nella barra di stato. 

HUB (Perno o concentratore) Apparecchiatura hardware dif- 
fusa nelle reti locali che consente di realizzare un sistema di cablag- 
gio a stella in cui tutte le connessioni provenienti dai PC del gruppo di 
lavoro confluiscono verso un centro di connessione. Il vantaggio del- 
l'impiego di un HUB e di un cablaggio a stella è che si possono ag- 
giungere e togliere client in qualsiasi momento senza interrompere 
la continuità di collegamento della rete. 




\k 



HYPERLINK (collegamento ipertestuale) 

È un rimando ad una sezione esterna al documento che si sta con- 
sultando: ad esempio, un'altra pagina o sito Web, un'immagine o un 
filmato. In alcuni casi, può rimandare l'utente anche ad una sezione 
interna del documento, come un capitolo o un paragrafo. 



i-MODE Sistema di trasferimento dati simile al GPRS nato inizial- 
mente per il mercato giapponese e ora utilizzato anche i Europa da al- 
cuni operatori di telefonia mobile come Wind. 

I/O - Input/Output (Ingresso/Uscita) Sigla generica per in- 
dicare i dispositivi hardware, le istruzioni e le procedure d'ingresso o 
uscita dei dati (stampante, tastiera e monitor). 

IA-64 - Intel Architecture 64bit Architettura a 64 bit sviluppa- 
ta da Intel e Hewlett-Packard e implementata sui processori Intel Ita- 
nium. Per sfruttare al meglio le caratteristiche di questa famiglia di pro- 
cessori, Microsoft ha sviluppato il sistema operativo Windows XP 64 bit 
Edition. 

IAB - Internet Activities Board (Consiglio per le atti- 
vità di Internet) Organismo tecnico internazionale che si occupa 

di coordinare l'evoluzione architetturale di Internet. Coordina l'attività di 
due sue divisioni: l'IETF (Internet Engineering Task Force) e IRTF (Inter- 
net Research Task Force). 

IANA - Internet Assigned Numbers Authority (auto- 
rità per Tassegnazione di numeri) Gestisce lassegnazione 
degli indirizzi IP ai computer connessi a Internet. Si occupa anche di 
tenere traccia dei numeri (parametri) utilizzati dai vari protocolli di re- 
te e coordinarne l'impiego 

IBM - International Business Machines Società multinazio- 
nale con sede ad Armonk (USA). È la più grande azienda d'informati- 
ca al mondo, oltre che una delle più vecchie: produce computer, 
software e servizi informatici. Vanta anche molte innovazioni come 
ad esempio: i floppy disk a singola e doppia densità, i chip di me- 
moria ad alta densità e i linguaggi di programmazione FORTRAN, PL/1, 
APL, RPG. 

IC - Integrated Circuit Un circuito elettronico completo realizza- 
to all'interno di un singolo componente di silicio detto anche chip. 
Riunisce, in dimensioni ridottissime, gli stessi componenti che si tro- 
verebbero su una scheda di circuito stampato grande dieci, cento o mil- 
le volte tanto. I componenti vengono costruiti nel silicio per mezzo di 
processi fotografici e chimici capaci di disegnare linee grandi qualche 
decimillesimo di millimetro. 

ICMP - Internet Control Message Protocol (protocollo 
per rinvio di messaggi di controllo su Internet) Viene 
usato per generare messaggi d'errore, di controllo e informativi, oltre 
che pacchetti di test relativi al protocollo IP (Internet Protocol). Un im- 
piego importante è nel decongestionamento dei router. Per regolarne 
il flusso dati in arrivo, invia un messaggio a ogni macchina (host) che 
trasmette dati chiedendo di sospendere le trasmissioni fino a quan- 
do la congestione viene risolta. 

ICONA Immagine di dimensioni ridotte utilizzata in un sistema ope- 
rativo dotato di interfaccia grafica per la rappresentazione simbolica di 
un programma, di un file, di una periferica ecc. L'icona, e quindi l'og- 
getto ad essa associato, vengono generalmente attivati con un dop- 
pio clic del mouse. 

ICQ (I Seek You) Software di comunicazione in tempo reale (chat) 
su Internet. Permette anche di trasferire file, immagini e suoni ai no- 
stri interlocutori. 

ID - Identification Sequenza di caratteri alfanumerici che con- 
sente l'identificazione dell'utente (login) che vuole accedere al siste- 
ma o ad un servizio on-line. Ad esempio, all'indirizzo di posta elettro- 
nica "tuonome@yahoo.it" potrebbe corrispondere ND "tuonome". 

IDE - Integrated Device Electronics o Intelligent Drive 
Electronics (disco con elettronica di controllo integra- 
ta) Specifica tecnica per la definizione di un'interfaccia di collega- 
mento tra la scheda madre e le unità di archiviazione di massa instal- 
late nel computer come hard disk e lettori/masterizzatori CD/DVD. 

IEC - International Electrotechnical Commission (com- 
missione Elettrotecnica Internazionale) Organizzazione 
internazionale per la definizione di standard in materia elettrica, elet- 



tronica e tecnologie correlate. Molti dei suoi standard sono definiti in 
collaborazione con l'International Organization for Standardization 
[Vedi ISO]. 

IEEE - Institute of Electrical and Electronics Engineers 
(istituto degli ingegneri elettrotecnici ed elettronici) 

Ente statunitense che definisce le norme per l'elettronica e l'informa- 
tica. I suoi standard più conosciuti sono quelli che riguardano le mo- 
dalità di realizzazione fisica dei vari tipi di rete locale oggi usati nel 
mondo. 

IETF - Internet Engineering Task Force Istituzione interna 
zionale aperta a tutti i tecnici, specialisti e ricercatori interessati all'evo- 
luzione tecnica e tecnologica di Internet. 

MS - Internet Information Server Software Microsoft fornito 
in dotazione a Windows NT o 2000/XP che serve per gestire siti 
Internet/intranet, server FTP server di posta e di news. 

IMAGEMAP (Mappa grafica attiva) Specifica tecnica intra 
dotta nel linguaggio di programmazione HTML 3.0. Consente di crea- 
re immagini all'interno delle quali la selezione di determinate aree 
permette di spostarsi su documenti HTML differenti collegati tra loro in 
modalità ipertestuale. 

IMAP - Internet Messaging Access Protocol (protocol- 
lo di accesso ai messaggi di posta su Internet) Permet- 
te di consultare contemporaneamente più di una casella su un solo 
server oppure su diversi server, di scaricare selettivamente parti del mes- 
saggio (ad esempio solo il testo e non l'eventuale allegato) e di ese- 
guire ricerche e selezioni sui messaggi usando parole chiave. Costitui- 
sce un'evoluzione del protocollo POP (Post Office Protocol) [Vedi POP] 
che invece impone di scaricare la posta sulla propria macchina per 
poterla leggere off-line. 

IMEI - International Mobile Equipmet Identity Numera 
seriale di quindici cifre che identifica in maniera univoca ogni telefo- 
no cellulare e il relativo modello. 

IMHO - In My Humble Opinion Acronimo utilizzato nei canali 
di chat e sui forum, la cui traduzione letterale è "Secondo la mia mo- 
desta opinione". 

INDICIZZARE Termine che può assumere diversi significati a secon- 
da del contesto in cui è utilizzato. 1) Creare un indice dei contenuti. 2) 
Indicare l'indirizzo Web di un sito ai motori di ricerca per renderne fa- 
cilmente raggiungibile l'URL. 3) Assegnare un indice ad un campo di 
un database per velocizzare la ricerca dei dati. 

INDIRIZZO Termine che specifica la posizione dei dati in una loca- 
zione di memoria. Può anche essere riferito all'indirizzo Web di un si- 
to Internet o di una casella di posta elettronica. 

INFORMATICA - INFORmazione autoMATICA Termine che 
indica tutto il complesso delle scienze e delle tecnologie che ruota- 
no attorno al mondo dei computer. 

INI Estensione dei file testuali utilizzati per la memorizzazione delle 
configurazioni del sistema operativo o delle singole applicazioni. I 
principali file INI in ambiente Windows sono: Win.INI, System.INI e 
Protocol.INI. 

INIZIAUZZAZIONE Procedura di avvio del computer eseguita dal 

BIOS [Vedi BIOS] che consiste nella verifica del corretto funziona- 
mento dell'hardware e nel caricamento del sistema operativo. 

INKJET (Getto d'inchiostro) Tecnologia di stampa che permet- 
te di ricreare immagini grafiche su carta spruzzando microscopiche 
gocce d'inchiostro liquido sul foglio attraverso le testine di stampa. 

INSTANT MESSAGER (Messaggistica istantanea) Softwa- 
re che consente agli utenti di un computer di comunicare tra loro in tem- 
po reale e in qualsiasi parte del mondo si trovino. È consentito anche 
lo scambio di file. 

INTEL - INTegrated ELectronic Azienda multinazionale lea- 
der nel settore della produzione di processori e dispositivi di memo- 
ria per PC, fondata nel 1968 da R. Noyce e G. Moore a Santa Clara (Ca- 
lifornia, Stati Uniti). 



11 



Il dizionario di Win Magazìne 



Interattivo 



INTERATTIVO Tipico di un sistema che prevede un dialogo in tem- 
po reale tra utente e computer utilizzando un meccanismo di doman- 
de e risposte. 

INTERFACCIA Punto di contatto elettrico, meccanico oppure logi- 
co tra due elementi fisici oppure tra due programmi software. L'inter- 
faccia consente ai due elementi, diversi tra loro, d'interagire scambian- 
do dati e comandi. 

INTERFACCIA UTENTE Componente del sistema operativo che 
consente l'interazione diretta tra la macchina e l'utente, che in 
questo modo può impartire ordini al computer in maniera sem- 
plice ed intuitiva. 

INTERLACCIATO Tecnica utilizzata per la riproduzione su mo- 
nitor di immagini in movimento. Tutti i video sono composti da 
fotogrammi successivi, ciascuno diverso dal precedente e la loro 
visualizzazione avrebbe come risultato un fastidioso effetto "a 
scatti". Tenendo conto del fatto che ciascun fotogramma è com- 
posto da una serie di righe, esso viene suddiviso in due sezioni: 
una composta dalle righe pari e l'altra da quelle dispari. Il moni- 
tor riesce così a visualizzare la sequenza ad una velocità imper- 
cettibile dall'occhio umano e, mentre i fosfori ancora "ricordano" la 
prima sezione dell'immagine, il monitor visualizza la seconda, ot- 
tenendo così il fotogramma originale. 

INTERNET- INTERnational NETwork (rete internazio- 
nale) Rete di computer diffusa a livello mondiale e alla quale si può 
accedere per trovare informazioni, fare acquisti, parlare con altri uten- 
ti, scaricare software e molto altro. Realizzata nel 1969 dal governo 
degli Stati Uniti per scopi militari col nome di ArpaNET fu poi conver- 
tita per mettere in comunicazione tra loro le varie università statuni- 
tensi. Tutte le informazioni vengono scambiate per mezzo del proto- 
collo di comunicazione TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet 
Protocol) [Vedi TCP]. 

INTERNET 2 Nasce da un progetto comune delle università ame- 
ricane con lo scopo di sviluppare una rete molto veloce per lo scam- 
bio dati e per l'utilizzo di servizi rivolti alla ricerca e all'insegnamento 

INTERNET PROTOCOL [Vedi IP] 

INTERNET SERVICE PROVIDER [Vedi ISP] 

INTERPOLAZIONE Tecnica utilizzata per riprodurre tramite scan- 
ner, videocamere o fotocamera digitale immagini ad una risoluzione 
maggiore rispetto a quella consentita dall'hardware. 

INTERRUPT [Vedi IRQ] 

INTRANET Rete di computer realizzata all'interno di aziende o abita- 
zioni, invisibile dall'esterno, ma che permette l'accesso a Internet grazie 
all'utilizzo di gateway [Vedi GATBA/AY o firewall [Vedi FIREWALL]. Quan- 
do esce dai confini aziendali o domestici, prende il nome di Extranet. 

IP - Internet Protocol (protocollo di Internet) Principale 
strumento per lo scambio di pacchetti dati sulla rete Internet. La fun- 
zione principale è quella d'instradare i pacchetti attraverso le migliaia 
di reti che costituiscono Internet, affinché raggiungano correttamen- 
te la destinazione. La versione attualmente in uso del protocollo IP è 
chiamata versione 4, oppure in forma abbreviata IPv4. La nuova ver- 
sione destinata a sostituirla è la IPv6. 

IP ADDRESS (indirizzo IP) Sequenza di quattro numeri compo- 
sti ciascuno da tre cifre e separati da un punto, che identifica univo- 
camente un dispositivo (router, computer, server di rete, stampanti) 
collegato in una rete informatica che utilizza il protocollo di comuni- 
cazione IP (Internet Protocol) [Vedi IP] per lo scambio dati. 

IP CONFIG Utility di diagnostica del sistema operativo che mostra 
tutti i valori di configurazione della scheda di rete installata nel PC. 

IP PHONE Apparecchio telefonico realizzato con tecnologia VolP A dif- 
ferenza dei dispositivi tradizionali che si interconnettono in analogico 
alla tradizionale rete telefonica (PSTN - Public Switched Telephone 
Network), l'IP Phone utilizza il protocollo TCP/IP [Vedi TCP/IP] per con- 
sentire la comunicazione tra gli utenti. 

IPOD Player multimediale portatile prodotto dalla Apple per ripro- 



durre la musica acquistata e scaricata da Internet sul portale iTunes Mu- 
sic Store. Nelle ultime versioni, è in grado di riprodurre anche video in 
formato MPEG. 




IPv4 - Internet Protocol version 4 [Vedi IP]. 

IPv6 - Internet Protocol version 6 (protocollo di Inter- 
net versione 6) Nuovo protocollo Internet destinato a rimpiaz- 
zare l'ormai limitata versione 4. Utilizza indirizzi a 128 bit invece 
che a 32 bit, il che consente di avere una capacità d'indirizza- 
mento praticamente illimitata. Offre anche funzioni di autoconfi- 
gurazione e sicurezza, oltre a consentire una buona trasmissione 
in tempo reale del traffico multimediale (voce e immagini in mo- 
vimento). 

IPX - Internetwork Packet eXchange Protocollo utilizzato 
nelle reti locali per l'instradamento di dati e servizi dal server ai client 
e viceversa. 

IRC Acronimo di Internet Relay Chat, è un servizio che consente il 
dialogo tra utenti connessi a Internet tramite scambio di messaggi di 
testo in tempo reale. 

IRDA InfraRed Data Association Organizzazione interna 
zionale il cui scopo è quello di definire gli standard relativi alla 
trasmissione di informazioni e alla comunicazione fra dispositivi 
elettronici mediante un collegamento a raggi infrarossi. L'acroni- 
mo è di fatto diventato la sigla per indicare anche la tecnologia di 
comunicazione. 

IRDETO Sistema utilizzato per codificare le trasmissioni satellitari. 

IRQ - Interrupt ReQuest (richiesta d'interruzione) Rap- 
presenta un segnale di controllo proveniente da un dispositivo hardwa- 
re, come la tastiera oppure il controller del disco rigido, e indica che ta- 
le periferica richiede l'immediata attenzione da parte della CPU. 

ISA - Industry Standard Architecture (architettura di 
espansione Standard) Bus a 8 e 16 bit utilizzato nei vecchi com- 
puter per il trasferimento dei dati fra motherboard e schede d'espan- 
sione come modem interni o schede sonore. I connettori ISA sono di 
colore nero. Questo tipo di bus sta pian piano scomparendo, sostitui- 
to dal più veloce PCI. 

ISDN - Integrated Services Digital Network (rete nu- 
merica integrata nei servizi) Standard internazionale per 
convogliare sulla linea telefonica e ad alta velocità video e dati in 
formato digitale, usando interfacce comuni alle quali possono es- 
sere collegati diversi tipi di apparecchiature, come telefono, fax e 
computer. 

ISO - International Organization for Standardization 
oppure International Standards Organisation (Orga- 
nizzazione internazionale di standardizzazione) Ente 
ufficiale non governativo per la standardizzazione dei settori indu- 
striali diversi da quello elettrotecnico ed elettronico Ha contribuito in 
modo determinante a definire la relazione e le funzioni dei diversi 
protocolli in uso all'interno di una qualsiasi rete di computer. 

ISP - Internet Service Provider (fornitore di servizi In- 
ternet) Società che fornisce servizi legati a Internet, come l'accesso 
alla rete, l'hosting di siti Web e l'account di posta elettronica. 

ITUNES Player software multimediale sviluppato da Apple che, tra 




le altre cose, permette di acquistare musica on-line e trasferirla nella- 
memoria interna dell'iPod. 



JAR - Java ARchive (archivio Java) Tipo di file che raggrup- 
pa e comprime tutte le componenti che costituiscono una applet [Ve- 
di APPLET] Java. Questo tipo di formato è usato anche per installare 
applicazioni software sui cellulari. 

JAVA Linguaggio di programmazione orientato agli oggetti, ideato da 
Sun Microsystem con l'intento di facilitare lo sviluppo di applicazioni 
Web. Grazie alla Java Virtual Machine [Vedi JAVA VIRTUAL MACHINE], 
tutti i software scritti con questo linguaggio possono girare senza pro- 
blemi qualsiasi sia il sistema operativo utilizzato. 

JAVA APPLET [Vedi APPLET] 

JAVA BEANS Componente riutilizzabile per realizzare applicazioni Java 
in modo rapido. Spesso i beans vengono raggruppati in librerie e ri- 
lasciati liberamente su Internet. 

JAVA SCRIPT [Vedi Javascript] 

JAVA VIRTUAL MACHINE (Macchina virtuale Java) Inter 
prete realizzato per un determinato sistema operativo e che esegue 
le applicazioni Java garantendone quindi la perfetta compatibilità. 

JAVASCRIPT Linguaggio di programmazione semplificata (scrip- 
ting), più semplice da utilizzare rispetto al linguaggio Java da cui de- 
riva, ma è anche meno potente di quest'ultimo. Anch'esso necessita 
dell'interprete installato nel sistema operativo. 

JDBC - Java Database Connectivity (connessione a da- 
tabase ODBC da applicazioni Java) Permette ai programmi 

Java di colloquiare con database basati sul linguaggio SQL [Vedi SQL]. 

JDK - Java Development Kit (kit di sviluppo Java) Kit di 

sviluppo gratuito contenente tutte le librerie e gli strumenti necessari 
per programmare con il linguaggio Java. 

JITTER Effetto tremolio che causa fastidiosi disturbi nei segnali digi- 
tali ad alta frequenza. Può produrre lo sfarfallio del monitor, introdur- 
re rumori indesiderati in un file audio e la perdita di dati durante la lo- 
ro trasmissione in rete. 

JOYSTICK Dispositivo di input composto, in genere, da una leva che 
tramite appositi potenziometri permette lo spostamento del cursore sul 
monitor. Molto utilizzato nell'ambito videoludico, può essere dotato 
di uno o più pulsanti (fuochi) e rotelline (throttle) di controllo. 




o 



o 



o 



Jé 



12 



Il dizionario di Win Magazine 



Layout 



o 



o 



o 



JOKE Software del tutto innocuo che, se eseguito, simula un'azione 
dannosa per il computer, come la formattazione del disco rigido. So- 
no realizzati con il solo scopo di spaventare gli utenti con poca espe- 
rienza. In alcuni casi, però, alcuni antivirus li riconoscono come po- 
tenzialmente pericolosi. 

JOLIET Standard definito da Microsoft per la gestione del file system 
usato sui CD-ROM. Consente l'utilizzo di nomi dei file lunghi fino a 64 
caratteri. 

JPEG - Joint Photographic Expert Group (comitato uni- 
tario degli esperti fotografici) Inizialmente usato per indica 
re un comitato internazionale di esperti in materia fotografica e nella 
elaborazione delle immagini, indica un sistema di compressione del- 
le foto digitali che, pur non assicurando un'elevata qualità della ripro- 
duzione, genera ottimi risultati ad occhio nudo. 

JPG - Joint Photographic Group Suffisso utilizzato per iden- 
tificare le immagini compresse tramite l'algoritmo di codifica JPEG. 

JSCRIPT Linguaggio di scripting molto simile a Javascript adottato 
da Microsoft fin dalla versione 3.0 di Internet Explorer per la riprodu- 
zione di alcune animazioni presenti nelle pagine Web. 

JUMP (Salto) Nei linguaggi di programmazione indica un salto ad 
un gruppo successivo di istruzioni. Usato in un contesto Web, invece, 
indica l'azione di muoversi da una pagina ad un'altra cliccando su 
un'icona o un collegamento ipertestuale. 

JUMPER (Ponticello) Piccolo conduttore elettrico utilizzato per 
unire due parti di uno stesso circuito. Vengono usati sulle schede ma- 
dri per attivare o disattivare alcune particolari configurazioni hardwa- 
re, oppure negli hard disk per impostarli come Master o Slave. 




JVM [Vedi JAVA VIRTUAL MACHINE] 



K - Kilo Equivale a 1000 unità (nel contesto del sistema metrico de- 
cimale) oppure 1024 unità in un contesto informatico. 

K56FLEX Tecnologia utilizzata nei modem per la trasmissione da- 
ti a velocità di 56 Kbps. È stata ormai sostituita con il più efficiente 
protocollo V.90. 

KATMAI Nome in codice dato da Intel al progetto che ha portato al- 
la realizzazione del Pentium III. 



\k 




KB (KiloByte) Unità di misura della capacità di memorizzazione del- 
le periferiche di archiviazione di massa. Equivale a 1024 byte. 

Kb/sec (kilobit per secondo) Unità di misura equivalente a 
mille bit trasmessi in un secondo. 

KByte KB] 

Kbps -Kilobit per secondo [Vedi Kb/sec] 

KDE - K Desktop Environment Interfaccia grafica per il siste- 
ma operativo Linux, sviluppata e aggiornata da molti sviluppatori su 
base volontaria. È rilasciata sotto licenza Open Source ed è quindi di 
uso gratuito. 

KERBEROS Protocollo di autenticazione per l'accesso ai server Web 
basato su un sistema di crittografia a chiave simmetrica, sviluppato 
dal MIT (Massachusetts Institute of Technology). 

KERMIT Protocollo di compressione file per la trasmissione via 
modem che integra anche un sistema di controllo degli errori. Svi- 
luppato presso la Columbia University (New York) da Frank Da- 
Cruz e Bill Catchings. Deve il nome alla ranocchia parlante del 
"Muppet Show" di J.Henson. 

KERNEL (Nucleo) Parte centrale di una struttura a più livelli, che 
gestisce le operazioni fondamentali del sistema operativo, come ad esem- 
pio la ripartizione dei carichi di lavoro della CPU, ma gestisce anche le 
funzioni hardware del sistema. 

KEY (Chiave) Viene utilizzata nelle tecniche di cifratura dei messag- 
gi di testo in chiaro. La decifratura richiede la chiave che deve essere 
scambiata fra le due parti che comunicano. 

KEYFRAME (Fotogramma chiave) Singola immagine utiliz- 
zata per comporre le animazioni computerizzate. Da questa si rica- 
vano poi tutti gli altri fotogrammi intermedi. 

KEYLOGGER Software in grado di registrare tutto ciò che avviene 
nel computer: siti visitati, applicazioni utilizzate e tutti i tasti premuti 
sulla tastiera. Può essere utilizzato per monitorare le attività degli uten- 
ti, ma anche per rubare informazioni personali come password e nu- 
meri di carta di credito. 

KEYWORD (Parola chiave) Parola utilizzata per effettuare una 
ricerca tra i contenuti dell'hard disk o di quelli disponibili sul Web. 

KHz - KiloHertz Unità di misura della frequenza di funzionamen- 
to dei componenti elettronici che corrisponde a mille cicli al secondo, 
dove il singolo ciclo viene misurato in Hertz. 

KILL (Uccisione) Procedura utile per terminare forzatamente l'ese- 
cuzione di un processo o di una applicazione bloccata. 

KILOBIT Unità di misura che equivale a 1024 bit. 

KILOBYTE [Vedi KB] 

KIT (Corredo) Termine usato genericamente per indicare un in- 
sieme di componenti hardware, di strumenti o di software. 

KLAMATH Nome in codice del primo modello di processore Pen- 
tium Il sviluppato da Intel. 

KODAK PHOTO CD - Kodak Photo Compact Disc Stan- 
dard per il formato di memorizzazione delle immagini digitali su CD- 
ROM ideato da Kodak. 



L1/L2 Indica la cache di primo e secondo livello integrata direttamen- 
te nel core dei processori. 

LABEL (Etichetta) Nome utilizzato per identificare un'unità di- 



sco. Il termine indica anche le immagini stampate sulla parte su- 
periore di un CD/DVD. 

LAMER (Zoppo) Persona che cerca di imitare gli hacker più fa- 
mosi presentando conoscenze tecniche e informatiche che non ha. 
Nel campo informatico, il lamer utilizza programmi altrui creati per il mo- 
nitoraggio dei sistemi con lo scopo di introdursi in un computer e fa- 
re quanti più danni possibili. 

LAN - Locai Area Network (rete locale) Gruppo di compu- 
ter collegati tra loro in un'area locale (ad esempio un ufficio o 
un'abitazione) per lo scambio di dati e risorse hardware, come 
dischi e stampanti. 

LAN MANAGER - Locai Area Network Manager (ge- 
store di rete locale) Tecnologia realizzata da Microsoft e IBM per 
consentire la connessione tra sistemi operativi diversi. 

LANCIARE Avviare l'esecuzione di un programma allo scopo di 

usarlo. 

LANDSCAPE (Panorama) Indica quei monitor il cui lato più lun- 
go è quello orizzontale. 

LAPLINK Pacchetto di comunicazione utilizzato per trasferire e sin- 
cronizzare i file tra un computer laptop e un computer da tavolo o 
collegato in rete. 

LAPM Metodo utilizzato per il controllo degli errori durante il trasfe- 
rimento dati tra due modem. Prevede l'eventuale rinvio dei pacchet- 
ti di dati corrotti. 

LAPTOP Letteralmente, computer che sta sulle ginocchia. Indica ge- 
nericamente tutti i PC portatili che, per le loro ridotte dimensioni, pos- 
sono essere utilizzati dovunque ci si trovi. 




LARGHEZZA DI BANDA Misura della capacità di scambio dati fra 
computer collegati in rete. All'aumentare della banda, aumenta la ve- 
locità di trasmissione e ricezione dei dati. 

LARSEN (Effetto Larsen) Fischio acuto tipico di un sistema di am- 
plificazione riprodotto quando un microfono si trova in prossimità del- 
l'altoparlante. 

LASER - Light Amplification by Stimulated Emission 
of Radiation (amplificazione di luce tramite emissio- 
ne Stimolata di radiazioni) Viene utilizzato come elemento di 
lettura nei player CD/DVD e di scrittura nei masterizzatori. Ma anche per 
trasferire informazioni attraverso fibre ottiche e in alcuni modelli di 
stampanti per riscaldare il tamburo interno e fare in modo che la pol- 
vere d'inchiostro (toner) vi si attacchi per poter poi essere applicata 
sul foglio di carta e riprodurre le immagini o i testi desiderati. 

LASERJET Modello di stampante a tecnologia laser. 

LATENCY (Latenza) In una rete di computer è sinonimo di ritar- 
do nella trasmissione dati da un punto all'altro. Più genericamente, in 
un computer, indica i tempi di attesa per ottenere una risposta da par- 
te del sistema. 

LAYOUT (Schema) Disposizione dei vari elementi che compon- 
gono una pagina, quali testo, grafica, immagini, bordi, sfondi ecc. 



13 



Il dizionario di WinMagazine 



LCD 



LCD - Liquid Cristal Display (display a cristalli liquidi) 

Tecnologia utilizzata per la costruzione dei monitor. Tali dispositi- 
vi sono costituiti da due strati di materiale polarizzato che rac- 
chiudono una soluzione liquida. Una corrente elettrica fatta flui- 
re attraverso il liquido fa in modo che i cristalli che compongono 
tale sostanza si allineino in modo tale da bloccare il passaggio 
della luce e permettere quindi la corretta riproduzione delle imma- 
gini a video. 

LDAP - Lightweight Directory Access Protocol (proto- 
collo leggero di accesso alle directory) Protocollo Internet 
che permette, via browser, l'accesso a rubriche in cui sono elen- 
cate tutte le risorse di rete, compresi i nomi di gruppi dei destina- 
tari per la posta elettronica. Lo scopo finale è quello di realizzare 
una versione elettronica delle pagine gialle di tutta Internet e di 
tutte le persone che vi sono connesse, con la possibilità di ese- 
guire ricerche automatiche. 

LEAST SIGNIFICANT BIT (Bit meno significativo) In un 

sistema numerico posizionale come è quello binario, indica la cifra 
più a destra, cioè quella meno significativa. 

LED - Light Emitting Diode (diodo emettitore di luce) Com- 
ponente elettronico in grado di emettere una luce più o meno inten- 
sa con una bassissima emissione di calore. Viene utilizzato, ad esem- 
pio, per la costruzione di display a segmenti che visualizzano sempli- 
ci informazioni di tipo alfanumerico. 




LEECHER Utente delle reti di file sharing che scarica file senza da- 
re agli altri la possibilità di condividere il proprio materiale. 

LETTORE Dispositivo generico capace di leggere informazioni con- 
tenute su supporti di memoria di massa. 

LETTORE OTTICO - Optical Reader Indica un dispositivo in 
grado di leggere e decodificare dati digitali basato sulla tecnologia la- 
ser, oppure un sistema che riconosce automaticamente i caratteri 
stampati. 

LEVEL (Livello) In ambito informatico indica la "visibilità" di un lin- 
guaggio di programmazione, cioè quanto si avvicina alla comune 
grammatica. Per questo motivo, i linguaggi di programmazione pos- 
sono essere di alto o di basso livello. 

LIBRARY (Libreria) Insieme di programmi o routine (istruzioni) ai 
quali possono accedere le applicazioni installate nel computer per 
funzionare correttamente. In Windows le librerie sono costituite da fi- 
le con estensione .dll. 

LICENZA D'USO (Copyright) Autorizzazione al regolare utiliz- 
zo di un prodotto software. 

LIFO - Last In First Out (ultimo a entrare, primo a usci- 
re) Sistema di memorizzazione dati organizzato in modo che l'ultimo 
dato scritto è poi il primo ad essere letto. Le informazioni vengono 
quindi lette al contrario. 

LILO - Linux LOader (caricatore Linux) Software installato 

nel Master Boot Record [Vedi MBR] dell'hard disk che consente di 
scegliere se avviare il computer usando Windows oppure Linux. 

LINE FEED (Avanzamento riga) Comandi utilizzati per il con- 
trollo delle stampanti. 

LINEA DI COMANDO Modalità di utilizzo di un sistema opera- 
tivo che avviene impartendo i comandi direttamente dal prompt, 



come può essere il prompt del DOS nei sistemi Windows o la 
Konsole in ambinete Linux. Con l'avvento dei sistemi operativi 
dotati di interfaccia grafica, questa tecnica di utilizzo è ormai in 
disuso. 

LINGUAGGIO A BASSO LIVELLO (Low level language) 

Linguaggio di programmazione, come l'assembly, che utilizza un co- 
dice molto simile al codice macchina del PC. Essendo distante dalla gram- 
matica comune è estremamente difficile da utilizzare. 

LINGUAGGIO AD ALTO LIVELLO (High level language) 

Linguaggio di programmazione con istruzioni e sintassi più facilmen- 
te comprensibili dall'utente. I programmi scritti con un linguaggio di 
questo tipo, per essere eseguiti dal computer, devono comunque es- 
sere tradotti mediante i compilatori in linguaggio macchina. 

LINGUAGGIO ASSEMBLATORE (Assembly language) 

Linguaggio di programmazione di basso livello molto simile sintatti- 
camente al linguaggio macchina dell'elaboratore. Questo lo rende di 
difficile comprensione, ma molto efficiente in fatto di velocità d'elabo- 
razione. 

LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE - Query language 

Particolare linguaggio sintattico che semplifica la ricerca delle infor- 
mazioni durante le interrogazioni di un database. 

LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE - Programming 
language Linguaggio costituito da simboli, comandi e precise rego- 
le di grammatica utilizzato per fornire istruzioni al computer. Alcuni 
esempi sono il BASIC, il Cobol, il Pascal e il C++. 

LINGUAGGIO MACCHINA (Machine language) Linguaggio 
di basso livello basato su sequenze di numeri binari. Benché i program- 
mi realizzati siano molto veloci, è comunque difficilissimo da utilizza- 
re. Il linguaggio di programmazione più simile sintatticamente è l'as- 
sembly. 

LINGUAGGIO ORIENTATO A OGGETTI - Object Orien- 
ted Programming Linguaggio di programmazione che permette 
di suddividere il programma principali in sottoclassi (oggetti) in modo 
che le interazioni fra di esse portino al risultato finale. La programma- 
zione orientata agli oggetti è particolarmente adatta a realizzare inter- 
facce grafiche e permette di poter scrivere programmi utilizzando og- 
getti già esistenti. 

LINGUAGGIO SORGENTE - Source language È un qual- 
siasi linguaggio di programmazione usato per scrivere un programma, 
ma che deve ancora essere tradotto o interpretato per consentirne 
l'elaborazione da parte del computer. Il linguaggio sorgente (o codice 
sorgente) a volte viene rilasciato dal programmatore per consentire 
all'utente esperto di personalizzare o modificare il programma secon- 
do i propri gusti. 

LINK (Collegamento) Elemento grafico presente nelle pagine 
Web costituito da testo o immagini (nel caso di mappa sensibile al 
contesto) che permette di aprire la pagina o visualizzare la foto a cui 
il collegamento fa riferimento, consentendo così una navigazione mol- 
to dinamica e rapida. 

LINUX Sistema operativo gratuito sviluppato dallo studente norve- 
gese Linus Torvalds come variante più completa e semplificata dei 
sistemi UNIX. È molto usato in ambito universitario e di ricerca. 

LISP - LISt Processing (lista processi) Linguaggio di pro- 
grammazione ideato da John McCarthy che, pur essendo ad alto livel- 
lo, presenta i processi sotto forma di lista in modo da poter essere in- 
terpretati direttamente come dati. Il suo principale utilizzo è nell'am- 
bito dell'intelligenza artificiale in quanto è particolarmente veloce nel- 
l'esecuzione delle istruzioni. 

LISTA Sequenza di informazioni. 

LISTATO - Listing Indica l'insieme delle linee di codice che com- 
pongono un programma. 

LISTSERV Programma di gestione automatica delle mailing list. Vie- 
ne utilizzato per la risposta automatica alle e-mail e per distribuire 
nuovi messaggi. 



LISTSERV GROUP [Vedi Mailing List] 

LNB Low Noise Block Dispositivo posto nella posizione focale di 
una parabola per la ricezione di trasmissione televisive, radiofoniche 
o satellitari. 

LOAD (Carica) Indica l'atto di caricare informazioni in un compu- 
ter (o in memoria) da un'unità d'ingresso come può essere l'hard di- 
sk. 

LOADER (Caricatore) Componente software del sistema opera- 
tivo che ha come unica funzione quella di caricare nella memoria 
centrale i dati provenienti dalle periferiche. 

LOCK (Lucchetto) Protezione delle informazioni memorizzate in 
un computer da possibili cancellazioni o scritture accidentali. Impe- 
disce l'accesso ad un'area di memoria da parte di utenti non au- 
torizzati. 

LOG Tipo di file testuale creato in maniera automatica da alcune 
applicazioni o dai server Web per memorizzare le operazioni com- 
piute dall'utente. Nei server FTR ad esempio, si occupa di regi- 
strare gli accessi. 

LOGIN Procedura che l'utente deve eseguire per aprire una nuova ses- 
sione di lavoro su un computer su cui è presente un sistema opera- 
tivo multiutente come Windows. Prevede l'inserimento di uno userna- 
me e di una password di riconoscimento. 

LOGOFF Indica la fine di una connessione ad un sistema remoto ef- 
fettuata dopo la fase di logon [Vedi LOGON]. 

LOGON Procedura di connessione ad una rete locale o ad un altro 
computer che prevede una fase di autenticazione tramite l'inserimen- 
to di username e password di riconoscimento. 

LOGOUT Indica la procedura di disconnessione dal sistema opera- 
tivo multiutente al quale si era precedentemente acceduto tramite 
una fase di login [Vedi LOGIN]. 

LOGO (Parola, idea) Linguaggio di programmazione studiato 
per insegnare ai bambini l'uso del computer. I programmi realiz- 
zati con questo linguaggio consistono nel controllare una tartaru- 
ga immaginaria che si muove sullo schermo e disegna linee die- 
tro di sé. Rappresenta anche un simbolo grafico che individua 
un'azienda o un software. 

LOGIC BOMB (Bomba logica) Indica il particolare funziona- 
mento di un programma che si attiva solo nel momento in cui si ve- 
rifica una condizione prestabilita. La bomba logica può essere usata 
sia come metodo di offesa sia di difesa. In ogni caso, comporta la 
perdita di dati. 

LOL - Laughing out Loud (Ridendo sonoramente) Di- 
ventato un termine comune nel linguaggio di Internet e delle chat, 
serve ad indicare che si sta ridendo di gusto, sonoramente. 

LOOP (Anello) Indica qualsiasi ripetizione di procedure già ef- 
fettuate. Nella programmazione vengono stabilite delle precise 
condizioni di utilizzo che evitano il loop continuo che impedireb- 
bero l'interruzione del programma o dell'elaborazione in corso da 
parte dell'utente. 

LOSSY Termine usato quando si parla di algoritmi di compressio- 
ne dati. Indica la porzione delle informazioni che sono state scar- 
tate al fine di ottenere una riduzione dello spazio occupato da 
un file. È il contrario di lossless che indica una compressione sen- 
za perdita di dati. 

LOVELACE, ADA Studiosa inglese che nel 1843 concepì il con- 
cetto di programma. Considerata come la prima programmatrice della 
storia, il suo nome è stato usato per identificare il linguaggio di pro- 
grammazione usato dal ministero della difesa americano (lin- 
guaggio ADA). 

LPT - Line Printer Terminal Acronimo utilizzato per indicare 
una porta parallela. Tipico utilizzo di una LPT è per la connessione 
della stampante. 



o 



o 



o 



M 



14 



Il dizionario di Win Magazine 



Mbit 



LS-120 - Laser Servo-120 Tecnologia che permette di salva- 
re fino a 120 MB di dati su un particolare floppy disk, chiamato anche 
SuperDisk. 



o 



o 



o 




LSB [Vedi Least significant Bit] 

LSI - Large Scale Integration (integrazione a larga sca- 
la) Indica i chip che utilizzano fra 3.000 e 100.000 transistor. 

LUN - Logicai Unit Number (numero unità logica) Nume 
ro che identifica univocamente una delle periferiche che condivido- 
no lo stesso bus SCSI. 

LURK (annidato, nascosto) Nomignolo dato agli utenti che 
nei newsgroup si limitano a leggere i messaggi senza intervenire. 

LYNX Uno dei primi browser Web interamente testuale apposita- 
mente ideato per i vecchi sistemi operativi privi d'interfaccia grafica. 
Ancora sviluppato, supporta molte caratteristiche HTML e visualizza 
solo il contenuto testuale delle pagine Web. 

LZW - Lempel-Ziv-Wekh Algoritmo di compressione per i file 
grafici in formato GIF Permette di mantenere i dati qualitativamente 
invariati pur arrivando a un ottimo rapporto di compressione. 



M 



MAC - Medium Access Control (controllo di accesso al 
mezzo trasmissivo) Standard che contiene funzioni utili per l'as- 
segnazione di un indirizzo IP univoco ad ogni scheda di rete presen- 
te nella LAN o nello stesso computer (ad esempio, una ethernet e 
una Wi.Fi). 

MAC ADDRESS - Media Access Control address (indi- 
rizzo fisico) Si tratta dell'indirizzo di rete univoco registrato in mo- 
do permanente sulla scheda di rete e utilizzato dai router [Vedi ROU- 
TER] e dagli switch [Vedi SWITCH] per la consegna dei pacchetti all'in- 
terno della LAN. 

MACINTOSH Personal computer prodotto dalla Apple. Fin dalla sua 
nascita, nel 1984, ha riscontrato molto successo nelle applicazioni gra- 
fiche, nelle case editrici e nelle case di produzione musicale anche gra- 
zie all'ottima gestione dei segnali audio. 



\k 




MACRO Insieme di istruzioni personalizzate che un utente può crea- 
re per eseguire una sequenza di funzioni o procedimenti altrimenti 
ripetitivi. Una macro funziona solo con lo specifico programma con la 
quale è stata creata (esistono macro di Word, di Excel e di tutti i pro- 
dotti di produttività individuale). 

MAGNETO OTTICO Tipo di disco che usa un sistema di registra- 
zione ottico/magnetico e che permette di cancellare le informazioni re- 
gistrate e di registrarne di nuove al loro posto. 

MAIL BOMBING Tipo di attacco informatico, molto letale, che con- 
siste nell'inviare un'infinità di messaggi fino al punto d'intasare e bloc- 
care la mailbox della vittima. Può inoltre causare un DoS (Denial of 
Service), cioè l'interruzione di tutti i servizi gestiti sul server di posta che 
gestisce le caselle e-mail con potenziale perdita di dati. 

MAILBOX Casella postale elettronica utilizzata per ospitare i mes- 
saggi e-mail inviati al corrispondente indirizzo. 

MAIL ADDRESS (Indirizzo di posta) Codice identificativo di 
una casella postale "elettronica", riconoscibile dal particolare costrut- 
to sintattico del tipo mia.casella@mail.com. 

MAIL GATEWAY Computer dedicato alla gestione e allo scambio 
di e-mail tra sistemi di posta elettronica non compatibili tra loro. 

MAIL SERVER (Server di posta) Computer che raccoglie i 
messaggi di posta elettronica per conto di un gran numero di utenti 
collegati in Rete e accessibile con un indirizzo definito. 

MAILING LIST Metodo di comunicazione in cui uno stesso mes- 
saggio di posta elettronica viene inviato automaticamente ad una li- 
sta di destinatari interessati ad un particolare argomento. Esistono 
mailing-list praticamente su tutto, dalla programmazione, alla musica, 
al modellismo ecc. 

MAILREADER Conosciuto anche come "client di posta", è un 
software che permette di gestire i messaggi di posta elettronica che 
giungono nella propria mailbox. I più famosi sono Eudora, Outlook e 
Thunderbird. 

MAILTO Rappresenta un link [Vedi LINK] ad un indirizzo di posta elet- 
tronica, ad esempio: mailto:nome@dominio.it. Basta cliccarci sopra 
per attivare l'interfaccia di composizione di un nuovo messaggio con 
il proprio client di posta [Vedi MAILREADER] preferito. 

MAINBOARD (Scheda madre) Scheda su cui sono montati i 
componenti principali di un computer. È composta da un circuito stam- 
pato estremamente complesso su cui vengono saldati una serie di cir- 
cuiti integrati, di zoccoli e di connettori. Tutte le altre schede che ven- 
gono installate sul computer (espansione di memoria e dispositivi di 
ingresso e uscita) si collegano alla scheda madre attraverso uno spe- 
cifico bus [Vedi BUS]. 









JjL 


A 


li 






S^yr- HMj 


Pr 1 




rlfh. ( =C 


['^«tìBÉ 



MAINFRAME Computer di grandi dimensioni che lavora contem- 
poraneamente per decine o centinaia di utenti gestendo applicazio- 
ni molto importanti, come ad esempio la prenotazione dei voli aerei 
oppure la gestione degli sportelli di una banca. Ciascun utente collo- 
quia con il mainframe attraverso speciali terminali che trasmettono le 
richieste al computer centrale e visualizzano sul proprio schermo i ri- 
sultati forniti. 

MAIN MEMORY Memoria principale di un computer costituita 



da un insieme di locazioni ad accesso causale in cui sono memo- 
rizzati programmi o dati. La capacità della memoria centrale si mi- 
sura in byte. 

MALICIUS SOFTWARE Codice pericoloso probabile portatore di 
virus o simili. 

MALWARE Acronimo di MALicious softWARE [Vedi MALICIOUS 
SOFTWARE] 

MAME - Multiple Arcade Machine Emulator Software 
per personal computer in grado di emulare le vecchie piattaforme di 
gioco arcade. 

MAILAPI (MAPI) - Mail Application Programming In- 
terface (interfaccia di programmazione applicativa per 
la messaggistica) Interfaccia sviluppata da Microsoft per fornire 
alle applicazioni Windows un'interfaccia verso i vari sistemi di posta elet- 
tronica esistenti, senza avere vincoli rispetto all'ambiente in cui tale 
interfaccia dovrà funzionare. 

MAPPE CU CC ABI LI Immagini inserite in un documento iper- 
testuale che, se cliccate dall'utente, attivano nel browser il colle- 
gamento all'URL alla quale è abbinata quella particolare porzio- 
ne di figura grafica. 

MAPPARE L'atto di far apparire una porzione di memoria a un in- 
dirizzo diverso da quello vero (di solito questa tecnica viene utilizza- 
ta per accedere alla memoria estesa). 

MAPPING (Mappatura) Associazione logica tra l'identificativo 
di un disco disponibile sulla macchina locale (ad esempio la lettera D) 
e un volume (partizione, disco o insieme di dischi) disponibile sul ser- 
ver. Può essere temporanea o permanente. Serve a lavorare sul disco 
remoto vedendolo come se fosse un disco locale, senza dover tutte 
le volte ritrovare o ricostruire il percorso per raggiungerlo. 

MARK (Punto di riferimento o contrassegno) Tipo di pro- 
gramma che consente di valutare le caratteristiche e quindi l'efficien- 
za di un computer. Tali software sono più comunemente conosciuti co- 
me benchmark. 

MARKUP LANGUAGE Linguaggio tipografico che combina il te- 
sto con le informazioni riguardanti il testo stesso, come il colore e 
il tipo di font utilizzati. Queste informazioni aggiuntive vengono 
inserite usando i cosiddetti markup o tag. Il markup languages 
più famoso è sicuramente l'HTML, molto utilizzato per produrre 
le pagine Web. 

MASS STORAGE (Memoria di massa) Dispositivo di me 
morizzazione che permette di archiviare grandi quantità di dati facil- 
mente accessibili dalla CPU (ad esempio, nastro magnetico o disco 
ottico). 

MASTER/SLAVE Indica la configurazione hardware dei dischi 
rigidi installati nel computer. Il disco Master viene collegato al bus 
EIDE primario della scheda madre, lo Slave a quello secondario. La 
configurazione di un disco come unità master o slave è attuata me- 
diante interruttori e ponticelli [Vedi JUMPER] presenti sull'elet- 
tronica del drive. 

MATRICE ATTIVA Indica la tecnologia costruttiva dei monitor LCD 
(Liquid Crystal Display [Vedi LCD] in cui ogni pixel può essere acceso 
o spento individualmente. Questo permette di riprodurre immagini di 
qualità migliore sia fisse sia in movimento rispetto a quelli costruiti 
utilizzando una matrice passiva [Vedi MATRICE PASSIVA]. 

MATRICE PASSIVA Diversamente dai monitor LCD [Vedi LCD] a ma- 
trice attiva [Vedi MATRICE ATTIVA], in quelli costruiti con questa tec- 
nologia i pixel vengono accesi o spenti secondo uno schema a righe 
e colonne, generando immagini che presentano strisce e aloni sui 
bordi. 

MATRICE DI PUNTI Tipo di stampa che utilizza uno schema di pun- 
ti per formare i caratteri o le immagini sul foglio di carta. 

MB [Vedi MEGABYTE] 

Mbit [Vedi MEGABIT] 



15 



Il dizionario di WinMagazine 



Mbs 



Mbs [Vedi Megabit al secondo] 

MBR - Master Boot Record L'MBR è un piccolo software re- 
sidente nel settore d'avvio del disco rigido che consente al BIOS 
della scheda madre di caricare qualunque sistema operativo sen- 
za bisogno di sapere esattamente dove si trova all'interno della sua 
partizione. 

MCL - Microsoft Compatibility Labs Laboratorio Microsoft 
che rilascia certificati di compatibilità MHQL (Windows Hardware Qua- 
lity Labs) delle periferiche hardware con i propri software e sistemi 
operativi. 

MEGABIT Un milione di bit, oppure mille kilobit cioè 1.048.576 bit. 

MEGABIT AL SECONDO Unità di misura della velocità di trasmis- 
sione delle informazioni che transitano su una linea di comuni- 
cazione come può essere quella della nostra rete domestica LAN. 

MEGABYTE Un milione di byte, esattamente 1.048.576 byte quan- 
do si parla di memoria indirizzata da un microprocessore. Se si parla 
di velocità di trasmissione dati, invece, si usa l'approssimazione a 
1.000 kilobyte o a 1.000.000 byte. 

MEGAPIXEL Un milione di pixel [Vedi PIXEL]. 

MEMORIA CACHE (Memoria nascosta) Chip di memoria 
con una velocità di trasferimento dati particolarmente elevata in cui ven- 
gono temporaneamente depositate le istruzioni dei vari programmi 
in esecuzione. 

MEMORIA DI MASSA [Vedi Mass Storage] 

MEMORIA FISICA (o memoria reale) Comprende tutte le lo- 
cazioni di memoria scrivibili, di tutta la RAM installata sul sistema. Si trat- 
ta di quella parte di memoria fisica che è disponibile per le istruzioni 
e che viene chiamata memoria di sistema. 

MEMORIA RAM - Random Access Memory (memoria 
ad accesso casuale) Si tratta della memoria centrale del com- 
puter in cui vengono eseguiti i programmi e vengono elaborati i 
dati. La RAM è una memoria di tipo volatile, che perde tutti i da- 
ti quando si spegne il computer. È direttamente collegata alla CPU 
e non ha bisogno di nessuna intermediazione per essere con- 
sultata da quest'ultima. In genere è sotto forma di moduli inter- 
cambiabili (banchi) di tipo SIMM o DIMM, che ne permettono 
l'ampliamento. 




MEMORIA ROM - Read Only Memory (memoria a so- 
la lettura) Tipo di memoria in cui si possono leggere informazioni 
registrate dal costruttore. Il BIOS della scheda madre, ad esempio, è re- 
gistrato in un modulo di memoria ROM (EPROM, per l'esattezza [Vedi 
EPROM]) 

MEMORIA VIDEO Chiamata anche frame buffer, è quella usata nel- 
le schede grafiche per gestire i dati da visualizzare sullo schermo. Le 
tipologie di memoria sono: SDRAM, DRDRAM ed EDO RAM. A secon- 
da della memoria video è stato possibile incrementare sia la risoluzio- 
ne del monitor che il numero di colori riproducibili. 

MEMORIA VIRTUALE Consente alle applicazioni in esecuzione 
sul computer di vedere più spazio di memoria di quello che effettiva- 
mente corrisponde alla RAM installata. In questo modo è possibile 
eseguire programmi la cui dimensione eccederebbe la capacità del si- 
stema oppure diversi programmi contemporaneamente. 



MEMORY CONTROLLER (Controller della memoria) Di- 
spositivo che controlla l'accesso alla memoria di sistema da par- 
te del microprocessore e dei dispositivi di I/O come l'hard disk o 
il masterizzatore. 

MHS - Message Handling System Protocollo per lo scam- 
bio, la memorizzazione e la distribuzione dei messaggi di posta elet- 
tronica. 

MHTML - MIME (Multipurpose Internet Mail Exten- 
sions) HTML Un'estensione software che permette di inserire pa- 
gine HTML (HyperText Markup Language) all'interno di messaggi di 
posta elettronica conformi allo standard MIME. 

MICRON Unità di misura corrispondente a un milionesimo di me- 
tro oppure a un millesimo di millimetro. Viene spesso usata in elettro- 
nica per misurare le dimensioni dei singoli componenti all'interno di 
un circuito integrato. Gli attuali processori, usano transistor con dimen- 
sioni inferiori al micron. 

MICROPROCESSORE II cuore del computer, l'unità centrale o CPU 
[Vedi CPU], quella che esegue tutti i programmi e le istruzioni dell'u- 
tente. Si tratta di un circuito integrato ad alta complessità che esegue 
operazioni aritmetiche, logiche e di controllo all'interno di un personal 
computer. 

MIDI - Musical Instrument Digital Interface (interfac- 
cia digitale per gli strumenti musicali) Protocollo standard 
per scambiare informazioni sonore tra strumenti musicali e computer. 

MIME - Multipurpose Internet Mail Extensions (esten- 
sione multifunzione per rinvio di posta su Internet) 

Formato che permette di allegare diversi tipi di dati (file binari, imma- 
gini, audio, video e così via) a un singolo messaggio di posta elettro- 
nica. Si tratta tecnicamente di estensioni al formato SMTP 

MIRROR (Specchio) Server in grado di mantenere copie di file 
di un altro sito Internet. Si fa ricorso a questa tipologia di servizio per 
aumentare la velocità del traffico nel proprio ma anche per snellire i 
download dal sito originale. 

MMPEG-2 - [Ved MP3] 

MMX - MultiMedia eXtension Tecnologia sviluppata da In- 
tel che prevede 57 istruzioni comprensibili dalla CPU e che permetto- 
no di migliorare le prestazioni multimediali e di comunicazione dei 
processori Pentium II e Pentium III. 



MODEM - Modulatore- DEModulatore Hardware usato nel- 
la trasmissione dati che permette di trasformare i segnali analogici in 
digitali e viceversa, consentendo la comunicazione tra computer re- 
moti collegati su rete analogica (telefonica). 







pentiurn» 

ì:w w MMX™ nel 

3L27Hyi,BV 
■MAI.ÀY 
ILT432440-0571 
I&Q-B2-95 




MORPHING Effetto digitale che consiste nella trasformazione flui- 
da, graduale e senza soluzione di continuità tra due immagini di for- 
ma diversa. 



k® m 



a t 



MOTHERBOARD [Vedi Mainboard] 

MOV Formato dei file multimediali compatibili con il player Quick- 
Time. 

MP3 - MPEG- 2 Audio Layer-3 Tecnologia di compressione au- 
dio. Una canzone di media durata può essere compressa fino a oc- 
cupare solo 4/5 MB di spazio mantenendo una qualità molto eleva- 
ta, contro le diverse decine di megabyte del brano audio originale. 

MP4 - MPEG- 4 Part 4 Formato audio più evoluto dell'MP3 e 
ancora in fase di sviluppo. Verrà principalmente utilizzato per lo strea- 
ming audio. 

MPEG - Moving Picture Experts Group oppure Motion 
Picture Experts Group (comitato di esperti in tecnica ci- 
nematografica) Insieme di formati di compressione di dati mul- 
timediali. Lo standard MPEG intende realizzare un formato standard 
per la codifica dei flussi video e audio. 

MS-DOS - Microsoft Disk Operating System Sistema ope- 
rativo a 16 bit per PC, creato nel 1980. 

MULTIMEDIA Identifica, in generale, tutti quei contenuti multime- 
diali che riuniscono, video, audio, testo e immagini. 

MULTIMEDIALE Tecnologia che rende possibile la realizzazione di 
qualsiasi documento o gioco per computer che contenga testo as- 
sieme a suono, musica, immagini fisse e in movimento (audio), gra- 
fica e qualsiasi altra componente che richieda mezzi (media) diversi 
per essere riprodotta. Identifica anche i computer che dispongono di 
tecnologie come: monitor, scheda audio, altoparlanti, microfono, let- 
tore di CD-ROM o DVD-ROM, schede di sintonizzazione televisive e 
qualsiasi altra cosa adatta allo scopo. 

MULTITASKING (Multiattività) Sistema che permette di ese- 
guire più programmi o porzioni di programma (task) sullo stesso com- 
puter e nello stesso momento. 

MYSQL È un DBMS (Database management system) relazionale 
con codice aperto, composto da una parte client e una server. Gira 
su numerosi sistemi operativi (Windows, Linux ecc). 



o 



o 



o 



M 



le